Podcasts about Cina

  • 1,229PODCASTS
  • 6,948EPISODES
  • 23mAVG DURATION
  • 5WEEKLY NEW EPISODES
  • Nov 28, 2023LATEST

POPULARITY

20162017201820192020202120222023

Categories



Best podcasts about Cina

Show all podcasts related to cina

Latest podcast episodes about Cina

The Robert Scott Bell Show
The RSB Show 11-27-23 - James Johnston, YourHomeMedicalCare, Chris Hoar, Sat phones, Cina

The Robert Scott Bell Show

Play Episode Listen Later Nov 28, 2023 152:00


TODAY ON THE ROBERT SCOTT BELL SHOW: COVID jab celebs, Dr. James Johnston, YourHomeMedicalCare.com, Reincarnation controversy, Gen Z religion, Chris Hoar, Satellite phones, Confidential Communications, Folium PX metals, Homeopathic Hit – Cina and MORE! http://www.robertscottbell.com/natural-remedies/covid-jab-celebs-dr-james-johnston-yourhomemedicalcare-com-reincarnation-controversy-gen-z-religion-chris-hoar-connecta-mobile-privacy-confidential-communications-folium-px-metals-homeopath/

Rassegna di geopolitica
Rassegna di Geopolitica. La competizione per le Materie Prime Critiche tra Cina - Russia - Stati Uniti e UE - Puntata del 22/11/2023

Rassegna di geopolitica

Play Episode Listen Later Nov 22, 2023 11:54


BASTA BUGIE - Politica
Le tre illusioni dell'occidente (più una)

BASTA BUGIE - Politica

Play Episode Listen Later Nov 22, 2023 11:20


TESTO DELL'ARTICOLO ➜ https://www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=7599LE TRE ILLUSIONI DELL'OCCIDENTE (PIU' UNA) di Roberto De MatteiIl Wall Street Journal del 1° novembre ha pubblicato un interessante articolo del prof. Jakub Grygiel,docente di Studi politici all'Università Cattolica d'America. L'articolo, che ha come titolo Three Foreign-Policy Illusions, mostra come alla base degli errori commessi dall'Occidente di fronte alla guerra russa in Ucraina, all'aggressione di Hamas e dell'Iran contro Israele e alle minacce della Cina nell'area del Pacifico, ci siano tre illusioni, profondamente radicate nella mentalità americana ed europea.PRIMA ILLUSIONE: I RESPONSABILI DELLE GUERRE SONO I CATTIVI LEADERLa prima illusione è che i leader siano responsabili delle guerre e che questi Paesi siano nostri rivali solo a causa dei loro cattivi leader. Grygiel fa l'esempio del Segretario di Stato Antony Blinken, che parlando dell'invasione dell'Ucraina al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite nel settembre 2022, ha detto: «Un uomo ha scelto questa guerra. E un solo uomo può porvi fine». «Ma la guerra non è solo di Vladimir Putin; è la guerra della Russia. In un sondaggio del giugno 2022, il 75% dei russi ha appoggiato decisamente o per lo più le azioni delle forze militari russe. (...) La Chiesa ortodossa russa è un istigatore della guerra e ha formato una profonda cultura del nazionalismo russo e del diritto imperiale che si estende oltre il Cremlino. (...) L'ostilità di Russia, Iran, Cina e persino di Hamas può avere radici culturali profonde e un sostegno popolare che consente a questi attori di impegnarsi in conflitti lunghi e devastanti. Rimuovere un cattivo leader o un regime non trasforma necessariamente un nemico in un attore responsabile».SECONDA ILLUSIONE: LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI POSSONO SUPERARE LE CONTROVERSIE POLITICHE NAZIONALILa seconda illusione coltivata dall'Occidente è che le organizzazioni internazionali e la governance globale possano superare le controversie politiche nazionali e regionali. «Poiché queste istituzioni sono le fonti dell'ordine internazionale - afferma Grygiel - per molti politici occidentali, l'obiettivo primario della loro diplomazia è quello di portare più Stati, democratici o meno, sotto il loro ombrello pacificatore. Il presidente Franklin D. Roosevelt sperava che l'Unione Sovietica si sarebbe comportata meglio una volta entrata a far parte delle Nazioni Unite ed era disposto a rimandare i duri negoziati con Mosca per farla partecipare alla fondazione dell'ONU. I leader occidentali speravano che la Cina, una volta membro di istituzioni come l'Organizzazione Mondiale del Commercio, sarebbe diventata un attore responsabile dell'ordine globale. Ma come la Russia, membro permanente del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, la Cina non è diventata un attore geopolitico benigno dopo aver partecipato per più di due decenni all'OMC. Il potere formativo delle istituzioni internazionali è stato enormemente esagerato e la grande strategia basata su di esse ha lasciato l'Occidente impreparato alla dura competizione, compresa la guerra, che abbiamo di fronte».TERZA ILLUSIONE: MAGGIORI SCAMBI E RICCHEZZA PRODUCONO LA PACELa terza illusione dell'Occidente è che maggiori scambi e ricchezza producano pace. «Per decenni la politica estera tedesca ha seguito il principio del "cambiamento attraverso il commercio". Berlino pensava che il commercio con la Russia, la Cina e altri cattivi attori avrebbe attenuato la loro ostilità e li avrebbe trasformati in partner affidabili. Gli Stati Uniti pensavano che il commercio con la Cina avrebbe gradualmente modificato le priorità di Pechino, creando una classe media amante della pace e legami diplomatici più profondi. La scommessa occidentale che l'espansione del commercio avrebbe superato le differenze ideologiche e le rivalità politiche era sbagliata. Gli Stati si impegnano nel commercio per diventare ricchi e competitivi, non per la pace. Spesso vogliono essere ricchi per poter attaccare i loro nemici e dominare gli altri. (...) La potenza militare, non l'interdipendenza, dà agli Stati la capacità di agire nel loro migliore interesse senza vincoli imposti da altre potenze. I nostri rivali si sono armati mentre l'Occidente, soprattutto l'Europa, sperava che il commercio avrebbe reso inutili le capacità militari. Le inimicizie profonde non possono essere superate attraverso cambiamenti di leadership, organizzazioni internazionali o scambi commerciali. Possono essere controllate, e quando necessario sconfitte, solo attraverso il potere militare».ULTIMA ILLUSIONE: IL RIFIUTO DI OGNI IDEA DI SCONTRO DI CIVILTÀ, NONOSTANTE LO SCONTRO GIÀ IN ATTOAlla acuta analisi del prof. Grygiel aggiungiamo una quarta illusione dell'Occidente: il rifiuto da parte di molti intellettuali e leader politici di ogni idea di "scontro di civiltà". Samuel P. Huntington (1927-2008) che lanciò questa tesi nel suo Clash of Civilizations, pubblicato nel 1993, non è mai stato un "suprematista", ma potrebbe anzi essere definito un relativista storico. Non si può negare però che la sua teoria, a distanza di trent'anni, sia stata confermata dai fatti. La "guerra di civiltà" contro l'Occidente viene infatti proclamata da Putin, da Xi Jinping e da molti esponenti del mondo islamico, diviso al suo interno, ma unito nella lotta al comune nemico.Il sofisma di cui l'Occidente è vittima è l'idea che ammettere l'esistenza di uno scontro di civiltà equivalga a desiderarlo o a provocarlo. La tesi secondo cui non si deve parlare di guerra di civiltà, perché parlare di guerra di civiltà significa evocare la possibilità di guerra globale e una guerra globale ha la sua logica conclusione nella guerra nucleare, è lo strumento propagandistico di cui si serve chi ci vuole disarmare. Quando chi è aggredito rinuncia a difendersi di fronte alle minacce di chi lo assale, ha già perduto la guerra. Chi rifiuta il suicidio politico e morale dell'Occidente, si rende complice di questo suicidio se pensa che, tacendo, possa evitare lo scontro che il nemico proclama. Chi nega l'esistenza di una guerra di civiltà, nega non solo l'esistenza di un nemico, ma l'identità stessa della comunità di destino a cui appartiene. Quei conservatori e tradizionalisti che simpatizzano per la Russia o per i Fratelli Musulmani e sono pronti a giustificare l'invasione di Taiwan per evitare una "guerra globale", sono i "fratelli-nemici" di quella stessa "cancel culture" che costituisce l'espressione più radicale della sinistra post-moderna.LA CULTURA DELLA CANCELLAZIONE DELLA SINISTRA POST-MODERNALa cancel culture è penetrata purtroppo all'interno della Chiesa cattolica, in cui i massimi rappresentanti, a cominciare da papa Francesco, si limitano a deplorare la guerra, senza rendersi conto che la pace alla quale essi aspirano non è l'agostiniana tranquillità dell'ordine, ma la cronica instabilità nel disordine. Eppure tutto si gioca a carte scoperte. Yunis Al-Astal, predicatore e deputato di Hamas nel Consiglio legislativo palestinese in un sermone del venerdì, si è rivolto così ai fedeli musulmani: «Molto presto, per volontà di Allah, Roma sarà conquistata, proprio come lo è stata Costantinopoli e come è stato profetizzato dal nostro Profeta Maometto». «Oggi - ha aggiunto - Roma è la capitale dei cattolici, o la capitale dei crociati che ha dichiarato la propria ostilità all'islam, questa loro capitale sarà un avamposto delle conquiste islamiche che si diffonderanno per tutta l'Europa e poi si sposteranno nelle due Americhe, e anche l'Europa dell'est».Un obiettivo impossibile? Ma cosa accadrebbe se la Russia prevalesse in Ucraina, se Hamas, appoggiata dall'Islam, distruggesse Israele, e se la Cina invadesse Taiwan? Sarebbe una disfatta che confermerebbe la tesi di chi ritiene che l'Occidente stia vivendo non il suo tramonto, come annunciava Oswald Spengler cento anni fa, ma la sua agonia, immerso in un buio profondo.La storia però non è mai irreversibile, soprattutto quando Dio decide di intervenire. Il 5 novembre un'inaspettata aurora boreale ha illuminato i cieli di Europa e dell'Italia, dove è stata vista dalle Alpi alla Puglia. Gli astronomi hanno offerto le spiegazioni scientifiche del fenomeno ottico, ma chi ha spirito soprannaturale rivolge uno sguardo pensieroso al Cielo e si chiede se questo evento non possa essere collegato con le aurore boreali del 1938 e del 1939, che secondo suor Lucia di Fatima annunziarono la Seconda guerra mondiale. Segno apocalittico? Un'aurora boreale può essere anche un segno luminoso di speranza, che ci invita a giudicare le cose della terra con gli occhi del Cielo e ci ricorda che tutte le cause e tutti gli effetti di ciò che accade nel mondo hanno il loro primo principio e il loro ultimo fine in Dio, l'unico che può donare la pace in terra agli uomini di buona volontà che cercano la sua gloria.

