Tutti Convocati

Follow Tutti Convocati
Share on
Copy link to clipboard

Con Carlo Genta e Pierluigi Pardo, lo sport appassiona e diverte. Le voci e i suoni del calcio. Una lettura ironica e coinvolgente degli avvenimenti dell'attualità sportiva, senza fanatismi e senza tecnicismi. Commenti, interviste e soprattutto il dibattito con gli ascoltatori, che sono tutti convoc…

Radio 24


    • Jan 22, 2023 LATEST EPISODE
    • weekdays NEW EPISODES
    • 859 EPISODES


    More podcasts from Radio 24

    Search for episodes from Tutti Convocati with a specific topic:

    Latest episodes from Tutti Convocati

    Trasmissione del 22 gennaio 2023

    Play Episode Listen Later Jan 22, 2023


    Juve, guai in vista?

    Play Episode Listen Later Jan 20, 2023


    Sono giorni di cambiamenti, di batoste, di lavoro, di riscatto e di lotta quelli che si stanno vivendo e che si attendono nella Juventus, in campo e in tribunale. Se le pagine delle procure non possono lasciare sereni con la procura che chiede 9 punti di penalizzazione per il caso plusvalenze, può strappare un sorriso la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia grazie al gol del ritrovato Chiesa. Appuntamento con la Lazio che ha battuto il Bologna con un gol di Felipe Anderson, mentre domenica sera i bianconeri se la vedranno in campionato con un'Atalanta in forma smagliante (ieri 5-2 allo Spezia nella coppa nazionale). Facciamo un trillo a Carlos Passerini appena tornato dall'Arabia Saudita dove ieri ha seguito quella che è (forse) l'ultima sfida in campo tra Messi e Ronaldo. Alla fine, l'amichevole dei petrodollari tra PSG e la rappresentativa di Al-Nassr e Al-Hilal, la vincono i francesi. Ora la battaglia è tra i qatarioti del Paris che vorrebbero rinnovare Messi e i Sauditi che vorrebbero portarlo in patria insieme a CR7. Con Umberto Zapelloni apriamo una piccola parentesi motoristica e convochiamo anche Roberto Lacorte, pilota di Cetilar Racing che si prepara alla 24h di Daytona.

    Supercoppa Inzaghiana

    Play Episode Listen Later Jan 19, 2023


    Inizia sempre per "I" e finisce per "iana". Supercoppa Italiana e Supercoppa Inzaghiana sono sinonimi di suono e di fatto, perchè sì, Simone Inzaghi ce l'ha fatta ancora: è la quarta volta che l'allenatore piacentino solleva questo trofeo con una sua squadra, come Lippi e Capello, la seconda consecutiva con l'Inter che ha mollato tre schiaffi al Milan in quel di Riyadh. E il Milan dov'era? Sicuramente non in campo, mai (o quasi mai) pervenuto quel Milan campione d'Italia che ha impressionato tutti lo scorso anno per qualità e lotta. Ne parliamo con Riccardo Trevisani che ha raccontato la finalissima su Canale 5 e con il nostro triste rossonero di Radio 24 Alessandro Milan. Tornano insistenti le voci di un possibile addio tra Zaniolo e la Roma, un addio che potrebbe arrivare già in questa sessione invernale di calciomercato. Cosa c'è di vero? Lo chiediamo a Luca Marchetti di Sky.

    Supercoppa d'Arabia

    Play Episode Listen Later Jan 18, 2023


    Questa sera, a Riyadh, si assegna il primo trofeo della stagione: Milan e Inter si giocano la Supercoppa Italiana, i nerazzurri per mantenerla, i rossoneri per mettere in bacheca un altro titolo firmatoPioli. Questo è quello che si giocano le due squadre, ma parleremo anche di quanto si sta giocando l'Arabia Saudita, investendo nello sport e portando in casa sua eventi e campioni. Ne parliamo con Pierluigi Pardo, Marco Bellinazzo e Gigi Di Biagio collegati da Riyadh e con Franco Ordine.

