Podcasts about Poi

  • 1,169PODCASTS
  • 5,106EPISODES
  • 38mAVG DURATION
  • 5WEEKLY NEW EPISODES
  • Nov 14, 2022LATEST

POPULARITY

20152016201720182019202020212022

Categories



Best podcasts about Poi

Show all podcasts related to poi

Latest podcast episodes about Poi

La Zanzara
La Zanzara del 14 novembre 2022

La Zanzara

Play Episode Listen Later Nov 14, 2022


Cruciani è dalla parte di Enrico Montesano dopo il suo allontanamento da Ballando con le Stelle. Per Parenzo esisterà solo Er Pomata e non più Montesano. Poi lancia una crociata contro Bezos viste le magliette in vendita su Amazon con la sua faccia: "Ti porto via tutto". In questo caso non è poco quel che ha. Per Claudio da Roma, Montesano si merità un sottosegretariato. Volpe Pasini, invece, chiede a Parenzo la differenza tra una maglia della XMas e una con Fidel Castro sopra. Adinolfi rincara la dose complottando sull'esclusione dell'attore: "Non vogliono che un no vax vinca un programma su Rai uno" Grande ritorno per Romano Malaspina, la voce di Goldrake. Difende Montesano, attacca Parenzo con "Vai a f*****o a Tel Aviv, sacchetto di m***a". Poi tra un "Folgore, folgore" urla Alabarda Spaziale. Telefonata al sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi che si unisce alla crociata proMontesano. Da licenziare è chi ha visionato le immagini. In studio Real Pervy e Joy Dreams. Sono giovani, fanno porno (sono anche su Onlyfans) e lei è "molto porca"

Tutti Convocati
E ora, pausa Qatar

Tutti Convocati

Play Episode Listen Later Nov 14, 2022


Il campionato si ferma per il Mondiale e la classifica recita Napoli prima, Milan secondo e Juve terza. In pochi lo avrebbero pronosticato un mese fa, quando la Signora usciva malamente dalla Champions, con le parole di vergogna di Agnelli. Poi sono arrivate sei vittorie con zero gol subiti, incluso il 3-0 di ieri sera contro la Lazio, ora quarta insieme all'Inter che ha battuto l'Atalanta. Ne parliamo con Maurizio Crosetti di Repubblica e col tifoso bianconero Francesco Oppini. Chiudiamo con Jacopo Savelli e l'autoanalisi alla quale Mourinho invita ora sè stesso e la sua Roma, dopo il pari col Torino.

Focus economia
Dal fringe benefit al tetto al contante, le nuove misure fiscali del governo

Focus economia

Play Episode Listen Later Nov 11, 2022


"La misura principale è sull'energia. Con il decreto energia stanziamo i primi 9,1 miliardi di euro destinati prevalentemente a dare immediata risposta a famiglie e imprese per il caro bollette, attraverso la proroga dei provvedimenti esistenti e con nuove norme". Lo ha detto la premier Giorgia Meloni in conferenza stampa parlando del Cdm che ha approvato il decreto aiuti Quater. "Ci sono aiuti alle imprese per il caro bollette che riguardano la proroga del credito di imposta. Poi per i consumi di energia fino al 31 marzo 2023 consentiamo una rateizzazione degli aumenti rispetto all anno precedente per un minimo di 12 e un massimo di 36 rate e coperta da garanzia statale Sace" ha continuato la premier. Meloni ha ricordato tra le misure approvate, "l'estensione dei fringe benefit che il datore può aggiungere in busta paga che è esentasse e che è una sorta di tredicesima detassata per aiutare i lavoratori a pagare le bollette", ma anche "l'innalzamento a 5 mila euro del tetto per il contante», una "scelta" che si allinea alla "media europea" e che "era nel programma". Nonché la proroga al 10 gennaio il regime di tutela del prezzo del gas per le utenze domestiche. Sul fronte migranti la premier si è detta molto colpita dalla reazione aggressiva della Francia. Ne parliamo con Gianni Trovati, de Il Sole 24 Ore. La nuova frontiera della calzatura marchigiana: addio a Russia e Ucraina, ora si va verso Stati Uniti e Cina Nove mesi di guerra e le sanzioni a Mosca hanno spinto gli imprenditori del distretto Fermano-Maceratese a spostare i pesi del business altrove. Dopo Russia e Ucraina, la nuova frontiera della calzatura marchigiana sono Stati Uniti, grazie al cambio favorevole, e Cina, dove dopo due anni di blackout sono ripresi gli acquisti delle griffe. Sono diventati rispettivamente il secondo e terzo mercato di sbocco dopo la Germania. Così la Russia scivola all'ottavo posto tra le destinazioni: con poco meno di 31 milioni di euro fatturati nei primi 6 mesi di quest' anno e una perdita del -24% rispetto all'anno scorso -37% rispetto al 2019. L'export in Ucraina oggi è impalpabile con 2,2 milioni fatturati. L'export complessivo del comparto nel primo semestre è comunque stato positivo: 627 milioni fatturati, +28,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e appena -3,3% raffrontato con il 2019, l'anno del pre-covid. Approfondiamo il tema con Valentino Fenni, Presidente della Sezione Calzature di Confindustria Fermo e vice Presidente di Assocalzaturifici.

Mamma Superhero
Ep. 171: 3 cose che avrei voluto sapere prima di cambiare lo stile genitoriale

Mamma Superhero

Play Episode Listen Later Nov 10, 2022 20:55


Quando ho scelto di cambiare il mio stile genitoriale, abbracciando il respectful parenting, sono partita in quarta. Pensavo che con la buona volontà e qualche libro, tutto sarebbe andato per il verso giusto. Ero convinta che il cambiamento in questione avrebbe portato un miglioramento immediato nella mia famiglia. Poi, però, sono rimasta delusa. Come mai continuavo a scontrarmi con tanti ostacoli? Dovevo continuare su questa strada o abbandonare il desiderio di educare i miei figli in maniera diversa? Mi sono resa conto che per cambiare lo stile genitoriale mi serviva qualche informazione (e supporto) in più, che non si trovava necessariamente nei libri di respectful parenting. Premi play per scoprire 3 cose che avrei voluto sapere prima di avviarmi nel mio percorso di cambiamento. ***Lo sponsor di questo episodio è Nosiboo Go. Con il codice "pinguino" ottieni fino al 10 dicembre 2022 il 20% di sconto su questo utilissimo prodotto. Fai clic qui per acquistarlo: https://amzn.to/3fYxmAe *** MSH Facebook: https://www.facebook.com/mammasuperhero MSH Instagram: https://www.instagram.com/mammasuperhero/ MSH Blog:

La Zanzara
La Zanzara del 7 novembre 2022

La Zanzara

Play Episode Listen Later Nov 7, 2022


Il blocco navale ancora si è attivato. Cruciani molto contrariato ma molto più arrabbiato con l'on.Soumahoro. Il nuovo Nelson Mandela. Un ascoltatore vuole far affondare le navi. Molto grave. Spatalino puzza. Lo afferma Parenzo. Il fratello muslim Hammar da Civitanova Marche ha due mogli, ne vorrebbe avere 4 e sui migranti ha una visione particolare. Adinolfi vuole chiudere Onlyfans. Riuscirebbe a far innervosire anche Gandhi. Giulia da Roma gliele canta. Joseph da Siracusa invece gli dà ragione. Fabrizio Bracconeri stima il lavoro del ministro Piantedosi. Poi vorrebbe affondare le ONG una volta riportati a casa loro tutti.

La Zanzara
La Zanzara del 2 novembre 2022

La Zanzara

Play Episode Listen Later Nov 2, 2022


Parenzo propone la tessera "Wanna Marchi" per chi si vuol far curare dai medici no vax. Al posto delle medicine verranno somministrati scioglipancia e tisane. Poi sempre David propone di spostare la tomba del Duce e renderla itinerante. Dentro un tendone da circo. Iole da Monza ha settantadue anni e vuole attaccare Parenzo. Rosiconi. E basta. Per Cruciani girare in auto per Roma è come essere a Mumbai. La scrittrice e giornalista Annarita Briganti è parenziana fino al midollo. Pro vaccini, pro mascherine, pro tutto. Come combatte con Cruciani. E' il ritorno del predicatore Stefano Ansaldo. Dopo la predica serale, si rilancia sui vaccini e va all'attacco della masturbazione. AMEN! Il Sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi dà dell'ignorante al Sindaco di Milano Sala. Poi dichiara che Morgan dirigerà un festival di irregolari e lancia Mussoliniland. La Disneyland italiana a tema Duce. L'andrologo Nicola Mondaini racconta la scoperta israeliana. Il cerotto anti eiaculazione precoce. Giubilo nella redazione de La Zanzara.

La Zanzara
La Zanzara del 1 novembre 2022

La Zanzara

Play Episode Listen Later Nov 1, 2022


È la festa di Ognissanti. E siamo comunque in onda. Diego Volpe Pasini non vuole sapere se un medico è vaccinato, ma se quello accanto a lui si è inoculato. Poi attacca Parenzo sul rave. Parenzo si propone per portare i resti di Mussolini da Predappio ad un'isola segreta. Alessandro Fusillo, avvocato, difende i medici sospesi e lotta con David. Come sempre.Mauro Bompani è il proprietario dello stabile di Modena dove si è svolto il rave party. "I partecipanti? Li chiamo fuori dal mondo"Federica Voltattorni è una cacciatrice, mamma. Uccide i caprioli e li colpisce al cuore.Rosa Maria Spina parla di gerontofilia.