Keration Podcast
Cibo per il cuore?

Keration Podcast

Play Episode Listen Later Nov 22, 2023 1:24


♦ Le persone a cui piace mangiare cibo cinese potrebbero anche fare un favore al loro cuore. Secondo un articolo del New England Journal of Medicine, “le malattie coronariche in Cina […] e nelle province meridionali in particolare sono rare”. L'autore dell'articolo, il dottor Dale E. Hammerschmidt, potrebbe aver trovato la spiegazione. Sembra che il fungo dell'albero nero, chiamato dai cinesi mo-er, sia un ingrediente comune del cibo cinese, in particolare di alcuni piatti di Szechwan e mandarini. Durante un esperimento medico, il dottor Hammerschmidt analizzò il campione di sangue di un uomo che non riusciva a coagularsi in modo normale. La causa? Il fungo nero che l'uomo aveva mangiato in un piatto di crema di soia dello Szechwan. Lo scienziato riteneva che questo effetto anticoagulante possa ostacolare l'accumulo di depositi sulle pareti delle arterie (aterosclerosi) che contribuiscono agli attacchi di cuore. --- Send in a voice message: https://podcasters.spotify.com/pod/show/corgiov/message

Radio Bullets
21 novembre 2023 - Notiziario in genere

Radio Bullets

Play Episode Listen Later Nov 21, 2023 10:16


Cina, la carica delle pugili. Francia, violenza sessuale nella Chiesa: commissione al lavoro. E ancora: ecco la proposta di legge per indennizzare le persone omosessuali condannate fino a neanche troppi anni fa. Germania: si dimette la presidente della Chiesa evangelica, accusata di aver coperto abusi sessuali. Ucraina, la lotta delle donne russe per un passaporto.https://www.radiobullets.com/notiziari/21-novembre-2023-notizie-donne-lgbtq-mondo-podcast/

Ultim'ora
Magicmotorsport, innovazione sempre più globale

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Nov 21, 2023 2:04


PARTINICO (PALERMO) (ITALPRESS) - Un fatturato da 22 milioni di euro nel 2022 per una realtà che ha il suo centro operativo nel palermitano ma ha filiali in Spagna, Stati Uniti e Cina. È Magicmotorsport, azienda fondata in Polonia nel 1996 e nel 2002 trasferita in Sicilia, a Partinico. Il gruppo è specializzato in soluzioni hardware e software per il settore automotive, con particolare attenzione al mondo del motorsport. sat/gtr

Ultim'ora
Magicmotorsport, innovazione sempre più globale

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Nov 21, 2023 2:04


PARTINICO (PALERMO) (ITALPRESS) - Un fatturato da 22 milioni di euro nel 2022 per una realtà che ha il suo centro operativo nel palermitano ma ha filiali in Spagna, Stati Uniti e Cina. È Magicmotorsport, azienda fondata in Polonia nel 1996 e nel 2002 trasferita in Sicilia, a Partinico. Il gruppo è specializzato in soluzioni hardware e software per il settore automotive, con particolare attenzione al mondo del motorsport. sat/gtr

Expatriati
149. Argentina, immigrazione, relazioni Cina-Usa, telenovela OpenAI e molto altro

Expatriati

Play Episode Listen Later Nov 21, 2023 50:04


Sino e Dom tornano per un nuovo episodio tra elezioni presidenziali in Argentina, immigrazione in Europa ed exploit legali, inflazione in UK, relazioni USA - Cina, la telenovela OpenAI che colpisce la Silicon Valley come un fulmine a ciel sereno e molto altro. Apri il link per sottoscrivere ad un piano Zencastr usufruendo dello sconto Expatriati del 30% https://zen.ai/u1PcslG4r8g7s1ZYsg35qw --- Send in a voice message: https://podcasters.spotify.com/pod/show/expatriati/message

Ecovicentino.it - AudioNotizie
Tra ghiaccio e fuoco: Farronato sfiderà il Vatnajökull

Ecovicentino.it - AudioNotizie

Play Episode Listen Later Nov 21, 2023 1:35


Una vita a sfidare i limiti ambientali di una natura mai nemica. Sicuramente estrema: a confermarlo, l'annuncio che nel mese di marzo 2024 l'esploratore bassanese Stefano Farronato, che ha già all'attivo ben 18 spedizioni estreme nei luoghi più remoti del pianeta, oltre a innumerevoli escursioni alpinistiche in Equador, India, Nepal e Cina, tenterà una nuova eccezionale impresa nella terra del ghiaccio e del fuoco.