    In coda sulla Twingo

    Play Episode Listen Later Jan 17, 2023


    Subito in collegamento con Riyad da Tancredi Palmeri di Sportitalia per farci raccontare facce e parole delle conferenze stampa di Inzaghi e Pioli, alla vigilia della Supercoppa Italiana di domani sera. Ci raggiunge anche il tifoso milanista Marco Imarisio per conoscere le sue sensazioni sul momento dei rossoneri. Con lui parliamo anche del brutto risveglio dell'Italia del tennis, con Berrettini eliminato da Murray agli Australian Open.Indovinate su quale macchina è in coda sulla Pero-Cormano Leo Turrini? Ma naturalmente su una Twingo! Quella della canzone al vetriolo che Shakira ha dedicato al suo ex Piqué. Per questo, abbiamo convocato anche l'esperto di gossip spagnolo Filippo Maria Ricci che ci racconterà tutti i retroscena della burrascosa separazione della coppia.

    Il Napoli e poi le altre

    Play Episode Listen Later Jan 16, 2023


    Napoli-Juventus ha detto ufficialmente che c'è una squadra candidata seria alla vittoria dello scudetto e poi le altre, tra inciampi (vedi Juve o Milan a Lecce) e vittorie (Inter, Lazio, Roma e Atalanta). Primo convocato del lunedì è Massimo Mauro. La Roma batte 2-0 la Fiorentina con il tandem d'attacco Dybala-Abraham e Mourinho ribadisce che i rapporti con il ds Pinto sono onesti, onesti almeno quanto lui che dice che non ha la rosa che vorrebbe e non può avere gli acquisti che vorrebbe. Ne parliamo con il tifoso giallorosso Fabrizio Roncone, firma del Corriere. Gli otto gol rifilati alla povera Salernitana costano la panchina a Davide Nicola e rilanciano le ambizioni dell'Atalanta. È tornata la vecchia Dea? Lo chiediamo a Roberto Belingheri, giornalista de L'Eco di Bergamo.

    La capolista se ne va

    Play Episode Listen Later Jan 15, 2023


    Il Napoli sta facendo il vuoto: +10 sull'Inter e sulla Juventus, schiantata con una manita nell'anticipo del venerdì, e +9 dal Milan, irriconoscibile nel 2-2 di Lecce. Intanto mercoledì 18 gennaio incombe il derby d'Arabia in Supercoppa Italia tra le due milanesi. Cosa sta succedendo nell'ultima settimana ai rossoneri e come può uscirne la squadra di Pioli? Lo chiediamo a Franco Ordine, firma de Il Giornale. Con Massimo Paganin, ex difensore interista, analizziamo il cammino dei nerazzurri, capaci di vincere 8 delle ultime 10 partite, compreso l'1-0 di ieri sera contro il Verona. La Lazio vince a Sassuolo, ma perde Immobile, uscito per un risentimeno muscolare nel primo tempo: convocato Michele Plastino, direttore di Radio Sportiva. Gasperini mostra il nervo scoperto in conferenza stampa alla vigilia di Atalanta-Salernitana, sfida che sta per iniziare a Bergamo: convocato il giornalista Xavier Jacobelli, con cui apriamo anche il capitolo Juventus. La squadra di Spalletti sta dominando il campionato, ma come starà vivendo la piazza napoletana questo enorme vantaggio in classifica sulle dirette inseguitrici? Scopriamolo insieme a Maurizio De Giovanni, grande tifoso azzurro. Dalle stelle alle stalle. L'umore in casa juventina è nerissimo dopo la batosta subita venerdì e Allegri torna ad essere sulla graticola: sondiamo l'umore in casa della Vecchia Signora con Guido Vaciago, direttore di Tuttosport. Questa sera la Roma scende in campo all'Olimpico contro la Fiorentina, dovendo fare a meno di Zaniolo, con Lazio e Atalanta nel mirino: convocato Massimo Caputi. Questa notte iniziano gli Australian Open di tennis: i primi italiani ad esordire saranno Sinner, Sonego, Musetti e la Cocciaretto. Ne parliamo con Vincenzo Martucci.

    Napoli-Juve, roba da toscani

    Play Episode Listen Later Jan 13, 2023


    Un botta e risposta tra toscani in conferenza stampa che già da solo vale il biglietto di questo Napoli-Juve di questa sera. Partiamo da qui con un altro toscano che conosce bene Allegri e Spalletti, Sandro Sabatini di Sport Mediaset. Ci raggiunge anche da Napoli Antonio Giordano del Corsport. Stessa regione di Lucio e Max, ma campionato diverso. Per la serie Italians do it better, convochiamo dalla Turchia Francesco Farioli, allenatore dell'Alanyaspor che si prepara ad affrontare il Galatasaray di Icardi e Mertens. In Eurolega la Virtus va ko (con polemiche arbitrali) contro l'Olympiacos e questa sera tocca all'Olimpia Milano contro lo Zalgiris, al commento per Sky Andrea Meneghin, oggi convocato.

