Podcasts about autore

  • 319PODCASTS
  • 848EPISODES
  • 40mAVG DURATION
  • 5WEEKLY NEW EPISODES
  • Jan 11, 2023LATEST
autore

POPULARITY

20152016201720182019202020212022

Categories



Best podcasts about autore

Latest podcast episodes about autore

Unica Radio Podcast
Passaggi d’Autore 2022 – Intervista a Francesco Bussalai

Unica Radio Podcast

Play Episode Listen Later Jan 11, 2023 5:27


Il regista nuorese, ospite di Passaggi d'Autore a Sant'Antioco racconta su Unica Radio il suo docufilm Arbores Durante il 1800, una speculazione selvaggia guidata dal governo piemontese dei Savoia, rade al suolo l'ottanta percento dei boschi della Sardegna. Nel 1861 il Regno di Sardegna si trasforma in Regno d'Italia e la Sardegna paga il suo tributo al nuovo Stato diventando, ormai brulla, l'Isola delle pecore. Oggi, dopo gli speculatori, i taglialegna, i carbonai, gli incendi, la foresta ricresce. È questa la storia raccontata nel docufilm del regista nuorese Francesco Bussalai intitolato Arbores e presentato a Sant'Antioco durante il Festival Passaggi d'Autore. Bussalai racconta: "Questa è una storia nata prima dei mezzi di riproduzione delle immagini: la fotografia è di metà Ottocento e i primi fotografi che arrivano in Sardegna vedono già una Sardegna deserta. Non c'è pittura naturalistica di quegli anni. Chi ha raccontato queste storie è stata Grazia Deledda, anni dopo che sono successe, come nel racconto Nostro padrone. Ed è un argomento che lei conosceva bene, visto che il padre di mestiere tagliava i boschi, gli alberi" Filmmaker ed ex-economista, Francesco Bussalai è nato a Nuoro nel 1965. Dopo la laurea in Economia all'Università di Cagliari e il Master in Economics alla University of York (GB), per 18 anni ha lavorato come esperto del mercato del lavoro per la Regione Sardegna. Inventa e realizza per l'Agenzia Regionale per il Lavoro la manifestazione “Il Cinema racconta il lavoro”. Negli stessi anni realizza ‘Cancelli di fumo', storia onirica sulla Manifattura tabacchi di Cagliari e altri corti d'autore e documentari come “Il pranzo di Alice”, “Chiloè” e “Vietato attraversare i binari” che partecipano a festival in tutto il mondo, vincendo numerosi premi. Nel 2015 lascia il lavoro alla Regione e intraprende un viaggio negli Stati Uniti che lo porterà a realizzare il lungometraggio Re-legalized, partecipando al dibattito sulla legalizzazione della cannabis in Italia.

Artribune
Francesco Bonaccorso e Ana Navarro Ortega - Contemporaneamente a cura di Mariantonietta Firmani

Artribune

Play Episode Listen Later Jan 9, 2023 59:20


In questo audio il prezioso incontro con Francesco Bonaccorso scienziato IIT Ana Navarro Ortega archeologa Dr Istituto Cervantes Napoli. L'intervista è in Contemporaneamente di Mariantonietta Firmani, il podcast pensato per Artribune. In Contemporaneamente podcast trovate incontri tematici con autorevoli interpreti del contemporaneo tra arte e scienza, letteratura, storia, filosofia, architettura, cinema e molto altro. Per approfondire questioni auliche ma anche cogenti e futuribili. Dialoghi straniati per accedere a nuove letture e possibili consapevolezze dei meccanismi correnti: tra locale e globale, tra individuo e società, tra pensiero maschile e pensiero femminile, per costruire una visione ampia, profonda ed oggettiva della realtà. Francesco Bonaccorso e Ana Navarro Ortega ci raccontano di archeologia e nanotecnologia, storia e futuro, tra limiti di accesso e possibilità. Una lingua diffusa nel mondo contiene tante culture diverse. Graphene materiale delle meraviglie grazie a due scienziati russi. L'innovazione è approccio costante, diventa progresso quando è accessibile a molti, e molto altro.ASCOLTA L'INTERVISTA!! GUARDA IL VIDEO!! https://youtu.be/hj5c13Lwn2Y BREVI NOTE BIOGRAFICHE DEGLI AUTORI Francesco Bonaccorso scienziato in fisica sperimentale della materia condensata, laurea e dottorato in fisica all'Università di Messina. Nel 2009 è insignito della Royal Society Newton International Fellowship dell'Università di Cambridge. Visiting Scientist presso l'Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) dove ha diretto il gruppo di prototipazione Graphene Labs. È stato responsabile della definizione della roadmap scientifica e tecnologica per l'European Graphene Flagship, divenendo Deputy of Innovation. Co-fondatore di due start-up, Spin-off di IIT, Cambridge Graphene Ltd e BeDimensional SpA, di cui è Direttore Scientifico. Autore di 14 brevetti, organizza conferenze e simposi, autore di oltre 180 pubblicazioni sulle più autorevoli riviste di settore come, registrando più di 34000 citazioni. Ana Navarro Ortega laurea in Lettere e Filosofia, Master in Archeologia e Patrimonio, Dottorato di Ricerca in Scienze Sociali all'Università di Almería. Dal 2002 curatrice del governo di Andalucía, Presidente della Commissione Archeologica dell'Andalusia, 2016-2018, dal 2021 direttrice dell'Istituto Cervantes di Napoli. Già Direttrice del Museo di Almeria e del Museo Archeologico di Siviglia. ricevendo la Menzione Speciale dal Forum del Museo Europeo (Dublino, 2008). Ha insegnato all'Università La Sapienza, alla Scuola Normale Superiore di Pisa (Italia), all'International Burch University (Serbia), alla Ghent University (Bruxelles) e presso le università di Granada, Cadice e Almería.

il posto delle parole
Leonardo Piccione "Tutta colpa di Venere"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Jan 5, 2023 28:06


Leonardo Piccione"Tutta colpa di Venere"Neri Pozza Editorehttps://neripozza.itAttrae molto la sventurata storia dell'astronomo francese Guillaume Le Gentil de la Galaisière, nato nel 1725 e morto nel 1792. Le Gentil, come tutti gli scienziati di quel tempo, fu un eccentrico, erudito e avventuroso. L'anno cruciale è il 1761, quando Le Gentil decide di osservare il transito di Venere davanti al Sole, evento astronomico ritenuto fondamentale per il calcolo delle dimensioni dell'universo, e di andare a farlo a Pondicherry, una colonia francese in India. Ma da quel momento la sorte comincia ad accanirsi contro di lui. Bufere, guerre, naufragi sfiorati, tiranni ostili: tutto sembra cospirare contro l'astronomo, trasformando la missione piú importante della sua vita in un «pot-pourri di disdette». Ma Le Gentil non fu solo uno degli astronomi piú sfortunati della storia. I suoi viaggi, le sue esplorazioni e la sua brama di conoscenza tratteggiano un racconto d'avventura coinvolgente e sorprendentemente attuale, capace di parlare al lettore moderno attraverso il linguaggio universale della curiosità. A partire dalla ricostruzione della vicenda di Le Gentil, Leonardo Piccione ha messo a punto una narrazione piena di riferimenti, divagazioni, invenzioni e molta ironia. Narrazione della quale si trova ben presto a essere co-protagonista, uomo del XXI secolo inaspettatamente sollecitato dalle vicissitudini di uno stravagante astronomo vissuto piú di duecentocinquant'anni prima. Liberata dalle riduzioni macchiettistiche e innalzata ad allegoria contemporanea, la storia di Le Gentil diventa cosí il prototipo di ogni ostinazione quando non conduce al successo, il punto cruciale di ogni avversità, il paradosso della fortuna che si rovescia di continuo. Tutta colpa di Venere è un libro denso ed emblematico. Perché niente può farci capire meglio la realtà quanto quel raro tipo di sventura che diventa tentativo di comprensione del mondo in cui viviamo.Leonardo Piccione (1987) è nato in pieno inverno nella Murgia barese. Dopo un dottorato di ricerca in Scienze Statistiche ha pensato fosse il momento di affiancare ai numeri le parole. Autore di reportage narrativi e sportivi per diverse riviste cartacee e digitali, è stato al seguito di quattro Giri d'Italia. Coltiva da tempo un rapporto d'elezione con l'Islanda, terra che ha raccontato nel Libro dei vulcani d'Islanda (Iper borea, 2019). Attualmente si divide tra Corato e Húsavík, dove – quando non scrive – collabora con due musei, un albergo e un bar.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it

ABCinema con Blow Out
Il meglio del 2022 #6 - Autori, oggi: il cinema d'autore, tra sala e piattaforme

ABCinema con Blow Out

Play Episode Listen Later Dec 29, 2022 15:55


Marco Catenacci e Francesco Ruzzier presentano il sesto frammento di Blow Out dedicato al meglio del 2022.In mezzo a questo oceano di contenuti in cui perdersi è facilissimo, cosa resta del grande autore? Qual è oggi, il ruolo dei festival? Come e dove si vedono i film più estremi e di ricerca? Breve viaggio nel cinema d'autore datato 2022, tra sala e piattaforme.

Risposte in 2 minuti by NostroFiglio.it
Perché il mito della perfezione è fallimentare

Risposte in 2 minuti by NostroFiglio.it

Play Episode Listen Later Dec 28, 2022 3:09


Perché un'educazione basata solo sulla perfezione e il raggiungimento del risultato a tutti i costi, è considerata fallimentare?Risponde Stefano Rossi, Psicopedagogista e autore di libri per genitori e insegnanti.Ha formato più di 600 scuole sull'educazione emotiva e la didattica cooperativa.La sua pagina FB è Stefano Rossi Didattica Cooperativa. Autore del libro “Mio figlio è un casino” Edito FeltrinelliPer approfondire https://www.nostrofiglio.it/bambino/psicologia/educazione-empatica-per-genitori-e-insegnanti

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea
Le nove stanze di Zoser - L'INCUBO SENZA FORMA - (Spin off) Jonathan Hunter

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea

Play Episode Listen Later Dec 27, 2022 50:45


Le Nove Stanze di Zoser: L'incubo senza formaSpin off de: LE NOVE STANZE DI ZOSER"L'incubo senza forma" è uno spin off sulla storia di Jonathan Hunter, all'epoca del suo primo incarico come cacciatore di oggetti impossibili. Ambientato a Newburyport nel 1922, questa storia descrive come le prime avvisaglie di qualcosa che si muove nell'ombra sia già sulle tracce di Jonathan....Musiche composte ed eseguite da Massimo MaydePuoi ascoltare e scaricare la colonna sonora dal mio sito: https://www.massimomayde.it/colonna-sonora-le-nove-stanze-di-zoser/Autore, voce narrante e musiche: Massimo Maydehttps://www.massimomayde.itInstagram: massimo_mayde

IN RADIO CON ME...
In Radio con me - Intervista a Roberto Casalino e Niha 23-12-2022

IN RADIO CON ME...