Ecovicentino.it - AudioNotizie
Israele, raid su ospedale a nord Gaza. Idf: “Uccisi 3 comandanti Hamas”

Ecovicentino.it - AudioNotizie

Play Episode Listen Later Nov 20, 2023 1:08


Prosegue il conflitto in Medio Oriente e mentre la Cina si dice disposta a lavorare "insieme per ripristinare la pace in Medio Oriente il prima possibile", l'esercito israeliano fa sapere che tre comandanti di compagnia di Hamas sono stati uccisi nei raid notturni.

Uno, nessuno, 100Milan
A tu per tu con Mauro Corona

Uno, nessuno, 100Milan

Play Episode Listen Later Nov 20, 2023


Ospite in studio per una lunga chiacchierata lo scrittore Mauro Corona. Prima però, con l'analista Andrew Spannaus e la sinologa Alessandra Colarizi, parliamo delle prove di disgelo tra Usa e Cina emerse dal recente summit tra Biden e Xi Jinping. Ci occupiamo a seguire della vicenda del bimbo di Ragusa abbandonato alla nascita e adottato per tre anni da una famiglia. Il Tribunale di Catania avrebbe ritenuto la madre naturale idonea a prendersene cura e avrebbe ordinato il ritorno da lei.

KATZENJAMMER con MIRO BARSA
Lo spazio e la tecnologia. Katzenjammer del 20-11-2023

KATZENJAMMER con MIRO BARSA

Play Episode Listen Later Nov 20, 2023 110:04


Parliamo di come è andato il lancio di Starship, decidiamo se sia stato un fallimento o un successo, e parleremo di come sono fatti i nuovi motori Raptor. Poi le ultime dal mondo della tecnologia che coinvolgono anche Elon Musk, la Cina e la voglia di esplorare la luna, Virgin Galatic e i licenziamenti.  Riascolta

Si può fare
Cina on the road

Si può fare

Play Episode Listen Later Nov 19, 2023


Ci colleghiamo a Shenzhen con Damiano Crognali, che illustra il concetto di mobilità sostenibile e innovazione, parlandoci anche di un prototipo di auto volante, su cui ha avuto il privilegio di salire recentemente.Pietro Mincuzzi, fondatore e CEO di GZM Consulting, racconta la propria esperienza personale di consulenza in Cina al servizio di aziende.Con Cesar Mendoza, fondatore e CEO di Nito, parliamo di scooter, monopattini elettrici e di come fare impresa relazionandosi con il contesto cinese.Eugenio Sapora, General Manager Electra Italia, analizza il gap nel mercato dell'auto elettrica da Europa e Cina.

Prima Pagina
17 novembre Gaza e Kiev, le guerre anomale ; Cina - America, quali nodi restano ; Come è il film Napoleon : di Italo Carmignani

Prima Pagina

Play Episode Listen Later Nov 17, 2023 24:32


#Gaza #Kiev , le #guerre anomale @MarcoVentura ; #Cine #America #Biden Xi insidie dell'incontro storico @AnnaGuaita; #Carne #sintetica vietata in Italia @AndreaBulleri ; #Napoleon #RidleyScott #critica divisa @GloriaSatta ; #ConcessioniBalneari #assegnounico Roma e Bruxelles si fronteggiano @GabrieleRosana ; #Schlein #Pd il mancato coraggio #Meloni @MarioAjello ;

Rassegna di geopolitica
Rassegna di Geopolitica. Come ridurre il rischio di guerra tra Cina e Stati Uniti per Taiwan - Puntata del 17/11/2023

Rassegna di geopolitica

Play Episode Listen Later Nov 17, 2023 15:03


Rassegna di geopolitica
Rassegna di Geopolitica - Il rischio di guerra tra Filippine e Cina e il ruolo degli Stati Uniti - Puntata del 16/11/2023

Rassegna di geopolitica

Play Episode Listen Later Nov 16, 2023 18:15


Esteri
Esteri di giovedì 16/11/2023

Esteri

Play Episode Listen Later Nov 16, 2023 26:58


1- Israele stringe la morse intorno agli ospedali a Gaza. Secondo giorno consecutivo di assedio ad Al Shifa, circondato anche quello di Al Ahli, l'ultimo rimasto operativo a Gaza City. L'ultimo rifugio rimasto per i civili non è più un luogo sicuro. Il consiglio di sicurezza dell'Onu approva una risoluzione per chiedere pause e corridoi umanitari prolungati. (Roberto Festa) 2- Spagna, Pedro Sanchez ottiene la fiducia. Eletto premier per il terzo mandato. “Questo governo sarà un muro contro l'avanzata dell'estrema destra” ha detto il leader socialista. (Giulio Maria Piantadosi) 3 – Niente accordo sul glifosato. La commissione europea rinnova il suo utilizzo per altri 10 anni nonostante i danni comprovati che provoca a esseri umani e natura. (Federica Ferrario - Greenpeace Italia) 4 – Cina e stati uniti tornano a parlare. Pochi risultati concreti se non la promessa di dialogo. Tra gli accordi, però, anche una promessa cinese per limitare le esportazioni di Fentanyl, tra gli oppiodi più letali negli stati uniti. (Alfredo Somoza) 5 – World Music. Majazz, il progetto per la digitalizzazione delle vecchie cassette di musica palestinese. (Marcello Lorrai)

Prima Pagina
16 novembre Vertice Cina-America, teso ma decisivo ; Gaza, la soluzione Onu ; Sciopero, tre giorni dei medici : di Italo Carmignani

Prima Pagina

Play Episode Listen Later Nov 16, 2023 18:50


#Gaza l ' #Onu chiede corridoi umanitari , #Usa e #Russia si astengono ; Incontro #Presidenti #Xi e #Biden ; lo snodo #Taiwan @angelopaura ; #Sciopero #quattro ore #medici fermi tre giorni @francescobechis ; #Milano #arrestata per avere sfregiato la rivale in #amore @ClaudiaGuasco ; #Cinepanettoni #Vanzina 40 anni @GloriaSatta ; #Moltofuturo stazione #meteo fatta in casa @AlessandraCamilletti