    Il Toro incorna il Milan

    Play Episode Listen Later Jan 12, 2023


    Adopo... anzi all'anno prossimo. È quello che potrebbe dire il Milan alla Coppa Italia che ieri sera ha salutato ai supplementari. Passa il Torino con il gol di Michel Adopo, francese classe 2000. Per i rossoneri però, non c'è tempo di leccarsi le ferite: prima il Lecce sabato in campionato e poi si vola a Riad per la Supercoppa Italiana contro l'Inter. Della serata di ieri parliamo con Franco Ordine, Fabrizio Biasin e col presidente del Toro Urbano Cairo. E nel frattempo che succede sul mercato? Lo chiediamo aLuca Marchetti di Sky Sport.

    Inter, ci pensa Acerbi

    Play Episode Listen Later Jan 11, 2023


    Un ottavo di fatica in Coppa Italia per l'Inter a San Siro, contro il Parma del vecchio (ma sempre buono) Buffon: prima si ritrova in svantaggio 1-0 col gol di Juric, poi agguanta il pari con Lautaro. Templi supplementari, tempi maturi per un altro uomo maturo, quindi tempi Acerbi che infila il 2-1 definitivo con un colpo di testa quasi da fuori area. E nel frattempo a Milano tramonta ancora l'idea stadio. Ne parliamo col tifoso nerazzurro Beppe Severgnini. La Milano del calcio (almeno da una parte) può sorridere, quella del basket un po' meno, perché arriva l'ennesima sconfitta in Eurolega per Milano. E alla Virtus non va meglio... il punto sulla serataccia delle italiane della palla a spicchi con Andrea Tosi della Gazzetta. C'eravamo tanto amati... Ancelotti e Gattuso si affrontano con Real e Valencia in Supercoppa di Spagna e le dichiarazioni della vigilia lasciano trasparire vecchie ruggini non eliminate dopo l'avvicendamento sulla panchina del Napoli. Intanto, in Francia impazza la bufera sul Presidente Federale Le Graet, sospeso dopo le accuse di molestie sessuali e alcune infelici uscite su Zidane e Benzema. Pagina bollente di esteri con Filippo Maria Ricci da Madrid e Danilo Ceccarelli da Parigi.

    Chi è l'anti Napoli?

    Play Episode Listen Later Jan 10, 2023


    Oggi torna la Coppa Italia, ma la domanda che ci resta da questo weekend di campionato è... esiste un anti Napoli? Lo chiediamo agli ascoltatori e al nostro ospite Andrea Di Caro, vicedirettore Gazzetta dello sport.Mentre Leo Turrini è in coda sulla Pero-Cormano, inizia a compilare l'album delle figurine Panini 2022-2023, ma la sua preferita resta sempre quella del baffo dello Zio Beppe Bergomi e noi glielo abbiamo convocato.

    Roma beffa Milan

    Play Episode Listen Later Jan 9, 2023


    Con il 2-2 di San Siro la Roma frena la corsa del Milan che ora condivide il secondo posto con la Juventus. Il Napoli, intanto, si rialza subito dopo la batosta contro l'Inter e vince 2-0 a Marassi contro la Sampdoria. L'attesa per Napoli-Juve di venerdì sera è già iniziata. Ne parliamo col direttore Corsport Ivan Zazzaroni, col tifoso rossonero Carlo Pellegatti e con il partenopeo Maurizio De Giovanni. Infine facciamo gli auguri a Coach Dan Peterson che oggi compie 87 anni, proprio come la sua vecchia cara Olimpia Milano.

    Trasmissione del 08 gennaio 2023

    Play Episode Listen Later Jan 8, 2023


    Trasmissione del 06 gennaio 2023

    Play Episode Listen Later Jan 6, 2023


    L'Inter la riapre

    Play Episode Listen Later Jan 5, 2023


    Il colpo di testa di Dzeko nella notte di San Siro tiene aperti i giochi per il campionato, provocando la prima caduta del Napoli di Spalletti che sente il fiato delle inseguitrici: dietro vincono anche Milan, Juventus e Roma. La Lazio, invece, inciampa contro un ottimo Lecce che rimonta da 0-1 a 2-1. Unico neo della serata del Via del Mare, i cori razzisti di pochi tifosi laziali contro il difensore dei salentini Umtiti. Anche di questo parliamo con il Presidente dell'US Lecce, Saverio Sticchi Damiani, mentre con Mister Gianni De Biasi e con Nando Orsi approfondiamo tutti gli altri temi della giornata di ieri.