Play Episode Listen Later Dec 23, 2022 30:51


IL PODCAST DELLA RUBRICA A CURA DI NICOLA PROCOPIO "IN RADIO CON ME..." IN ONDA SU RADIO ROCCELLA. OSPITI I CANTAUTORI "ROBERTO CASALINO E NIHA", PER PARLARCI DEL CONCERTO "UN GIORNO TRE AUTUNNI LIVE" IL 27 DICEMBRE 2022 ALL'AUDITORIUM "UNITA' D'ITALIA" A ROCCELLA JONICA (RC)!

Risposte in 2 minuti by NostroFiglio.it
Come essere genitori autorevoli ed empatici

Risposte in 2 minuti by NostroFiglio.it

Play Episode Listen Later Dec 21, 2022 2:41


Come può un genitore essere autorevole ed empatico allo stesso tempo? Risponde Stefano Rossi, Psicopedagogista e autore di libri per genitori e insegnanti.Ha formato più di 600 scuole sull'educazione emotiva e la didattica cooperativa.La sua pagina FB è Stefano Rossi Didattica Cooperativa. Autore del libro “Mio figlio è un casino” Edito FeltrinelliPer approfondire https://www.nostrofiglio.it/bambino/psicologia/educazione-empatica-per-genitori-e-insegnanti

pordenonelegge.it - Festa del libro con gli autori
Marco Malvaldi e Samantha Bruzzone - Caro Autore, ti scrivo PART 4 - Chiusi fuori

pordenonelegge.it - Festa del libro con gli autori

Play Episode Listen Later Dec 13, 2022 53:21


Incontro con Marco Malvaldi e Samantha Bruzzone. Presenta Vera Salton A Collerotondo la vita non potrebbe essere più tranquilla. Poche case, qualche strada e una sola attrattiva: “La lupa e la luna”, un ristorante stellato. Insomma, una noia mortale per Zoe, quattordicenne misteriosa e con tanta voglia di crescere, e per Achille, undicenne appassionato di calcio e di cucina. La lettura di Agatha Christie, però, svolta l'esistenza dei due fratelli… e tutto diventa mistero. Edizione 2022 www.pordenonelegge.it

Farmacia letteraria
650 - Flashback e personaggi

Farmacia letteraria

Play Episode Listen Later Dec 12, 2022 1:33


Risponde Andrea Fassi. Gelatiere e amministratore delegato dell'azienda di famiglia. Docente, scrive racconti, organizza attività culturali e interventi per l'integrazione sociale. Autore del romanzo d'appendice “Papille”. Nel suo sangue scorrono dubbi, inchiostro e gelato.

il posto delle parole
Paolo Borzacchiello "Forse sei già felice e non lo sai"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Dec 9, 2022 17:08


Paolo Borzacchiello"Forse sei già felice e non lo sai"Il primo manuale di crescita personale realistica e sostenibileMondadori Editorehttps://www.mondadori.it/Non è possibile essere sempre felici e avere una vita in cui non succedono mai cose brutte. Gli imprevisti, lungo il cammino, sono tanti: guerre, pandemie, crisi economiche ma anche persone care che muoiono, altre che ci fanno soffrire o ci mettono i bastoni fra le ruote incasinandoci i piani.Eppure, finora, i manuali di crescita personale ci hanno infarcito la testa con idee senza fondamento che hanno prodotto aspettative sbagliate. Ci hanno convinti che “volere è potere”, e così facendo hanno trasformato la nostra vita in una lotta costante, piena di delusioni e sensi di colpa. Ci hanno messo in testa che “la fortuna non esiste” e siamo noi ad attirare la buona e la cattiva sorte, rendendoci così incapaci di accettare il fallimento e alimentando una spirale di frustrazione.Con questo libro Paolo Borzacchiello spiega, in modo semplice e molto pratico, alcune dinamiche che stanno alla base delle nostre azioni quotidiane per migliorarle. Ci dice come affrontare alcune situazioni e persone che incontreremo lungo la strada, con le quali dobbiamo confrontarci tutti i giorni e verso le quali è opportuno prendere le adeguate contromisure. E ci invita ad affrontare alcune sfide che ci permetteranno davvero di crescere a livello sia personale sia professionale, in modo realistico, sostenibile e responsabile.“Come prima cosa, però, dobbiamo fare tabula rasa e ridefinire il campo di gioco. Come?Imparando a capire cosa può portarci momenti di gioia e cosa no, e scoprire, guardando dalla parte giusta, il tesoro davanti agli occhi, che, accecati dalla luce fasulla di riflettori artificiali, non abbiamo mai visto. Perché, se ridefinisci il campo di gioco, magari puoi renderti conto che forse sei già felice e non lo sai.”Paolo Borzacchiello è uno dei massimi esperti di intelligenza linguistica. Da oltre quindici anni si occupa di studio e divulgazione di tutto ciò che riguarda le interazioni umane e il linguaggio. Autore di bestseller e podcast di successo, consulente e divulgatore, è il co-creatore di HCE, Human Connections Engineering, la disciplina che studia le interazioni umane. Ogni anno forma migliaia di persone in aula e segue la formazione di aziende, imprenditori e manager in tutto il mondo. Ha scritto e scrive per diverse testate giornalistiche, tra cui “Il Sole 24 Ore”, ed è spesso in televisione e in radio per promuovere la sua missione, “La conoscenza rende liberi”. Su Audible i suoi podcast sono tra i più seguiti e apprezzati. Ha pubblicato con Mondadori il ciclo di romanzi bestseller La Parola Magica, Il Super Senso e La quinta essenza, il saggio Basta dirlo e, con Elisa Sednaoui, Nessuno può farti star male senza il tuo permesso.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Le interviste di Radio Number One
Alexia: «Ogni autore racconta il Natale a modo suo»

Le interviste di Radio Number One

Play Episode Listen Later Dec 9, 2022 8:41


Nel pomeriggio di venerdì 9 dicembre, ai microfoni di Gentilmente Gian insieme al nostro Giangiacomo, in diretta dal nostro studio situato nel padiglione 4 dell'Artigiano in Fiera è stata ospite la cantante Alexia, per presentare il suo nuovo progetto My XMAS e il suo nuovo singolo Christmas (baby please come home). «In questo periodo, l'anno scorso, stavo preparando l'albero di Natale, con una playlist in sottofondo, e mi è venuta voglia di mettere insieme un po' di canzoni, perchè sentivo che nel repertorio di Natale c'erano un sacco di canzoni belle che mi stavano addosso bene e mi ricordavano un po' i miei esordi - racconta Alexia -. Mi sono detta, se facciamo un album di cover di Natale potrei tornare a cantare in inglese. Ho fatto delle scelte particolari, non ho scelto i classici, ma ho fatto una selezione verso un mondo un po' meno conoscuto».

Farmacia letteraria
647 - Ego e autobiografia

Farmacia letteraria

Play Episode Listen Later Dec 7, 2022 2:15


Risponde Andrea Fassi. Gelatiere e amministratore delegato dell'azienda di famiglia. Docente, scrive racconti, organizza attività culturali e interventi per l'integrazione sociale. Autore del romanzo d'appendice “Papille”. Nel suo sangue scorrono dubbi, inchiostro e gelato.

LifeX
85 - FITNESS e SCIENZA NEGLI ANNI

LifeX

Play Episode Listen Later Dec 7, 2022 46:08


Puntata con un super ospite, nostra vecchissima conoscenza e amico di divulgazione scientifica: Lorenzo Pansini. Autore e divulgatore di moltissimi articoli fin dagli albori dell'era fitness su internet, Lorenzo ha visto gli sviluppi dell'arte della divulgazione scientifica in tutte le sue sfaccettature. Ci è sembrato interessante scambiare due parole al riguardo cercando di farlo esporre anche sulla sua opinione sul fitness al giorno d'oggi.

Farmacia letteraria
645 - Conflitto e sensi

Farmacia letteraria

Play Episode Listen Later Dec 5, 2022 3:07


Risponde Andrea Fassi. Gelatiere e amministratore delegato dell'azienda di famiglia. Docente, scrive racconti, organizza attività culturali e interventi per l'integrazione sociale. Autore del romanzo d'appendice “Papille”. Nel suo sangue scorrono dubbi, inchiostro e gelato.

il posto delle parole
Giovanni Azzone "Sui binari del Milano Roma"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Dec 1, 2022 17:06


Giovanni Azzone"Sui binari del Milano Roma"Francesco Brioschi Editorehttps://www.brioschieditore.it/Nell'Italia del 2032 le Ferrovie Italiane sono state privatizzate, i treni sfrecciano ad altissime velocità e la prima linea dell'Hyperloop collega Milano-Roma in meno di un'ora. Quando lungo questo tragitto cominciano a verificarsi misteriosi incidenti ferroviari, Giulio Arrigoni viene chiamato a far luce sui fatti. In una nuova indagine che si snoda tra il polo tecnologico del Milano Innovation District e i palazzi romani, porterà a galla verità scomode su politici ambiziosi, burocrati astuti e manager arrivisti.Così comincia:Milano, ore 17:00- Giulio, mi sembra che qualcuno ti stia cercando. Arrigoni consultò lo smartwatch e si rese conto che nell'ultima mezz'ora aveva ricevuto tre telefonate da un numero sconosciuto. - Con questo frastuono non me ne sarei mai accorto. Avevo messo il silenziatore perché stufo di sentire il bip con cui l'applicazione che monitora la mia salute mi informava che il cuore aveva superato i centoventi battiti al minuto e il ritmo cardiaco non era sinusoidale. Comunque, non so chi fosse né mi ha lasciato un messaggio, quindi non doveva essere importante. Nel caso, richiamerà.Giovanni Azzone professore di Impresa e Decisioni Strategiche presso il Politecnico di Milano, di cui è stato Rettore tra il 2010 e il 2016. Autore di 13 monografie e di numerosi articoli su riviste internazionali, ha ricoperto numerosi incarichi istituzionali presso la Presidenza del Consiglio e il Ministero dell'Economiae delle Finanze.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Unica Radio Podcast
Intervista a Emanuele Contis – “Intrecci Musicali” a Passaggi d’Autore