Radio Bullets
15 novembre 2023 - Notiziario Mondo

Radio Bullets

Play Episode Listen Later Nov 15, 2023 19:35


Il notiziario Mondo di Radio Bulletes, a cura di Barbara Schiavulli

Parola Progetto
Francesco Pavia: il design ammaccato che toglie i pensieri

Parola Progetto

Play Episode Listen Later Nov 15, 2023 39:02


Cos'è l'estetica del danneggiamento? E il design ammaccato? Lo scopriamo con Francesco Pavia, creatore di Crash Baggage. Le sue valigie e i suoi prodotti nascono per togliere i pensieri, per farci concentrare sul viaggio piuttosto che sulla cura del bagaglio. Francesco ci parla di design ma anche del suo rapporto con la Cina, dello spirito veneto che incontra la visione globale e del ruolo fondamentale della fiducia negli affari. Buon ascolto! I link dell'episodio - Il sito di Crash Baggage https://crashbaggage.com - Il sito di Lunar https://lunarwheel.it - il libro “Sapiens. Da animali a dei” di Yuval Noah Harari https://www.bompiani.it/catalogo/sapiens-da-animali-a-dei-9788845296499

Focus economia
La versione di Tremonti: dagli extraprofitti alla nuova guerra dell'Oppio

Focus economia

Play Episode Listen Later Nov 14, 2023


Nelle ultime settimane diverse banche italiane hanno comunicato che non pagheranno la cosiddetta tassa sugli extraprofitti, introdotta ad agosto per tassare i guadagni aggiuntivi ottenuti con l'aumento generalizzato dei tassi di interesse su mutui e prestiti. Le banche hanno deciso di sfruttare una possibilità prevista espressamente dalla legge come alternativa al pagamento: useranno due volte e mezzo la somma che avrebbero dovuto versare allo Stato per aumentare le loro riserve, una pratica che in sintesi serve a rendere i loro bilanci più solidi. Su queste riserve, le banche pagheranno le tasse o andranno a scalfire l'imponibile? In queste ore si sta svolgendo l'ultima tornata di audizioni davanti alle commissioni Bilancio di Camera e Senato. Oggi ha parlato in audizione il ministro dell Economia, Giancarlo Giorgetti. Dopodiché toccherà al governo fare una sintesi delle richieste emerse e mettere mano ad uno stringato pacchetto di emendamenti. Cosa pensa di questa manovra Tremonti? C'è abbastanza per stimolare la crescita e gli investimenti? L'ex ministro Tremonti è stato uno dei primi ad incentivare le politiche per l'offerta con la legge Tremonti Bis (2001), che prevede l'esclusione dall'imposizione sul reddito del 50% degli investimenti in formazione. Domani, infine, è previsto l'atteso incontro a San Francisco tra Biden e il presidente cinese Xi Jinping. Quella tra Usa e Cina è una relazione competitiva, che può facilmente virare verso il conflitto se non viene gestita bene, ha avvertito il consigliere americano per la Sicurezza nazionale Jake Sullivan. Tra i temi c'è anche varare un accordo per limitare produzione ed esportazione del Fentanyl. Nato come potente antidolorifico, è la droga preferita dai giovani negli Stati Uniti. Molti i casi di overdose anche in Italia. I trafficanti usano la sostanza per "tagliare" le partite di droga. Le dosi tagliate possono essere letali. C'è il pericolo di una nuova guerra dell'Oppio? Alcuni storici, soprattutto cinesi, considerano questo conflitto come l'inizio del secolo dell'umiliazione. Ne parliamo con Giulio Tremonti, deputato (FDI) e presidente della commissione Affari esteri ed europei della Camera, ex ministro dell'Economia governi Berlusconi, Aspen Institute Italia.Incontro Usa-Cina fra diplomazia e concorrenzaLo storico e atteso incontro tra il presidente cinese, Xi Jinping, e il presidente americano Joe Biden è alle porte (domani 15 novembre). Infatti Xi Jinping è partito da Pechino per raggiungere San Francisco, dove parteciperà al vertice Cina-Stati Uniti e al 30esimo incontro dei leader economici dell'Apec su invito del presidente americano. Assieme a Xi sono partiti il ministro degli Esteri, Wang Yi, e il membro del Comitato permanente dell'Ufficio politico centrale del partito comunista cinese Cai Qi. Biden, aveva detto "non vedere l'ora di incontrare il presidente Xi" e che sarebbe stato "un incontro costruttivo". Washington cerca da mesi di appianare le cose con Pechino, una necessità che ora diventa ancora più urgente dato lo scoppio della guerra tra Israele e Hamas a Gaza. Nello specifico, gli Stati Uniti vogliono che la Cina utilizzi la sua influenza sull'Iran per dissuadere Teheran dall'entrare in guerra ed evitare un conflitto regionale. Biden e Xi si sono incontrati l'ultima volta nel novembre dello scorso anno durante il G20 a Bali. In quell'occasione concordarono di mantenere contatti regolari dopo anni di deterioramento delle relazioni bilaterali a causa della guerra commerciale tra i due Paesi, della situazione a Taiwan o militari nel Mar Cinese Meridionale. Ma questi sforzi sono naufragati lo scorso febbraio, quando Washington ha accusato Pechino di aver inviato un pallone spia cinese nello spazio aereo statunitense. L'ultimo viaggio di Xi negli Stati Uniti è avvenuto nell'aprile 2017, quando incontrò l'allora presidente Donald Trump (2017-2021) in Florida. A parte la sua importantissima dimensione geopolitica, il vertice di domani di Joe Biden e Xi Jinping potrà avere un risultato consistente per la lotta che gli Stati Uniti da anni conducono contro l'epidemia di fentanyl, una droga 50 volte più potente dell'eroina che, secondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention, provoca la morte di oltre 150 persone al giorno per overdose. Approfondiamo il tema con Alessandro Plateroti, direttore Newsmondo.it.Altagamma, mercato del lusso cresce del 10% rispetto al 2022Il mercato globale del lusso registra una crescita dell'8-10% rispetto al 2022, raggiungendo la quota di 1.500 miliardi come valore complessivo del comparto. In particolare la spesa dei consumatori è tornata ai massimi storici, trainata da una ripresa della socialità e dei viaggi. Questo è quanto si evince dai dati dell'Osservatorio Altagamma, illustrati oggi al Teatro Lirico Giorgio Gaber di Milano. Anche il mercato dei beni di lusso personali cresce nel 2023, con un giro d'affari stimato di 362 miliardi entro la fine dell'anno (+4% sul 2022). Restano le incertezze sull'ultimo trimestre del 2023 considerate le variabili relative alla fiducia dei consumatori, alle tensioni macroeconomiche in Cina, al conflitto tra Israele e Gaza, agli scarsi segnali di ripresa negli Stati Uniti e, per l'Europa, a un aumento dei tassi di interesse e un'inflazione ancora elevata. Stessi elementi di incertezza che rimarranno nel 2024, anche se si stima una crescita delle marginalità delle imprese di circa +4%. Per quanto riguarda i consumatori, i cinesi restano i 'best performer' anche se a livelli inferiori rispetto agli anni pre Covid-19, con un +10%. Asiatici e giapponesi nel 2024 vedranno rispettivamente un incremento del 7% e del 5%, mentre sono gli europei quelli che risentiranno maggiormente. Sul fronte dei prodotti, invece, gli accessori continuano nel loro trend positivo: +6,5% per la pelletteria e +5% per le calzature. La cosmesi (+5%) è trainata dallo skin care, dal makeup e dai profumi di nicchia soprattutto negli Stati Uniti. Per l'abbigliamento si stima una crescita del 4% con la ripresa di un abbigliamento meno casual e prosegue il trend positivo della gioielleria (+5,5%) e degli orologi (+3,5%). Il canale retail - sia fisico che digitale - continua ad essere in crescita: i negozi fisici prevedono un +7,5% mentre per il retail digitale si prevede un +4,5% per il 2024. Ne parliamo con Stefania Lazzaroni, Direttrice generale Fondazione Altagamma.

