Podcasts about Mediterraneo

  • 492PODCASTS
  • 1,342EPISODES
  • 29mAVG DURATION
  • 5WEEKLY NEW EPISODES
  • Jan 23, 2023LATEST
Mediterraneo

POPULARITY

20152016201720182019202020212022

Categories



Best podcasts about Mediterraneo

Show all podcasts related to mediterraneo

Latest podcast episodes about Mediterraneo

Nessun luogo è lontano
Piano Mattei per l'Africa: l'Italia s'è desta?

Nessun luogo è lontano

Play Episode Listen Later Jan 23, 2023


Il viaggio del ministro Antonio Tajani in Turchia, e poi quello in Egitto. E il viaggio, ancora in corso, della premier Giorgia Meloni in Tunisia. L'Italia sembra intenta a ridefinire il suo ruolo nel Mediterraneo, necessità resa ancora più impellente dalla crisi del gas. Ne abbiamo parlato con Antonio Tajani, ministro degli Affari Esteri, e con Chiara Lovotti, ricercatrice di Ispi, esperta di Nord Africa e Medio Oriente.

Focus economia
Meloni in Algeria: l'Italia può diventare un hub per la distribuzione di energia

Focus economia

Play Episode Listen Later Jan 23, 2023


Un mix energetico come soluzione alla crisi innescata dalla guerra in Ucraina scatenata dalla Russia. A dirlo è Giorgia Meloni, in visita ufficiale in Algeria. La premier ha parlato del progetto («che ci diamo come orizzonte di legislatura») di fare dell Italia «una sorta di Hub di distribuzione dell energia». Nel primo semestre 2022 il nordafricano è diventato il primo fornitore di gas naturale e a dicembre il presidente algerino Abdelmadjid Tebboune ha dichiarato l impegno preso con Roma per aumentare le forniture di gas dagli attuali 20 «ad almeno 35 miliardi di metri cubi». Il progetto di Meloni di una collaborazione con i Paesi africani per rendere l Italia un hub energetico del Mediterraneo dovrà però superare non poche difficoltà, come ha spiegato l'ad di Eni Descalzi, presente ad Algeri con il primo ministro. «Venendo tutto il gas dal Sud, se abbiamo un collo di bottiglia tra Campania, Abruzzo e Molise il concetto di hub è potenziale, non si entra in energia cinetica. È un grande potenziale che non si esprime» ha spiegato Descalzi, che ha aggiunto: l Italia potrà azzerare le forniture di gas russo «nell inverno 2024/2025». Un processo di diversificazione iniziato dal governo Draghi e nello specifico dall'ex ministro Cingolani, che già lo scorso luglio si era recato ad Algeri con il premier e con lo stesso Descalzi. Ne parliamo con Roberto Cingolani, ex ministro della Transizione ecologica del governo Draghi.Cambio Euro Dollaro ai massimi da aprile 2022 Il cambio euro dollaro oggi si attesta attorno 1,086 ed è ai massimi dall'aprile 2022. Gli analisti pensano ad una conquista stabile della soglia psicologica di 1,09 già "sfondata" questa mattina. Domenica La Stampa ha pubblicato una intervista con il membro della Bce Klaas Knot che ha parlato di due rialzi dei tassi per la banca centrale europa di 50 punti base a febbraio e a marzo. Le ultime aggressive dichiarazioni della BCE combinate con le ultime scommesse di un rallentamento del ritmo di inasprimento della Federal Reserve stanno aiutando a ridurre la forte divergenza di politica monetaria tra le due Banche Centrali, favorendo fortemente la continuazione di rialzo dell euro dollaro. Approfondiamo il tema con Alessandro Plateroti, direttore di Notizie.it.Lavoro, la grande fuga: 1,6 milioni di dimissioni in 9 mesi Sono oltre 1,6 milioni, infatti, le dimissioni registrate nei primi nove mesi del 2022, il 22% in più rispetto allo stesso periodo del 2021 quando ne erano state registrate più di 1,3 milioni. La fotografia arriva dagli ultimi dati trimestrali sulle comunicazioni obbligatorie del ministero del Lavoro, e il numero indica i rapporti di lavoro cessati per dimissioni, e non il numero dei lavoratori coinvolti. I motivi delle dimissioni possono essere vari, ma di fatto la tendenza osservata a partire da due anni a questa parte si conferma con numeri in salita. Nel mentre le aziende, come mostra il Bollettino annuale 2022 del Sistema informativo Excelsior, realizzato da Unioncamere e Anpal, fanno sempre più difficoltà a reperire lavoratori. È in crescita il mismatch tra domanda e offerta di lavoro che passa dal 38,6% dello scorso anno al 45,6% (pari a circa 230mila assunzioni). E nel 2022 cresce la richiesta laureati, quasi uno su due è introvabile. Ne parliamo con Francesco Seghezzi, direttore fondazione ADAPT, centro studi su lavoro e occupazione fondato da Marco Biagi.

Prima Pagina
Caro benzina, la verità su Russia e speculazioni; Intese Meloni e Von der Leyen; Netflix e il caso Orlandi: 10 gennaio di Italo Carmignani

Prima Pagina

Play Episode Listen Later Jan 10, 2023 12:58


#VonderLeyen e #Meloni ecco le #intese @francescomalfetano; #Carobenzina i veri motivi degli #aumenti; #Sassoli era stato scelto da #Letta come premier @marioajello; #Università del #Mediterraneo in #Europa l'idea di #Prodi @andreabulleri; Riaperto il caso di #EmanuelaOrlandi grazie anche a #Netflix @valeriadicorrado

AriaPulita
Salvataggi in mare. In arrivo 110 naufraghi ad Ancona

AriaPulita

Play Episode Listen Later Jan 9, 2023 15:22


Non si sa spiegare il perchè dei recenti "dirottamenti" delle navi ONG verso porti del centro-nord Roberto Maccaroni, Coordinatore Sanitario SAR di Emergency a bordo della nave Life Support. Dopo Ravenna anche Ancona riceverà un centinaio di naufraghi salvati nei giorni scorsi. Un'oprazione che aggiunge ore di navigazione e stress a chi ha già rischiato la vita nel Mediterraneo.

COSMO Radio Colonia
Artisti fra Italia, Germania e il Mediterraneo

COSMO Radio Colonia

Play Episode Listen Later Jan 6, 2023 20:52


Gianna Nannini, i Nu Genea e Peppe Voltarelli hanno tutti un rapporto speciale con la Germania, in particolare con Colonia e Berlino. E amano la contaminazione musicale e culturale, le altre lingue e i dialetti del Mediterraneo: così anche Eugenio Bennato. Li ascoltiamo e riascoltiamo in questo omaggio ai nostri ospiti musicali dell'anno appena concluso. Von Cristina Giordano.

No Plans Journey
#backtothewest ep. 17 - L'ora blu | In bici dall'Asia verso l'Europa

No Plans Journey

Play Episode Listen Later Dec 29, 2022 10:57


Diciassettesimo episodio del Podcast che racconta il nostro viaggio in bici dalla Georgia verso l'Europa. Giunti sulle sponde del Mediterraneo, gli agenti atmosferici continuano a esserci avversi: pioggia e vento ci accompagnano tra calette idilliache e delta sconfinati. Il tepore serale ci permette finalmente di goderci all'aperto l'ora blu.

Ecovicentino.it - AudioNotizie
Governo a lavoro: stretta per le Ong, violenza di genere e baby gang

Ecovicentino.it - AudioNotizie

Play Episode Listen Later Dec 28, 2022 2:03


Sono almeno tre gli assi su cui lavora il governo e che potrebbero portare a uno o più decreti sicurezza: un nuovo codice per le Ong che effettuano salvataggio nel Mediterraneo, misure di prevenzione più stringenti contro la violenza sulle donne e per il contrasto alle baby gang.