The Babylon Podject
Homoerotic Chess Metaphor

The Babylon Podject

Play Episode Listen Later Oct 25, 2022 37:06


Trojan Horse: Jude, for the third time, claims that these are the last episodes of POI v1. Shaw is a better operative than John. The abject failure of "look, the nerds are talking" technobabble. Bear/Shaw fun. Feel free to introduce a villain before you know what you want to do with them, if they can vamp like Greer.In Extremis: A "ripped from the headlines" polonium poisoning plot. Fusco's past comes home to roost. A long diversion into snow and ambient temperature.Connect with the show at @babylonpodjectHelp us keep the lights on via our Patreon!Justen can be found at @justenwritesAna can be found at @The_Mianaai, and also made our show art.Both Ana and Justen can also be found on The Compleat Discography, a Discworld re-read podcast.Jude Vais can be found at @eremiticjude. His other work can be found at Athrabeth - a Tolkien Podcast and at Garbage of the Five Rings.Clips from the original show remain copyrighted by their original rightsholders, and are used under the Fair Use doctrine.Music is by Arne Parrott, who can be found at http://atptunes.com/This show is edited and produced by Aaron Olson, who can be found at @urizenxvii

La Zanzara
La Zanzara del 17 ottobre 2022

La Zanzara

Play Episode Listen Later Oct 17, 2022


Parenzo è arrabbiato. Cruciani è stato intervistato su "La Verità" e lo hanno citato. Il suo nome non deve comparire. Poi si lancia nella difesa di Paola Egonu. Fontana se fosse un vero patriota dovrebbe dimettersi per far salire la pallavolista alla Presidenza della Camera. Michele Caruso vuole intervenire. Ma non si sente. Ma come fa a fare gli scherzi? Paolo da Monaco è omosessuale e si eccita, nelle ammucchiate, facendo sentire i comizi di Giorgia Meloni. Alessandro Santini è leghista e omosessuale. Non si sente discriminato, crede nelle unioni civili ma non nel matrimonio tra persone dello stesso sesso. Fontana? La penso come lui. Maurizio Ruggiero, ultracattolico veronese, racconta di quando il neoeletto presidente della Camera andava alle manifestazioni di ricordo per l'insurrezione di Verona contro Napoleone. Poi si scontra con la transessuale Clizia de Rossi. La fiorentina lo attacca dicendo che Ruggiero esce di sera e va a trans. La cacciatrice Carlotta Manzotti è giovane e social. E' infatti la cacciatrice influencer di Instagram. Ama gli animali ma non userebbe mai le armi su un ladro. Ora è periodo di lepri, tra poco di cinghiali. Il professor Nicola Macchione torna sulla "allergia all'orgasmo" che compare su alcuni uomini nei primi trenta minuti dopo l'eiaculazione. Leggera febbre, spossatezza e dolori fino a sette giorni. Come curarlo? Con un vaccino... col proprio sperma.

24 Mattino
La giornata in 24 minuti del 14 ottobre

24 Mattino

Play Episode Listen Later Oct 14, 2022


L'apertura di giornata, con le notizie e le voci dei protagonisti. Poi parliamo del piano di risparmio energetico che ogni comune d'Italia sta improntando per affrontare questo inverno segnato dall'aumento vertiginoso dei costi dell'energia in bolletta. Lo facciamo conSara Funaro, Assessore welfare ed educazione Comune di Firenze.

Ci vuole una scienza
Con la giusta dose di cara energia

Ci vuole una scienza

Play Episode Listen Later Oct 14, 2022 38:02


Cosa consuma di più in casa, i cicli di lavaggio “eco” e perché non guarderete più con gli stessi occhi il frigorifero. Poi ci occupiamo di visite in ospedale troppo brevi, facciamo visita a un asteroide e torniamo sulla Terra per occuparci di lobbisti. Infine, un sorso di acqua al collagene.

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!
10 Espressioni per Parlare Italiano come un Madrelingua

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!

Play Episode Listen Later Oct 13, 2022 14:58


Qual è il vostro desiderio più grande? Forse comprare una casa, diventare famosi, incontrare l'anima gemella, avere più amici… Ci sta… ovviamente! Ma se la risposta è “suonare come un madrelingua quando parlo italiano”, allora questo è il video che fa per voi! Infatti, vi presenterò delle espressioni molto comuni nel gergo quotidiano, soprattutto tra i più giovani! Si tratta perlopiù di intercalari e di esclamazioni che vengono utilizzate in contesti informali per dare voce alla propria sorpresa, indignazione, sconcerto, ecc. Espressioni comuni nel gergo quotidiano Ecco le espressioni colloquiali italiane più usate dai madrelingua: Ceh boh...Si utilizza per esprimere: incertezza, quando non siamo sicuri di qualcosa; incredulità, quando siamo senza parole e non riusciamo a credere a qualcosa; disprezzo, per qualcosa che non ci piace. Esempi: Vorrei trasferirmi all'estero, ma ho paura di non riuscire a trovare un lavoro… Ceh boh… Con il tipo di laurea che ho, chi mi assumerebbe fuori dall'Italia?   Ho aiutato Stefania a superare l'esame e non mi ha neanche detto un “grazie”… Ceh boh… Non le farò più un favore! Almeno un po' di riconoscenza… Sei rimasto seduto al tuo posto sull'autobus nonostante quella vecchietta ti avesse chiesto di cederle il posto. Ceh boh… So che anche tu sei stanco, ma te lo ha persino chiesto… Ma che veramente? Esprime sorpresa, sia in senso positivo sia in senso negativo. Nel primo caso può esprimere meraviglia per qualcosa che non ci aspettiamo e a cui non riusciamo a credere; nel secondo caso, esprime sbigottimento e incredulità quando ci troviamo davanti ad una situazione che ci prende alla sprovvista ma che non ci piace o che non accettiamo. Esempi: Ma che veramente? Hai comprato i biglietti per il concerto? Ma che figata! Hai raccontato il mio segreto a Marco? Ma che veramente? Cioè non ci si può fidare proprio di te! No vabbè adoro! Esprime entusiasmo, sorpresa, contentezza, felicità per qualcosa. È accompagnato da toni entusiastici e allegri. Esempi: Vi sposate tra un anno? No vabbè adoro! E avete già scelto il posto in cui volete celebrare il matrimonio? Ad Amsterdam? No vabbè adoro! Ho sempre voluto visitare quella città! Che vuoi, una foto? Esprime fastidio quando qualcuno ci guarda con insistenza, ci fissa, facendoci sentire a disagio. Non è un modo educato e gentile di esprimersi, ovviamente, perché sottolinea tutto il fastidio e l'insofferenza che questa situazione provoca in noi. Esempi: Scusa, che vuoi, una foto? No perché mi fissi da un'ora e non mi sembra di conoscerti… Dai, poi vediamo… / Poi vediamo, dai… Espressione usata per mantenersi vaghi quando si vuole evitare di dare una risposta certa e precisa. La si usa come risposta a una domanda scomoda, alla quale preferiamo non rispondere per non offendere o rattristare l'interlocutore, e quindi preferiamo rimandare a un secondo momento la questione. Esempi: Ah state organizzando una vacanza? Ah grazie per avermi invitata! Eh… Poi vediamo dai… Devo valutare un po' di cose e vi faccio sapere! Se puoi lavorare per noi? Non so ora… È possibile, devo parlare con qualcuno… Dai, poi vediamo… No vabbè… Indica che si è delusi, sconvolti, ma anche un po' arrabbiati; non si sa cosa dire perché quello che si vede o si sente sembra assurdo, senza senso o poco realistico. Esempi: No vabbè… Vuoi andare al funerale con questo vestito rosso? Ma ti sembra normale? Ah quindi non avevi studiato nulla ma pretendevi di superare l'esame? No vabbè… Tu non sai cosa sia il sacrificio! Stammi bene! Si tratta di una formula di congedo molto molto usata dagli italiani al termine di una conversazione. Con questa espressione, facciamo capire all'altra persona che ci sta a cuore e che ci interessiamo alla sua salute. Esempi: Ciao Sara! Mi ha fatto molto piacere rivederti dopo così tanto tempo. Adesso però ci teniamo in contatto eh!

24 Mattino - Le interviste
Voglia di settimana corta

24 Mattino - Le interviste

Play Episode Listen Later Oct 12, 2022


Il mondo del lavoro dopo il covid non sembra più lo stesso. Il primo segnale sono state l'elevato numero di dimissioni negli Usa e subito dopo anche in Europa, Italia compresa. Poi lo smart working, che, entrato stabilmente nella vita delle persone durante i vari lockdown è ormai una prerogativa fissa. In questi giorni intanto il gruppo Intesa sta trattando con i sindacati un accordo per una settimana corta di nove ore giornaliere.Ne parliamo conFausto Durante, coordinatore consulta industriale della CGIL e Roberto Mattio, vicepresidente nazionale AIDP (Associazione italiana per la direzione del personale).

24 Mattino
La giornata in 24 minuti del 12 ottobre

24 Mattino

Play Episode Listen Later Oct 12, 2022


L'apertura di giornata, con le notizie e le voci dei protagonisti. Poi torniamo in Ucraina per raccontare gli ultimi sviluppi del conflitto con Roberto Bongiorni, inviato de Il Sole 24 ORE.