il posto delle parole
Chiara Lorenzoni "Come un germoglio di bambù"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Nov 13, 2023 14:23


Chiara Lorenzoni, Pino Pace"Come un germoglio di bambù"In viaggio con Bashō, samurai degli haikumarcos y marcoswww.marcosymarcos.comA piedi lungo i sentieri del Giappone, occhi e orecchie bene aperti, Basho e Sora assaporano il verde splendente di una foglia, il suono dei loro sandali sulle pietre.Prima di addormentarsi scrivono poesie minuscole, fatte di poche parole semplici: si chiamano haiku e fissano sulla carta le emozioni del giorno.Una sera piove a dirotto. Vedono una casetta, c'è una luce accesa. Bussano e chiedono ospitalità per la notte.Li accoglie una bambina che sogna di diventare una samurai.Gli haiku sono poesie dell'antica tradizione giapponese, semplici brevi illuminanti. Con soli tre versi e pochissime parole sanno raccontare ispirazioni, gesti e momenti importanti. Sembrano aforismi senza esserlo, sono divertenti da leggere e facili da realizzare. Nessun titolo, nessuna rima e molta libertà, ma una regola da rispettare: la composizione dei versi di cinque, sette e cinque sillabe. Matsuo Bashō, un samurai di umili condizioni, sul finire del 1600, ne è stato maestro indiscusso.Chiara Lorenzoni è nata a Padova nel 1971, tra il profumo dei tigli e le scintille verdi delle lucciole. Oggi vive a Lecce, tra i voli di rondine e le onde del mare azzurro. Fa l'avvocato ma è anche autrice di libri per bambini pubblicati con diverse case editrici italiane, alcuni tradotti in Cina e Russia. Con altri due soci ha fondato e cura il Picturebook Fest di Lecce, festival dell'arte e della letteratura per ragazzi. Tiene laboratori, incontri e lezioni. Le piace: andare in bicicletta, accarezzare le orecchie dei cani, fare fotografie, osservare gli altri, annusare il profumo dei caprifogli, mangiare gelati di cocco e banana, ascoltare le domande dei bambini e immaginare.Le piace soprattutto scrivere storie.IL POSTO DELLE PAROLEascoltare fa pensarewww.ilpostodelleparole.itQuesto show fa parte del network Spreaker Prime. Se sei interessato a fare pubblicità in questo podcast, contattaci su https://www.spreaker.com/show/1487855/advertisement

Corriere Daily
Perché spesso lasciare l'Italia conviene. Economicamente

Corriere Daily

Play Episode Listen Later Nov 12, 2023 11:17


I residenti all'estero sono quasi raddoppiati negli ultimi 18 anni, avvicinandosi ai 6 milioni. A partire sono persone sempre più giovani, e sempre più spesso donne. Trovano opportunità professionali, un miglior rapporto vita-lavoro e un welfare più ricco. E così il loro rientro in Italia diventa quasi impossibile.Per altri approfondimenti:Il nostro Paese non valorizza gli italiani all'estero: le lezioni sorprendenti di Cina, Francia, IrlandaCervelli in fuga, scappano giovani e donne: nel 2022 il 44% di chi parte ha tra i 18 e i 34 anniI «cervelli in fuga» e le agevolazioni ridotte. Che li terranno lontani

Storie di Geopolitica
L'attualità in tre parole #1: Premierato, Costa, Australia

Storie di Geopolitica

Play Episode Listen Later Nov 12, 2023 14:59


PROGETTO KIRGHIZISTAN: https://donorbox.org/reportage-kirghizistan-nova-lectioIl mio NUOVO libro "La dura vita del dittatore": https://amzn.to/3BLc2FlPrimo episodio della sotto-rubrica "Attualità in tre parole", dove approfondiremo tre notizie chiave della settimana dall'Italia e dagli Esteri. Oggi tocca alla proposta del governo Meloni sul Premierato, alle dimissioni di Antonio Costa in Portogallo e alla visita del premier australiano Anthony Albanese in Cina.Testo e ricerca di Jacopo Turco.Fonti:https://www.ilpost.it/2023/11/03/riforma-costituzionale-premierato-meloni-casellati/https://muse.jhu.edu/article/17163/pdfhttps://www.theguardian.com/world/2023/nov/07/portuguese-pm-antonio-costa-resigns-amid-corruption-inquiryhttps://www.reuters.com/article/us-portugal-economy/portugal-government-targets-budget-surplus-in-2020-irks-allies-idUSKBN1HK2REhttps://www.spiegel.de/international/europe/antonio-costa-a-socialist-success-story-in-portugal-a-1288837.htmlhttps://asia.nikkei.com/Spotlight/The-Big-Story/China-Australia-thaw-reveals-limits-of-Beijing-s-economic-coercion?utm_source=pocket_saveshttps://www.smh.com.au/national/huawei-no-way-why-australia-banned-the-world-s-biggest-telecoms-firm-20210503-p57oc9.html Hosted on Acast. See acast.com/privacy for more information.

il posto delle parole
Teresa Porcella "Calviniana"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Nov 11, 2023 21:12