Unica Radio Podcast

Play Episode Listen Later Dec 1, 2022 5:51


Ai microfoni di Unica Radio il musicista Emanuele Contis racconta il Mediterranean Ensemble, formazione che quest'anno si esibirà al festival Passaggi d'Autore - Intrecci Mediterranei nella giornata di giovedì 8 dicembre. Intrecci musicali è l'appuntamento ormai consueto di Passaggi d'Autore - Intrecci Mediterranei che suggellerà anche questa edizione del festival: il Mediterranean Ensemble diretto dal sassofonista, compositore e direttore musicale del festival Emanuele Contis torna a Passaggi d'autore con un progetto che quest'anno vede la collaborazione con la Francia. A essere ospitata sarà un'intera band che risponde al nome di Levita, con la cantante di origine lituana Vita Levina, Arthur Links alla chitarra, il contrabbassista sardo (ormai da anni a Parigi) Maurizio Congiu, e Bruno Marney alla batteria, affiancati per l'occasione dallo stesso Emauele Contis al sassofono che curerà gli arrangiamenti; un concerto che si annuncia all'insegna delle intramontabili "chansons francais", tra jazz, manouche e musica popolare, per trasportare il pubblico in un viaggio ideale a bordo dei bateaux mouches tra le acque della Senna. Il festival Passaggi d'Autore - Intrecci Mediterranei si terrà dal 3 all'8 dicembre a Sant'Antioco, la cittadina del Sud Sardegna, sulla costa del Sulcis, dove è nato nel 2005 e dove ha sede il Circolo del Cinema "Immagini" che lo organizza con la direzione artistica di Dolores Calabrò e del regista bosniaco Ado Hasanović. In arrivo sei giornate fitte di proiezioni, incontri con autori e registi, laboratori e altri appuntamenti che si snoderanno attraverso le sezioni in cui si articola abitualmente il festival: Intrecci mediterranei, con una selezione dei migliori cortometraggi provenienti dai Paesi del Mediterraneo; Focus, dedicata a un Paese ogni anno diverso: in questa occasione la Francia; Intrinas, con alcuni tra i migliori corti di autori sardi; e poi ancora le sezioni dedicate alle Web serie, alle tematiche ambientali, ai videoclip musicali d'autore, e un omaggio a Pier Paolo Pasolini nel centenario della nascita. Più di cinquanta i corti in visione (in lingua originale, con sottotitoli in italiano e in inglese) nel consueto spazio dell'Aula Consiliare del Comune di Sant'Antioco: lavori che spaziano tra i generi - dalla fiction al documentario, dal cinema d'animazione fino a quello sperimentale - selezionati tra quelli che hanno ricevuto premi e riconoscimenti o partecipato a importanti rassegne nazionali, come Alice nella città, e internazionali come i festival di Clermont-Ferrand e di Sarajevo, che rinnovano ancora una volta la loro collaborazione con Passaggi d'Autore. Nate nell'edizione di due anni fa in lockdown, ritornano anche le passeggiate in live streaming dell'attrice Marta Bulgherini che dialogherà con alcuni degli ospiti del festival da una località o da un luogo caratteristico di Sant'Antioco di volta in volta diverso.  Segui gli aggiornamenti su Unica Radio.

Unica Radio Podcast
Intervista a Luciano Cauli – Passaggi d’Autore – Intrecci Mediterranei 2022