Giardino Rivelato
Quel che resta dell'estate - comincia a creare il tuo giardino

Giardino Rivelato

Play Episode Listen Later Dec 28, 2022 9:00


Quando la luce diminuisce sembra quasi che anche la vegetazione vada a morire lentamente, per poi rinvigorirsi con il freddo e la risurrezione del sole: imparare a valorizzare quel che resta dell'estate è un modo straordinario per dare forma al proprio giardino, celebrando la stagionalità e le forme della natura.__________________________________________Io credo che abbiamo tutti bisogno di un giardino

Programa del Motor: AutoFM
MINI nos cuenta como limpia el Mediterráneo de plásticos y como será eléctrica en 2030

Programa del Motor: AutoFM

Play Episode Listen Later Dec 25, 2022 10:46


Os contamos en este podcast como es el compromiso neutro en carbono en 2050 para el grupo BMW. Se trata de suprimir la emisión de más de 200 M de toneladas de co2 ya en 2030 que son 20 veces lo que emite una ciudad como Barcelona al año. En 2023 ya tenderá 15 modelo EV en 2025 2M de coches eléctricos en carretera y en 2050 que la mitad de los BMW en carretera sean eléctricos. En 2030 MINI será ya eléctrica completamente también. El acuerdo con Gravity Wave se ha hecho por la calidad de las personas que lo integran, porque es muy tangible porque se puede tocar los plásticos que se reciclan, el tercero la cercanía porque el mar Mediterraneo es el más cercano y sucio y porque todo lo reciclado es para hacer mobiliario urbano y a lo urbano MINI le debe mucho. En 1959 ya MINI ya nació para solucionar un problema de carestía porque había la crisis del petróleo y el MINI nació como un coche que consuma poco para su público. Ahora lo que quiere es que emita menos. Fabricar y vender coches que no contaminen nuestras ciudades. Primero porque la legislación lo obliga y lo segundo porque la sociedad ya lo demanda. Y es que el MINI eléctrico ya se fabricó en 2008 (600 unidades) cuando nadie estaba obligado a hacerlo ni la sociedad lo demandaba. Los pasos de MINI en la electrificación lo podíamos resumir en: 2008 Mini E, 2017 Mini PHEV, 2019 Mini electric y en 2030 toda una gama de vehículos cien por cien eléctricos. 2024 puede ser el año mas importante de Mini en su historia por la renovación que va a suceder. Nuevo interior de MINI basado en el MINI clásico. El interior se basa en una frase que dice que el mundo tiene que quedar mejor después de fabricar un MINI. Por eso solo habrá en su interior lo estrictamente necesario. Máxima de MINI: Reducción de co2 en toda la cadena de suministro, reducir las emisiones de co2 en todo el ciclo de vida del coche y potenciar la economía circular con una gestión eficiente de los recursos. Comparación del ciclo de vida de las tecnologías donde los BEV mejoran al de los modelos de combustión. ncrepar gradualmente el uso de materiales reciclados en hasta un 50% como los plásticos de los paragolpes o paneles el aluminio de las llantas o el motor o los tejidos del interior. Mini no va a utilizar nunca más pieles de animales. MINI se hace vegana. Cada año caen 8M de toneladas de plástico al mar. Casi el 80% son redes de pesca. Modelo de negocio de Gravity Wave es reciclar, transformar, crecer, limpiar, reciclar y volver a empezar. Trabajan en Grecia, Italia, España y van a empezar en Egipto. Mini se compromete a limpiar este año 10.000kg de plástico del mar para producir elementos de valor. La marca alemana lo hace con una colaboración 360 en la que se recicla, se transforma y se conciencia. Han hecho bancos y papeleras hechos con plásticos del mar para ayuntamientos costeros. Carlos Martínez: https://www.linkedin.com/in/carlos-martinez-gil-8001002/ Julen Rodriguez: https://www.linkedin.com/in/julen-rodriguez/ Web MINI: https://www.mini.es/es_ES/home.html Web Gravity Wave: https://www.thegravitywave.com Presenta: Fernando Rivas https://twitter.com/rivasportauto Redacción: José Lagunar https://twitter.com/JoseLagunar Puedes seguirnos en nuestra web: https://www.podcastmotor.es Twiter: https://twitter.com/AutoFmRadio Instagram: https://www.instagram.com/autofmradio/ Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC57czZy-ctfV02t_PeNXCAQ Contacto: info@autofm.es

Ecovicentino.it - AudioNotizie
Previsioni meteo 23-25/12, Natale senza neve ma con brinate e nebbie in pianura

Ecovicentino.it - AudioNotizie

Play Episode Listen Later Dec 23, 2022 1:17


Il tempo sembra non volere cambiare. Un forte campo di alta pressione dal Mediterraneo si protende verso il centro Europa. Un muro invalicabile per le perturbazioni che rimarranno lontane per alcuni giorni dal Vicentino. Correnti miti da sud faranno salire le temperature sui rilievi, mentre in pianura ci sarà l'effetto dell'inversione termica con brinate o nebbie.

Unica Radio Podcast
Orto botanico di Cagliari: il polmone verde della città

Unica Radio Podcast

Play Episode Listen Later Dec 18, 2022 7:14


Una passeggiata virtuale nella biodiversità floristica dell'orto botanico di Cagliari raccontata da ANG in Network Sud. Un appuntamento speciale targato ANG in Network Sud, che omaggia l'impegno dell'orto botanico di Cagliari nella tutela dell'ambiente. Una vasta selezione di esemplari del Regno vegetale e alla ricerca, volta a salvaguardare le specie mediterranee e tropicali. Il podcast ripercorre i passi compiuti dalla Sardegna e dall'Università di Cagliari che, dal 1900, cercano di ricreare un ambiente idoneo e accogliente. Il miglioramento costante, lo studio e la conservazione di tante specie diverse di piante rende il luogo un simbolo della città, ormai conosciuto e apprezzato in tutta Italia. L'Hortus Botanicus Karalitanum è diviso tra l'orto, la banca del Geoplasma e il museo, settori importanti per il nostro pianeta, soprattutto negli ultimi anni, poiché cercano di salvaguardare le piante dall'estinzione. La banca studia esemplari rari e specie che cercano rifugio in habitat diversi dal proprio, dette invasive aliene. Il museo, invece, ospita modelli in cera di strumenti utilizzati nel 1800. Ci sarà inoltre uno spazio dedicato alla natura, ai suoni e alle descrizioni degli elementi presenti nel punto d'interesse che appartiene all'Università di Cagliari. Il percorso all'interno dell'area archeologica comprende l'anfiteatro romano e garantisce una passeggiata tra piante di ogni genere, da quelle tipiche del territorio sardo e del Mediterraneo a quelle tropicali e africane, selezionate e divise in aree che ricreano gli habitat naturali a cui esse appartengono. La puntata prevede inoltre qualche curiosità legata alle attività messe in atto dal complesso, ai progetti futuri, all'importanza del luogo e alle idee che potrebbero migliorare ulteriormente i servizi e la salvaguardia dell'orto botanico. Un luogo magico, ricco di varietà floristica e storia che descrive l'impegno che l'Università degli Studi di Cagliari mantiene nel prendersi cura del verde, dell'ambiente e della città.

Unica Radio Podcast
I Giganti di Mont'e Prama, la Sardegna tra storia e mistero

Unica Radio Podcast

Play Episode Listen Later Dec 17, 2022 7:17


La scoperta che potrebbe riscrivere la storia del Mediterraneo, raccontata da Ang in Network Sud: i Giganti di Mont'e Prama La nuova puntata vede come protagonista la scoperta più importante del secolo scorso riguardante la Sardegna: il ritrovamento del 1974 dei Giganti di Mont'e Prama. Divise in più di cinquemila frammenti e poi ricostruite, le statue rappresentano un emblema per l'isola sarda. L'appuntamento dedicato racconterà un viaggio tra diverse epoche e popolazioni di cui si conosce davvero poco. L'idea che si aveva della Sardegna prima che queste statue risalenti all'età Nuragica venissero scoperte è diversa e forse errata. Una storia da riscrivere. Queste statue, riconoscibili dalle attrezzature e armi diverse, rappresentano soldati, arcieri e pugilatori. Il ruolo importante che ricoprono nella storia è quello di essere un possibile portale dalla storia conosciuta a quella che potrebbe plasmare la realtà. Materia di studio per tanti esperti sardi e non, che cercano di scoprire più elementi possibili sugli avvenimenti del Mediterraneo. I Giganti di Mont'e Prama potrebbero essere la chiave per riscoprire una civiltà potente, di cui non si hanno più tracce, ma che potrebbe aver dominato il Mediterraneo. Rappresentazioni di guerrieri scelti da Ramses II e che potrebbero aver oltrepassato lo Stretto di Gibilterra per commerciare argento e altri metalli. Si tratteranno inoltre le difficoltà nel riscoprire ulteriori misteri della Sardegna, dovute alle zone di scavo situate sotto alcuni luoghi intoccabili tra cui città, rocce e altri impedimenti agli scavi. Ma si parlerà anche dei metodi studiati e utilizzati dagli archeologi per ovviare a questi ostacoli, come le nuove attrezzature che permettono di cercare sotto terra senza dover scavare, come strumenti ad infrarossi e altre tecnologie in fase di sviluppo. Un appuntamento ricco di storia e mistero, che mostra la Sardegna da un punto di vista nuovo. Da non perdere.