Teresa Porcella, Andrea Calisi"Calviniana"Per un verso o per l'altroTelos EdizioniCon Calviniana. Per un verso o per l'altro, raccolta di poesie illustrate ispirate all'opera di Italo Calvino, Teresa Porcella e Andrea Calisi propongono un originale percorso in versi che solca i mari dell'immaginario dello scrittore ligure. Un dialogo tra due mezzi espressivi, poesia e illustrazione, che danzano assieme scoprendo nell'amore immenso per la scrittura di Calvino il loro denominatore comune.Poesie che dialogano con lo sguardo del lettorePrimo titolo di Telos Edizioni dedicato alla poesia, Calviniana arriva in libreria il 15 ottobre 2023, giorno in cui cade il centenario della nascita di Calvino. Il volume rappresenta un meta-omaggio al lavoro di uno dei più amati scrittori italiani del Novecento: non un libro che analizza le sue più celebri scritture, ma un gioco poetico che ne attraversa artisticamente l'immaginario. Ogni verso e ogni scelta di Teresa Porcella sono calibrati per restituire, con il massimo della sintesi, le “logiche inconsuete” dell'autore, mimando a volte il periodare, a volte mutuando il contenuto, altre volte facendo risuonare i sentimenti o l'ironia che strutturano un testo, tenendo sempre vivo il dialogo con le illustrazioni.Mentre i lettori più adulti e gli studiosi di lingua apprezzeranno l'utilizzo elegante di metriche particolari come l'ottava ariostesca o la ripresa di fraseggi e toni calviniani, i più giovani si lasceranno intrigare dalla musicalità dei testi e dalle illustrazioni materiche e surreali di Andrea Calisi, ricche di simboli e citazioni che richiamano ulteriori significati.A chi si rivolge Calvinana?Anzitutto ai lettori e agli studiosi appassionati di Calvino, che possono rivivere atmosfere familiari con occhi nuovi e sperimentando modalità inedite; poi a docenti e ragazzi e ragazze in cerca di uno “strumento didattico” alternativo in grado di proporre un approccio “sentimentale” alla letteratura; ma anche a quelli che, come sottolinea Angela Catrani nella postfazione, “hanno tutto il diritto di non conoscere Italo Calvino e di potersene innamorare”.Teresa PorcellaCagliaritana, è autrice, performer, editor e formatrice. Svolge attività in tutta Italia. È tradotta in Spagna, Messico, Stati Uniti, Brasile, Cina, Turchia. Libri premiati: Il formichiere Ernesto (Menzione speciale al Premio Rodari, 2018), Quelli là (Premio Procida Elsa Morante – Il mondo salvato dai ragazzini 2019), Prima e poi (Primo premio al concorso Oreste Pelagatti, 2021). Come editor, ha vinto il Premio Andersen per le collane “Il suono della conchiglia” Motta Junior (2015) e “Rivoluzioni”, LibriVolanti (2018). Per Telos è ideatrice e curatrice della collana “147, mostro che parla! 7 mostri x 21 regioni italiane” e autrice di Come cane e gatto (2022), e di Janas, cogas, Mommotti e altri esseri fantastici della Sardegna (2022).Andrea CalisiNasce a Roma nel maggio del 1968, ha lavorato come grafico per importanti studi di moda e per l'Arci Nazionale e come illustratore per il magazine “D” di Repubblica, il supplemento culturale “Alias” del Manifesto, in Area studio di comunicazione, WWF, Einaudi, Rizzoli, L'Espresso, Linus, La Nave di Teseo, Laterza, Carthusia, Telos, Edizioni Corsare e altre importanti case editrici. Le sue opere sono state esposte a Umbria Jazz, Expo Cartoon di Roma, Sano Museum di Mishima, Daimaru Museum di Kyoto, Mitsukoshi Dept. Store di Tokyo. Oltre all'attività di illustratore ha lavorato come maestro in una scuola materna di Roma.IL POSTO DELLE PAROLEascoltare fa pensarewww.ilpostodelleparole.itQuesto show fa parte del network Spreaker Prime. Se sei interessato a fare pubblicità in questo podcast, contattaci su https://www.spreaker.com/show/1487855/advertisement

Focus economia
La classifica degli sprechi

Focus economia

Play Episode Listen Later Nov 10, 2023


De Felice (Intesa), "2024 complesso, ancora molte incertezze"Prende il via oggi venerdì 10 novembre la nuova edizione del Festival Città Impresa a Bergamo. Il Festival quest'anno vede anche la presenza di Radio 24 con una postazione fissa sul Sentierone di fronte al teatro Donizetti da dove trasmetterà i suoi programmi oltre che servizi e approfondimenti legati alla manifestazione, intervistandone alcuni dei principali protagonisti. Oggi pomeriggio abbiamo ospite Gregorio De Felice, responsabile direzione studi e ricerche di Intesa Sanpaolo, che questa mattina, durante l'apertura ufficiale del festival ha presentato una ricerca sul tema di "Energia e inflazione: nuove sfide per le imprese italiane". Dalla ricerca emerge che: Il 2024 si preannuncia come un "anno complesso"."Molte incertezze di natura geopolitica con rischi prevalentemente al ribasso, una crescita globale simile a quella del 2023 e una dinamica del commercio internazionale tuttora debole". In particolare De Felice vede "dati economici migliori del previsto negli Stati Uniti, ma ancora deboli in Europa e in Cina". "L'inflazione complessiva - sottolinea - continuerà a calare nei prossimi mesi, trasferendosi poi, con gradualità, anche all'inflazione core". "Il costo dell'energia - argomenta - torna a essere un fattore di rischio, mentre la fase di aumento dei tassi dovrebbe essere conclusa, anche se resta il rischio residuo di un ultimo ritocco nel caso di una dinamica sfavorevole dei dati". Ne parliamo proprio con Gregorio De Felice, capo economista e responsabile Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo.

Notizie a colazione
Ven 10 nov | Cina prima per investimenti nella transizione energetica; l'indicizzazione dei salari legati all'inflazione in Ue; l'accordo per la formazione del governo in Spagna

Notizie a colazione

Play Episode Listen Later Nov 10, 2023 15:44


Oggi parliamo di chi investe di più nella transizione energetica; dell'indicizzazione dei salari legati all'inflazione in Ue e dell'accordo per la formazione del governo in Spagna. ... Qui il link per iscriversi al canale Whatsapp di Notizie a colazione: https://whatsapp.com/channel/0029Va7X7C4DjiOmdBGtOL3z Per iscriverti al canale Telegram: https://t.me/notizieacolazione ... Qui gli altri podcast di Class Editori: https://milanofinanza.it/podcast Musica https://www.bensound.com Learn more about your ad choices. Visit megaphone.fm/adchoices

Radio Bullets
10 novembre 2023 - Notiziario Mondo

Radio Bullets

Play Episode Listen Later Nov 10, 2023 16:28


SBS Italian - SBS in Italiano
Australia e Cina, anche per Pechino "la strada è quella giusta"

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Nov 9, 2023 14:40


Una visita nel segno della continuità con illustri predecessori laburisti per Albanese, apprezzata anche da Xi Jinping, sostiene il giornalista Gabriele Battaglia.

Radio CICAP
Pietre e stelle: viaggio nell'archeoastronomia - Con Giulio Magli

Radio CICAP

Play Episode Listen Later Nov 9, 2023 46:59


L'Archeoastronomia è una disciplina che indaga la relazione tra gli antichi edifici e il cielo, per arrivare a comprendere meglio le intenzioni e la visione del mondo di chi costruì quei monumenti. Giulio Magli, uno dei massimi esperti a livello internazionale, ci guiderà tra i sentieri di questa scienza peculiare e affascinante che ha conosciuto uno sviluppo lungo e faticoso. Con assoluto rigore scientifico, e anche attraverso fotografie e modelli geometrici, ci accompagnerà alla scoperta di luoghi e monumenti sparsi in tutto il globo, alcuni dei quali "sotto casa" come il Pantheon e i Templi di Agrigento, altri famosissimi come le piramidi dell'antico Egitto, altri ancora lontani e difficili da raggiungere come le piramidi Han a Xi'an in Cina.Ospiti: Giulio MagliRedazione: Elisa Baioni, Diego Martin, Giuseppe Molle, Alex Ordiner, Chiara Vitaloni, Dasara Shullani, Matilde Spagnolo, Enrico Zabeo, Cecilia Penelope ZambelliAltri riferimentiMusiche: [https://www.epidemicsound.com/ Epidemic Sound]Seguiteci sui profili social del CICAP:Facebook: @cicap.orgTwitter: @cicapInstagram: cicap_it

SBS Italian - SBS in Italiano
Tassi in aumento e diplomazia: Albanese si incontra con Xi Jinping

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Nov 8, 2023 9:58


La Reserve Bank of Australia annuncia l'aumento del tasso d'interesse al 4.35%, mentre Anthony Albanese si incontra con il presidente cinese Xi Jinping in Cina: l'inizio settimana economico australiano spiegato da SBS Italian.