Monologato Podcast
DIO IN UNA LACRIMA #4 - La bellezza e la chimica

Monologato Podcast

Play Episode Listen Later Oct 11, 2022 12:48


Il mondo non è fatto per i giusti, e con questo termine intendo le persone che cercando di andare verso il miglioramento interiore, ovviamente senza riuscirci ma con il desiderio di provarci, tra un inevitabile fallimento e l'altro.  Sta diventando impossibile darsi la possibilità di conoscersi, le società gira attorno all'egocentrismo sfrenato di ognuno come una ruota che non può fermarsi, cambia solo postazione. L'unica logica che la maggior parte delle persone è quella del piacersi sotto un aspetto chimicamente rassicurante, anche se tutto il resto è ricoperto da disgrazia. Non importa se io possa essere giusto per te, intendo che io posso agevolare le zone di luce, conta solo che la mia bellezza sia di tuo gradimento. Conta che ti piacciano le smorfie, il modo in cui ti guardo, il ruolo che recito. Non sono mai riuscito ad avere un rapporto sincero con qualcuno mentre ero qualcosa che di più simile si avvicinasse a me stesso, a meno che non si trattasse di certi amici. Finisci per perderti e poi ritrovarti. Poi riperderti e ancora ritrovarti. Proviamo quello che abbiamo bisogno di provare, sentiamo quello che abbiamo bisogno di sentire. Facendo la fila per il bagno, mi sono ritrovato a condividere il silenzio con una ragazza un po' istrionica. Non ho detto nulla, ho ascoltato i suoi tentativi di attirare attenzione a sé e mi sembrava strano, visto che era dotata di una bellezza estetica di qualità. Percepisco che potrei piacerle, sento del feeling nell'aria, non accade spesso, non sono uno che si fa illusioni e se sento delle cose me le tengo per me.  Finita la cena la vedo col suo fidanzato. Mi lancia uno sguardo e mi fa tipo una battuta, io mi limito a fare una smorfia e con poca sorpresa mi rendo conto che il suo fidanzato è molto simile a me a livello fisico. Abbiamo lo stesso look. Evidentemente le piacciono i ragazzi rasati con la barba e con quell'attitudine lì che mi accumuna a quel ragazzo.  Tutto quà.  Ho aspetti molto più interessanti del mio aspetto fisico. Non mi sto screditando, mi piaccio molto, da adolescente ero un narcisista sfegatato, poi chiaramente ho dovuto fare i conti con la perdita dei capelli e anche se ho sempre affrontato la cosa a testa alta, senza mentirmi, in qualche modo l'uso che facevo del mio cuoio capelluto era il centro del mio stile e questo ha influenzato non poco il mio giudizio personale sulla mia estetica. In ambienti molto giovanili ad esempio mi sento oggettivamente brutto, anche quando sono in forma. Gioco sul fascino, ma è una carta che non sempre mi va di forzare.  Learn more about your ad choices. Visit megaphone.fm/adchoices

Fempower Health
Primary Ovarian Insufficiency (POI) and Early Menopause | Dr. Mandy Leonhardt

Fempower Health

Play Episode Listen Later Oct 11, 2022 60:59


Primary ovarian insufficiency, or POI, is the early loss of normal ovarian function in women before the average menopausal age of 45. In this episode, Fempower Health interviews Dr. Mandy Leonhardt, co-author of POI and Early Menopause. They discuss different causes of primary ovarian insufficiency, health effects of ovarian dysfunction, hormone replacement therapy (HRT), and other important topics for women affected by POI.  Dr. Mandy Leonhardt is a UK-based General Practitioner, certified nutritionist (MNU), and menopause specialist. Her focus is on women's hormonal health, lifestyle medicine, and nutrition. Dr. Leonhardt is the co-author of the book, POI and Early Menopause. Discussed in this episode: What is the difference between POI and early menopause? What causes primary ovarian insufficiency (POI)? Early-onset POI in adolescence vs. developing POI in adulthood Overall health aspects of healthy ovaries Types of POI treatment Stress factors that contribute to loss of period and ovarian dysfunction POI symptoms with and without birth control Hormone replacement therapy (HRT) as an option, not a requirement Menopause in women with minimal access to healthcare “Women are not small men. We need to acknowledge that. As doctors, we need to be proactive with our female patients and ask the right questions.” - Dr. Mandy Leonhardt Related to this episode: More episodes about Menopause POI and Early Menopause by Mandy Leonhardt and Hannah Short (book) Dr. Leonhardt's Website: www.hormoneequilibrium.co.uk Dr. Leonhardt on Instagram If you want to support this women's health podcast, leave a review for Fempower Health on iTunes or Spotify. Spread the awareness and share this episode with someone you know! Support and connect with our women's health community: Subscribe to the Fempower Health Podcast for new episodes every Tuesday Visit us online at www.fempower-health.com  Sign up for our weekly newsletter for the latest announcements, news, and research Follow us on Instagram, Facebook, and Twitter Email us for inquiries & outreach: info@fempower-health.com   **The information shared by Fempower Health is not medical advice but for informational purposes to enable you to have more effective conversations with your doctor. Always talk to your doctor before making health-related decisions. Additionally, the views expressed by the Fempower Health podcast guests are their own and their appearance on the program does not imply an endorsement of them or any entity they represent.** **Contains affiliate links and I will be compensated if you make a purchase after clicking on my links**

Nessun luogo è lontano
Il G7, Putin ed Erdogan e i missili russi sull'Ucraina

Nessun luogo è lontano

Play Episode Listen Later Oct 11, 2022


Oggi è stata la giornata dell' incontro fra i sette paesi più industrializzati, il G7, al quale ha partecipato anche il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, mentre domani ad Astana, in Kazakistan, il presidente russo Vladimir Putin ed il presidente turco Recep Tayyip Erdogan dovrebbero vedersi a margine del summit sull'Asia centrale. Ne abbiamo parlato con Antonio Villafranca, responsabile del programma Europa e Global Governance di ISPI. Poi siamo andati in Germania dove ancora si discute del caso dei presunti rapporti fra il capo della cybersecurity tedesca, Arne Schönbohm, e l'intelligence russa. Daniel Mosseri, giornalista freelance da Berlino che collabora con Il Foglio e Il Giornale, ci ha raccontato che aria tira nel Paese.

24 Mattino
La giornata in 24 minuti del 7 ottobre

24 Mattino

Play Episode Listen Later Oct 7, 2022


L'apertura di giornata, con le notizie e le voci dei protagonisti. Poi cerchiamo di fotografare la situazione nei territori ucraini dove si combatte. Ieri tre forti esplosioni sono state udite a Zaporizhzhia, mentre si sono alzate colonne di fumo dal centro della città che ospita la centrale nucleare che ieri Putin a rivendicato come russa. Ne parliamo con Vincenzo Camporini, ex Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica e Capo di Stato Maggiore della Difesa, consigliere scientifico IAI.

Radio Galega. Destacados

Galicia por diante05/10/2022 O programa preséntase como o gran vehículo das mañás na Radio Galega, con letras maiúsculas, con pluralidade e con vocación de servizo. Os segredos mellor gardados das nenas e nenos do Barbanza. No #Poigrama, con Tonhito de Poi

il posto delle parole
Pietro Santetti "Uomini di cavalli"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Oct 4, 2022 20:45


Pietro Santetti"Uomini di cavalli"Mondadori Editorehttps://www.mondadori.it/Lucio ha diciannove anni ed è quello che, nell'ambito dell'equitazione, si chiama cavaliere. Nel suo orizzonte ci sono solo cavalli. Poi ci sono i cavalieri che hanno fatto storia, e c'è l'amico, Ferro, con cui dividere il sogno di vincere. A fronte di tanta ambizione, il padre di Lucio è un intralcio. Intorno il mondo preme: sotto il vigile occhio di istruttori e commercianti di cavalli, si muovono ricchi investitori e le loro figlie. Tutto sembra a portata di mano, anche il sesso, e di ragazze si fa sin troppo facile conquista. Per Lucio e Ferro l'agonismo accende sogni di gloria e l'ansia sempre più forte di emanciparsi dalla famiglia e dalla grevità della provincia. Basta tuttavia pochissimo per precipitare nei giochi di sopraffazione e compromesso di un ambiente spietato, in cui le molestie sulle allieve sono all'ordine del giorno e la violenza sugli animali, se pur amati, è talvolta necessaria per andare avanti, o addirittura per salvarli dal macello. Gli equilibri si spaccano e Lucio, rotti i ponti con il padre e l'amico di sempre, si trasferisce in Svizzera per tentare il tutto per tutto, anche l'amore. La lontananza si potrà mai accorciare? Bastano i primi successi a dare fondamento alle sue aspirazioni? Di fronte al futuro, la giovinezza sembra perdere fiato.È questa una formidabile storia che mette al centro gli “uomini di cavalli”, un mondo che poco si conosce ma che qui, proprio grazie alla sua specificità, diventa metafora della lotta per la vita, e fa sentire nella bellezza ferita di un cavallo la smorfia del destino.Nessuno meglio di Pietro Santetti, passato dal talento della sella a quello della penna, poteva raccontarcela, quella storia, con tanta passione.Pietro Santetti (Firenze, 1993) ha lavorato come cavaliere professionista in Italia e all'estero fino al 2015. Ha frequentato la Scuola Holden di Torino e quindi si è dedicato alla scrittura.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