Le rubriche di Radio Immagina
L'ulivo, il gigante mediterraneo

Le rubriche di Radio Immagina

Play Episode Listen Later Dec 14, 2022 29:01


Originario dell'Asia minore, l'ulivo è un albero centrale nell'agricoltura, nel paesaggio e nella cultura del Mediterraneo, simbolo di speranza e di pace L'epidemia di Xylella che ha colpito i giganti della Puglia ha messo in evidenza ancora una volta come incauti comportamenti degli esseri umani possano provocare enormi danni alle colture trasferendo specie vegetali e patogeni. Mentre si discute sull'introduzione della coltura intensiva dell'ulivo anche in Italia, la speranza di contrastare l'epidemia viene dalla genetica vegetale e gli ulivi seccati nel Salento si trasformano in land art. Intervista a Federico Martinelli dell'Università di Firenze.

#Autotrasporti
"Strage" di autisti. Uggè, Conftasporto: "I committenti siano corresponsabili". I porti e la centralità del Mediterraneo

#Autotrasporti

Play Episode Listen Later Dec 12, 2022


Quando l'autista di un tir muore sulle strade (succede due volte ogni tre giorni) la questione della sicurezza stradale si incrocia con quella della sicurezza sul lavoro. "E' ora che venga applicata la noma della responsabilità condivisa, quindi con il coinvolgimento dei committenti", denuncia Paolo Uggè, presidente di Conftrasporto. I nuovi scenari geopolitici ed economici rilanciano la centralità del Mediterraneo. "Si determinano nuove opportunità per i nostri scali, bisogna essere capaci a coglierle", dichiaraZeno D'Agostino, presidente dell'Autorità di sistema portuale Mar Adriatico Orientale e di Espo, l'associazione che rappresenta i porti europei.

Moby Dick
Sguardi sul Mediterraneo

Moby Dick

Play Episode Listen Later Dec 10, 2022 87:00


Europhonica IT
La rotta del Mediterraneo centrale. Dialoghi e testimonianze

Europhonica IT

Play Episode Listen Later Dec 9, 2022 29:43


La nuova puntata di Europhonica questa volta è dedicata ad approfondire il tema delle migrazioni con un focus particolare sulla rotta del Mediterraneo Centrale, la più trafficata verso l'Europa. Qual è il perimetro d'intervento dell'Unione Europea rispetto ai flussi migratori? I nostri Paolo Cantore e Veronica Grasso hanno provato a rispondere grazie anche al contributo di due ospiti d'eccezione: il portavoce dell'agenzia Frontex, Piotr Świtalski, e l'eurodeputato Damian Boeselager, attualmente al lavoro per il nuovo patto su migrazioni e asilo. Conducono: Veronica Grasso e Paolo CantoreTraduzioni: Emma Borin e Lorenzo OnistoMontaggio: Marco Fleba e Davide Farinetti

Musica
Live: Rispondo alle vostre domande e vi porto qualche novità

Musica

Play Episode Listen Later Dec 8, 2022 192:43


Trovate tutti i link qui: https://linktr.ee/mediorientedintorni, ma, andando un po' nel dettaglio: -tutti gli aggiornamenti sulla pagina instagram @medioorienteedintorni -per articoli visitate il sito https://mediorientedintorni.com/ trovate anche la "versione articolo" di questo video. - podcast su tutte le principali piattaforme in Italia e del mondo-Vuoi tutte le uscite in tempo reale? Iscriviti al gruppo Telegram: https://t.me/mediorientedintorniOgni like, condivisione o supporto è ben accetto e mi aiuta a dedicarmi sempre di più alla mia passione: raccontare il Medio Oriente ed il "mondo islamico"

il posto delle parole
Marco Buticchi "Il serpente e il faraone"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Dec 7, 2022 24:10


Marco Buticchi"Il serpente e il faraone"Longanesi Editorehttps://www.longanesi.it/Dalle sabbie dell'Egitto del faraone eretico Akhenaton sino ai tragici eventi del Novecento, una storia il cui filo rosso ha inizio nella tomba di un re bambino vissuto quasi tremila e cinquecento anni fa. 4 novembre 1922: nella Valle dei Re, viene scoperta la tomba di Tutankhamon. La febbre dell'antico Egitto infiamma il mondo intero. L'egittologo Howard Carter e il suo finanziatore, il conte di Carnarvon, si trovano d'improvviso al centro dell'attenzione e, accanto alla curiosità di scoprire i segreti di una civiltà così lontana e misteriosa, si scatenano ben presto invidie, voci malevole e leggende di maledizioni.In Europa, intanto, nonostante il primo conflitto mondiale sia da poco terminato, sembra si corra incontro a una nuova, terribile guerra. A ravvivare le braci è, in particolare, il crescente antisemitismo, alimentato anche dal servizio segreto zarista, l'Ochrana, che fa redigere un falso documento – i Protocolli dei Savi anziani di Sion – per gettare di­scredito sulla finanza ebraica. Ma quando le manovre occulte di queste forze eversive sembrano a un punto morto, la scoperta del sepolcro del faraone bambino giunge come una provvidenziale soluzione. Non soltanto per via dei favolosi tesori che contiene, ma anche per i papiri perduti, quei papiri che – a detta dei responsabili della spedizione archeologica, Carnarvon e Carter – «sarebbero stati in grado di stravolgere i fondamenti delle religioni».1341 a.C.: Nasce Tutankhamon, figlio di Akhenaton, il faraone eretico. Crescere a corte per il piccolo erede al trono è un continuo districarsi tra insidie e congiure, ma il peggio accade quando suo padre è costretto a scomparire. Nei pochi anni che gli restano, Tut custodirà gelosamente i papiri segreti che narrano il vero destino del faraone Akhenaton e del fratellastro, l'ebreo Mosè. Una verità preziosa, ma scomoda per il giovanissimo sovrano, suo malgrado al centro di spietate manovre e cospirazioni. Una cavalcata inarrestabile dalle sabbie dei deserti degli antichi egizi alle colline del Mediterraneo alla ricerca del più prezioso tesoro di ogni tempo. Un fiume tumultuoso che corre senza sosta dai fasti dei faraoni alle radici del male del secolo scorso.Marco Buticchi, il maestro italiano dell'avventura, è nato alla Spezia nel 1957 e ha viaggiato moltissimo per lavoro, nutrendo così anche la sua curiosità, il suo gusto per l'avventura e la sua attenzione per la storia e il particolare fascino dei tanti luoghi che ha visitato. È il primo autore italiano pubblicato da Longanesi nella collana «I maestri dell'avventura» (accanto a Wilbur Smith, Clive Cussler e Patrick O'Brian), in cui sono apparsi con grande successo di pubblico e di critica Le Pietre della Luna (1997), Menorah (1998), Profezia (2000), La nave d'oro (2003), L'anello dei re (2005), Il vento dei demoni (2007), Il respiro del deserto (2009), La voce del destino (2011), La stella di pietra (2013), Il segno dell'aquila (2015), La luce dell'impero (2017), Il segreto del faraone nero (2018), Stirpe di navigatori (2019) e L'ombra di Iside (2020), disponibili anche in edizione TEA, oltre a Scusi bagnino, l'ombrellone non funziona (2006) e a Casa di mare (2016), un appassionato ritratto del padre, Albino Buticchi. Nel dicembre 2008 Marco Buticchi è stato nominato Commendatore dal Presidente della Repubblica per aver contribuito alla diffusione della lingua e della letteratura italiana anche all'estero.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Focus AGRICOLTURA
SETTORE PESCA: In calo nel Mediterraneo e nel Mar Nero

Focus AGRICOLTURA

Play Episode Listen Later Dec 7, 2022 2:15


Negli ultimi dieci anni, la pesca nel Mediterraneo e nel Mar Nero ha subito un calo drastico. Ciò nonostante, lo sfruttamento delle specie più commerciali è ancora lontano dall'essere sostenibile.

Ecovicentino.it - AudioNotizie
Previsioni meteo 6-8/12, “stacco” con il sole prima dell'arrivo di nuove perturbazioni

Ecovicentino.it - AudioNotizie

Play Episode Listen Later Dec 6, 2022 1:26


Una forte alta pressione è posizionata tra Islanda e Groenlandia. Lasciando libero passaggio alle miti perturbazioni atlantiche verso il Mediterraneo. Contemporaneamente un altro "corridoio" di correnti fredde ed instabili si muove dalla Scandinavia verso le Alpi. Questo determinerà ancora un tempo molto movimentato con impulsi perturbati e brevi schiarite.