In 4 Minuti
Mercoledì, 8 novembre

In 4 Minuti

Play Episode Listen Later Nov 8, 2023 6:17


L'accordo Italia-Albania sui migranti, le proteste per la guerra a Gaza e il disgelo delle relazioni diplomatiche tra Cina e Australia

Market Mover
BYD, il colosso cinese che fa tremare Tesla

Market Mover

Play Episode Listen Later Nov 7, 2023 12:02


Dopo aver mancato l'obiettivo di raggiungere il gigante statunitense per appena 3456 veicoli, BYD, il colosso cinese dell'auto elettrica, potrebbe aprire il suo primo impianto di assemblaggio europeo in Ungheria, segno che le sue ambizioni sono destinate a crescere.

In 4 Minuti
Martedì, 7 novembre

In 4 Minuti

Play Episode Listen Later Nov 7, 2023 4:24


Il giro largo di Anthony Blinken in Medio Oriente, gli investimenti ritirati dalla Cina e le tensioni in Colombia

il posto delle parole
Marco Minuz "Inge Morath. L'occhio e l'anima"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Nov 6, 2023 18:37


Marco Minuz"Inge Morath. L'occhio e l'anima"Mostra fotograficaFilatoio di Caraglio (Cuneo)Fino al 25 Febbraio 2024www.fondazioneartea.orgCuratori: Brigitte Blüml-Kaindl, Kurt Kaindl e Marco MinuzSvela il profondo e mai convenzionale sguardo sulla realtà di una donna, consacrata fra le più importanti fotografe del XX secolo, la mostra monografica “Inge Morath. L'occhio e l'anima” che al Filatoio di Caraglio, fino al 25 febbraio 2024, celebra, nel centenario dalla nascita, la prima fotogiornalista nella storia della stessa agenzia Magnum.Inge Morath è stata, prima di tutto, una viaggiatrice. Suo marito, Arthur Miller, ha così descritto questa sua attitudine: “Inge inizia a fare i bagagli non appena vede una valigia”. Nel corso della sua carriera ha realizzato reportage fotografici in Spagna, Medioriente, America, Russia e Cina.Non ha affrontato mai questi viaggi con superficialità, bensì con serietà, studiando la lingua, le tradizioni e la cultura di ogni regione dove si recava. Era capace di parlare correntemente tedesco, inglese, francese, spagnolo, rumeno, russo e mandarino. Che si trattasse di persone comuni o personaggi pubblici il suo interesse era identico e s'indirizzava sempre verso l'intimità di ciascuno. Inge Morath è stata tra le prime donne a lavorare con la leggendaria agenzia fotografica Magnum Photos. Imparò molto da Henri Cartier-Bresson con cui collaborò in importanti reportage. Il suo stile fotografico affonda le sue radici negli ideali umanistici conseguenti alla Seconda Guerra Mondiale, ma anche nella fotografia del “momento decisivo”, così come l'aveva definita Cartier-Bresson. Ospitarla all'interno degli spazi del Filatoio di Caraglio significa coltivare un'attenzione e una sensibilità verso la figura femminile e il suo ruolo sociale, culturale ed economico nella nostra società, elementi questi fortemente connessi a questo luogo.Le fotografie di Inge Morath riflettono le sue più intime necessità, ma al contempo sono come pagine del suo privato diario di vita, come lei stessa scrive: “La fotografia è essenzialmente una questione personale: la ricerca di una verità interiore”.© Magnum/Inge Morath Estate courtesy Fotohof Archiv | Inge Morath, Salone di bellezza sulla Fifth Avenue, New York City, USA, 1958IL POSTO DELLE PAROLEascoltare fa pensarewww.ilpostodelleparole.itQuesto show fa parte del network Spreaker Prime. Se sei interessato a fare pubblicità in questo podcast, contattaci su https://www.spreaker.com/show/1487855/advertisement

SBS Italian - SBS in Italiano
Prove di disgelo tra Canberra e Pechino, oggi l'incontro tra Anthony Albanese e Xi Jinping

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Nov 6, 2023 8:34


Era dai tempi di Malcolm Turnbull che un primo ministro australiano non si recava in Cina, sette anni in cui le differenze sono apparse chiare tra le due nazioni su molteplici fronti: quello geopolitico, economico, commerciale e dei diritti umani, per citarne alcuni.

Radio Bullets
3 novembre 2023 - Notiziario Mondo

Radio Bullets

Play Episode Listen Later Nov 3, 2023 22:49


Gaza: giorno 27, gli israeliani circondano Gaza city. In collegamento Stefania Guerrucci di Ponte Solidale. Pakistan: demolite case, raid, e rastrellamenti per costringere milioni di afghani ad andarsene. Libano: oggi l'atteso discorso del leader di Hezbollah. Iran: stop alle cure mediche alla premio Nobel. Cina: dopo 10 anni torna l'American Ballet Theatre. Onu condanna l'embargo Usa a Cuba. Questo e molto altro nel notiziario di Radio Bullets, a cura di Barbara Schiavulli Se vuoi sostenere l'informazione indipendente www.radiobullets.com/sostienici

Esteri
Esteri di venerdì 03/11/2023

Esteri

Play Episode Listen Later Nov 3, 2023 27:37


Quella di oggi era una giornata molto importante per la striscia di Gaza e per il Medio Oriente. Perché c'erano da seguire due grossi eventi: da una parte la nuova missione del Segretario di Stato americano Anthony Blinken in Israele e dall'altra l'atteso discorso di Hassan Nasralllah il leader di Hezbollah. ( Marco Magnano, Alfredo Somoza ) - Tel Aviv 4 novembre 1995. Ricorre domani l'anniversario della morte di Yitzhak Rabin Intervista a Claudio Vercelli per Rights Now. - G2 in vista della Cop 28. Stati Uniti e Cina discutono di Clima ( Gabriele Battaglia)