Unica Radio Podcast

Play Episode Listen Later Nov 30, 2022 7:11


Dal 3 all'8 dicembre a Sant'Antioco si terrà la diciottesima edizione del festival Passaggi d'Autore - Intrecci Mediterranei. Ne abbiamo parlato insieme a Luciano Cauli, direttore artistico della manifestazione. Passaggi d'Autore diventa maggiorenne: dal 3 all'8 dicembre, il festival dei cortometraggi del Mediterraneo festeggia infatti la sua edizione numero diciotto, naturalmente a Sant'Antioco, la cittadina del Sud Sardegna, sulla costa del Sulcis, dove è nato nel 2005 e dove ha sede il Circolo del Cinema "Immagini" che lo organizza con la direzione artistica di Dolores Calabrò e del regista bosniaco Ado Hasanović. In arrivo sei giornate fitte di proiezioni, incontri con autori e registi, laboratori e altri appuntamenti che si snoderanno attraverso le sezioni in cui si articola abitualmente il festival: Intrecci mediterranei, con una selezione dei migliori cortometraggi provenienti dai Paesi del Mediterraneo; Focus, dedicata a un Paese ogni anno diverso: in questa occasione la Francia; Intrinas, con alcuni tra i migliori corti di autori sardi; e poi ancora le sezioni dedicate alle Web serie, alle tematiche ambientali, ai videoclip musicali d'autore, e un omaggio a Pier Paolo Pasolini nel centenario della nascita. Più di cinquanta i corti in visione (in lingua originale, con sottotitoli in italiano e in inglese) nel consueto spazio dell'Aula Consiliare del Comune di Sant'Antioco: lavori che spaziano tra i generi - dalla fiction al documentario, dal cinema d'animazione fino a quello sperimentale - selezionati tra quelli che hanno ricevuto premi e riconoscimenti o partecipato a importanti rassegne nazionali, come Alice nella città, e internazionali come i festival di Clermont-Ferrand e di Sarajevo, che rinnovano ancora una volta la loro collaborazione con Passaggi d'Autore. Nate nell'edizione di due anni fa in lockdown, ritornano anche le passeggiate in live streaming dell'attrice Marta Bulgherini che dialogherà con alcuni degli ospiti del festival da una località o da un luogo caratteristico di Sant'Antioco di volta in volta diverso. E, a suggello della sei giorni, l'immancabile concerto conclusivo del Mediterranean Ensemble, formazione "aperta" che nasce in occasione del festival e che, negli anni, ha ospitato artisti provenienti da diversi Paesi e aree del Mediterraneo: coordinato dal musicista e compositore sardo Emanuele Contis, l'appuntamento vedrà stavolta la collaborazione con una band francese, Levita. Al via sabato 3 dicembre La diciottesima edizione di Passaggi d'Autore prende il via con la sua sezione più emblematica, Intrecci mediterranei, che nell'arco di tre pomeriggi – sabato 3, lunedì 5 e mercoledì 7 dicembre - presenterà ventitré cortometraggi di dodici Paesi diversi, prodotti negli ultimi due anni e selezionati dal festival di Sant'Antioco per qualità tecnica, tematica e valore artistico. Spiccano, tra i titoli scelti, cinque lavori: "Maestrale", film di animazione di Nico Bonomolo, vincitore quest'anno del David di Donatello nella sezione cortometraggi; "El sembrador de estrellas", dello spagnolo Lois Patiño, candidato agli European Film Awards; targato Spagna anche "Tótem loba", diretto da Verónica Echegui, Premio Goya 2022 per il migliore cortometraggio di fiction; "Il barbiere complottista", di Valerio Ferrara, vincitore de La Cinef, la sezione del Festival di Cannes dedicata ai film realizzati dagli studenti delle scuole di cinema; e "The Monkey", dell'italiano Lorenzo Degl'Innocenti e dello spagnolo Xosé Zapata, Premio Goya 2022 per il miglior cortometraggio di animazione. Completano il programma della sezione Intrecci mediterranei"My Girlfriend", di Kawthar Younis (Egitto, 2022, 16'), "AirHostess-737", di Thanasis Neofotistos (Grecia, 2022, 17'), "The place that is ours", di Zena Agha e Dorothy Allen-Pickard (Palestina/UK, 2022, 13'), "Warsha", di Dania Bdeir (Libano, 2022, 16'), "Guerra tra poveri", di Kassim Yassin Saleh (Italia, 2022, 15'), "Ice Merchants", di João Gonzalez (Portogallo, 2021, 14'), "Shpija", di Flaka Kokolli (Kosovo, 2022, 7'), "Swimming Lesson", di Vardit Goldner (Israele, 2021, 5'), "Bahçeler Put Kesildi", di Ali Kabbar (Turchia, 2022, 20'), "Memoir of a Veering Storm", di Sofia Georgovassili (Grecia, 2022, 14'), "The Garbage Man", di Laura Gonçalves (Portogallo, 2022, 11'), "Sur la tombe de mon père", di Jawahine Zentar (Marocco/Francia, 2022, 24'), "Tria - del sentimento del tradire", di Giulia Grandinetti (Italia, 2022, 17"), "L'Ombre des papillons", di Sofia El Khyari (Marocco/Francia, 2022, 9'), "Hafra'at Hitmotetut Hamoshava", di Amos Holzman (Israele, 2021, 16'), "Reginetta", di Federico Russotto (Italia, 2022, 20'), "Le variabili dipendenti", di Lorenzo Tardella (Italia, 2022, 15') e "Frida", di Mohamed Bouhjar (Tunisia, 2021, 21'). Appuntamento ormai di rito di Passaggi d'Autorte è una serie di film che arrivano dalla più grande manifestazione internazionale dedicata ai cortometraggi nonché secondo festival cinematografico in Francia, dopo Cannes: il Festival du court métrage de Clermont-Ferrand. Sabato 3, dalle 21.30, alla presenza di Roger Gonin, membro del comitato di selezione internazionale del festival di Clermont-Ferrand, saranno proiettati sei lavori: "Bestia", di Hugo Covarrubias (Cile, 2021, 15'); "Birds", di Katherine Propper (USA, 2021, 14'); "Concatenation 2 - Olympic Game", di Donato Sansone (Italia, 2020, 1'); "Partir un jour", di Amélie Bonnin (Francia, 2021, 26'), Premio del pubblico competizione nazionale; "Titan", di Valéry Carnoy (Belgio/Francia, 2021, 19'); "Trois grains de gros sel", di Ingrid Chikhaoui (Francia, 2021, 28'). Dalla Francia arrivano anche i film in programma sotto l'insegna Focus, la sezione di Passaggi d'Autore dedicata alla cinematografia di un Paese del Mediterraneo diverso a ogni edizione. Sette i cortometraggi in visione il pomeriggio di martedì 6: "Au revoir Jérôme!", film di animazione di Gabrielle Selnet, Chloe Farr e Adam Sillard (2021, 8'), premio speciale della Generation 14plus International Jury per il miglior cortometraggio alla Berlinale 2022, "Les humains sont cons quand ils s'empilent", di Laurène Fernandez (2021, 4'), "Caillou", di Mathilde Poymiro (2021, 25'), "A.O.C.", di Samy Sidali (2021, 18'), "Ibiza", di Hélène e Marie Rosselet-Ruiz (2021, 21'), "Planète triste", di Sébastien Betbeder (2021, 29'), e "Les Larmes de la Seine", altro film d'animazione firmato a più mani da Yanis Belaid, Eliott Benard, Alice Letailleur, Étienne Moulin, Hadrien Pinot, Lisa Vicente, Nicolas Mayeur, e Philippine Singer (2021, 9'). Domenica 4, la chiusura di una serata densa di incontri e proiezioni è, dalle 21.30, con la selezione di cortometraggi dall'edizione 2022 del Sarajevo Film Festival (SFF), uno dei più importanti eventi cinematografici dei Balcani, che si tiene nella capitale della Bosnia-Erzegovina dal 1995, e che a Passaggi d'Autore ha una propria sezione dal 2019. Con la partecipazione della selezionatrice per le sezioni Competition Programmes del SFF Asja Krsmanovic e di alcuni registi e autori dei film scelti per rappresentare il festival bosniaco, è in programma la visione di cinque cortometraggi: "Nije Zima Za Komarce", di Josip Lukic e Klara Sovagovic (Croazia, 2022, 29'), premio Heart of Sarajevo for best student film; "Amok", di Balázs Turai (Romania, 2021, 15'), premio Heart Of Sarajevo For Best Short Film, qualificato per gli Academy Award®; "Boja", di Ana Fernandez De Paco (Bosnia Erzegovina, 2022, 15'), menzione speciale della giuria del festival; "Ribs", di Farah Hasanbegović (Bosnia Erzegovina, 2022, 8'); "Babajanja", di Ante Zlatko Stolica (Croazia, 2022, 13'), menzione speciale Programma documentari. Nella sezione del festival Intrinas si fa invece il punto sulla produzione di cortometraggi di autori sardi, negli ultimi anni cresciuta in qualità e in numero, e sul lavoro di tanti nuovi registi isolani che con le loro opere hanno partecipato a festival nazionali e internazionali. Sei i cortometraggi selezionati con la collaborazione della Fondazione Sardegna Film Commission, in visione lunedì 5 dicembre alle 10 per le scuole superiori e alle 21.30 per tutto il pubblico: "Mammarranca", di Francesco Piras (2022, 15'), vincitore quest'anno della nona edizione di Visione Sarde; "Fradi miu", di Simone Contu (2022, 21'); "Senza te", di Sergio Falchi (2022, 18'); "Santamaria", di Andrea Deidda (2021, 13'); "Dalia", di Joe Juanne Piras, (2022, 17'); "Pensaci", di Peter Marcias (2022, 9'). In occasione del centenario della nascita, Passaggi d'Autore dedica un omaggio a Pier Paolo Pasolini, con la proiezione, domenica 4 alle 16.30, di tre episodi firmati dal grande intellettuale e regista per altrettanti film: "La ricotta",da "Ro.Go.Pa.G." (1963), "La Terra vista dalla Luna", da "Le streghe" (1967) e "Che cosa sono le nuvole?",da "Capriccio all'italiana" (1968). Ad inquadrare l'evento, un incontro con lo sceneggiatore, scrittore, filmmaker, formatore e critico cinematografico Francesco Crispino. Si è aggiudicato il premio del pubblico alla Settimana Internazionale della Critica della settantanovesima Mostra del Cinema di Venezia: è "Margini" (Italia, 2022, 91'), il film in prima visione per la Sardegna nella giornata di chiusura del festival, giovedì 8 dicembre, alle 18. Ideato da Nicolò Falsetti, regista, e Francesco Turbanti, sceneggiatore e attore protagonista, che sarà presente alla proiezione, il lungometraggio trasporta lo spettatore a Grosseto nel 2008: al centro del racconto tre giovani membri di un gruppo punk che, stanchi di suonare tra sagre e feste dell'Unità, hanno finalmente l'occasione di riscattarsi aprendo la data bolognese di una famosa band americana. Due ospiti di casa a Passaggi d'Autore tornano a Sant'Antioco per proporre altrettante sezioni sulle nuove forme del cortometraggio. Domenica 4 dicembre alle 18.30 spazio a Videoclip – Music Video d'Autore, un approfondimento sul videoclip musicale, italiano e internazionale a cura del teorico dei media e studioso di sperimentazione audiovisiva Bruno Di Marino. Novità del festival, che si arricchisce di nuove collaborazioni, è una selezione di cortometraggi presentati lo scorso ottobre alla ventesima edizione di Alice nella Città, il festival cinematografico internazionale dedicato alle giovani generazioni, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma. L'appuntamento è martedì 6 dicembre alle 21.30 alla presenza di Niccolò Gentili, selezionatore del festival capitolino. Si parla anche di Web serie, mercoledì 7 dicembre dalle 16.30, nell'omonima sezione curata dalla critica Giusy Mandalà, quest'anno intorno al tema Tra satira e web, attraverso l'esperienza personale e professionale raccontata da Gero Arnone. Il fenomeno seriale digitale viene affrontato cercando di sottolinearne punti di forza, criticità ed evoluzioni attraverso i lavori del regista e autore di contenuti webnativi, televisivi e cinematografici. Al centro dell'incontro due dei suoi ultimi progetti seriali realizzati in collaborazione con Giovanni Scifoni: "La mia Jungla" e "Pro Terra Sancta". Sensibilizzare i giovani alle tematiche ambientali attraverso il mezzo cinematografico e così creare i presupposti per un futuro eco-sostenibile sono gli obiettivi di CortoAmbiente. Per la sezione del festival dedicata alle scuole, martedì 6 dicembre alle 10 si proietta il docufilm "Arbores", alla presenza del regista Francesco Bussalai. Con lui interviene lo scrittore Fiorenzo Caterini, autore del libro "Colpi di scure e sensi di colpa", storia del disboscamento selvaggio e speculativo in Sardegna. Come da tradizione nel festival, una parte importante del suo programma è dedicata alla formazione in ambito cinematografico. È ormai alla tredicesima edizione il laboratorio La traduzione audiovisiva: i sottotitoli per il cinema e la televisione. Tenuto da Luca Caroppo di Raggio Verde Srl, vede coinvolti gli studenti del licei linguistici del territorio e gli studenti dei corsi di Lingue della Facoltà di Studi Umanistici dell'Università di Cagliari. È invece alla nona edizione Critica il Corto – La critica radiofonica, a cura di Claudio De Pasqualis e Francesco Crispino, realizzata in collaborazione con l'emittente cagliaritana Unica Radio. I partecipanti al laboratorio seguiranno gli eventi del festival e ogni giorno racconteranno la manifestazione con una diretta radiofonica, ma anche con contributi scritti - recensioni classiche e approfondimenti più vasti - che verranno pubblicati sul sito di Passaggi d'autore: intrecci mediterranei. Novità dell'edizione di quest'anno è l'istituzione di un premio ai migliori lavori delle sezioni Intrecci Mediterranei e Intrinas assegnato dalla Giuria Giovani composta dauniversitari che seguono il laboratorio di critica cinematografica radiofonica e studenti delle scuole superiori. Giovedì 8 dicembre alle 16.30 la proclamazione dei film vincitori. Nel corso della serata sarà proiettato il documentario "L'Ulisse", di Marta Massa e Patrik Varsi, sullo scultore Antonio Cauli, autore delle sculture/premio al miglior cortometraggio. Mercoledì 7 dicembre alle 9si presentano invece i risultati dellaboratorio con gli studenti della scuola primaria dell'I.G. Sant'Antioco-Calasetta "Stamps – ridisegniamo la natura", a cura dell'illustratrice Francesca Massai con la collaborazione della Cineteca di Bologna. Le sei giornate del festival saranno scandite dagli appuntamenti quotidiani di Passeggiando con gli autori, con l'attrice Marta Bulgherini in dialogo in live streaming con alcuni registi ospiti del Festival, da una località o luogo caratteristico di Sant'Antioco. Giovedì 8 alle 21.30 ritorna Intrecci musicali, l'appuntamento ormai consueto di Passaggi d'Autore che suggellerà anche questa edizione del festival: il Mediterranean Ensemble diretto dal sassofonista, compositore e direttore musicale del festival Emanuele Contis torna a Passaggi d'autore con un progetto che quest'anno vede la collaborazione con la Francia. A essere ospitata sarà un'intera band che risponde al nome di Levita, con la cantante di origine lituana Vita Levina, Arthur Links alla chitarra, il contrabbassista sardo (ormai da anni a Parigi) Maurizio Congiu, e Bruno Marney alla batteria, affiancati per l'occasione dallo stesso Emauele Contis al sassofono che curerà gli arrangiamenti; un concerto che si annuncia all'insegna delle intramontabili "chansons francais", tra jazz, manouche e musica popolare, per trasportare il pubblico in un viaggio ideale a bordo dei bateaux mouches tra le acque della Senna. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito. Informazioni e aggiornamenti sul sito www.passaggidautore.it e alla pagina www.facebook.com/passaggidautore. La diciottesima edizione di Passaggi d'Autore - Intrecci mediterranei è organizzata dal il Circolo del Cinema "Immagini" con il contributo del Ministero della Cultura – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, del Comune di Sant'Antioco, della Fondazione Sardegna Film Commission, della Fondazione di Sardegna, e di Sardegna 2030 - Strategia Regionale di Sviluppo Sostenibile, con il patrocinio della Presidenza della Regione Autonoma della Sardegna, di UNICEF Italia e del Touring Club Italiano; media partner Unica Radio, Fred Film Radio, TeleSardegna, Shift 72, Festival Scope, Film Tv, Vybress, OrangeFactory; partner Sarajevo Film Festival, Festival du court métrage de Clermont-Ferrand, Brandon Box, Visioni da Ichnussa, Clorofilla Film Festival, Welcome To Sant'Antioco, Cineteca Bologna, Coop Med, F.I.C.C. - Federazione Italiana Circoli del Cinema, con la collaborazione di Calabrò, Assistech, Boost,TuttoSantAntioco e Cantine Sardus Pater.

il posto delle parole
Nicola Cinquetti "Non ti mangia mica!"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Nov 30, 2022 13:59


Nicola Cinquetti, Matteo Spadoni"Non ti mangia mica!"Edizioni Lapishttps://www.edizionilapis.it/Paolino gioca a calcio. Da solo. È forte, tira certe cannonate contro il muro da far impallidire l'intera nazionale… Ma stavolta, invece del muro, ha preso in pieno la finestra della casa di fronte.Bisognerebbe andare a scusarsi, ma non è facile. Paolino è timidissimo e quella non è la finestra qualunque di una casa qualunque. Stiamo parlando della casa del signor Pallettoni, un tipo alto, grosso e barbuto, con una voce di caverna che sembra quella di un orso. O di un orco.Sarebbe meglio darsela a gambe… Coraggio, Paolino! Non ti mangia mica…Età di lettura dai 5 anniNicola CinquettiVeronese, laureato in Filosofia e Pedagogia, insegna Storia e Filosofia in un liceo. Autore di testi in prosa e in rima caratterizzati da uno stile poetico e ironico, nel 2020 ha ricevuto il Premio Andersen come miglior scrittore. La sua collaborazione con Lapis è cominciata nel 2001, quando è stato pubblicato Il dono della farfalla. La sua riscrittura dell'Odissea, illustrata da Desideria Guicciardini, ha vinto il premio Biblioteche di Roma 2016.Matteo SpadoniNato a Roma nel 1990, ha cominciato a disegnare a quattro anni, a tredici ha deciso che sarebbe diventato un “disegnatore di cose” e da quel momento non ha più smesso. Nel 2022 è stato pubblicato il suo primo libro, Tutto vietato Ammenoché, edito da Errekappa Edizioni.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Risposte in 2 minuti by NostroFiglio.it
Perché il mito delle regole è anti educativo