    Tutti in campo!

    Play Episode Listen Later Jan 4, 2023


    Come una vecchia domenica senza spezzatino su tutto il weekend. Come se fosse la prima giornata di campionato, dopo due mesi di sosta. Come ritroveremo le squadre di Serie A in campo dopo il Mondiale? La prima risposta ce la dà il Milan contro la Salernitana. Ne parliamo con Xavier Jacobelli e l'ex portiere rossonero Mario Ielpo. Subito un big match che piò dire molto sulla lotta scudetto: Inter-Napoli a San Siro ci farà capire se i nerazzurri possono ancora nutrire speranze di rimonta e se i partenopei stanno davvero giocando un altro campionato rispetto alle altre. Ci proiettiamo sulla partita con l'ex interista Ciccio Colonnese e con Antonio Giordano del Corriere dello sport.

    Martedì di vigilia

    Play Episode Listen Later Jan 3, 2023


    Può sembrare un venerdì o un sabato di vigilia di campionato, invece è solo martedì e domani ci prepariamo ad una giornata piena di calcio che culminerà con il big match Inter-Napoli. Oggi girandola di conferenze stampa degli allenatori e commentiamo le loro parole con i nostri convocati: Andrea Di Caro della Gazzetta e Umberto Zapelloni. Tanta curiosità anche per la ripresa della Juve chiamata a gestire le assenze, gli argentini appena rientrati e una situazione societaria non facile. Riuscirà Allegri a compattare la squadra e a condurla indenne a fine campionato? Lo chiediamo al tifoso Claudio Zuliani. Anche il 2023, Leo Turrini lo inizia in coda sulla Pero-Cormano. Ascoltiamo il suo ricordo di Pelé, nel giorno dei suoi funerali.

    Serie A...dove eravamo?

    Play Episode Listen Later Jan 2, 2023


    Dopo una settimana di pausa natalizia, riprendono le convocazioni per prepararci al ritorno del campionato tra due giorni. Appunto, dove eravamo rimasti? Riprendiamo il filo della Serie A con il direttore del Corriere dello sport Ivan Zazzaroni. Nel frattempo, altri campionati sono già ripartiti, con anche le prime sorprese: dal pari del City con l'Everton, alle sconfitte del PSG e del Tottenham di Conte. Ne parliamo con Stefano Boldrini, firma del Messaggero.Oggi è anche la prima giornata di questa finestra di mercato invernale. Il primo squillo lo ha dato il Milan con l'ingaggio del portiere colombiano Vasquez. Cos'altro dobbiamo aspettarci? Lo chiediamo a Michele Criscitiello, direttore di Sportitalia.Chiudiamo con il basket, perchè questa sera a Bologna va in scena il derby d'Italia Virtus-Olimpia di Serie A. Convocato Guido Bagatta, a bordocampo per la diretta tv su canale Nove.

    Trasmissione del 01 gennaio 2023

    Play Episode Listen Later Jan 1, 2023


    Tutti Convocati del 25 dicembre 2022

    Play Episode Listen Later Dec 25, 2022


    Natale Rosso Ducati

    Play Episode Listen Later Dec 23, 2022


    Ultime chiacchiere mondiali prima della pausa natalizia: le facciamo con Jacopo Savelli che non vede l'ora di riaccogliere nella Roma il suo Paulino Dybala campione del mondo e con Andrea D'Amico che ci racconta il Mondiale che ha vissuto. Vi lasciamo con un regalo da parte di Mister Genta. Voci dalla festa Bolognese della Ducati: dai piloti campioni del mondo Bagnaia e Bautista, all'ad Claudio Domenicali all'amico gazzettaro Paolo Ianieri.

    Banchetti e Banchero

    Play Episode Listen Later Dec 22, 2022


    Polemiche per la battuta sui 5 euro di Zhang alla festa di Natale dell'Inter, mentre il Milan deve fare i conti con l'ennesimo problema fisico di Maignan: convocati Fabrizio Biasin, firma di Libero, e Franco Ordine de Il Giornale. L'ex rugbista italo-argentino Martin Castrogiovanni ci racconta come ha vissuto il mondiale vinto dall'Albiceleste, tra tensione e gioia finale. Con Guido Bagatta parliamo di basket, tra la situazione in casa Olimpia, e l'ennesima notte da star di Banchero.