Un libro tira l'altro
Europa come posto della pace: la fine dell'illusione

Un libro tira l'altro

Play Episode Listen Later Dec 4, 2022


Dall'8 maggio del ‘45 al 24 febbraio di quest'anno, l'Europa ha vissuto nella convinzione di essere il posto della pace per antonomasia. Ma la guerra scatenata dalla Russia all'Ucraina ha infranto questa illusione. Non è un problema isolato, è un vero e proprio attacco all'Occidente e ci riguarda tutti - commenta Vittorio Emanuele Parsi, politologo ed esperto di politica internazionale, autore del libro"Il posto della guerra e il costo della libertà"(Bompiani)" (Bompiani, 224 p., € 17,00). RECENSIONI "Est/ovest" di Egidio Ivetic (Il Mulino, 176 p., € 14,00) "Il grande racconto del Mediterraneo" di Egidio Ivetic (Il Mulino, 394 p., € 48,00) "Mediterraneo inaspettato" di Mario Tozzi (Mondadori, 168 p., € 18,50) "Adriatico. Un incontro di civiltà" di Robert D. Kaplan (Marsilio, 384 p., € 22,00) "1492. Diario del primo viaggio" di Antonio Musarra (Laterza, 240 p., € 20,00) IL CONFETTINO "Momo in terra straniera" di Christine Wendt (Jaca Book, 36 p., € 16,00) "Momo e Molly" di Christine Wendt (Jaca Book, 46 p., € 16,00) "Le scoperte di Momo e Molly" di Christine Wendt (Jaca Book, 36 p., € 16,00) "Momo trova un tesoro" di Christine Wendt (Jaca Book, 36 p., € 16,00) "Il profumo del Natale. 25 passi per riscoprire e vivere la festa" di Mario Chiarapini (Edizioni Paoline, 160 p., € 14,00)

Radio Pirata
88 - La furia dei pirati barbareschi

Radio Pirata

Play Episode Listen Later Dec 3, 2022 41:20


Oggi ci discostiamo molto dall'idea romantica del pirata idealista e rivoluzionario, andando a infilarci in alcune delle storie più crude e feroci legate al mondo dei corsari barbareschi. Seguendo la scia (di sangue) di Hüseyin Pasha "Mezzomorto" e di altri degni compari, scopriremo un Mediterraneo travolto dal caos e dalla furia dei pirati barbareschi. Una furia che non ha risparmiato nemmen la lontana Islanda.

Ecovicentino.it - AudioNotizie
Previsioni meteo 2-4/12, vari impulsi di perturbazione previsti nel fine settimana

Ecovicentino.it - AudioNotizie

Play Episode Listen Later Dec 2, 2022 1:19


Dicembre inizia con temperature dai connotati invernali. Una bassa pressione centrata sul Mediterraneo centro/occidentale invia vari impulsi perturbati verso il nord Italia, attirando anche correnti fredde dai Balcani. Queste correnti però si faranno via via più miti nel fine settimana con quota neve che dai 700 metri si alzerà oltre i 1.000.

RadioLuiss Podcast
Intervista al Dott. Marco Minniti - Il ruolo dell'Italia in Libia

RadioLuiss Podcast

Play Episode Listen Later Dec 1, 2022 14:44


In questa nuova intervista di Radio Luiss, siamo lieti di ospitare Marco Minniti, già Ministro degli Interni e attualmente Presidente della Fondazione MedOr. Ascolterete un interessante dialogo, assieme ad Alessandro Lamacchia, sul ruolo strategico dell'Italia in Libia, sul dossier migratorio e sul ruolo delle ONG nel Mediterraneo. 

Ultim'ora
Tg Economia - 1/12/2022

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Dec 1, 2022 6:15


In questa edizione:- La manovra all'esame di Bruxelles- Dal Cnel le priorità economiche per la nuova legislatura- Energia, Mediterraneo sempre più centrale per la transizione- La burocrazia costa agli italiani 57 miliardi l'annoabr/sat/gsl

Ultim'ora
Energia, Mediterraneo sempre più centrale per la transizione

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Dec 1, 2022 2:20


La guerra in Ucraina ha rovesciato le priorità in tema di energia. E' quanto emerge dal quarto “MED & Italian Energy Report”, frutto della sinergia tra SRM, Centro Studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo e il Politecnico di Torino, con la collaborazione della Fondazione Matching Energies.xf4/sat/gtr

Ultim'ora
Energia, Mediterraneo sempre più centrale per la transizione

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Dec 1, 2022 2:20


La guerra in Ucraina ha rovesciato le priorità in tema di energia. E' quanto emerge dal quarto “MED & Italian Energy Report”, frutto della sinergia tra SRM, Centro Studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo e il Politecnico di Torino, con la collaborazione della Fondazione Matching Energies.xf4/sat/gtr

Unica Radio Podcast
Intervista a Emanuele Contis – “Intrecci Musicali” a Passaggi d’Autore

Unica Radio Podcast

Play Episode Listen Later Dec 1, 2022 5:51


Ai microfoni di Unica Radio il musicista Emanuele Contis racconta il Mediterranean Ensemble, formazione che quest'anno si esibirà al festival Passaggi d'Autore - Intrecci Mediterranei nella giornata di giovedì 8 dicembre. Intrecci musicali è l'appuntamento ormai consueto di Passaggi d'Autore - Intrecci Mediterranei che suggellerà anche questa edizione del festival: il Mediterranean Ensemble diretto dal sassofonista, compositore e direttore musicale del festival Emanuele Contis torna a Passaggi d'autore con un progetto che quest'anno vede la collaborazione con la Francia. A essere ospitata sarà un'intera band che risponde al nome di Levita, con la cantante di origine lituana Vita Levina, Arthur Links alla chitarra, il contrabbassista sardo (ormai da anni a Parigi) Maurizio Congiu, e Bruno Marney alla batteria, affiancati per l'occasione dallo stesso Emauele Contis al sassofono che curerà gli arrangiamenti; un concerto che si annuncia all'insegna delle intramontabili "chansons francais", tra jazz, manouche e musica popolare, per trasportare il pubblico in un viaggio ideale a bordo dei bateaux mouches tra le acque della Senna. Il festival Passaggi d'Autore - Intrecci Mediterranei si terrà dal 3 all'8 dicembre a Sant'Antioco, la cittadina del Sud Sardegna, sulla costa del Sulcis, dove è nato nel 2005 e dove ha sede il Circolo del Cinema "Immagini" che lo organizza con la direzione artistica di Dolores Calabrò e del regista bosniaco Ado Hasanović. In arrivo sei giornate fitte di proiezioni, incontri con autori e registi, laboratori e altri appuntamenti che si snoderanno attraverso le sezioni in cui si articola abitualmente il festival: Intrecci mediterranei, con una selezione dei migliori cortometraggi provenienti dai Paesi del Mediterraneo; Focus, dedicata a un Paese ogni anno diverso: in questa occasione la Francia; Intrinas, con alcuni tra i migliori corti di autori sardi; e poi ancora le sezioni dedicate alle Web serie, alle tematiche ambientali, ai videoclip musicali d'autore, e un omaggio a Pier Paolo Pasolini nel centenario della nascita. Più di cinquanta i corti in visione (in lingua originale, con sottotitoli in italiano e in inglese) nel consueto spazio dell'Aula Consiliare del Comune di Sant'Antioco: lavori che spaziano tra i generi - dalla fiction al documentario, dal cinema d'animazione fino a quello sperimentale - selezionati tra quelli che hanno ricevuto premi e riconoscimenti o partecipato a importanti rassegne nazionali, come Alice nella città, e internazionali come i festival di Clermont-Ferrand e di Sarajevo, che rinnovano ancora una volta la loro collaborazione con Passaggi d'Autore. Nate nell'edizione di due anni fa in lockdown, ritornano anche le passeggiate in live streaming dell'attrice Marta Bulgherini che dialogherà con alcuni degli ospiti del festival da una località o da un luogo caratteristico di Sant'Antioco di volta in volta diverso.  Segui gli aggiornamenti su Unica Radio.