Risposte in 2 minuti by NostroFiglio.it

Play Episode Listen Later Nov 30, 2022 2:55


Perché il mito delle regole è anti educativo? Risponde Stefano Rossi, Psicopedagogista e autore di libri per genitori e insegnanti.Ha formato più di 600 scuole sull'educazione emotiva e la didattica cooperativa.La sua pagina FB è Stefano Rossi Didattica Cooperativa. Autore del libro “Mio figlio è un casino” Edito Feltrinelli

Radio 32 - La Radio cha Ascolta
Music time 30 11 2022

Radio 32 - La Radio cha Ascolta

Play Episode Listen Later Nov 30, 2022 31:30


Nell'episodio del 30 novembre 2022 di Music Time, storica rubrica di Radio 32 di approfondimento musicale, Diego Mariani ci accompagna in un nuovo viaggio nella musica italiana ed internazionale, non dimenticando di dare i riferimenti per i principali eventi in Italia degli artisti e delle band più importanti nel panorama nazionale ed estero. Regia di Sonia Gioia.

il posto delle parole
Giacomo Sartori "Fisica delle separazioni"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Nov 28, 2022 22:10


Giacomo Sartori"Fisica delle separazioni"Exòrma Edizionihttp://www.exormaedizioni.com/Un legame profondo si trasforma in siderale indifferenza, i corpi non si parlano più, l'iniziale complicità diventa reciproco rancore. Parole che danzano e infuriano, quelle dette e quelle non dette, quelle che erodono la passione fino a farla finire nella polvere.Una lettura al contempo analitica e poetica, personale e universale, in cui ciascuno può ritrovare parte della propria esperienza e della propria vita di relazione, sociale, familiare, sentimentale.Otto movimenti, come un'opera musicale, ognuno con la sua tonalità e il suo tempo, dalla felice intimità di coppia al tormento dell'incomunicabilità, per indagare la rottura di una relazione, le precise circostanze di una separazione o di un abbandono. La voce narrante maschile, lontana dagli stereotipi che vogliono l'uomo seduttore, conquistatore o, peggio ancora, prevaricatore, mette a nudo la propria fragilità, esplora le reciproche responsabilità, le difficoltà e i timori che accompagnano il fallimento di un rapporto.Fisica delle separazioni porta la lettrice e il lettore a riflettere sulla genesi, sulle dinamiche e le conseguenze di una separazione e a imparare, infine, in otto “lezioni” l'arte di voltare pagina per accogliere la ricchezza dell'altro.La relazione è, secondo Sartori, in questo tempo di individualismo esasperato e di atomizzazione, l'unico baluardo di verità.Giacomo Sartori (Trento, 1958) è agronomo, e vive a Parigi. Autore di racconti e poesie, ha pubblicato i romanzi Tritolo (il Saggiatore, 1999), Anatomia della battaglia (Sironi, 2005), Sacrificio (Pequod, 2008; Italic, 2013), Cielo nero (Gaffi, 2011), Rogo (CartaCanta, 2015) e Sono Dio (NN Editore, 2016).Per Exòrma ha pubblicato nel 2019 Animali non addomesticabili (con Paolo Morelli e Marino Magliani).Alcuni suoi romanzi e racconti sono tradotti in francese, inglese e tedesco. È membro del blog collettivo Nazione Indiana.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Farmacia letteraria
636 - Finzione e autobiografia

Farmacia letteraria

Play Episode Listen Later Nov 24, 2022 3:14


Risponde Gaetano Lamberti. Autore del romanzo "Le janare" e di vari racconti. Gestisce il blog mistertannus.com e la sua pagina Instagram è seguita da oltre 13 mila persone. Il Sole 24 Ore lo ha inserito tra i dieci blogger più influenti d'Italia; ha all'attivo il gruppo di lettura #Naturalibri volto a sensibilizzare i lettori al rispetto della Natura.

Diario di Due Imprenditori Digitali
Approfondimenti 05 - il neuromarketing con Mariano Diotto

Diario di Due Imprenditori Digitali

Play Episode Listen Later Nov 18, 2022 71:28


L'ospite di oggi è Mariano Diotto che ci parla di neuromarketing.Mariano è una vera autorità nel settore: esperto di neutomarketing e neurobranding, brand strategist, speaker e docente universitario di neurobranding.Autore di libri e Direttore della Collana di Neuromarketing di Hoepli.Fondatore di Neuromarketing Italia

il posto delle parole
Pino Pellegrino "Amatevi!"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Nov 18, 2022 22:28


Pino Pellegrino"Amatevi!... per una vita felice"Edizioni Sanpinohttps://www.edizionisanpino.it/Sono pagine che esaltano l'amore. Quello vero, autentico, non taroccato come sovente va di moda oggi. Il libro si propone di “ripulire” la parola amore che continua a far vibrare i cuori ma anche a far versare tante lacrime. Viverla nelle mille sfumature quotidiane, richieste da questo nostro tempo e dalle troppe emergenze, può riportare umanità e sensibilità tra le persone e nelle nostre case. Con l'amore si vive e si fa vivere… e spesso anche si rinasce.Perché comprarlo?• Per continuare la riflessione avviata dalla trilogia del filosofo e pedagogista Pino Pellegrino (Liberatevi …per una vita all'altezza! – Amatevi …per una vita felice e Ribellatevi …per amore, di prossima uscita).• Per capire come l'amore riesca a fare miracoli anche nelle situazioni più conflittuali e apparentemente insolubili della vita.• Per individuare le cause che dall'iniziale innamoramento non portano all'amore e per determinare i possibili rimedi che sanano le ferite… per poi ripartire.• Per tradurre in parole e gesti semplici il sentimento che muove il mondo.Pino PellegrinoLaurea in Filosofia Teoretica, con diritto di stampa, con il prof. Emanuele Severino e abilitazione in Psicologia. Autore di oltre 300 pubblicazioni molte delle quali tradotte all'estero. Coniuga abilmente la profondità̀ del pensiero con un linguaggio godibilissimo e accattivante, ironico e pungente. Sempre attuale ed originale. Con le edizioni Sanpino ha pubblicato Liberatevi... per una vita all'altezza (2021) e I nonni, custodi della vita (2021), L'adulto evaporato (2022).IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Radio Brea
Come districarsi nel canone di Tolkien

Radio Brea

Play Episode Listen Later Nov 18, 2022 224:41


Il concetto di "canone" in Tolkien è stato, ed è tutt'ora, argomento ampiamente dibattuto nell'ambito degli studi e recentemente inaspritosi con l'uscita della serie televisiva "Gli Anelli del Potere". Ma è possibile definire il "canone" in Tolkien? E in quale modo rispetto ad altri autori? È coretto parlare di canonicità tra libri, film e serie tv? Ma, soprattutto, quali opere del Professore sarebbero canoniche e quali, anche inaspettate, non ne rientrerebbero? Cercheranno di rispondere a queste e altre domande tre esperti studiosi di rinomata levatura nazionale e internazionale, Beppe Pezzini, Oronzo Cilli e Ivano Sassanelli, moderati da Pierluigi Cuccitto con il supporto dello staff di Radio Brea. La puntata andrà in onda Venerdì 18 Novembre sul canale Twitch di Radio Brea

Radio Brea
Come districarsi nel canone di Tolkien

Radio Brea

Play Episode Listen Later Nov 18, 2022 224:41


Il concetto di "canone" in Tolkien è stato, ed è tutt'ora, argomento ampiamente dibattuto nell'ambito degli studi e recentemente inaspritosi con l'uscita della serie televisiva "Gli Anelli del Potere". Ma è possibile definire il "canone" in Tolkien? E in quale modo rispetto ad altri autori? È coretto parlare di canonicità tra libri, film e serie tv? Ma, soprattutto, quali opere del Professore sarebbero canoniche e quali, anche inaspettate, non ne rientrerebbero? Cercheranno di rispondere a queste e altre domande tre esperti studiosi di rinomata levatura nazionale e internazionale, Beppe Pezzini, Oronzo Cilli e Ivano Sassanelli, moderati da Pierluigi Cuccitto con il supporto dello staff di Radio Brea. La puntata andrà in onda Venerdì 18 Novembre sul canale Twitch di Radio Brea

pordenonelegge.it - Festa del libro con gli autori
Jean-Claude Mourlevat - “Caro Autore, ti scrivo…” PART 3 - Il fiume al contrario

pordenonelegge.it - Festa del libro con gli autori

Play Episode Listen Later Nov 15, 2022 53:29


Incontro con Jean-Claude Mourlevat. Presenta Beatrice Masini “Conosci il fiume Qjar? Quello che scorre al contrario, le cui acque rendono immortali chi ne beve anche solo una goccia?”. Quando Hannah, una ragazza di dodici anni, entra nella bottega di Tomek alla ricerca di quell'acqua magica, il giovane resta senza parole. Lui, orgoglioso di offrire nel suo negozio tutto ciò che al mondo c'è di più utile, non ne ha mai sentito parlare. Un viaggio incredibile condurrà i due ragazzi ai confini della Terra, attraverso mondi fantastici popolati da creature insolite e meravigliose. Edizione 2022 www.pordenonelegge.it

pordenonelegge.it - Festa del libro con gli autori
Silvia Vecchini e Sualzo - “Caro Autore, ti scrivo…” PART 2 - Le parole possono tutto

pordenonelegge.it - Festa del libro con gli autori

Play Episode Listen Later Nov 14, 2022 68:01


Incontro con Silvia Vecchini e Sualzo. Presenta Vera Salton Sara non parla molto. Sono successe troppe cose: l'incidente, la separazione dei suoi, il litigio con la sua migliore amica. Qualcosa dentro di lei si è bloccato. Ma il destino mette sulla sua strada un maestro inatteso: l'anziano signor T, con le sue storie antiche e la fissazione per l'alfabeto ebraico, che Sara comincia a imparare. E con quelle lettere misteriose, a poco a poco, tornano le parole, quelle giuste per vivere tutto: l'amicizia, la famiglia e, forse, anche l'amore. Edizione 2022 www.pordenonelegge.it

pordenonelegge.it - Festa del libro con gli autori
Anna Woltz - “Caro Autore, ti scrivo…” PART 1 - Alaska

pordenonelegge.it - Festa del libro con gli autori

Play Episode Listen Later Nov 14, 2022 57:03


Incontro con Anna Woltz. Presenta Vera Salton Sven è arrabbiato con tutti e non vuole essere compatito. Parker vorrebbe invece essere invisibile. Ha dovuto rinunciare alla sua amata Alaska, ma quando scopre che è diventata il cane da terapia di Sven, non può sopportarlo… Un romanzo intenso e luminoso sulla ricerca della propria identità, sul bisogno di essere compresi e sulle difficoltà e la bellezza che la vita, e la crescita, portano con sé. Edizione 2022 www.pordenonelegge.it

Farmacia letteraria
627 - Tre cose da non fare MAI nel finale

Farmacia letteraria

Play Episode Listen Later Nov 12, 2022 2:36


Risponde Gaetano Lamberti. Autore del romanzo "Le janare" e di vari racconti. Gestisce il blog mistertannus.com e la sua pagina Instagram è seguita da oltre 13 mila persone. Il Sole 24 Ore lo ha inserito tra i dieci blogger più influenti d'Italia; ha all'attivo il gruppo di lettura #Naturalibri volto a sensibilizzare i lettori al rispetto della Natura.