    Il Mondiale ha fatto bene?

    Play Episode Listen Later Dec 21, 2022


    Archiviato Qatar 2022, oggi siamo a due settimane esatte dalla ripartenza del campionato. Alcune squadre ritroveranno i finalisti, come Lautaro, Di Maria, Giroud...altri giocatori invece hanno terminato già da qualche settimana la loro esperienza mondiale, come molti nazionali del Napoli. Un vantaggio? Ne parliamo con l'ex nerazzurro Massimo Paganin e con Max Gallo, direttore del Napolista. Alla fine, la cosiddetta norma salva-calcio è passata, con soddisfazione del senatore Lotito, tra i principali fautori della misura. Marco Bellinazzo ci spiega in cosa saranno favorite le società di calcio grazie a questo pezzo di Manovra. Per chiudere, il punto sulla Coppa del mondo di sci con Flavio Vanetti del Corriere della sera.

    La tunica della discordia

    Play Episode Listen Later Dec 20, 2022


    La folla di Buenos Aires festeggia l'Albiceleste, ma anche Parigi accoglie fieramente la sua Nazionale. Invece noi ci appassioniamo al dibattito sulla tunica qatarina indossata da Messi durante la premiazione. Chiediamo a Filippo Maria Ricci se anche in Spagna il dibattito è acceso, mentre CR7 si allena a Valdebebas in attesa di delineare il suo futuro. Con Leo Turrini in coda sulla Pero-Cormano consoliamo il francese Benoit Cauet dopo la finale persa con l'Argentina.

    Argentina Campeon!

    Play Episode Listen Later Dec 19, 2022


    Dopo una delle finali più belle della storia della Coppa del Mondo di calcio, l'Argentina vince la Tercera, trascinata da un Messi mai così ispirato, probabilmente da quel D10S che oggi è invocato dagli argentini (e non solo) di tutta la terra. Ci ha accompagnato per tutto il Mondiale, non potevamo non far cantare "Muchachos" anche oggi al nostro amico Albiceleste Daniel Martinez. Anche questa partita, dopo il 2-2 dei tempi regolamentari è finita ai supplementari (3-3) e poi ai rigori. Ma com'è tirare un rigore in una finale? Lo chiediamo a Federico Bernardeschi, attaccante del Toronto e della nostra Nazionale Campione d'Europa 2020: suo è stato l'ultimo rigore segnato dagli Azzurri a Wembley, prima dell'errore di Jorginho e della parata decidiva di Donnarumma. Come si è svegliata oggi la sconfitta Francia? Lo chiediamo al nostro corrispondente da Parigi Danilo Ceccarelli

    Per la Coppa e per la Storia

    Play Episode Listen Later Dec 18, 2022


    Specialone di Tutti Convocati Weekend dedicato alla finale dei Mondiali 2022: si affrontano l'Argentina diLeo Messi e la Francia di Kylian Mbappè. L'atto conclusivo con i due giocatori più forti della competizione con la Storia, con la S maiuscola, nel mirino per entrambi i calciatori del Paris Saint-Germain: l'argentino con la possibilità di entrare nella leggenda come Maradona, il francese per eguagliare Pelè con due Coppe del Mondo vinte prima di compiere 24 anni. Durante queste tre ore sentiamo allenatori, ex giocatori, e giornalisti, ricreando il nostro Bar Sport per vivere insieme a voi una finale che, comunque vada, resterà memorabile. Per sempre.

    I Mondiali di Infantino

    Play Episode Listen Later Dec 16, 2022


    Aspettando la finale di domenica tra Francia e Argentina, fa discutere la conferenza stampa del Presidente FIFA Infantino che, oltre a tornare sul tema diritti umani e civili, ufficializza l'arrivo nel 2025 del Mondiale per club a 32 squadre. Legittimo farsi domande sull'affollamento dei calendari, considerando anche l'allargamento del numero di squadre di Champions e Mondiale. Di tutto questo parliamo con Fabrizio Biasin, Franco Ordine e col nostro inviato in Qatar Dario Ricci che ha assistito alla conferenza stampa del numero uno del calcio mondiale. Santos ha salutato il Portogallo e la Federazione vorrebbe Mourinho. Ma Mou e la Roma vorrebbero anche il Portogallo? Lo chiediamo alla giornalista portoghese Claudia Garcia e a Massimo Cecchini della Gazzetta.