Si può fare
La COP sei sempre tu

Si può fare

Play Episode Listen Later Nov 20, 2022


Davide Tentori, ricercatore presso l'Osservatorio Geoeconomia di Ispi, traccia un bilancio di quanto emerso dalla COP 27 di Sharm el-Sheikh dal punto di vista internazionale, mentre Grammenos Mastrojeni, Senior Deputy Secretary General dell'Unione per il Mediterraneo, presenta un punto di vista sulla COP 27 per quanto riguarda l'area mediterranea. Dopo aver affrontato con un taglio dal punto di vista politico e finanziario la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, ne parliamo dal punto di vista scientifico insieme a Serena Giacomin, presidente di Italian Climate Network. Francesco Bertolini, presidente di Brands 4 Sustainability, racconta la COP 27 con gli occhi di chi è stato a Sharm in rappresentanza delle imprese.

Wine Soundtrack - USA
Giornata - Stephy Terrizzi

Wine Soundtrack - USA

Play Episode Listen Later Nov 16, 2022 40:44


The journey in creating Giornata started with a dream to create wines from Italian grapes grown in California employing the sensibility and philosophy of Italian winemaking. We work with the same grape vines (clonal material) as the best producers in Italy. The Central Coast of California posseses many of the attributes of the top wine growing regions of Italy. Our winemaking style leans more Italian than Californian in that we favor wines with balance and subtlety rather than intensity and extraction. We pick our grapes at lower sugar levels and handle our must gently in the cellar, thus resulting in wines that belong on the Italian dinner table possesing both ample acidity and tannin. Traveling to Italy on a regular basis, we continue to receive feedback on our efforts while researching Italian winemaking and viticultural methods.

Corriere Daily
Soccorso migranti, ma non solo: tutto quello che fanno le Ong

Corriere Daily

Play Episode Listen Later Nov 16, 2022 12:42


Negli ultimi giorni si è tornati a parlare delle organizzazioni non governative e del ruolo che svolgono nel salvataggio delle imbarcazioni in difficoltà nel Mediterraneo. Un'attività (raccontata nel dettaglio da Riccardo Gatti di Medici senza frontiere) che ha portato alcune di queste a uno scontro frontale col governo italiano: una contrapposizione che rischia di far passare in secondo piano il lavoro prezioso di tante persone, come ricorda Elisabetta Soglio, responsabile del supplemento “Buone notizie”.Per altri approfondimenti:- Il ministro Piantedosi in Senato: “Le Ong non possono decidere dove andare” http://bit.ly/3TGNgx8- Le richieste di Tajani all'Ue sul tema dei migranti: “Cerchiamo soluzioni insieme” http://bit.ly/3VjdHKH- Buone notizie, il supplemento del Corriere dedicato al Terzo settore e all'impresa sociale https://www.corriere.it/buone-notizie/

Corriere Daily
I migranti, la presidente e il Capitano: l'Ammazzacaffè di Gramellini

Corriere Daily

Play Episode Listen Later Nov 11, 2022 13:37


Nuovo appuntamento con il sabato di «Corriere Daily»: l'editorialista torna sugli argomenti di cui ha scritto durante la settimana nella sua rubrica «Il Caffè», integrandoli con i commenti nel frattempo ricevuti dai lettori. Per altri approfondimenti:- Carlotta Rossignoli, modella e social: gli elogi, le critiche e i dubbi in rete http://bit.ly/3hxnWfC- L'operaia specializzata Nicoletta Palladini, 50 anni, morta schiacciata in vetreria http://bit.ly/3NVSEeA- Meloni: “L'Italia non è l'unico porto sicuro del Mediterraneo. Da Parigi una reazione aggressiva” http://bit.ly/3tpKmlQ

L'italiano in podcast
Episodio N°582 - 7 novembre 2022 - Adoro il lunedì!

L'italiano in podcast

Play Episode Listen Later Nov 8, 2022 23:03


7 novembre 2022 - Italiano in Podcast. Riparte la settimana di Italiano in Podcast e riparte con un ottimo lunedì. Molta produttività ma una sola lezione. Il canale Youtube è finalmente aggiornato e i problemi con Anchor e i sondaggi non ci sono più. In questo episodio, infatti, potete trovare il primo sondaggio di Italiano in Podcast. Ma non è tutto qui, il blog riparte con un buon articolo su Mediterraneo di Gabriele Salvatores, un cult del cinema italiano. Un nuovo gioco pronto per essere pubblicato questa settimana e anche del lavoro sul progetto dell'applicazione di iSpeakItaliano. Insomma, un grande lunedì in cui non è mancato nemmeno il digiuno settimanale e una buona corsa prima della cena. Buona settimana a tutti e a domani come sempre con iSpeakItaliano e Italiano in Podcast. Tutti i collegamenti del progetto iSpeakItaliano Supporta iSpeakItaliano su BuyMeACoffee --- Send in a voice message: https://anchor.fm/ispeakitaliano/message

Focus economia
Giuseppe Bono, l'ultimo autentico boiardo di Stato

Focus economia

Play Episode Listen Later Nov 8, 2022


È morto a 78 anni Giuseppe Bono, ex amministratore delegato di Fincantieri e figura storica dell industria italiana. Pochi mesi fa era stato sostituito al vertice del gruppo con sede a Trieste da Pierroberto Folgiero. Il manager che ha saputo mettere d'accordo governi e maggioranze di tutti i tipi, difeso persino dai sindacati tre anni fa, quando i 5 stelle al governo provarono a depotenziarlo con l'idea di affidare alcune deleghe al candidato presidente. A non riconfermarlo è stato il governo Draghi, che ha interrotto il suo controllo assoluto di Fincantieri. Lo chiamavano l ultimo boiardo di Stato, e lui faceva finta di indignarsi: Boiardo a me? Ma per favore... Io nell industria ci sono nato, le mani me le sono sporcate davvero. Mica come quelli che non sono mai usciti dal salotto e un cantiere lo hanno visto solo al telegiornale. Calabrese di Pizzoni, classe 1944, In fabbrica sono entrato quando avevo 18 anni raccontava di sé - Da operaio, a Torino, a 1.300 chilometri da casa. Non avevo molta scelta: papà morì quando ero piccolo, e al nostro paese lavoro non ce n'era. Ne parliamo con Paolo Bricco de Il Sole 24 Ore. Superbonus: Ance, speculazione pazzesca, partecipate sblocchino "E' in corso una speculazione pazzesca. Stiamo chiedendo da tempo lo sblocco di Cdp e Poste e di tutte le partecipate pubbliche, per dare un segnale di fiducia e per rimettere in moto il mercato". Così la presidente dell'Ance, Federica Brancaccio, commentando la sospensione da parte di Poste dell'acquisto dei crediti del Superbonus. Brancaccio denuncia come chi ancora acquista lo stia facendo a percentuali bassissime, sfruttando la "disperazione delle imprese": se prima il credito al 110% veniva acquistato in media al 102%, ora si arriva anche all'85%. "Chi compra specula. Serve un segnale, senza si fanno saltare migliaia di imprese". La circolare dell'Agenzia delle Entrate che ha "ammorbidito le norme, purtroppo ha sbloccato ben poco", sottolinea la presidente, secondo cui Poste sarebbe ferma praticamente da un anno nell'acquisto dalle imprese ed ora avrebbe chiuso i rubinetti anche nei confronti dei privati che hanno crediti di minore entità, tra i 100.000 e i 150.000 euro. "Le banche affermano di aver esaurito la capacità fiscale, ma Poste, Cdp e le altre partecipate non hanno questo problema - spiega Brancaccio - la capacità loro la hanno, ma non comprano. E' un problema grave. Ci dicano se vogliono distruggere la misura". Approfondiamo il tema proprio con Federica Brancaccio, presidente dell'Ance. Dal riciclo un miliardo e mezzo di euro di benefici ambientali Si è aperto nei giorni scorsi a Sharm el-Sheikh, in Egitto, il summit Cop27 sul Clima che vede la partecipazione di circa 200 delegati provenienti da circa 200 Paesi. A Rimini invece si sta tenendo la 25a edizione di Ecomondo e la 15a di Key Energy, da oggi (8 novembre) a venerdì (11 novembre) prossimo le due manifestazioni di Italian Exhibition Group segneranno lo stato dell'arte sia dal punto di vista dell'innovazione tecnologica ed economica, sia sul fronte convegnistico, con i tanti incontri scientifici della transizione ecologica ed energetica per l'Europa e il bacino del Mediterraneo. Nel frattempo secondo il rapporto presentato ieri da Conai - consorzio nazionale degli imballaggi- nel 2021 in Italia il riciclo e il recupero degli imballaggi ha generato un miliardo e 525 milioni di euro di benefici ambientali". Ne parliamo con Luca Ruini, Presidente Conai.