Kultūras Rondo
Kino diena Kultūras rondo: ciemos jubilārs - kinooperators Miks Zvirbulis

Kultūras Rondo

Play Episode Listen Later Nov 9, 2022 22:52


Kino diena Kultūras rondo: to atklāj kinooperators Miks Zvirbulis un kinorežisore Brigita Eglīte, kura ir grāmatas "Miks Zvirbulis. Esmu mierīgs kā pielādēts lielgabals" autore. Latvijas kinovēstures leģenda, kinooperators un Triju Zvaigžņu ordeņa kavalieris Miks Zvirbulis 2022. gada 9. novembrī svinēs 85. dzimšanas dienu. Atzīmējot šo nozīmīgo jubileju un godinot izcilo personību, Latvijas Kinematogrāfistu savienība un izdevniecība "Latvijas Mediji" rīko jubilejas pasākumu un grāmatas atvēršanas svētkus kinoteātrī "Splendid Palace" 9. novembrī 18.30. Mika Zvirbuļa jubilejas vakaru kinoteātrī "Splendid Palace" vadīs kinokritiķe Daira Āboliņa, un tiks demonstrēta spēlfilma "Klāvs – Mārtiņa dēls" (1970, režisors Oļģerts Dunkers, operators Miks Zvirbulis, m/b). Filma ierindojama Latvijas kino zelta fondā ar spožu aktieru ansambli (Velta Līne, Elza Radziņa, Līga Liepiņa, Lidija Freimane, Juris Kaminskis, Kārlis Sebris u. c.) un izcilu operatora darbu, turklāt skatītājiem būs unikāla iespēja, klātesot filmas operatoram, filmu redzēt oriģinālajā 35mm kinolentes formātā. Jubilejas vakarā tiks arī svinīgi atvērta izdevniecības "Latvijas Mediji" jaunā grāmata "Miks Zvirbulis. Esmu mierīgs kā pielādēts lielgabals". Autore, kinorežisore Brigita Eglīte grāmatā izmantojusi Mika Zvirbuļa lieliskās stāstnieka prasmes un apkopojusi kinooperatora atmiņas par piedzīvoto garajos kinostudijas darba gados, par bērnību un studiju laiku Maskavā, par sadarbību un piedzīvojumiem ar pašmāju un ārzemju  aktieriem un režisoriem. Grāmata bagātīgi ilustrēta ar fotoattēliem, to papildina kinovēsturnieces Kristīnes Matīsas pēcvārds, kas iezīmē Mika Zvirbuļa īpašo vietu Latvijas kinovēsturē.

il posto delle parole
Matteo Pietropaoli "La società dell'estinzione"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Nov 7, 2022 30:42


Matteo Pietropaoli"La società dell'estinzione"LIberazione dell'essere umano da se stessoOrthotes Editricehttps://www.orthotes.com/L'odierna civiltà globale, rappresentata innanzitutto dalle società più avanzate in termini di organizzazione e produzione, di diritti sociali e civili, di conoscenze e tecnologie, è arrivata nel secondo millennio dopo Cristo e nel quinto dalle Piramidi in prossimità della sua più elevata conquista: la liberazione dell'essere umano da se stesso, ossia l'estinzione.Sebbene questa possa sembrare una boutade o un divertissement, o altre parole francesi che evochino lo scherzo in maniera colta, quanto viene qui esposto non vuole prendere in giro nessuno. Piuttosto si vuole far notare come il massimo processo di liberazione del singolo uomo o donna (e già questa distinzione dice tanto) condurrà nel prossimo futuro all'estinzione della specie, o almeno, in primo luogo, della società umana cui ci si è abituati da alcune centinaia di anni. Il che, a detta dell'autore, non è un dramma ma appunto un processo, a un tempo inevitabile, di maturazione d'autonomia e sviluppo individuale a livelli mai eguagliati prima.L'obiettivo della “liberazione” dell'essere umano, che va di pari passo con il processo di individualizzazione, sembra infatti il punto d'arrivo di quelle grandi società originate dal processo di civilizzazione, persino antico, una volta venuto fuori dal tribalismo (Mesopotamia, Egitto, Sudamerica etc.). Sebbene anche le singole tribù primordiali o contemporanee siano in un certo modo delle società, e come si vedrà anzi sono state sempre caratterizzate da un tema culturale molto profondo, intrecciato com'è al tema naturale che i moderni invece distinguono, qui non ci si riferisce a ciò quando si parla di “società dell'estinzione”. Forse la specie umana sopravviverà, magari tramite un neotribalismo o in uno stadio a un tempo selvaggio e mitico rinnovato, ma bisognerà vedere quale ecosistema sarà rimasto per essa.Matteo Pietropaoli (Roma 1985), dottore di ricerca in Filosofia presso la “Sapienza” Università di Roma, nel 2018 consegue l'ASN a professore di II fascia in Filosofia teoretica. Nel corso delle sue ricerche trascorre periodi presso la Sorbonne Université de Paris, la Martin-Luther-Universität Halle-Wittenberg e la Ruprecht-Karls-Universität Heidelberg. Autore di numerosi saggi su riviste scientifiche, oltre che di libri e traduzioni, dal 2018 al 2021 ha lavorato come consulente politico-legislativo per il MIUR e la Camera dei Deputati. Attualmente insegna Sociologia politica presso la Link Campus University di Roma.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea
Le Nove Stanze di Zoser - "Il Consorzio" - CAP 7 - FINE

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea

Play Episode Listen Later Nov 4, 2022 23:51


Le Nove Stanze di Zoser: IL CONSORZIO (secondo racconto)CAPITOLO 7 - FINEQualcosa sta cambiando, o forse... è tutta una strana illusione di Zed?CREDITS: Voce femminile (Grace Mallory) di Valentina Ferraro (La Musifavolista) https://www.lamusifavolista.comCanale Youtube: https://www.youtube.com/c/LaMusifavolistaAudiolibriCanale Spreaker: https://www.spreaker.com/user/gattoverdeacquaMusiche composte ed eseguite da Massimo MaydePuoi ascoltare e scaricare la colonna sonora dal mio sito: https://www.massimomayde.it/colonna-sonora-le-nove-stanze-di-zoser/Autore e voce narrante: Massimo Maydehttps://www.massimomayde.itInstagram: massimo_mayde

Farmacia letteraria
617 - Che cos'è il finale aperto?

Farmacia letteraria

Play Episode Listen Later Nov 1, 2022 3:42


Risponde Gaetano Lamberti. Autore del romanzo "Le janare" e di vari racconti. Gestisce il blog mistertannus.com e la sua pagina Instagram è seguita da oltre 13 mila persone. Il Sole 24 Ore lo ha inserito tra i dieci blogger più influenti d'Italia; ha all'attivo il gruppo di lettura #Naturalibri volto a sensibilizzare i lettori al rispetto della Natura.

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea
Le Nove Stanze di Zoser - "Il Consorzio" - CAP 6

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea

Play Episode Listen Later Oct 28, 2022 29:23


Le Nove Stanze di Zoser: IL CONSORZIO (secondo racconto)CAPITOLO 6Allucinazioni o... inganni di Zed?Il secondo racconto del ciclo "Le Nove Stanze di Zoser" dal titolo "Il Consorzio", di Massimo MaydeMusiche composte ed eseguite da Massimo MaydePuoi ascoltare e scaricare la colonna sonora dal mio sito: https://www.massimomayde.it/colonna-sonora-le-nove-stanze-di-zoser/Autore e voce narrante: Massimo Maydehttps://www.massimomayde.itInstagram: massimo_mayde

RADIOIMMAGINARIA
#Castelguelfo Intervista a Roberto Mercadini

RADIOIMMAGINARIA

Play Episode Listen Later Oct 24, 2022 10:24


Radioimmaginaria Castel Guelfo PodcastQualche giorno fa abbiamo intervistato in Biblioteca a Castel Guelfo Roberto Mercatini, lui è uno scrittore e ha pubblicato il suo ultimo libro, l'ingegno e le tenebre, dove racconta il rapporto tra Leonardo e Michelangelo. Lui è un grande esperto di arte e riesce a spiegare questi argomenti facendo appassionare anche noi adolescenti. Come sarebbe avere un prof del genere a scuola? Sentite qui tutto quello che ci ha raccontato…radioimmaginaria.it

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea
Le Nove Stanze di Zoser - "Il Consorzio" - CAP 5

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea

Play Episode Listen Later Oct 23, 2022 36:46


Le Nove Stanze di Zoser: IL CONSORZIO (secondo racconto)CAPITOLO 5Qualcosa di sinistro e inconcepibile appare trai palazzi di New York, scatenando la follia delle persone. Il secondo racconto del ciclo "Le Nove Stanze di Zoser" dal titolo "Il Consorzio", di Massimo MaydeMusiche composte ed eseguite da Massimo MaydePuoi ascoltare e scaricare la colonna sonora dal mio sito: https://www.massimomayde.it/colonna-sonora-le-nove-stanze-di-zoser/Autore e voce narrante: Massimo Maydehttps://www.massimomayde.itInstagram: massimo_mayde

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea
Le Nove Stanze di Zoser - "Il Consorzio" - CAP 4

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea

Play Episode Listen Later Oct 16, 2022 35:18


Le Nove Stanze di Zoser: IL CONSORZIO (secondo racconto)CAPITOLO 4Jonathan si reca in un luogo che aveva dimenticato. Qualcosa emerge da un lontano passato...Il secondo racconto del ciclo "Le Nove Stanze di Zoser" dal titolo "Il Consorzio", di Massimo MaydeMusiche composte ed eseguite da Massimo MaydePuoi ascoltare e scaricare la colonna sonora dal mio sito: https://www.massimomayde.it/colonna-sonora-le-nove-stanze-di-zoser/Autore e voce narrante: Massimo Maydehttps://www.massimomayde.itInstagram: massimo_mayde

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea
Le Nove Stanze di Zoser - "Il Consorzio" - CAP 3