La Zanzara
La Zanzara del 4 Ottobre 2022

La Zanzara

Play Episode Listen Later Oct 4, 2022


Ottavo giorno dal ritorno del fascismo, ancora "Faccetta Nera" non ha sostituito l'inno di Mameli.Cruciani spinge ancora per Berlusconi come Presidente del Senato, anche perchè quel ruolo "non serve a nulla". Parenzo ribatte: "È uno scranno che non si merita. Loris da Ravenna è un camionista e non ha mai avuto avances da omosessuali nelle piazzole di sosta. Ovviamente... è di destra. Il rappresentante dei percettori del reddito di cittadinanza, Pasquale Lino Romano è stato bocciato all'esame per "munnezzaio". Non sapeva l'anno di nascita di Mohamed Salah. Poi racconta la storia familiare: il nonno dopo la guerra è tornato con una medaglia al valore. Ha fatto quattordici figli e la nonna ha spostato la medaglia dal petto al pene. Da Parenzo vuole farsi chiamare Commendatore. Antonietta da Fermo è impegnatissima e non vuole rispondere. Lascia però un lungo editoriale contro Alessia Piperno incarcerata in Iran. Invita Giorgia Meloni a non pagare il riscatto. Emilio da Roma afferma che Cruciani sia omofobo e lo attacca sulle sue dichiarazioni dei giorni scorsi. La templare Rachele da Bari è sicura: Giorgia Meloni è una ibrida rettiliana. E sono proprio i rettiliani a comandare il mondo. Il presidente degli animalisti italiani Walter Caporale torna sul suo assunto: "Se un cacciatore muore sono felice". Matteo Cuore Nero è fascista e si lancia in una interpretazione di "Allarmi siam fascisti" È tutto orchestrato dal Deep State. Giorgio da Napoli ne è certo. Il broker della frutta, Matteo da Roma, è putiniano ed è felice per le annessioni russe. Poi però è anche meloniano. Azzurra Eyes è "la mignotta virtuale del 2022" e, giustamente, se ne vanta.

Storia d'Italia
Amalasunta dei Longobardi (624-626), ep. 121

Storia d'Italia

Play Episode Listen Later Oct 3, 2022 60:49


Prima di parlare del crepuscolo della grande regina dei Longobardi, seguiremo le tribolazioni dell'ultimo esercito dei Romani, mentre si avventura nel cuore incontaminato della potenza del suo arcinemico sasanide. Poi però torneremo in Italia: ho spesso paragonato Teodolinda ad Amalasunta. Questo fa di Adaloaldo, in un certo senso, il contraltare di Atalarico. Le loro “vite parallele” oggi giungono al loro estremo confine e paragone. I destini di queste donne potenti, e questi due figli imbelli, avrebbe certamente spinto Plutarco a farne due biografie parallele, se si fosse occupato di Goti e Longobardi.

Chiesa Cristiana Evangelica  della Vera Vite
La chiesa: ai vostri posti, pronti, via! Seconda parte: pronti… ovvero riunirsi |2 Ottobre 2022 |

Chiesa Cristiana Evangelica della Vera Vite

Play Episode Listen Later Oct 2, 2022


Una delle maniere più potenti che abbiamo come credenti per testimoniare Cristo al mondo è il riunirsi; non visitando un edificio una volta alla settimana, ma essendo coinvolti gli uni con gli altri. Sia che ci troviamo in una grande chiesa sia in una piccola comunità, il risultato sarà quello di mostrare la gioia della salvezza al mondo.---Predicatrice: Jean GuestCLICCA SUL TITOLO PER ASCOLTARE IL MESSAGGIOTempo di lettura: 8 minutiTempo di ascolto audio/visione video: 30 minutiQuando le guerre erano basate più sul corpo a corpo che sulla tecnologia a distanza, era difficile sapere in mezzo al caos dove si trovasse il proprio schieramento; così si usava esporre uno stendardo, o una bandiera, per segnalare "qui è dove si trova la tua gente, qui è dove ci stiamo radunando". Era anche il luogo in cui si trovava il comandante e da lì partivano gli ordini. C'è un esempio di questo nell'Esodo...“E Mosè disse a Giosuè: «Scegli per noi alcuni uomini ed esci a combattere contro Amalec; domani io starò sulla vetta del colle con il bastone di Dio in mano».  Giosuè fece come Mosè gli aveva detto e combatté contro Amalec; e Mosè, Aaronne e Cur salirono sulla vetta del colle.  E quando Mosè teneva le mani alzate, Israele vinceva; e quando le abbassava, vinceva Amalec.  Ma le mani di Mosè si facevano pesanti. Allora essi presero una pietra, gliela posero sotto ed egli si sedette; Aaronne e Cur gli tenevano le mani alzate, uno da una parte e l'altro dall'altra. Così le sue mani rimasero ferme fino al tramonto del sole.  E Giosuè sconfisse Amalec e la sua gente passandoli a fil di spada.” (Esodo 17:9-13)Lo stendardo qui era il bastone sorretto da Mosè. È lo stesso bastone a cui si riferisce Gesù in Giovanni 3: “E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che il Figlio dell'uomo sia innalzato,  affinché chiunque crede in lui [non perisca, ma] abbia vita eterna.” (Giovanni 3:14-15)In Giovanni 12 dice anche questo“...e io, quando sarò innalzato dalla terra, attirerò tutti a me...” (Giovanni 12:32)Gesù si riferisce chiaramente alla sua morte sulla croce, ma ci sono implicazioni per noi come Chiesa. In che modo Gesù viene innalzato oggi? In che modo le persone vengono attirate a Lui nel 2022? Succede quando ricordiamo che siamo i suoi portabandiera riuniti per far conoscere la sua presenza e tenere alto il suo vessillo d'amore. Come dice Tyler Staton, pastore della chiesa di Bridgetown:  "Il compito della chiesa non è comprovare la narrazione biblica, ma incarnarla in modo tale che le persone sappiano senza alcun dubbio che questa è la dimora di Dio".Quindi la prima cosa che siamo come popolo riunito di Dio è un indicatore della sua presenza viva nel mondo.La seconda cosa che siamo secondo Gesù è questa...“E insegnava, dicendo loro: «Non è scritto: “La mia casa sarà chiamata casa di preghiera per tutte le genti”?».” (Marco 11:17 a)Gesù sta citando Isaia 56:7 ed è nel contesto in cui sgombera il tempio dagli usurai e da coloro che traggono profitto dalla vendita delle offerte sacrificali; dice che hanno trasformato il tempio in un "covo di ladri". Stanno rubando ai fedeli e a Dio perché hanno eretto delle false barriere: solo chi ha abbastanza denaro può permettersi di entrare, mettendo Dio fuori dalla portata della maggior parte delle persone.  Guardate cosa succede subito dopo:“E disse loro: «È scritto: “La mia casa sarà chiamata casa di preghiera”, ma voi ne fate un covo di ladri». Allora vennero a lui, nel tempio, dei ciechi e degli zoppi, ed egli li guarì.” (Matteo 21:13-14)Coloro che erano rimasti fuori hanno improvvisamente accesso alla presenza di Dio, sono accolti e guariti.L'idea che il tempio sia una casa di preghiera ad accesso libero può essere fatta risalire al momento in cui Davide prese finalmente il suo posto di re. Davide aveva trascorso sette anni dopo l'unzione da parte di Samuele, impedito di occupare il posto che gli spettava sul trono; si potrebbe pensare che in tutti questi sette anni avrebbe pianificato un'incoronazione fantasmagorica. Ma questo è ciò che accadde.“Davide era cinto di un efod di lino e danzava a tutta forza davanti al Signore.  Così Davide e tutta la casa d'Israele trasportarono su l'arca del Signore con gioia e a suon di tromba, Portarono dunque l'arca del Signore e la collocarono al suo posto, in mezzo alla tenda che Davide le aveva montato; e Davide offrì olocausti e sacrifici di riconoscenza davanti al Signore.  Quando ebbe finito di offrire gli olocausti e i sacrifici di riconoscenza, Davide benedisse il popolo nel nome del Signore degli eserciti  e distribuì a tutto il popolo, a tutta la moltitudine d'Israele, uomini e donne, un pane per uno, una porzione di carne e un grappolo di uva passa. Poi tutto il popolo se ne andò, ciascuno a casa sua.” (2 Samuele 6:14-15, 17-19)Davide non è al centro dell'attenzione, entra come sacerdote e non come re; al centro dell'attenzione c'è l'arca del Signore. Davide aveva recuperato l'arca da dove Saul l'aveva abbandonata e stava riportando la rappresentazione fisica della presenza di Dio nel cuore della comunità. La colloca in una tenda (o tabernacolo) a cui tutto il popolo ha accesso e da cui benedice tutto il popolo. Per citare ancora Tyler Staton: "Quando diamo priorità alla preghiera e all'adorazione nella chiesa, si ottiene il Regno nella città e la gente viene benedetta".Essere chiesa riguarda il modo in cui viviamo e il modo in cui preghiamo. La Chiesa primitiva lo sapeva.I credenti formano una comunità“Ed erano perseveranti nell'ascoltare l'insegnamento degli apostoli e nella comunione fraterna, nel rompere il pane e nelle preghiere. Ognuno era preso da timore; e molti prodigi e segni erano fatti dagli apostoli.  Tutti quelli che credevano stavano insieme e avevano ogni cosa in comune;  vendevano le proprietà e i beni e li distribuivano a tutti, secondo il bisogno di ciascuno.  E ogni giorno andavano assidui e concordi al tempio, rompevano il pane nelle case e prendevano il loro cibo insieme, con gioia e semplicità di cuore,  lodando Dio e godendo il favore di tutto il popolo. Il Signore aggiungeva al loro numero ogni giorno quelli che venivano salvati.” (Atti 2:42-47)Vediamo cosa possiamo imparare, ma prima di farlo, notate il titolo I credenti formano una comunità. La nostra salvezza è personale, ma il modo in cui viene vissuta è in comunità, non visitando un edificio una volta alla settimana, ma essendo coinvolti gli uni con gli altri.La parola "perseveranti" significa "continuamente saldi".   Significa abbracciare completamente qualcosa, essere immersi in qualcosa, essere totalmente fedeli.  La fedeltà è dura, è una fatica, richiede lavoro e intenzionalità. Si sa che i maratoneti di solito si allenano in gruppo perché è più facile continuare a percorrere la lunga distanza quando ci sono altri che ti incoraggiano. Gesù ha detto "rimanete in me", in altre parole, "rimanete fedeli" e questo è più facile da fare nella comunità dei credenti.Notate le cose a cui si dedicavano: l'insegnamento/apprendimento, la comunione fraterna, il mangiare insieme e la preghiera - non necessariamente attività di gruppo, ma più facili da praticare se praticate in compagnia.  Questo mi porta alla prossima frase evidenziata: la condivisione.Nel brano è menzionata più di una volta. I credenti condividevano i pasti, il tempo, i beni, il denaro. Ciò significava che nessuno rimaneva senza, nessuno rimaneva con un bisogno non soddisfatto, nessuno si sentiva solo. Voglio dare un contesto a questo particolare modo di condividere. All'improvviso c'era un gran numero di visitatori stranieri che erano diventati credenti - probabilmente non avevano avuto nessuna intenzione di rimanere a Gerusalemme più di qualche giorno, ma erano qui e avevano bisogno di cose basilari.Ora, non lo dico per creare una giustificazione, "allora era così, oggi è cosà", ma per dimostrare che la chiesa era flessibile, adattabile e rispondeva ai bisogni immediati delle persone intorno a loro (tenete a mente questo pensiero per la terza parte di questa serie). È una reazione che è caratteristica di quella "generosità gioiosa" che Paolo dice essere il modo in cui la chiesa dovrebbe essere in 2 Corinzi 9. Sia che ci troviamo in una grande chiesa continuamente inondata di nuovi convertiti, sia che ci presentiamo fedelmente per incontrare solo alcuni, il risultato sarà lo stesso: condividere chi siamo e ciò che abbiamo con generosità produrrà gioia, (vedi Atti 2:46 “prendevano il loro cibo insieme, con gioia”).E adoravano. Notate che continuano a frequentare il tempio ogni giorno: è qui che andavano a pregare ed è probabilmente il modo in cui potevano riunirsi in un gruppo numeroso (chi ha spazio per 3000 persone nella propria casa)? Ma si riunivano anche nelle case per condividere la Cena del Signore. Al centro del loro culto c'era l'Eucaristia, la Cena del Signore, la Messa, la Comunione, in qualsiasi modo vogliamo chiamarla oggi nelle nostre tradizioni; lo scopo di celebrarla non è cambiato in 2000 anni. "Nel pane e nel vino dell'Eucaristia il passato e il futuro si incontrano nel presente. Attraverso l'Eucaristia veniamo rafforzati dalla presenza e dalla vita di Gesù, non solo per sconfiggere il male nella nostra vita, ma anche per far risplendere la luce di Dio nel mondo. ... abbiamo bisogno che la sua vita trasformante sia la nostra vita per trasformarci per la sua missione nel mondo."  N.T. WrightE come dice Paolo in 1 Corinzi 10:17, parla della nostra unità in lui: “Siccome vi è un unico pane, noi, che siamo molti, siamo un corpo unico, perché partecipiamo tutti a quell'unico pane.” (1 Corinzi 10:17)Torniamo al capitolo 2 di Atti:“E ogni giorno andavano assidui e concordi al tempio, rompevano il pane nelle case e prendevano il loro cibo insieme, con gioia e semplicità di cuore,  lodando Dio.” (Atti 2:46-47 a)C'era sia un luogo di culto formale che uno informale - notate "lodando Dio" (si parla di "mentre andate per i vostri affari quotidiani, lodatelo"). Trovo davvero interessante che Paolo, nel bel mezzo di un lunghissimo elenco di ciò che sembra essere la vita giusta, e ciò che certamente non dovrebbe esserla, inserisca questa piccola frase:“...parlandovi con salmi, inni e cantici spirituali, cantando e salmeggiando con il vostro cuore al Signore...” (Efesini 5:19)Nel suo senso più elementare, l'adorazione è praticare la presenza di Dio; se lo facciamo, i nostri cuori, i nostri occhi e le nostre motivazioni hanno maggiori possibilità di rimanere fedeli e santi. L'adorazione mette sia Dio che noi al nostro giusto posto.“… lodando Dio e godendo il favore di tutto il popolo. Il Signore aggiungeva al loro numero ogni giorno quelli che venivano salvati.” (Atti 2:47)Inoltre, ci indirizza verso la missione; l'adorazione è un ricevere e un dare, un ritmo di vita del regno di Dio che viene. “Liberamente riceviamo, liberamente diamo” suggerisce Gesù. Non è una coincidenza o un caso che la chiesa primitiva, grazie alla sua adorazione e generosità verso la missione, si sia arricchita ogni giorno di credenti nuovi. Ed è qui che ci dirigeremo la prossima volta.Amen.GUARDA LE DIAPOSITIVE DEL MESSAGGIOGUARDA IL MESSAGGIO IN BASSA RISOLUZIONE SU FACEBOOKGUARDA IL MESSAGGIO IN BASSA RISOLUZIONE SU INSTAGRAM---GUARDA IL VIDEO DEL MESSAGGIO IN HD 