    E Francia-Argentina sia!

    Play Episode Listen Later Dec 15, 2022


    La favola della Cenerentola Marocco finisce qui, con i due gol di Theo Hernandez e Muani che mandano la Francia in finale contro l'Argentina e i ragazzi di Regragui a giocarsi la finalina del terzo-quarto posto con la Croazia. Ne parliamo con Mister Gianni De Biasi e con il nostro inviato a Doha Dario Ricci. Con Danilo Ceccarelli, corrispondente di Radio 24 da Parigi, vediamo invece come si è svegliata la Francia all'indomani dell'atteso "derby" col Marocco. È arrivato questa mattina il parere della Corte Ue che giudica non contrarie al diritto comunitario le norme Uefa sul tema Superlega. Ci spiega tuttoMarco Bellinazzo del Sole 24 Ore. Chiudiamo con Alessia Filippi per fare il punto sul medagliere Italia nei Mondiali di nuoto in vasca corta di Melbourne.

    I Muchachos di Messi

    Play Episode Listen Later Dec 14, 2022


    Per il suo ultimo Mondiale Lionel Messi ha scacciato tutti quei demoni che lo avevano tormentato in passato nella sua avventura Albiceleste, veste la maglia del leader, si prende la squadra sulle spalle e la porta dritta in finale. I Muchachos di Scaloni battono 3-0 la Croazia di Modric: la festa è incontenibile, anche tra le gente di Napoli, quella città che con Buenos Aires ha un filo diretto, invisibile ed eterno di nome Diego. Ne parliamo con il giornalista argentino Daniel Martinez e con lo scrittore napoletano Maurizio De Giovanni.Poi parentesi qatarina con il procuratore Andrea D'Amico che ci racconta il suo Mondiale e col nostro inviato Dario Ricci per gli ultimi aggiornamenti su Francia-Marocco.

    Inizia l'era Vasseur

    Play Episode Listen Later Dec 13, 2022


    Nei momenti cruciali, tipo quando iniziano le semifinali del Mondiale, è d'obbligo la convocazione di Mister Paolo Condò. Questa sera uno tra Messi e Modric andrà a casa. Le ultime dal Qatar ce le riferisce il nostro inviato Dario Ricci. Ci colleghiamo con Leo Turrini in coda sulla Pero-Cormano mentre va ad accogliere il nuovo team principal di Maranello: è ufficiale l'inizio della nuova era Vasseur in Ferrari. Se il Cavallino non riserva tante soddisfazioni per il nostro Leo, non si può dire lo stesso di altri suoi amici: da Greg Paltrinieri che oggi conquista un oro nei 1.500 stile ai mondiali in vasca corta a coach Andrea Anastasi fresco campione del mondo di volley per club con la sua Perugia. Lo convochiamo sulla via di ritorno dal Brasile.

    Aspettando le semifinali

    Play Episode Listen Later Dec 12, 2022


    Andiamo a Parigi a disturbare Marco Imarisio del Corriere, mentre lucida le sue racchette da tennis, in attesa delle emozionanti semifinali che ci attendono. In Francia tanto fermento (si spera non troppo) per l'incrocio con il Marocco. Coach Dan Peterson è sbarcato su Tik Tok e oggi spiegherà come si usa ai boomer Pier Pardo e Mister Genta. Chiudiamo con Dario Ricci dal Qatar che ci aggiorna sulle conferenze stampa della vigilia di Argentina-Croazia.