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea

Play Episode Listen Later Oct 12, 2022 37:48


Le Nove Stanze di Zoser: IL CONSORZIO (secondo racconto)CAPITOLO 2Jonathan Hunter si mette sulle tracce di Edward Douglas Fawcett per chiarire la questione della missiva, ma le cose non vanno esattamente come si aspettava...Il secondo racconto del ciclo "Le Nove Stanze di Zoser" dal titolo "Il Consorzio", di Massimo MaydeMusiche composte ed eseguite da Massimo MaydePuoi ascoltare e scaricare la colonna sonora dal mio sito: https://www.massimomayde.it/colonna-sonora-le-nove-stanze-di-zoser/Autore e voce narrante: Massimo Maydehttps://www.massimomayde.itInstagram: massimo_mayde

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea
Le Nove Stanze di Zoser - "Il Consorzio" - CAP 2

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea

Play Episode Listen Later Oct 9, 2022 33:19


Le Nove Stanze di Zoser: IL CONSORZIO (secondo racconto)CAPITOLO 2Il secondo racconto del ciclo "Le Nove Stanze di Zoser" dal titolo "Il Consorzio", di Massimo MaydeNella lettera di Edward Douglas Fawcett, il fratello dell'esploratore scomparso, Hunter ravvisa qualcosa che si sovrappone in modo sconcertante alla strana situazione che sta vivendo da qualche tempo. E' il momento di contattare l'uomo ma... accade qualcosa di molto strano.Musiche composte ed eseguite da Massimo MaydePuoi ascoltare e scaricare la colonna sonora dal mio sito: https://www.massimomayde.it/colonna-sonora-le-nove-stanze-di-zoser/Autore e voce narrante: Massimo Maydehttps://www.massimomayde.itInstagram: massimo_mayde

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea
Le Nove Stanze di Zoser - "Il Consorzio" - CAP 1

Salotto del Terrore con Massimo&Andrea

Play Episode Listen Later Oct 5, 2022 22:39


Le Nove Stanze di Zoser: IL CONSORZIO (secondo racconto)CAPITOLO 1Il secondo racconto del ciclo "Le Nove Stanze di Zoser" dal titolo "Il Consorzio", di Massimo MaydeJonathan Hunter, dopo i drammatici accadimenti di Montauk, si trasferisce per qualche tempo a New York. Nel frattempo riceve una misteriosa lettera da parte di un certo Fawcett, fratello del famoso esploratore scomparso nel Mato Grosso anni prima. Musiche composte ed eseguite da Massimo MaydePuoi ascoltare e scaricare la colonna sonora dal mio sito: https://www.massimomayde.it/colonna-sonora-le-nove-stanze-di-zoser/Autore e voce narrante: Massimo Maydehttps://www.massimomayde.itInstagram: massimo_mayde

il posto delle parole
Matteo Melchiorre "Il duca"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Oct 1, 2022 19:39


Matteo Melchiorre"Il duca"Einaudi Editorehttps://www.einaudi.it/L'ultimo erede di una dinastia decaduta, i Cimamonte, si è ritirato a vivere nella villa da sempre appartenuta alla sua famiglia. La tenuta giganteggia su Vallorgàna, un piccolo e isolato paese di montagna. Il mondo intorno, il mondo di oggi, nel quale le nobili dinastie non importano piú a nessuno, sembra distante. L'ultimo dei Cimamonte è un giovane uomo solitario che in paese chiamano scherzosamente «il Duca». Sospeso tra l'incredibile potere del luogo, il carico dei lavori manuali e le vecchie carte di famiglia si ritrova via via in una quiete paradossale, dorata, fuori dal tempo. Finché un giorno bussa alla sua porta Nelso, appena sceso dalla montagna. È lui a portargli la notizia: nei boschi della Val Fonda gli stanno rubando seicento quintali di legname. Inaspettatamente, risvegliato dalla smania del possesso, il sangue dei Cimamonte prende a ribollire. Ci sono libri che fin dalle prime righe fanno precipitare il lettore in un mondo mai visto prima. L'abilità dell'autore sta nel mimetizzarsi tra le pieghe della storia, e fare in modo che abitare accanto ai personaggi risulti un gesto tanto istintivo quanto inevitabile. È quello che accade leggendo Il Duca, un romanzo classico eppure nuovissimo, epico e politico, torrenziale e filosofico, che invita a riflettere sulla libertà delle scelte e la forza irresistibile del passato. Con una voce colta e insieme divertita, sinuosa e ipnotica – inusuale nel panorama letterario nostrano – Matteo Melchiorre mette a punto un congegno narrativo dal quale è impossibile staccarsi.Un paese di montagna, un'antica villa con troppe stanze, l'ultimo erede di un casato ormai estinto, lo scontro al calor bianco tra due uomini che non sembrano avere nulla in comune... Quanto siamo fedeli all'idea di noi stessi che abbiamo ricevuto in sorte? Matteo Melchiorre ha costruito una storia tesissima ed epica sulla furia del potere, le leggi della natura e la libertà individuale. Un romanzo che ci interroga a ogni riga sulla forza necessaria a prendere in mano il proprio destino: «il modo giusto per liberarsi del passato non è dimenticarlo, ma conoscerlo».Matteo Melchiorre è nato nel 1981. Dopo essere stato ricercatore presso l'Università degli Studi di Udine, l'Università Ca' Foscari e lo Iuav di Venezia, è direttore dal 2018 della Biblioteca del Museo e dell'Archivio Storico di Castelfranco Veneto. Si occupa di storia economica e sociale del medioevo e della prima età moderna, e di storia della montagna e dei boschi. Autore di numerosi saggi storici, tra gli altri libri ha pubblicato: Requiem per un albero. Resoconto dal Nord Est (Spartaco 2004), La banda della superstrada Fenadora-Anzú (con vaneggiamenti sovversivi) (Laterza 2011), La via di Schenèr. Un'esplorazione storica nelle Alpi (Marsilio 2016, Premio Mario Rigoni Stern 2017 e Premio Cortina 2017) e Storia di alberi e della loro terra (Marsilio 2017). Per Einaudi ha pubblicato Il Duca (2022).IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

INSIDE FINANCE
Breve storia del futuro finanziario | Seconda parte. Alessandro Fugnoli, Strategist di Kairos e Autore della newsletter "Il Rosso e il Nero"

INSIDE FINANCE

Play Episode Listen Later Sep 20, 2022 60:43


Nell'episodio di oggi la seconda parte, un anno dopo, dell'intervista ad Alessandro Fugnoli, Strategist del Gruppo Kairos e autore del famoso settimanale sulla finanza e sulla strategia d'investimento “Il Rosso e il Nero”. Laureato in Filosofia presso l'Università Statale di Milano, una carriera alle spalle trentennale in strategie di investimento. Prima di Kairos in Merrill Lynch, Gestnord Fondi, Caboto Group e Abaxbank.Kairos, società del Gruppo Julius Baer, è una società nata nel 1999 come un'iniziativa imprenditoriale nel settore del risparmio gestito, con Assets Under Management di 5,6 miliardi di Euro; le sue principali sedi sono a Milano, Roma, Torino e Londra.Nel corso dell'intervista viene presentata la storia di come i mercati finanziari interagiscono nell'economia odierna in rapporto ai tempi passati, in particolare mettendo in evidenza il super ciclo economico in cui stiamo entrando, che spiega il cambio di paradigma dei tempi moderni.Argomento centrale dell'intervista è il ruolo delle banche centrali e della politica monetaria. Non mancheranno osservazioni sugli attuali sviluppi tecnologici e sulle evoluzioni del mercato del lavoro.Un'intervista senza dubbio da non perdere, nello stile Inside Finance.Riportiamo per comodità la prima parte dell'intervista, dell'ottobre 2021:Spotify: https://open.spotify.com/episode/3ToGSiwXQOKnWbyA2yYA2nApple Podcast: https://podcasts.apple.com/it/podcast/breve-storia-del-futuro-finanziario-prima-parte-alessandro/id1537964956?i=1000539921010Google Podcast: https://podcasts.google.com/feed/aHR0cHM6Ly93d3cuc3ByZWFrZXIuY29tL3Nob3cvNDY0MjkyNS9lcGlzb2Rlcy9mZWVk/episode/aHR0cHM6Ly9hcGkuc3ByZWFrZXIuY29tL2VwaXNvZGUvNDcxODQwNzI?sa=X&ved=0CAIQuIEEahgKEwio_vKzuKr6AhUAAAAAHQAAAAAQjwIAmazon Music: https://music.amazon.it/podcasts/e1bb2a09-2549-48c7-b75e-848261aa8819/episodes/14071538-9ab4-471f-be2d-b209cb5b2550/inside-finance-breve-storia-del-futuro-finanziario-prima-parte-alessandro-fugnoli-strategist-di-kairos-e-autore-della-newsletter-il-rosso-e-il-neroSpreaker: https://www.spreaker.com/user/vincenzomarzetti/fugnoli-kairos-integraleAudible: https://www.audible.it/pd/Breve-storia-del-futuro-finanziario-Intervista-ad-Alessandro-Fugnoli-Strategist-di-Kairos-e-Autore-della-newsletter-Il-Rosso-e-il-Nero-Podcast/B09K6JGHNF?ref=a_pd_INSIDE_c1_lAsin_7_6Ricordiamo la comodità del formato podcast come occasione unica di cultura economico-finanziaria, di aggiornamento professionale e di crescita personale.Per maggiori informazioni www.zeroinit.

il posto delle parole
Emiliano Poddi, Eleonora Sottili "I Dialoghi di Trani"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Sep 11, 2022 20:14