OMJ Podcast
Un* ver* standup comedian | 161

OMJ Podcast

Play Episode Listen Later Oct 1, 2022 40:29


Confuso ma convinto, combattuto ma impuntato, inadeguato ma "pronto", diviso ma olistico.Sono le sensazioni di un "giovane" standup comedian o di un "giovane" governo. Dipende dai punti di vista. Proviamo ad entrare in un flusso di pensiero e vedere dove sbuchiamo ok? Dopo lo spettacolo a Milano è successo qualcosa....Nulla di che eh, alla fine da buon Nigeriano amo esagerare le cose .È stata la prima volta storicamente (forse) dove così tanti neri hanno assistito ad uno spettacolo di standup comedy.C'era un vibe diverso. Tipo gli spettacoli dei comici Nigeriani con cui sono cresciuto, poi ve ne menziono qualcuno.Sono girate diverse clip dopo lo spettacolo...Poi è successo questo....

il posto delle parole
Silvia Romani "Memoria Festival"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Sep 30, 2022 21:46


Silvia Romani"Memoria Festival"https://memoriafestival.it/Memoria Festival, Mirandola01 Ottobre 2022, ore 10:30Il racconto del mitoCon Silvia RomaniLa meraviglia del mito, l'affabulazione della parola, sono alla base della nostra civiltà: così sono nati culti e religioni, racconti di fondazione e leggende, tradizioni e superstizioni. Ciò che il mito racconta, e l'atto stesso del raccontarlo, custodisce la memoria della nostra identità: lo spiega al Festival Silvia Romani, che della mitologia e antropologia del mondo classico ha fatto il proprio mestiere. Silvia Romani insegna Mitologia, Religioni del mondo classico e Antropologia del mondo classico all'Università Statale di Milano. Ha pubblicato per Raffaello Cortina, con Giulio Guidorizzi, In viaggio con gli dei (2019), Il mare degli dei (2021) e La Sicilia degli dei (2022) e, per Einaudi, Il mito di Arianna (con Maurizio Bettini, 2015), Una passeggiata nell'Aldilà (con Tommaso Braccini, 2017) e Saffo, la ragazza di Lesbo (2022). È autrice di libri per ragazzi (Iliade, Odissea, I miti greci).Silvia Romani"Saffo, la ragazza di Lesbo"Einaudi Editorehttps://www.einaudi.it/Saffo è stata una ragazza di Lesbo, una figlia e una madre. Ha diretto cori di giovani coetanee, ha insegnato loro a cantare e a danzare. Forse ha persino sussurrato al riparo delle stanze chiuse i segreti del piacere femminile. Ha educato alla bellezza le signorine bene nella Lesbo della fine del VII secolo a.C. È stata omosessuale, bisessuale, persino un'icona LGBT. Poi ha dichiarato di non voler piú vivere, e si è tuffata dalla rupe bianca di Leucade, innamorata perdutamente di un uomo, il barcaiolo Faone. Ha insegnato a generazioni di giovani scrittrici il coraggio di far sentire la propria voce. La sua leggenda, nata quando era ancora in vita, si è nutrita delle ombre e dei vuoti che circondano i frammenti arrivati sino a noi e alimentato una inesauribile fioritura di interpretazioni letterarie e artistiche. In questo volume Silvia Romani accompagna il lettore nelle vie di Lesbo, nei giorni in cui una ragazza di buona famiglia scopre una vocazione e uno straordinario destino. Saffo, la ragazza di Lesbo è un suggestivo, coinvolgente omaggio all'incanto dei suoi versi, fatti di lune metafisiche, notti profumate di rose, nostalgia per la giovinezza che fugge; e alla fascinazione che non smette di esercitare sugli autori e gli artisti d'ogni tempo e paese.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Life in the Garden
#34. I Giardini della Normandia con Marta Prosello.