ANSA Voice Daily
La sfida dei migranti. L'impegno della Francia (di Anna Laura Bussa)

ANSA Voice Daily

Play Episode Listen Later Nov 4, 2022 7:31


Vis Ludica Podcast
Pampero, Zodiac Duel, Imperium, Red Cathedral

Vis Ludica Podcast

Play Episode Listen Later Nov 1, 2022 124:22


En la sección de Kickstarter: Oatsworn, Escape from New York, Aegean Sea, La Guerra de Thatcher. En Auge y calda de la industria hablamos de las caídas de ventas y una mirada al sector internacional de la producción y las editoriales de los juegos de mesa 00:00:00 - Inicio 00:03:49 - Kickstarters del futuro 00:37:48 - Informe: auge y caída de la industria 01:05:29 - Pampero 01:19:09 - Imperium: The Contention 01:38:51 - Red Cathedral 01:51:56 - Zodiac Duel 01:58:24 - Mediterraneo

Si può fare
Il mare assoluto

Si può fare

Play Episode Listen Later Oct 29, 2022


Le città costiere sono tra quelle maggiormente coinvolte negli effetti causati dai cambiamenti climatici: con Giovanni Coppini, direttore divisione Previsioni oceanografiche e Applicazioni del Centro euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, facciamo una panoramica per quanto riguarda le coste italiane. Andrea Valentini, unità previsioni numeriche marino-costiere di Arpae Emilia-Romagna, presenta due progetti sul tema, tra cui la realizzazione di una duna sabbiosa all'altezza del delta del Po. La difesa dei confini nazionali, ma anche il diritto internazionale marittimo, è pane per i denti di Fabio Caffio, ufficiale della Marina Militare in congedo. Con Simone d'Acunto, direttore del Centro Sperimentale per la Tutela degli Habitat, parliamo di protezione delle risorse ittiche. Elements Works, di cui Michele Grassi è amministratore unico, ha lanciato già nel 2018 un convertitore di energia elettrica, ricavandola dal moto ondoso del mare. Per la rubrica "Si può fare nel sociale", questa settimana la nostra Cristina Carpinelli ci porta a Crescenzago, quartiere di Milano, per conoscere "Abitiamo il Futuro": un'esperienza di condivisione e solidarietà avviata dall'associazione Son, che ha consentito di immaginare, come risposta alle loro preoccupazioni, una "grande casa" che potesse accogliere l'abitare congiunto di famiglie e figli con disabilità.

il posto delle parole
Andrea Monticone "I teschi di Malta"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Oct 25, 2022 15:45


Andrea Monticone"I teschi di Malta"Buendia Bookshttps://www.buendiabooks.it/martedì 25 ottobre alle ore 21.00, al Circolo dei Lettori in Sala Biblioteca (via Bogino 9, Torino) appuntamento con le "Storie di spie”. Andrea Monticone con I Teschi di Malta (Buendia Books) e Maurizio Blini, autore de La congiura del geco (Edizioni del Capricorno) saranno protagonisti di una serata all'insegna delle spy story e del mistero! Dialogherà con gli autori: Gioele Urso. L'incontro è a ingresso libero con prenotazione obbligatoria su torino.circololettori.ihttps://circololettori.it/Nel cuore del Mediterraneo, tra le discoteche del più grande divertimentificio d'Europa, gli antichi forti e gli avveniristici grattacieli, c'è una moderna Casablanca dove si consumano intrighi internazionali e dove la vita non ha valore: benvenuti a Malta.Andrea Monticone, una delle voci più dure e rock del panorama noir, torna con un thriller internazionale ad altissima intensità, I Teschi di Malta. Un romanzo che affonda le sue radici nelle spy story del passato, intrecciando geopolitica, finanza e azione, passando da Malta all'Afghanistan, dalla strage dei migranti nel Mediterraneo ai piani segreti del terrorismo islamista, in uno scenario dove gli avvenimenti di pochi anni fa gettano una luce sinistra sugli eventi attuali.Malta, 2016. Elizabeth Mancini, attivista e ricercatrice angloitaliana, impegnata nella lotta per i diritti dei migranti e fermare le stragi nel Mediterraneo, sparisce all'aeroporto della Valletta, dove era giunta per scrivere un libro su un tema controverso, a metà tra storia e mito,i Teschi di Malta.Suo marito Fabrizio Valori, pilota e reduce dell'Afghanistan, inizia a cercarla, scontrandosi con la polizia locale. Accanto a lui ci sono Marco Psaila, uno scrittore e amico maltese, e Qitta Al Bouzi, poliziotta e agente dei servizi segreti inglesi, affascinante e letale: grazie a loro, Fabrizio scopre che i Teschi sono molto più che una leggenda e un fatto storico, sono un codice per un autentico patto con il diavolo che porta alla Spada, un misterioso finanziere mediorientale, fascinoso e amante del jet set, dietro il quale si staglia l'ombra inquietante dell'Isis.Andrea Monticone (Torino, 1972) è giornalista e romanziere, autore di diversi noir metropolitani che hanno ottenuto importanti riconoscimenti nel corso degli anni. Suoi racconti sono stati pubblicati in Italia e all'estero, dove è stato tradotto anche in lingua araba. Tra le sue opere, Un assist per morire(secondo classificato al Premio Letterario Internazionale Festival Giallo Garda 2019), Drew, La mano del morto e Carne mangia carne, tra le sette opere selezionate dalla prima edizione di “Guarda che storia!”, il nuovo progetto ideato e organizzato da Film Commission Torino Piemonte e Salone Internazionale del Libro di Torino.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

il posto delle parole
Aldo Ferrari "Storia della Crimea"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Oct 17, 2022 25:03


Aldo Ferrari"Storia della Crimea"Dall'antichità a oggiIl Mulino https://www.mulino.it/La posizione geografica e la conformazione naturale hanno fatto della Crimea un luogo cruciale d'incontro tra i popoli dell'Eurasia e quelli del Mediterraneo. Nella sua lunga storia è stata abitata da Tauri, Cimmeri, Sciti, Greci, Goti, Bizantini, Ebrei, Armeni, Genovesi, Tatari, Russi; nessuno di questi popoli ha legato in maniera definitiva il suo nome alla regione, ma ognuno vi ha lasciato importanti tracce storiche e culturali. In epoca moderna e contemporanea due popoli hanno avuto al suo interno un ruolo fondamentale e in sostanza egemonico: dapprima i Tatari (dal 1441 al 1783), quindi i Russi (dal 1783 ad oggi con una interruzione tra il 1991 e il 2014). L'autore ci guida alla scoperta di questa regione tracciandone la storia dall'antichità, evidenziandone la dimensione multietnica e multiculturale, e giungendo al presente, all'annessione alla Russia nel 2014 e alla guerra russo-ucraina.Aldo Ferrari insegna Storia dell'Eurasia nell'Università Ca' Foscari di Venezia e dirige le ricerche su Russia, Caucaso e Asia Centrale per l'ISPI di Milano. Tra i suoi ultimi libri: «Quando il Caucaso incontrò la Russia» (Guerini, 2015), «L'Armenia perduta. Viaggio nella memoria di un popolo» (Salerno, 2019) e per il Mulino «Storia dell'Armenia» (con G. Traina, 2020).IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