    La stella del Mondiale

    Play Episode Listen Later Dec 11, 2022


    Continua a volare il Marocco. Anche ai quarti di finale, gli uomini di Regragui sorprendono ed eliminano il Portogallo di Cristiano Ronaldo. Intanto la Francia conferma la maledizione inglese nella Coppa del Mondo grazie ad un'incornata del solito Giroud: convocato mister Alberto Zaccheroni. Convocato anche Filippo Maria Ricci, corrispondente della Gazzetta dello Sport, per parlare dei Leoni dell'Atlante e di come, nonostante la maggioranza dei giocatori non sia nata in Africa, ci sia questo attaccamento viscerale ai colori della patria. Ci raggiunge telefonicamente anche il nostro Dario Ricci, che ieri sera ha assistito dal vivo alla più bella partita del Mondiale, Inghilterra-Francia. Perché la nazionale inglese, quando arriva il momento decisivo di un Campionato Mondiale o di un Europeo non riesce mai a vincere? Lo chiediamo a Stefano Boldrini. Intanto un'Argentina molto nervosa, con un Messi mai visto così teso, raggiunge la semifinale dopo una battaglia all'ultimo sangue contro l'Olanda e ora attende di sfidare la Croazia martedì: convocato il giornalista argentino Daniel Martinez. A pochi giorni dalle semifinali, convochiamo Xavier Jacobelli per fare un bilancio insieme a lui del Mondiale disputato fino a questo momento dagli "italiani", calciatori stranieri che militano in Serie A. Il fado, musica popolare portoghese, è nota per essere nostalgica, triste e malinconica. Niente di più indicato per raccontare l'addio al sogno mondiale di Cristiano Ronaldo, eliminato dal Marocco e uscito dal campo in lacrime: ne parliamo con Massimo Franchi, firma di Tuttosport, profondo conoscitore delle vicende di CR7.

    Qatar2022, via ai quarti

    Play Episode Listen Later Dec 9, 2022


    Oggi alle 16 il pallone riprende a rotolare sui campi del Qatar per i quarti di finale del Mondiale. Si parte con Croazia-Brasile e poi sarà il turno di Olanda-Argentina. Riconvochiamo Filippo Maria Ricci per tornare anche sull'addio di Luis Enrique alla Roja. Ci colleghiamo poi con il nostro inviato in Qatar Dario Ricci, reduce dalle conferenze stampa dei ct di questa mattina: attenzione in particolare alle dichiarazioni di Santos sul caso Ronaldo che tiene ancora banco.ConAntonio Dipollina di Repubblica parliamo di che Mondiali stiamo vedendo in tv, tra le telecronache piene di passione di Adani e le gag del Circolo dei Mondiali.Chiudiamo con Davide Pessina, talent di Eurolega di Sky Sport, per commentare la crisi dell'Olimpia Milano che, con la sconfitta di ieri col Panathinaikos, arriva all'ottava sconfitta consecutiva nella competizione europea.

    Due di picche al calcio

    Play Episode Listen Later Dec 8, 2022


    Con il direttore del CorSport Ivan Zazzaroni partiamo dalla notizia del giorno, ossia l'addio di Luis Enrique alla Nazionale Spagnola. Al suo posto la Federazione ha scelto un altro Luis, De La Fuente, fino ad ora tecnico dell'Under 21. Ci colleghiamo poi con il nostro inviato in Qatar Dario Ricci, oggi presente alle conferenze stampa dei protagonisti dei primi match dei quarti di finale del Mondiale. Il Governo dice no alla rateizzazione senza interessi e senza sanzioni dei debiti dei club di Serie A. Lo ha ufficializzato ieri il Ministro dello sport Abodi ed è quello che auspicava anche il senatore e leader di Italia Viva Matteo Renzi, oggi ospite ai nostri microfoni.Ma il tifoso bianconero Massimo Zampini come sta vivendo queste giornate di articoli di giornale, intercettazioni e caos attorno alla sua Juventus?

    Golpe marocchino

    Play Episode Listen Later Dec 7, 2022


    Appena atterrato dal Qatar, viene a trovarci negli studi di Radio 24 Filippo Maria Ricci per parlare dei due grandi sconfitti della giornata di ieri: da un lato la Spagna che perde ai rigori con la sorpresa Marocco, dall'altro Cristiano Ronaldo che ha assistito dalla panchina al successo per 6-1 del suo Portogallo contro la Svizzera. Per la verità, l'amareggiato CR7 in campo ci è anche entrato, ma ormai aveva fatto tutto il suo piccolo erede Gonçalo Santos, autore di una tripletta. Nel frattempo, dall'altra parte del mondo, Pozzecco è a Orlando in missione Azzurro Banchero. Simone Sandri ha seguito l'incontro tra il fenomeno dei Magic e la Federazione italiana e ci racconta com'è andata.

    Dança do Brasil

    Play Episode Listen Later Dec 6, 2022


    La Corea del Sud si arrende alla samba del Brasile che ritrova Neymar e segna quattro gol, tra cui un'altra perla di Richarlison, protagonista anche dell'ormai virale dança do pombo, ossia la danza del piccione ballata ieri anche dal Professore Tite. Convochiamo un esaltatissimo Andersinho Marques. La Croazia vince ai rigori grazie alle tre parate di Livakovic e spegne i sogni dei Samurai del Giappone. Il nostro amico Cesare Polenghi che lavora a Tokyo come giornalista sportivo, ci racconta come l'hanno presa i giapponesi. Mentre è in coda sulla Pero-Cormano, Leo Turrini si esercita a ballare la danza del piccione, in compagnia dell'avvocato portierone Mario Ielpo.