Life in the Garden

Play Episode Listen Later Sep 30, 2022 31:01


Eccoci qua! In questo episodio di Life in the Garden parliamo dei giardini della Normandia insieme alla giardiniera e garden designer Marta Prosello, che li ha visitati a luglio di quest'anno. In particolare ci soffermeremo sui Jardins d'Étretat, progettati dal paesaggista Alexandre Grivko, che si affacciano sulle famose e bellissime scogliere in alabastro, le Falesie d'Amont. Un giardino davvero suggestivo che è un capolavoro di arte topiaria realizzata con diverse specie tra cui bosso, fillirea e tasso a cui si uniscono opere di arte contemporanea di diversi autori. Poi parleremo de Le Jardin Plume ideato dai proprietari Sylvie e Patrick Quibel che hanno trasformato un vecchio frutteto in un magnifico giardino molto particolare, in cui alla regolarità delle siepi di bosso si contrappone l'irregolarità di numerose graminacee e la fioritura delle erbacee perenni. Non vi anticipo altro... Buon ascolto!

Tutti Convocati
Arbitri: novità e vecchie storie

Tutti Convocati

Play Episode Listen Later Sep 29, 2022


Partiamo dalla notizia della prima donna arbitro in Serie A: Maria Sole Ferrieri Caputi dirigerà Sassuolo-Salernitana. Ne parliamo con l'ex fischiettoGianpaolo Calvarese. Poi, con il direttore CorSport Ivan Zazzaroni, ci proiettiamo sul ritorno del campionato, dopo la pausa Nazionale. Per questa puntata in diretta dal Cersaie di Bologna, due ospiti che qui in Emilia sono di casa: convocato Mister Alessio Dionisi del Sassuolo e Marco Nosotti di Sky. Chiudiamo con Giorgio Terruzzi per una breve preview del weekend motoristico che si svilupperà tra Singapore (F1) e Thailandia (MotoGP).

24 Mattino - Le interviste
Le sfide del nuovo governo

24 Mattino - Le interviste

Play Episode Listen Later Sep 29, 2022


In apertura di terza parte, l'analisi dell'attualità e della politica italiana ed internazionale con il nostro Paolo Mieli. Poi parliamo delle sfide economiche che aspettano il nuovo governo a partire dalla legge di bilancio che va realizzata entro fine anno. Ne parliamo con Gilberto Pichetto, viceministro uscente Sviluppo economico e Gianni Trovati, Il Sole 24 Ore.

Ascolta la Notizia
Fratoianni: «L'obiettivo era battere la destra e non ce l'abbiamo fatta»

Ascolta la Notizia

Play Episode Listen Later Sep 26, 2022 0:46


«L'obiettivo era battere la destra e non ce l'abbiamo fatta, questo è il dato vero di questa serata. Poi, c'era l'obiettivo di superare il 3% e l'abbiamo fatto e credo che i dati siano destinati a crescere. Poi, questa esperienza va avanti, non solo perché ha avuto un buon risultato, tra i migliori delle esperienze politiche della sinistra ambientalista, ma anche perché ha messo insieme i temi fondamentali. Ma il primo risultato, che non siamo riusciti a mettere a segno con il Pd e le altre forze, era sconfiggere la destra che invece le elezioni le ha vinte». Così Nicola Fratoianni, segretario di Sinistra italiana, a La7.

3Fattori
Ep. 423 - Banche centrali, inflazione, elezioni

3Fattori

Play Episode Listen Later Sep 23, 2022 11:37


Parto dalla settimana delle banche centrali. Perché alzare i tassi abbassa l'inflazione? Che meccanismo c'è dietro. Poi vado sulle valute. Un appello sulle elezioni: andiamo a votare

La Zanzara
La Zanzara del 22 settembre 2022

La Zanzara

Play Episode Listen Later Sep 22, 2022


Il funerale... del camerata Parenzo! Lorenzo da Roma attacca Cruciani urlando contro la propaganda fatta in trasmissione. Ritorna Anna da Roma con la sua proposta, cantare "Faccetta Nera" come "Bella Ciao". Poi si scontra con Lorenzo che le dà di "Nonna Rachele". Antonella da Roma dichiara che le elezioni sono una farsa legata al grande reset. Il consigliere a Riolo Terme per Alternativa per l'Italia, Mirko De Carli dichiara che gli piace il mondo di Orban e che vuole asfaltare la legge 194. Maurizia Paradiso spiega chi ci dà la luce, "il duce". Poi attacca i preti pedofili e "questi ricchioni non rompessero i coglioni" Diana, la regina dei piedi,torna in studio con l'acqua della sua pedicure e si fa annusare da Cruciani.

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!
ITALIANO: Quando è nato, Come Impararlo, Dialetti, Congiuntivo (Risposte alle Domande di GOOGLE)

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!

Play Episode Listen Later Sep 20, 2022 18:33


Quando si studia una lingua straniera, si hanno molte domande. Ovviamente, anche gli studenti stranieri di italiano le hanno. Lo so bene io perché ricevo moltissime domande da voi, a cui provo a rispondere nei miei vari video. Ma lo sa bene anche Google… Quante volte chiedete a Google qualcosa sull'italiano? Praticamente ogni giorno, no? Ebbene, in questo video ho deciso di prendere il posto di Google, umilmente, e rispondere alle domande più cercate su Google riguardo all'italiano! Vediamo se anche voi vi siete mai chiesti queste cose… E vediamo se conoscete le risposte! Le 10 domande più cercate su Google riguardo all'italiano 1. Perché l'italiano è una lingua difficile? Sento già le voci “Per il congiuntivo”. Ma la verità è che l'italiano è difficile non solo per il famigerato congiuntivo! La lingua italiana possiede molti punti complessi, che spesso hanno fin troppe regole grammaticali o al contrario non ne hanno nessuna e vanno imparati così come sono! Qualche esempio? I verbi irregolari, i plurali irregolari, le preposizioni dopo i verbi, addirittura uno stesso verbo può reggere diverse preposizioni in base al nome che lo segue. Per non parlare poi delle parole polisemiche, ossia quelle che hanno differenti significati. Solo per menzionarne alcuni! Ma non bisogna scoraggiarsi, attraverso tanta pratica è possibile riuscire ad ottenere un ottimo livello di italiano. Per esempio, potreste cominciare con i nostri video! Ci sono video in cui vi spiego tutti gli argomenti complessi che ho menzionato prima! Vi lascio i link in descrizione! Ma ora proseguiamo! 2. Perché l'italiano è importante? Bella domanda! Certamente l'italiano non è proprio la lingua più importante da conoscere per sopravvivere nel mondo, lo riconosco. Ma penso che sia importante per l'arricchimento culturale. Non ci dimentichiamo che è la lingua dell'arte e della cultura, la lingua di Dante e di una vasta e bella letteratura, la lingua dell'opera, della lirica, la lingua di grandi pensatori e filosofi. E non è tutto! È anche la lingua dell'architettura e della cucina. Conoscere l'italiano probabilmente non aiuta se si deve viaggiare nel mondo, ma certamente aiuta la mente, aiuta a pensare, a sognare, ad arricchire il proprio bagaglio culturale. Siete d'accordo? 3. Perché l'italiano assomiglia allo spagnolo? Innanzitutto le due lingue hanno una radice comune: il latino. Poi si sono sviluppate in modo molto simile: per esempio, possiedono lo stesso numero di lettere dell'alfabeto e le strutture grammaticali sono estremamente simili. Lo spagnolo e l'italiano condividono anche le stesse coniugazioni e gli stessi tempi verbali. Certo, ci sono delle differenze, ci sono dei falsi amici, ma per gli italiani non è troppo complicato comprendere a grandi linee lo spagnolo e viceversa. Eppure… udite udite… non è lo spagnolo la lingua più simile all'italiano! *SHOCK* Infatti, secondo uno studio di “Ethnologue”, il francese ha l'89% di parole simili all'italiano ed è la lingua più simile alla nostra. La storia ce lo conferma: tra Francia e Italia ci sono sempre stati importanti scambi economici, culturali, intellettuali. Quindi i due Paesi si sono un po' influenzati a vicenda. Certo, la pronuncia francese può rendere questa lingua difficile da comprendere per gli italiani che non la conoscono, ma se invece gli italiani leggono un testo in francese possono capire molto, anche se non lo hanno mai studiato. 4. Come è nato l'italiano? L'italiano è una evoluzione del volgare fiorentino, uno dei tanti “dialetti” che sono nati dal latino durante e dopo il crollo dell'Impero Romano. Il vecchio latino si è evoluto in diverse versioni, in base alla zona d'Italia in cui era parlato. In particolare, il volgare fiorentino nel corso dei secoli è diventato la lingua dotta per eccellenza, quella parlata dai letterati e dalle persone di cultura.

Tutti Convocati
Il Pecco e la Bestia

Tutti Convocati

Play Episode Listen Later Sep 20, 2022


Con l'ex attaccante bianconero Nanu Galderisi, torniamo sui temi che ci ha lasciato quest'ultima giornata di campionato, in particolare la crisi di Juve e Inter. Poi, un salto a Coverciano da Marco Nosotti, perchè sono iniziati i lavori del ct Mancini per le partite di Nations League della nostra Nazionale. Convocati Leo Turrini dalla Pero-Cormano e Carlo Pernat dal Giappone per parlare della coppia d'oro di Casa Ducati, Bagnaia-Bastianini e della questione che infiamma il dibattito dopo il gp di Aragon: Enea dovrebbe fin da ora tirare il freno per agevolare il cammino verso il titolo del futuro compagno di squadra Pecco?