The Adventures of Pipeman
PipemanRadio Interviews Even Flow

The Adventures of Pipeman

Play Episode Listen Later Oct 11, 2022 8:07


On this episode of The Adventures of Pipeman, Pipeman speaks to Pietro from Even Flow! Pietro shares how the band was formed as a progressive power metal back in the 90's. Pietro speaks about the influential sounds the band have and how the band have a wide range of different sounds so that their music isn't repetitive and boring for the audience to listen to and also for the band to perform. Pietro speaks about his love for electric and acoustic guitars but how the band are really enjoying playing with electric guitars at the moment as they feel the world needs more power and energy after the pandemic. Pietro speaks about the bands newest EP, Mediterraneo. You can find Even Flow on all major social media platforms: www.instagram.com/evenflowofficial/. Make sure to show your support by checking out Even Flow's awesome merch: www.bandevenflow.com/store/ Take some zany and serious journeys with The Pipeman aka Dean K. Piper, CST on The Adventures of Pipeman also known as Pipeman Radio syndicated globally “Where Who Knows And Anything Goes”. Listen to & Watch a show dedicated to motivation, business, empowerment, inspiration, music, comedy, celebrities, shock jock radio, various topics, and entertainment. The Adventures of Pipeman is hosted by Dean K. Piper, CST aka “The Pipeman” who has been said to be hybrid of Tony Robbins, Batman, and Howard Stern. The Adventures of Pipeman has received many awards, media features, and has been ranked for multiple categories as one of the Top 6 Live Radio Shows & Podcasts in the world. Pipeman Radio also consists of multiple podcasts showing the many sides of Pipeman. These include The Adventures of Pipeman, Pipeman in the Pit, and Positively Pipeman and more. You can find all of the Pipeman Podcasts anywhere you listen to podcasts. With thousands of episodes that focus on Intertainment which combines information and entertainment there is something for everyone including over 5000 interviews with celebrities, music artists/bands, authors, speakers, coaches, entrepreneurs, and all kinds of professionals.Then there is The Pipeman Radio Tour where Pipeman travels the country and world doing press coverage for Major Business Events, Conferences, Conventions, Music Festivals, Concerts, Award Shows, and Red Carpets. One of the top publicists in music has named Pipeman the “King of All Festivals.” So join the Pipeman as he brings “The Pipeman Radio Tour” to life right before your ears and eyes.The Adventures of Pipeman Podcasts are heard on The Adventures of Pipeman Site, Pipeman Radio, Talk 4 Media, Talk 4 Podcasting, iHeartRadio, Pandora, Amazon Music, Audible, Spotify, Apple Podcast, Google Podcasts and over 100 other podcast outlets where you listen to Podcasts. The following are the different podcasts to check out and subscribe to:• The Adventures of Pipeman• Pipeman Radio• Pipeman in the Pit• Positively PipemanFollow @pipemanradio on all social media outletsVisit Pipeman Radio on the Web at linktr.ee/pipemanradio, theadventuresofpipeman.com, pipemanradio.com, talk4media.com, w4cy.com, talk4tv.com, talk4podcasting.comDownload The Pipeman Radio APPPhone/Text Contact – 561-506-4031Email Contact – dean@talk4media.com The Adventures of Pipeman is broadcast live daily at 8AM ET.The Adventures of Pipeman TV Show is viewed on Talk 4 TV (www.talk4tv.com).The Adventures of Pipeman Radio Show is broadcast on W4CY Radio (www.w4cy.com) and K4HD Radio (www.k4hd.com) – Hollywood Talk Radio part of Talk 4 Radio (www.talk4radio.com) on the Talk 4 Media Network (www.talk4media.com). The Adventures of Pipeman Podcast is also available on www.theadventuresofpipeman.com, Talk 4 Media (www.talk4media.com), Talk 4 Podcasting (www.talk4podcasting.com), iHeartRadio, Amazon Music, Pandora, Spotify, Audible, and over 100 other podcast outlets.

il posto delle parole
Egidio Ivetic "Est/Ovest"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Oct 2, 2022 37:19


Egidio Ivetic"Est/Ovest"Il Mulinohttps://www.mulino.it/«Vi sono luoghi in cui la storia è inevitabile»Iosif BrodskijAncora un decennio fa nessuno avrebbe immaginato che la polarizzazione tra la Russia – e più in generale l'Asia – e l'Unione europea e gli Stati Uniti si sarebbe concretizzata lungo l'antica faglia, quasi dimenticata, che delimitava le due tradizioni europee, quella latina occidentale e quella post-bizantina. Invece oggi, ancora una volta, la storia è richiamata e usata a fini geopolitici: ma come si giunge ai confini tra Est e Ovest? E quanto continuano a ridefinirsi e a riposizionarsi? Cosa è accaduto e continua ad accadere agli stati che si trovano sulle linee di frattura che dal Baltico attraversano l'Ucraina e arrivano fin dentro i Balcani? Non possiamo più permetterci di distogliere lo sguardo dalle cesure della storia. Il confine dentro l'Europa è come una faglia che attraversa e condiziona la nostra storia, in una continua ridefinizione della quale ci accorgiamo solo nei momenti di crisi.Egidio Ivetic insegna Storia moderna, Storia del Mediterraneo e Storia dell'Europa orientale nell'Università di Padova. Con il Mulino ha pubblicato «Le guerre balcaniche» (nuova ed. 2016), «Storia dell'Adriatico. Un mare e la sua civiltà» (2019), «I Balcani. Civiltà, confini, popoli (1453-1912)» (2020), «Italia e Balcani. Storia di una prossimità» (con A. Basciani, 2021).IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

SBS Italian - SBS in Italiano
Il dramma dei profughi siriani in Libano

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Sep 23, 2022 8:06


"Bisogna implementare i corridoi umanitari per evitare che i rifugiati cerchino di attraversare il Mediterraneo", l'allarme lanciato dai volontari italiani di "Operazione Colomba".

Italian Roots and Genealogy
La nazione Sanniti d'Italia

Italian Roots and Genealogy

Play Episode Listen Later Sep 21, 2022 29:50


Intervista avvincente e informativa all'autrice NICOLA MASTRONARDI sui Sanniti che occuparono l'Italia centrale per molti secoli prima di Cristo e combatterono diverse guerre con Roma.Laureato in Scienze Politiche alla “Cesare Alfieri” di Firenze – Indirizzo Storico-Internazionale. Membro dell'Accademia dei Georgofili, è studioso delle civiltà semi nomadi dell'Appennino italiano e del Mediterraneo. Da venti anni alterna la libera professione nel campo dei reportages di turismo escursionistico, agli interessi di storia antica (sannita) e contemporanea.Addetto stampa di istituzioni e ambienti politici italiani, ha collaborato, tra le altre, con testate come La Repubblica, Il Sabato, Il Tempo, riviste del gruppo QN-Quotidiani Nazionali e trasmissioni televisive della Rai Radiotelevisione Italiana. Dal  2003 al 2010 è stato consulente di Linea Verde Orizzonti, Rai Uno. Cultore di Storia del Giornalismo e Storia Contemporanea presso il Corso di laurea in Scienze Politiche dell' Università degli Studi del Molise, nel 2011 ha pubblicato “Gheddafi,  la rivoluzione tradita” ( Mimesis Edizioni, Mi). Noti i suoi saggi sul sistema tratturale dell'Appennino italiano e il volume “I Giganti verdi – Immagini e suggestioni sui tratturi del Molise” (Volturnia Ed., 2006)“Viteliú, il nome della libertà” è stato il suo noto romanzo d'esordio cui seguirà una trilogia sulle guerre sannitiche del IV e III secolo avanti Cristo. “I Figli del Toro” è il primo di questi.ViteluiTranslation by Letizia Sinisi from Italy Rooting.The Greg Krino ShowVeteran, pilot, and attorney - Greg Krino - takes you on a deep-dive with experts to...Listen on: Apple Podcasts SpotifyToro Buy Nicola's BooksSupport the show

SBS Italian - SBS in Italiano
"Life support," la nave di Emergency che soccorre i migranti

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Sep 16, 2022 8:29


Pietro Parrino racconta le attività dell'imbarcazione con la quale la ONG fondata da Gino Strada effettua missioni di ricerca dei naufraghi nel Mediterraneo.

Advanced Italian
Advanced Italian #354 - International news from an Italian perspective

Advanced Italian

Play Episode Listen Later Aug 24, 2022 7:07


2022, un assaggio del futuro climatico del Mediterraneo? Afghanistan, la forza delle donne Giorgia Meloni e il fascismo Politici in vacanza Venezia, vittima della bellezza

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!
Cosa VISITARE e FARE alle CINQUE TERRE in Liguria (Italia)

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!