Emiliano Poddi, Eleonora Sottili"I Dialoghi di Trani"https://www.idialoghiditrani.com/Dialoghi di TraniSabato 23 Settembre 2022Laboratorio di scrittura creativacon Emiliano Poddi e Eleonora Sottili"Scrivere di sé (e non sbagliare persona)Prenota qui:https://www.idialoghiditrani.com/programma/23-settembre-2022/?wpf3569_12=23-09-22%20|%20Scrivere%20di%20se%27%20%28e%20non%20sbagliare%20persona%29A volte basta una domanda, a volte una fotografia o un profumo, o persino quella marca di dentifricio che usavamo da bambini: c'è sempre un punto da cui possiamo iniziare a raccontare la nostra storia e prima di tutto bisogna trovarlo. Joseph Conrad si affacciava alla finestra, Frank Gerhy guardava nuotare delle carpe nella vasca da bagno, Bob Dylan invece mangiava pancakes e succo d'acero.Ciascuno di noi può mettersi davanti alla finestra – o alla vasca da bagno – per esplorare quel territorio ricco e illimitato che è la nostra vita di tutti i giorni.A cura della Scuola HoldenEmiliano Poddi"Quest'ora sommersa"Feltrinelli Editorehttps://www.feltrinellieditore.it/A centouno anni Leni Riefenstahl nuota tranquilla a quindici metri di profondità, alle Maldive: è la sua ultima immersione, l'ultima volta in cui potrà catturare con i suoi scatti le creature della barriera corallina. Appena dietro di lei c'è Martha Krems, biologa marina trentanovenne, che ha il compito di scortarla sott'acqua. In effetti, Martha non è lì per caso: è da moltissimo tempo che segue Leni, sia pure a distanza. Per anni ha raccolto notizie sulla "regista di Hitler" e le ha riordinate in schede divise per argomenti – citazioni, abitudini sessuali, incidenti... –, tutti disperati tentativi di classificazione cui quella donna enigmatica sembra regolarmente sfuggire. In particolare Martha è ossessionata da Tiefland, un film che Leni ha girato nel 1941 utilizzando come comparse alcuni internati – soprattutto bambini – di un campo per rom e sinti, destinati, finite le riprese, alla deportazione ad Auschwitz. E ora, finalmente, Martha ha l'occasione di studiare Leni da vicino, di tornare indietro, di starle addosso. Di scoprire, forse, perché nel '41 ha fatto quello che ha fatto alla sua famiglia. Quest'ora sommersa mette in scena il confronto fra due donne diverse per età, origini, indole e scelte etiche. Autoritaria, manipolatrice, pronta a sacrificare qualunque cosa all'estetica la prima; figura dolorosa la seconda, che sceglie la vita contro la morte, la biologia contro la storia: entrambe immerse in un mondo liquido dove il respiro e i movimenti seguono altre leggi, dove un'ora può dilatarsi fino ad abbracciare cento anni.Emiliano Poddi è nato a Brindisi nel 1975. Autore teatrale e radiofonico, ha scritto i romanzi Tre volte invano (selezione Premio Strega), Alborán e, per Feltrinelli, Le vittorie imperfette (2016). Insegna alla scuola Holden di Torino. Eleonora Sottili"Senti che vento"Einaudi Editorehttps://www.einaudi.it/«La nonna tagliava il salame e distribuiva le fette. A un tratto mi disse: "Sembra di essere in guerra. Tu saresti morta subito, in guerra". Aveva ragione, lo sapevo. Poi aggiunse: "Certo all'aceto potevate pensarci". Quindi, come se le cose fossero collegate: "Mi sa che domenica prossima non ti riesci mica a sposare". Fu allora che la mamma fece scattare la lama del suo coltello a serramanico, e per un momento mi sembrò che le scappasse un sorriso». Nonna Fulvia ha i capelli di ferro e ruggine, non sopporta le zucchine liguri e definisce Agata "un nientino". La mamma invece sta china sui suoi atlanti a incrociare paralleli e meridiani, cercando instancabile un posto dove sua figlia potrebbe avere una vita sorprendente. «Io con loro non c'entro niente», pensa Agata. Tanto domenica si sposa e finalmente sarà al sicuro, lontana dalle intermittenze dell'una e dalle forze contrarie dell'altra. Ma il fiume arriva a confondere i confini tra le cose, e Agata scopre di essere molto piú vicina alle donne della sua famiglia di quanto credeva. Un segreto, del resto, ce l'ha anche lei: la collezione di appartamenti vuoti dove ha fatto l'amore con un ragazzo che non è lo stesso che sta per sposare. Con una scrittura nitida e leggera, piena di magia, Eleonora Sottili ci racconta di come l'inaspettato s'intrufola nella nostra vita regalandoci le chiavi per aprire nuove porte. Perché esistono tante versioni di noi, e quando si rompono gli argini è il momento di chiedersi se cambiare rotta. Fuori piove, non smette di piovere, il fiume straripa e corre dappertutto. Mentre i vicini si imbarcano direttamente dal balcone, Agata s'incanta a guardare l'acqua che allaga il pianterreno, lambisce il divano, sommerge la libreria. La casa ora è una nave incagliata dove lei, sua madre e sua nonna mangiano salame al buio, pescano i pomodori dell'orto con il retino, spostano gli oggetti, scoperchiano sorprese. Intanto i regali di nozze navigano indisturbati, e il vestito da sposa volteggia candido al centro della stanza. In questo tempo liquido e sospeso, Agata scopre di non essere l'unica a custodire un segreto.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

il posto delle parole
Paolo Fontana "Premio Mario Rigoni Stern"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Aug 30, 2022 35:44


Paolo Fontana"Premio Mario Rigoni Stern"https://premiomariorigonistern.com/it_IT/Nell'ambito della cerimonia di premiazione, in programma il 2 settembre a Riva del Garda, sarà consegnato anche il Premio Guardiano dell'Arca – Osvaldo Dongilli, assegnato quest'anno alle api, insetti insostituibili per la conservazione della biodiversità, il cui numero negli ultimi anni sta conoscendo un forte calo. Ritirerà il premio l'entomologo e apicoltore Paolo Fontana.Paolo Fontana è naturalista, entomologo e ricercatore presso la Fondazione Edmund Mach di Trento dal 2009.Presidente della World Biodiversity Association, è anche apicoltore da più di 30 anni. Come entomologo ha preso parte a numerose spedizioni di ricerca, studiando le faune dei paesi mediterranei e tropicali e descrivendo decine di specie nuove per la scienza.Autore di oltre 240 pubblicazioni scientifiche su temi di faunistica, ecologia, etologia, sistematica zoologica e bioacustica degli insetti, negli ultimi anni ha concentrato i suoi studi sulla sostenibilità degli agrosistemi, sulla conservazione della biodiversità, sull'apicoltura e le problematiche ad essa connesse, sulla gestione naturale dell'ape mellifera e sull'uso delle api come indicatori di qualità ambientale. Fondazione Edumd Mach, Trentohttps://www.fmach.it/140 anni di storia raccontano l'impegno della Fondazione Edmund Mach nei settori chiave dell'agricoltura, dell'ambiente e dell'alimentazione con attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico che ne fanno un centro unico in Europa con 700 addetti tra ricercatori, tecnologi e docenti e oltre 1000 studenti e corsisti.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

il posto delle parole
Paolo Colombo "Lo sguardo del capitano"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Aug 26, 2022 21:50


Paolo Colombo"Lo sguardo del capitano"Mondadori Editorehttps://www.mondadori.it/Il nostro mondo ha più fame di eroi di quanto sembri. E se – come qualcuno ha giustamente detto – è «beato il popolo che non ha bisogno di eroi», forse è fortunato anche il popolo che li sa scegliere, i propri eroi.Questo libro nasce per darci delle possibilità di scelta in più. Paolo Colombo torna indietro nel tempo alla ricerca di capitani coraggiosi che, attraverso le loro imprese, possano essere di ispirazione anche per il difficile periodo che stiamo vivendo. E raccoglie le storie di tre uomini capaci di visione, di leadership, di determinazione: storie in grado di emozionarci e farci riflettere.Con un avvincente stile narrativo, l'autore ci restituisce così un insolito Cristoforo Colombo (1451-1506), la cui fama sfolgorante finisce quasi sempre per oscurare la parte per certi versi più drammatica della sua esistenza, quella successiva al primo sbarco sul continente americano.Ci racconta poi la figura, immeritatamente poco conosciuta, di Alexander von Humboldt (1769-1859), naturalista, esploratore, geografo, botanico nonché consigliere del sovrano prussiano, che con due secoli di anticipo denuncia i pericoli e le conseguenze dell'irresponsabile sfruttamento umano della natura e dell'ambiente, intuendo persino le delicate e complesse questioni alla base del cambiamento climatico.La storia di Ernest Shackleton (1874-1922), infine, quanto a eroismo non ha nulla da invidiare all'Odissea: partito per una spedizione che si prefigge di attraversare a piedi l'Antartide, resta bloccato sui ghiacci insieme al suo equipaggio, ma, dopo aver superato innumerevoli ostacoli e traversie, riporta tutti a casa sani e salvi.Tre grandi capitani, dunque, che col loro esempio possono farci da guida nello sforzo con cui ciascuno di noi, alla fine di ogni giorno, «tra tempeste improvvise, bonacce sfibranti, infidi pericoli» conduce in porto la navicella della propria vita.Paolo Colombo è professore di Storia delle istituzioni politiche e di Storia contemporanea all'Università Cattolica di Milano. Insieme a Chiara Continisio ha dato vita a «Storia e Narrazione», cicli di history telling, «a metà tra la performance teatrale e la vera e propria lezione». Autore di numerosi saggi e monografie, collabora regolarmente con Rai Storia e Rai Tre, ha scritto articoli per «La Gazzetta dello Sport», pubblicato romanzi per ragazzi per Piemme - Il Battello a Vapore e realizza to podcast di successo con il Sole24ore e Chora.IL POSTO DELLE PAROLEascoltare fa pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

il posto delle parole
Anna Zafesova "Il Geografo si è bevuto il mappamondo" Aleksej Ivanov

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Jul 19, 2022 26:17


Anna Zafesovatraduttrice di: "Il Geografo si è bevuto il mappamondo"Aleksej IvanovVoland Edizionihttps://www.voland.it/Perm', primi anni '90. Viktor Služkin, biologo alla soglia dei trent'anni in crisi esistenziale e professionale, si fa assumere come insegnante di geografia in una scuola della città. Ma il nuovo impiego non fa che complicare una vita già consacrata alla bottiglia e ostinatamente sgangherata. E così, tra intrecci amorosi, conflitti generazionali e avventure nella taiga, un'escursione sul fiume si trasforma in una prova di sopravvivenza tanto per i ragazzi che per il loro insegnante.Spassoso racconto di crescita, toccante storia d'amore, spietata satira sulla provincia e sulla scuola, Il Geografo si è bevuto il mappamondo è un romanzo esplosivo che ipnotizza e inchioda il lettore a ogni paginaAleksej Ivanov, nato nel 1969, paragonato a Čechov e Dostoevskij, è uno dei migliori eredi della grande tradizione letteraria russa. Autore di oltre 20 libri, ha vinto in Russia i premi più prestigiosi, tra cui il Book of the Year, il Prose of the Year e il Tolstoy Prize. Le sue opere sono tradotte in numerose lingue e vantano diverse trasposizioni cinematografiche.Anna Zafesova, traduttrice, giornalista italiana, storica e analista dell'ex Unione Sovietica, è stata corrispondente da Mosca per La Stampa. Con Sergio Romano ha recentemente pubblicato l'e-book Tramonto russo, Paesi Edizioni.IL POSTO DELLE PAROLEascoltare fa pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

24 Mattino
La giornata in 24 minuti dell'8 luglio

24 Mattino

Play Episode Listen Later Jul 8, 2022


L'apertura di giornata, con le notizie e le voci dei protagonisti. Alle 6:45 il consueto punto sull'Afghanistan ad ormai quasi un anno dal ritorno dei talebani al potere.Ne parliamo con Gastone Breccia, docente di storia bizantina e storia militare all'università di Pavia. Autore tra gli altri del libro: "Missione fallita - La sconfitta dell'Occidente in Afghanistan".

SBS Italian - SBS in Italiano