Radio Galega. Destacados

Diario Cultural19/09/2022 Programa diario de información cultural. Conxuga características dos informativos e máis da revista.O laboratorio do novo disco de Tonhito de Poi

Easy Italian: Learn Italian with real conversations | Imparare l'italiano con conversazioni reali

Oggi Matteo e Raffaele fanno un lungo giro, partendo dall'Inghilterra, passando per il Veneto e finendo poi in cucina. Trascrizione interattiva e Vocab Helper Support Easy Italian and get interactive transcripts, live vocabulary and bonus content: easyitalian.fm/membership Note dell'episodio Cosa è successo nell'ultima puntata di Easy Italian - https://www.youtube.com/watch?v=pMuI9y2eAiw Iniziamo subito con una strana parola che abbiamo usato all'inizio di questo episodio: ANACRONISTICO Che non corrisponde, o contrasta, con le esigenze o le caratteristiche del proprio tempo. E poi un modo di dire molto usato in italiano: "Fare un giro" Letteralmente fare un giro si può tradurre in inglese con "Do a round" ma vuole dire "To take a walk". E poi siamo tornati in Italia, in un piccolo comune veneto. Marostica: https://www.comune.marostica.vi.it/it Gli scacchi di Marostica: https://it.wikipedia.org/wiki/PiazzadegliScacchi E poi si mangia! Ma cosa si mangia? Bè ovviamente mangiamo la pasta, siamo in Italia! - Iniziamo dalle basi, come si cuoce la pasta Matteo? - Bè si aspetta che bolle l'acqua e poi si mette la pasta nell'acqua bollente. Poi si scola quando è pronta. Tutto semplice, ma c'è qualcuno che la pensa diversamente: https://www.ildolomiti.it/societa/2022/la-pasta-cotta-a-fuoco-spento-del-nobel-parisi-indigna-gli-utenti-su-facebook-a-questo-punto-mangiamocela-cruda E abbiamo finito con due modi di dire molto particolare italiano: Dare un colpo al cerchio ed un colpo alla botte: Il proverbio, molto diffuso, è di solito usato per indicare, in modo ironico e canzonatorio, il comportamento di chi in una situazione di contrasto o disaccordo non si schiera mai apertamente per nessuno, ma di volta in volta da' ragione all'uno o all'altro. Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi: proverbio molto famoso è "Il diavolo fa le pentole ma non i coperchi". In dialetto: "U diëvu u fa è pugnatt ma mia i cuerci". Il detto veniva spesso usato con i bambini che dicevano le bugie. Il significato è che è facile dire bugie o combinare pasticci ma è più difficile evitarne le conseguenze Trascrizione Transcript Musica Matteo: [0:24] Dottore, come va? Come va? Raffaele: [0:27] Qui tutto bene! Da te? Matteo: [0:30] Eh, tutto... Tutto bene. ... Support Easy Italian and get interactive transcripts, live vocabulary and bonus content: easyitalian.fm/membership

Il cacciatore di libri
"Al di qua del fiume" di Alessandra Selmi e "La casa di marzapane" di Jennifer Egan

Il cacciatore di libri

Play Episode Listen Later Sep 17, 2022


La storia della nascita del primo villaggio industriale italiano, Crespi d'Adda, oggi patrimonio Unesco, viene raccontata da Alessandra Selmi nel romanzo "Al di qua del fiume" (Nord). Fu Cristoforo Crespi, nel 1877, a dare il via alla costruzione del cotonificio e del villaggio che era veramente una novità assoluta per i tempi perché accanto all'azienda sorgevano le abitazioni degli operai, c'era la scuola, la chiesa, tutte le attività necessarie. Un primo esempio di welfare. Cristoforo Crespi faceva parte di una famiglia di tintori: tingevano pezze di tessuto che andavano a vendere in tutto il nord Italia. Ma Cristoforo è ambizioso, vuole fare un passo in avanti e ha il sogno di realizzare un villaggio dove gli operai possano vivere dignitosamente. Nella seconda parte parliamo di "La casa di marzapane", l'ultimo romanzo dell'americana Jennifer Egan, famosa per "Il tempo è un bastardo" che aveva vinto il Premio Pulitzer nel 2011. Questo nuovo romanzo (Mondadori - traduz. Gianni Pannofino) è articolato e complesso, compaiono una serie di personaggi che erano già apparsi in "Il tempo è un bastardo" ma non si tratta di un sequel. Al centro c'è l'invenzione di un guru della tecnologia, Bix Bouton, che all'inizio del romanzo vediamo demoralizzato e senza più idee. Poi crea una particolare macchina, un cubo, in cui chiunque può trasferire la propria memoria, i propri ricordi, e può avere accesso a quelli delle altre persone che hanno fatto altrettanto. Una creazione che genera scompiglio: c'è chi ne trae giovamento facendo luce sui episodi del passato e chi la evita.

24 Mattino - Le interviste

La terza parte di 24 Mattino inizia con il consueto appuntamento con l'attualità e la politica analizzata da Paolo Mieli. Poi ospitiamo Lorenzo Guerini, ministro della Difesa, con cui torniamo sul dossier degli 007 americani che ricostruisce i finanziamenti che la Russia avrebbe fatto ai partiti di molti molti stati europei e che agita la politica italiana a 10 giorni dal voto del 25 settembre. Inoltre cerchiamo di capire con il ministro come sta andando la controffensiva ucraina e quali prospettive ci sono sulla risoluzione del conflitto.

La Zanzara
La Zanzara del 16 settembre 2022

La Zanzara

Play Episode Listen Later Sep 16, 2022


Draghi "combatte" in conferenza stampa in maniera Parenziana. Anche lui è nella Maggioranza Silenziosa? Grande ritorno perCostabile da Napoli. L'ex criminale non vuole la Meloni al governo. Rachele da Bari si scaglia contro la Regina Elisabetta. Quella morta sarebbe un clone perchè quella reale è stata giustiziata dai Cappelli Bianchi. La trans fiorentina Clizia de Rossi ha paura dell'avvento delle destre. Il Senatore Pillon difende la scelta di Orban di far ascoltare alle donne che vogliono abortire il rumore del feto. Giorgio da Modena denuncia: è tutto controllato dal Nuovo Ordine Mondiale. Luca da Padova ha una grande verità, la Regina Elisabetta è una assassina. L'avvocato Margherita Matrellasi definisce paladina dell'astensionismo. Poi si lancia nei soliti complotti. L'avvocato Antonio da Napoli dichiara che tutti i criminali incontrati nel foro partenopeo dichiarano di avere il Reddito di Cittadinanza. Il proctologo Giuseppe Dodi parla del prolasso dovuto al sesso anale. Poi approfondisce il tema delle feci e del loro colore.

BACK TO PORT
Back To Port - Season 3 - Yuro Teaser

BACK TO PORT

Play Episode Listen Later Sep 15, 2022 2:10


Back to Port Season 3 Teaser Trailer Special Thanks to our Patrons : Sevenrottendays , MyschicK , Poi !!! JOIN THE BACK TO PORT DISCORD SERVER : https://discord.gg/backtoport or https://discord.gg/shkDW9rfRQ Hosts and Guests appearing : Yuro [Guest] If you like it , please give us some love with 5 stars Ratings and some feedback. FeedBack Form for Quality, Sound issues , Suggestions: https://forms.gle/XdMZqfU13e6FFDLJ8 Podcast Brought to you by [SoonTM] See you SoonTM , Stay safe and Turn The Tide . Produced by Papanikolis : https://allmylinks.com/papanikolis Grab your Free Ticket for Future Discord Stages : https://discord.gg/shkDW9rfRQ Support our Patreon and enjoy exclusive content and benefits while helping us maintain ad-free episodes for everyone ! https://www.patreon.com/backtoport Support us with Merch material : https://back-to-port.creator-spring.com/listing/buy-back-to-port Tracks that are listed to the podcast : intro/outro by Papanikolis --- Send in a voice message: https://anchor.fm/backtoport/message

Radio Galega. Destacados
Galicia por diante

Radio Galega. Destacados

Play Episode Listen Later Sep 14, 2022


Galicia por diante14/09/2022 O programa preséntase como o gran vehículo das mañás na Radio Galega, con letras maiúsculas, con pluralidade e con vocación de servizo. É posible baixar cinco quilos nunha hora? Si, pero tes que chamarte Aarón González. Un guión de Tonhito de Poi sen fisuras

24 Mattino
La giornata in 24 minuti del 6 settembre

24 Mattino

Play Episode Listen Later Sep 6, 2022


L'apertura di giornata, con le notizie e le voci dei protagonisti. Poi torniamo a parlare di sanzioni alla Russia dopo la decisione di ieri del Cremlino di interrompere la fornitura di gas all'Europa fino a quando non saranno rimosse dai paesi occidentali. Ne parliamo con Matteo Villa, analista ISPI.