Play Episode Listen Later Aug 22, 2022 13:02


Vorremmo portarvi con noi alla scoperta delle Cinque Terre, una delle mete più gettonate tra chi visita l'Italia. Se non ci siete mai stati, o vorreste saperne di più su questi luoghi splendidi, restate con noi! Cosa FARE e VEDERE alle Cinque Terre Che cosa sono le Cinque Terre e dove si trovano? Le cosiddette "Cinque Terre" sono costituite da un ammaliante frastagliato tratto di costa che si estende per 18 chilometri della Riviera ligure di Levante. Grazie alla particolare varietà del paesaggio sono diventate una delle mete turistiche più popolari degli ultimi anni: sopra le acque cristalline del Mediterraneo si erge una catena di monti paralleli al litorale, con splendide spiagge pronte a soddisfare anche i gusti dei più pignoli. Ce ne sono infatti di tutti i tipi, sabbiose per chi vuole rilassarsi costruendo un bel castello o ciottolose, per chi vuole evitare i fastidiosi granelli tra le dita dei piedi o nel costume. Al blu del mare si oppone il verde delle rigogliose coltivazioni vinicole e specie aromatiche come rosmarino, timo, elicriso e lavanda. Un po' di storia... La storia di questo luogo è alquanto interessante e le prime testimonianze fossili animali rinvenute sono riconducibili addirittura al Paleolitico. Nella Grotta dei colombi sull'isola Palmaria sono stati trovati resti di sepolture che certificano la zona fosse già abitata in epoca preistorica, mentre grazie ad altri oggetti come asce si può presupporre che questi popoli fossero abili nella caccia indubbiamente favorita dall'abbondante selvaggina. Altre tracce di particolare rilevanza sono state trovate verso Campiglia Tramonti, dei megaliti possibilmente precursori delle statue-stele/menhir o, secondo alcuni studiosi, associati al calendario. I nomi di alcuni borghi hanno un'origine latina che potrebbe essere dovuta alla conquista romana del territorio, nonostante non siano ancora state scoperte prove che permettano di affermarlo con certezza. Le Cinque Terre nascono però effettivamente nel Medioevo, una volta superato l'ostacolo del mare dalle popolazioni della Val di Vara in pieno fenomeno migratorio. A differenza di quanto si possa immaginare non erano grandi pescatori ma bensì contadini; questo portò a un terrazzamento dei fianchi dei monti, principalmente per la coltivazione di viti e ulivi. In età moderna l'area diventò ufficialmente territorio genovese ed è proprio in questi anni che nacque l'appellativo “Le Cinque Terre”, utilizzato per la prima volta da un funzionario nel suo rapporto a Genova. Perché il nome Cinque Terre? Cinque perché si tratta di cinque borghi (Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso) con caratteristiche affini e terre perché era questo il termine utilizzato per parlarne nel dialetto ligure di quei tempi. Alle persone lontane davano l'idea di essere distaccate dal resto del mondo per via della natura fiabesca. Come biasimarli? Tutt'oggi restano un angolo di paradiso incontaminato e dal 1997 sono diventate Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO in quanto “sito culturale di valore eccezionale, rappresentante l'armoniosa interazione tra le persone e la natura che realizza un paesaggio di qualità scenica eccezionale…”. Le bellezze da non perdere assolutamente Ogni borgo ha qualcosa di particolare e meriterebbe di essere visitato da cima a fondo, ma se il tempo non è dalla vostra parte ci sono alcune tappe immancabili. Se partite da La Spezia il primo borgo in cui vi imbatterete sarà quello di Riomaggiore, punto di partenza anche del Sentiero Azzurro che lo collega con gli altri quattro. Qui le casette colorate sbucano come funghi e si affacciano sulle limpide acque mediterranee; per assicurarvi di ammirarle dal punto migliore recatevi al porto. In seguito troviamo Manarola, frazione di Riomaggiore, che spicca in uno sfondo di vitigni e ulivi. Il centro vita del paesino è piazza Papa Innocenzo IV per via di monumenti storici quali la chiesa in s...

Leftist Reading
Leftist Reading: Russia in Revolution Part 15

Leftist Reading

Play Episode Listen Later Aug 22, 2022 41:47


Episode 103:This week we're continuing Russia in Revolution An Empire in Crisis 1890 - 1928 by S. A. Smith[Part 1]Introduction[Part 2-5]1. Roots of Revolution, 1880s–1905[Part 6-8]2. From Reform to War, 1906-1917[Part 9-12]3. From February to October 1917[Part 13 - 14]4. Civil War and Bolshevik PowerThe Expansion of Soviets[Part 15 - This Week]4. Civil War and Bolshevik PowerNational Self-Determination and the Reconstitution of Empire - 0:20[Part 15 - 16?]4. Civil War and Bolshevik Power[Part 17 - 19?]5. War Communism[Part 20 - 22?]6. The New Economic Policy: Politics and the Economy[Part 23 - 26?]7. The New Economic Policy: Society and Culture[Part 27?]ConclusionFootnotes:46) 0:50Richard Pipes, The Formation of the Soviet Union: Communism and Nationalism, 1917–1923 (Cambridge, MA: Harvard University Press, 1954); Jeremy Smith, The Bolsheviks and the National Question, 1917–1923 (New York: St Martin's, 1999).47) 4:21Izvestiia, 11, 16 Jan. 1918, 3; Izvestiia, 12, 17 Jan. 1918, 2.48) 8:56Alfred E. Senn, The Emergence of Modern Lithuania (New York: Columbia University Press, 1959).49) 16:03O. V. Budnitskii, Rossiiskie evrei mezhdu krasnymi i belymi (1917–1920) (Moscow: ROSSPEN, 2006), 275–6; Oleg Budnitskii, ‘Shots in the Back: On the Origin of the Anti-Jewish Pogroms of 1918–1921', in E. M Avrutin and H. Murav (eds), Jews in the East European Borderlands (Boston: Academic Studies Press, 2012), 187–210.50) 18:00.51) 18:51Peter Holquist, Making War, Forging Revolution: Russia's Continuum of Crisis, 1914–1921 (Cambridge, MA: Harvard University Press, 2002).52) 25:35Adeeb Khalid, ‘Nationalizing the Revolution in Central Asia: The Transformation of Jadidism, 1917–1920', in Ronald G. Suny and Terry Martin (eds), A State of Nations: Empire and Nation-Making in the Age of Lenin and Stalin (Oxford: Oxford University Press, 2001), 145–64.53) 28:45Marco Buttino, La Rivoluzione capovolta: L'Asia centrale tra il crollo dell'impero Zarista e la formazione dell'URSS (Naples: L'ancora del Mediterraneo, 2003).54) 30:13Daniel E. Schafer, ‘Local Politics and the Birth of the Republic of Bashkortostan, 1919–1920', in Suny and Martin (eds), A State of Nations, 165–90.55) 33:25M. A. Persits, ‘Vostochnye internatsionalisty v Rossii i nekotorye voprosy natsional'no-osvoboditel'nogo dvizheniia (1918–iul' 1920)', Komintern i Vostok: bor'ba za leninskuiu strategiiu i taktiku v natsional'no-osvoboditel'nom dvizhenii (Moscow: Nauka, 1969), 53–109 (96).56) 33:56‘Biuro Sekretariata TsK RKP (iiun'1923g.)', in Tainy natsional'noi politiki TsK RKP: stenograficheskii otchet sekretnogo IV soveshchaniia TsK RKP 1923g. (Moscow: INSAN, 1992), 74; .

In 4 Minuti
Mercoledì, 10 agosto

In 4 Minuti

Play Episode Listen Later Aug 10, 2022 5:55


La ripresa delle esplorazioni della Turchia nel Mediterraneo orientale, l'esplosione di una raffineria a Cuba e le alluvioni in Corea del Sud

Ingredient Insiders: Where Chefs Talk
Italian Olive Oil: Albert DeAngelis & Monini

Ingredient Insiders: Where Chefs Talk

Play Episode Listen Later Aug 3, 2022 38:32


Extra virgin olive oil is cultivated in a handful of different countries throughout the Mediterranean, but Italian olive oil reigns as the gem of all. More than just a simple pantry staple, it's the cornerstone of Italian cooking and at the heart of nearly every Italian dish. Chef Albert DeAngelis of Connecticut's Z Hospitality Group – Terra, Mediterraneo, Eastend, Sole – explains why Monini's superior quality products are consistent flavors in his kitchen for decades and what dishes he prepares with the variety of oils from sautéing to finishing. Monini products from the region of Umbria, Italy have been a foundational partner of The Chefs' Warehouse for over 35 years. Marco Petrini, President of Monini North America, shares the secrets to the family-owned, third-generation business – from harvesting and blending to aging and cooking – and educates on the very different qualities in extra virgin olive oils. Follow @monini_usa @@wherechefesshop @ingredientinsidersIn partnership with The Chefs' Warehouse, a specialty food distributor that has been purveying high-quality artisan ingredients to chefs for over 30 years @wherechefsshop https://www.chefswarehouse.com/Check out Monini's collaboration with the Van Gogh Museum. Limited edition 100% EVOO. The tins portrait some olive tree themed painting that Vincent Van Gogh painted during his late life years in Arles. If you are curious about this, you can find more info here:https://www.monini.com/en/n/monini-and-van-goghProduced by Haynow Media @haynowmedia http://haynowmedia.com

Monocle 24: The Stack
Summer reading: the Hydra Book Club, ‘Lodestars Anthology', ‘In Palma' and ‘Monocle Mediterraneo'

Monocle 24: The Stack

Play Episode Listen Later Jul 16, 2022 30:00


This week it's all about summer in Europe, from a bookshop on the Greek island of Hydra to a title celebrating the best of Palma de Mallorca. Plus, ‘Lodestars Anthology' looks at Spain in its latest issue and we launch ‘Monocle Mediterraneo'.