    Giroud si gira, Mbappè si esalta

    Play Episode Listen Later Dec 5, 2022


    Tre gol a testa contro Polonia e Senegal: Francia e Inghilterra volano ai quarti dove si affronteranno questo sabato. Una sfida affascinante di cui parliamo con Massimo Mauro e Stefano Boldrini. Ritroviamo anche un Carlo Pellegatti esaltatissimo da questo Giroud in versione Mondiale.

    Trasmissione del 04 dicembre 2022

    Play Episode Listen Later Dec 4, 2022


    Illustri eliminate

    Play Episode Listen Later Dec 2, 2022


    Spagna, Croazia e le sorprese Giappone e Marocco. Queste le quattro qualificate di ieri, una giornata di Mondiale che ha fatto due vittime illustri: il Belgio e la Germania, ancora una volta fuori ai gironi. Una serata sulle montagne russe, gol dopo gol. Riviviamola insieme a Filippo Maria Ricci al seguito della Spagna in Qatar e con il giornalista tedesco Oliver Birchner. Con il nostro Marco Bellinazzo, facciamo il punto sull'inchiesta che coinvolge la Juventus, con nuovi dettagli che emergono dalle pagine del Sole 24 Ore di oggi. Belgio condannato all'uscita dal Mondiale anche dagli errori di Lukaku, ieri disperato a fine partita. Ne parliamo con Fabrizio Biasin che lo conosce bene.

    Szczesny para tutto

    Play Episode Listen Later Dec 1, 2022


    Partiamo dalle ultime qualificate agli ottavi: avanti la sorpresa Australia e poi Argentina e Polonia salvata dal para-tutto Szczesny che nega la rete a Messi. Convochiamo l'ex portierone Stefano Sorrentino che sa cosa significa parare un rigore ad un mostro del calcio...remember CR7? Fiesta Argentina per il passaggio del turno! Facciamo cantare in diretta il nostro amico albiceleste Daniel Martinez. Il comunicato di Del Piero e le parole di disponibilità di Trezeguet. Ci sarà spazio nella pratica, oltre che nei sogni dei tifosi, per i grandi ex bianconeri nella Juve che sarà? Ne parliamo con Claudio Zuliani.

    Il futuro della Juve e di CR7

    Play Episode Listen Later Nov 30, 2022


    Entro fine settimana arriveranno le richieste di rinvio a giudizio per i manager della Juventus: convocato Max Nerozzi, firma del Corriere della Sera, con cui parliamo del futuro societario e sportivo della Vecchia Signora. Con la giornalista portoghese Claudia Garcia parliamo della possibilità che Cristiano Ronaldo accetti l'offerta monstre dell'Al-Nassr: 200 milioni di euro all'anno tra ingaggio e accordi pubblicitari. La fase a gironi dei Mondiali volge alla fase finale. L'Argentina, che deve ancora conquistare il pass per gli ottavi, scende in campo questa sera contro la Polonia: convocato Marco Rossi, ct dell'Ungheria.

    Agnelli sacrificali

    Play Episode Listen Later Nov 29, 2022


    Poteva essere una tranquilla serata di Mondiale davanti alla tv, senza troppe sorprese, con il Brasile e poi il Portogallo di CR7 già qualificati agli ottavi...e invece è venuta giù la Juventus, con le dimissioni del Cda e del presidente Agnelli. E ora che succede? Ne parliamo col direttore di Tuttosport Guido Vaciago. Poi, il day after dei tifosi con il bianconero Massimo Giletti. Ma non è stato sacrificato solo un Agnelli sull'altare dei conti e dei risultati di casa Elkann...è ufficiale anche il sacrificio dell'agnello Binotto, in carica in Ferrari fino al 31 dicembre, poi si vedrà...la Pero-Cormano di Leo Turrini non è mai stata così trafficata di dimissionari.

    Claim Tutti Convocati

    In order to claim this podcast we'll send an email to with a verification link. Simply click the link and you will be able to edit tags, request a refresh, and other features to take control of your podcast page!

    Claim Cancel