Fempower Health
Preview: New Episodes Fall 2022

Fempower Health

Play Episode Listen Later Sep 6, 2022 5:23


Final episodes for Season 3 of the Fempower Health Podcast are here! Get ready to learn how to advocate for your body and become the CEO of your health.  Every week, we share discussions with women's health experts on all things fertility, sexual wellness, menstrual pain, diet & nutrition, mental health, relationships, and so much more. Upcoming special guest interviews will cover topics including: The importance of pleasure and sexual health  How your body is telling you it's time to make changes Managing and processing strong emotions Period pain & rest in a society that pressures us to stay busy Doctors' challenges in women's health today Research and innovation in women's healthcare Premature ovarian insufficiency (POI) and early menopause Women's advocacy when experiencing pain or concern PCOS (polycystic ovarian syndrome) Tapping into your personal power  And more— you won't want to miss it! Special thanks to Oriana Papin-Zoghbi, Dr. Fiona McCulloch, Delphine O'Rourke, Melanie Cristol, Ashley Bernardi, Hinge Health, Cheryl Woodman, Dr. Edison de Mello, Dr. Peta Wright, Apothercare, Melissa Farmer, Dr. Mandy Leonhardt, Dr. Mary O'Connor, Kanwal Haq and all who helped to make these women's health episodes accessible to all.  Thank you Tosh Taylor for your editing prowess. If you want to support Fempower Health, please leave a review on iTunes or Spotify, or wherever you listen to podcasts.  If you enjoyed an episode, spread the awareness and share it with someone you know! Connect With Our Women's Health Community: Subscribe to the Fempower Health Podcast for new episodes every Tuesday Visit us online at www.fempower-health.com  Sign up for our weekly newsletter for the latest announcements, news, and research Follow us on Instagram, Facebook, and Twitter Email us for inquiries & outreach: info@fempower-health.com

24 Mattino - Le interviste
Direzione voto con Speranza e Brugnaro

24 Mattino - Le interviste

Play Episode Listen Later Sep 5, 2022


La terza parte di 24 Mattino inizia con il consueto appuntamento con l'attualità e la politica analizzata da Paolo Mieli. Poi inizia il nostro percorso di avvicinamento alle elezioni politiche del 25 settembre, oggi scopriamo le proposte elettorali di Roberto Speranza, ministro della Salute, candidato per la coalizione di centrosinistra e Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia e presidente e fondatore di Coraggio Italia una delle componenti della lista Noi Moderati.

24 Mattino
La giornata in 24 minuti del 5 settembre

24 Mattino

Play Episode Listen Later Sep 5, 2022


L'apertura di giornata, con le notizie e le voci dei protagonisti. Poi analizziamo il piano Cingolani per contenere il consumo di gas. Lo facciamo con Alessandro Lanza, Professore di Energy and environmental policy presso l'Università Luiss.

Radio 24 Podcast
In vacanza con Obiettivo salute - Le sfide educative del terzo millennio

Radio 24 Podcast

Play Episode Listen Later Sep 2, 2022


La salute vien mangiando, parlando e ascoltando. Tutti i giorni dalle 11.30 Nicoletta Carbone accompagna l'ascoltatore in un vero e proprio viaggio per stare bene e sentirsi meglio. In vacanza con...obiettivo salute è l'occasione per mettersi alla prova e per organizzare una personale remise en forme. Una squadra di esperti, tanti consigli, ma anche suggerimenti per nutrire a 360 gradi il benessere di corpo e mente. Con Daniel Lumera, riferimento internazionale nell'area delle scienze del benessere, parliamo di meditazione e di tecniche di rilassamento. Poi entriamo in famiglia con Alberto Pellai, medico, ricercatore all'Università di Milano, scrittore e psicoterapeuta dell'età evolutiva, per imparare ad affrontare insieme ai figli le sfide educative del terzo millennio. Ma l'estate si vive anche attraverso i piatti tipici di questa stagione, ecco perché con Stefano Erzegovesi, il nostro medi-cuoco quasi cuoco, andiamo in cucina per portare in tavola gusto e salute. Con Marina Marazza, nostra "storica" conoscenza, approfondiamo gli anniversari più interessanti del 2022 creando un fil rouge tra passato e presente, dai segreti medici della tomba di Tutankhamon al malato immaginario di Molière ai royal deseases dei sovrani d'Inghilterra. E infine sotto la guida del prof. Giuseppe Alfredo Iannoccari, neuropsicologo, docente all'Università di Milano e presidente di Assomensana, alleniamo il nostro cervello per mantenerlo giovane e scattante in modo che possa godersi le vacanze e prepararsi in grande stile alla ripresa di settembre.

Girls Know Nothing
5: Celeb MUA Holly Connolly: Discussing infertility and being diagnosed with POI

Girls Know Nothing

Play Episode Listen Later Sep 1, 2022 38:07


GKN is a female focused podcast hosted by Sharon Gaffka (@sharongaffka). Girls Know Nothing's fifth guest is CEO and Celebrity MUA - Holly Connolly! Earlier this year, at the age of twenty eight, Holly was diagnosed with Primary Ovarian Insufficiency (POI). POI is the medical term for when a persons ovaries function abnormally before they are 40. During this episode, Holly discusses the symptoms of POI, her diagnosis and experiences with battling infertility. Including the silent battles that aren't as openly discussed.  DISCLAIMER: This is not medical advice, and is only Holly discussing her own story. If you, or someone you know are experiencing symptoms similar to POI, then it is best to speak to a medical professional.  New episodes of Girls Know Nothing

Il cacciatore di libri
"La condanna dei viventi" di Marco De Franchi e "La ragazza che cancellava i ricordi" di Chiara Moscardelli

Il cacciatore di libri

Play Episode Listen Later Sep 1, 2022


Un thriller appassionante e inquietante, costruito con grande sapienza narrativa. A volte il lettore ha la sensazione di aver capito che cosa sta accadendo e chi potrebbero essere i colpevoli, ma poi c'è subito un elemento che spiazza. Parliamo di "La condanna dei viventi"(Longanesi) di Marco De Franchi che ha lavorato a lungo nella polizia giudiziaria e nello SCO. Protagonista è Valentina Medici, una giovane commissaria del Servizio Centrale Operativo che si trova a gestire la sua prima indagine importante. Un ragazzino sembra essere scappato dalle grinfie di un pedofilo, un altro scompare e il particolare inquietante è che i due si somigliano come gocce d'acqua. Questo è solo l'inizio di una vicenda molto intricata. Nelle indagini Valentina sarà aiutata dal vicequestore Fabio Costa, che in passato aveva ricevuto accuse molto pesanti, ma anche da un critico d'arte perché in tutta vicenda ha un ruolo fondamentale l'opera di Caravaggio. E nella seconda parte parliamo di "La ragazza che cancellava i ricordi" di Chiara Moscardelli (Einaudi). L'ironia che si mescola al mistero e al giallo è la caratteristica della narrativa di Chiara Moscardelli, che aveva esordito con "Volevo essere una gatta morta". Poi ha proseguito alternando autofiction a gialli ironici, come quelli con protagonista Teresa Papavero. In questo romanzo la protagonista è Olga, una tatuatrice che inizia a indagare sulla scomparsa di una sua cliente. Lo spirito investigativo non nasce dal nulla, ma è la conseguenza dell'addestramento fisico e psicologico al quale l'aveva sottoposta, fra tanti misteri, il padre.

Radio 24 Podcast
In vacanza con Obiettivo salute - Strategicamente: un corso per un cervello vincente a tutte le età

Radio 24 Podcast

Play Episode Listen Later Sep 1, 2022


La salute vien mangiando, parlando e ascoltando. Tutti i giorni dalle 11.30 Nicoletta Carbone accompagna l'ascoltatore in un vero e proprio viaggio per stare bene e sentirsi meglio. In vacanza con...obiettivo salute è l'occasione per mettersi alla prova e per organizzare una personale remise en forme. Una squadra di esperti, tanti consigli, ma anche suggerimenti per nutrire a 360 gradi il benessere di corpo e mente. Con Daniel Lumera, riferimento internazionale nell'area delle scienze del benessere, parliamo di meditazione e di tecniche di rilassamento. Poi entriamo in famiglia con Alberto Pellai, medico, ricercatore all'Università di Milano, scrittore e psicoterapeuta dell'età evolutiva, per imparare ad affrontare insieme ai figli le sfide educative del terzo millennio. Ma l'estate si vive anche attraverso i piatti tipici di questa stagione, ecco perché con Stefano Erzegovesi, il nostro medi-cuoco quasi cuoco, andiamo in cucina per portare in tavola gusto e salute. Con Marina Marazza, nostra "storica" conoscenza, approfondiamo gli anniversari più interessanti del 2022 creando un fil rouge tra passato e presente, dai segreti medici della tomba di Tutankhamon al malato immaginario di Molière ai royal deseases dei sovrani d'Inghilterra. E infine sotto la guida del prof. Giuseppe Alfredo Iannoccari, neuropsicologo, docente all'Università di Milano e presidente di Assomensana, alleniamo il nostro cervello per mantenerlo giovane e scattante in modo che possa godersi le vacanze e prepararsi in grande stile alla ripresa di settembre.

Psicologia con Luca Mazzucchelli
Dove puoi trovare il coraggio per cambiare - Con Andrea Abondio

Psicologia con Luca Mazzucchelli

Play Episode Listen Later Aug 22, 2022 1:35


Dove puoi trovare il coraggio per cambiare? Con Andrea Abondio abbiamo parlato di dove l'ho trovato io: prima della disperazione, perché l'incoscienza è meglio della rassegnazione. Poi l'ho trovato nell'ispirazione: mi sono fatto influenzare da persone coraggiose e ho ascoltato le mie paure. La paura è sempre una traccia da seguire perché quello che oggi ci spaventa, domani potrebbe entusiasmarci.

Dropping Spicy – An Apex Legends Podcast
#157: Season 14: Return to King's Canyon

Dropping Spicy – An Apex Legends Podcast

Play Episode Listen Later Aug 3, 2022 61:50


King's Canyon is back with new POI's, rotations, loot distribution, and more in a complete overhaul!