Storie di Geopolitica
L'India fa fatica a fidarsi della Cina

Storie di Geopolitica

Play Episode Listen Later Nov 2, 2023 11:11


PROGETTO KIRGHIZISTAN: https://donorbox.org/reportage-kirghizistan-nova-lectioIl mio NUOVO libro "La dura vita del dittatore": https://amzn.to/3BLc2FlUn ringraziamento al collaboratore giornalista, Paolo Arigotti per la fase di scriptaggio.fonti:ilcaffegeopolitico.net/56261/cina-e-india-una-rivalita-in-ascesa?gclid=Cj0KCQjwqP2pBhDMARIsAJQ0CzpHEp4vL9HojzKheyy-wrUfAK_Wytlr8yxRONP4u_MwnqXhxCDPewkaAuZpEALw_wcBwww.lindipendente.online/2023/07/12/i-poderosi-progressi-dellindia-415-milioni-di-poveri-in-meno-in-15-anni/www.avvenire.it/mondo/pagine/l-india-sfida-la-cinawww.limesonline.com/india-diventera-una-superpotenza-lalta-tecnologia-per-unire-il-paese/130712ytali.com/2023/04/29/i-labirinti-della-geopolitica-indiana/www.ispionline.it/it/pubblicazione/india-e-cina-la-grande-sfida-asiatica-37407www.limesonline.com/cartaceo/il-quad-visto-dagli-stati-unitinew.thecradle.co/articles/indias-foreign-policy-dilemma-counter-or-cooperate-with-chinait.insideover.com/difesa/la-collana-di-perle-contro-la-collana-di-diamanti-cosi-india-e-cina-si-contendono-lasia.html#google_vignettenew.thecradle.co/articles/war-of-economic-corridors-the-india-mideast-europe-ploynew.thecradle.co/articles/saudi-arabia-india-agree-to-boost-investment-economic-tieswww.china-files.com/in-cina-e-asia-forum-sul-tibet-wang-yi-difende-lintegrita-territoriale-della-cina/new.thecradle.co/articles/india-vetoed-algeria-brics-entry-at-frances-request-reportnew.thecradle.co/articles/xi-modi-agree-to-de-escalate-tensions-on-disputed-himalayan-borderwww.china-files.com/bharat-un-nuovo-nome-per-lindia/www.italiaoggi.it/news/la-cina-ha-elaborato-una-cartina-che-attribuisce-a-se-stessa-delle-aree-che-l-india-invece-afferma-che-2611365www.scmp.com/news/china/military/article/3232223/xi-and-modi-agree-brics-prioritise-de-escalation-efforts-himalayan-border“Alberto Bradanini: nei rapporti tra Cina e India la chiave dei BRICS” - www.youtube.com/watch?v=MamfAjVQ0ho&t=1032s (canale YouTube Spunti di riflessione)www.limesonline.com/cartaceo/pechino-contro-delhi-leterna-sfida-sul-tetto-del-mondowww.panorama.it/news/dal-mondo/cina-india-relazioni-economichewww.ispionline.it/it/pubblicazione/cina-e-india-relazioni-pericolose-35803new.thecradle.co/articles/india-asks-local-banks-to-de-dollarize-uae-trade-reportwww.reuters.com/world/india/india-cenbank-nudges-banks-settle-uae-trades-rupee-dirham-sources-2023-08-21/www.asianews.it/notizie-it/Obor,-il-vertice-di-Pechino-%C3%A8-stato-un-successo-a-met%C3%A0-40754.htmldspace.unive.it/bitstream/handle/10579/20124/852499-1248547.pdf?sequence=2formiche.net/2023/04/india-cina-confini-tensioni-vertice-sco/www.ispionline.it/it/pubblicazione/cina-e-india-relazioni-pericolose-35803www.ispionline.it/it/pubblicazione/india-e-cina-la-grande-sfida-asiatica-37407

Esteri
Esteri di giovedì 02/11/2023

Esteri

Play Episode Listen Later Nov 2, 2023 27:14


1-” l'operazione è al culmine, non ci fermeremo” il premier Netanyahu dice no alle richiesta dalla comunità internazionale. joe Biden fa sapere che spera in una tregua umanitaria e manda a Tel Aviv Il segretario di Stato Blinken per fare pressione sul governo israeliano. Intanto il governo Thailandese tratta direttamente con Hamas per tentare di liberare i suoi 22 connazionali. ( Roberto Festa, Emanuele Giordana) 2-Spagna. La sinistra catalana approva l' intesa con Pedro Sanchez ma al partito socialista manca ancora il via libera di di Puigdemont. Il punto di Esteri con Giulio Maria Piantadosi. 3- Birmania. La giunta militare perde un'importante città al confine con la Cina. A sorpresa Pechino chiede ai ribelli un cessate il fuoco immediato. ( Alessandro de Pascale) 4-Africa subsahariana. L'operato prezioso delle Ong nei paesi colpiti da fenomeni estremi e dall' nstabilità politica. Il caso di Coopi in Niger, Ciad e Sudan. ( Eugenia Gastaldo) 5- “ Now and Then “ l'ultima canzone dei Beatles, uscita in tuto il mondo con la voce di John Lennon recuparata con IA ( Alessandro Principe)

Focus economia
Manovra, testo oggi in Parlamento senza emendamenti. Intesa su affitti brevi, passa codice identificativo

Focus economia

Play Episode Listen Later Oct 30, 2023


Il testo della manovra 2024 approderà oggi in Parlamento, dopo il drafting e l ok del Capo dello Stato. «Le forze di maggioranza hanno confermato la volontà di procedere speditamente all'approvazione della Legge di Bilancio, senza pertanto presentare emendamenti. Il governo terrà conto con grande attenzione del dibattito parlamentare e delle considerazioni delle forze di maggioranza ed opposizione». Così Palazzo Chigi in una nota dopo il vertice dei leader di maggioranza con Giorgia Meloni. «Dall'incontro - si legge nelle nota - è emersa la grande compattezza e determinazione delle forze di maggioranza che ha consentito di varare una manovra finanziaria improntata alla serietà e alla solidità dei conti pubblici, che nonostante il contesto difficile riesce a ridurre la pressione fiscale sul ceto medio-basso, a sostenere le famiglie e i lavoratori». Entra nella manovra la proposta di FI per un codice identificativo nazionale per gli affitti brevi. Lo apprende l'Ansa da fonti di maggioranza e di governo al termine del vertice sulla manovra che ha confermato l aumento al 26% dell'aliquota dalla seconda alla quarta casa messa in affitto fino a 30 giorni, specificando che per la prima resta al 21%. C'è l'impegno di destinare il gettito derivante - circa un miliardo di euro secondo stime circolate nella riunione - alla riduzione delle tasse sulla casa. Ne parliamo con Gianni Trovati, del Sole 24 Ore.Istat, export extra Ue a settembre -6,9% su mese, -7,2% annoDopo l'aumento di agosto, le esportazioni verso i paesi extra Ue registrano a settembre un'ampia flessione congiunturale (-6,9%); in calo anche le importazioni (-2,1%). Segno negativo anche su base annua con l'export che flette del 7,2% e l'import che registra una forte contrazione (-32,3%), generalizzata e più ampia per energia (-49,7%) e beni intermedi (-26,2%). Lo indica l'Istat nelle stime sul commercio estero con i paesi extra Ue. La flessione su base mensile dell'export verso i paesi extra Ue registrata a settembre è comunque "condizionata dalle operazioni occasionali di elevato impatto (cantieristica navale) registrate il mese precedente, al netto delle quali la flessione si riduce a -2,2%", sottolinea l'Istat. Su base annua, la flessione dell'export investe quasi tutti i principali partner extra Ue27 ed è spiegata per oltre un terzo dalla riduzione delle vendite verso gli Stati Uniti; mentre quella dell'import, molto più ampia, è dovuta per oltre la metà alla contrazione degli acquisti da Russia, Cina e paesi Opec. Approfondiamo il tema con Matteo Zoppas, presidente ICE.Germania si avvicina la recessione. Pil - 0,1% nel terzo trimestreNel terzo trimestre dell'anno l'economia tedesca registra una contrazione dello 0,1%, a fronte di attese per un o,2%. Il dato, diffuso da Destatis, segue un primo trimestre 2023 invariato e un secondo in rialzo dello 0,1%. Le previsioni del Fondo monetario internazionale, diffuse un paio di settimane fa, mostrano un 2023 in recessione (- 0,5%) a cui dovrebbe seguire un 2024 di ripresa (+ 0,9%). Il dato di luglio-settembre è stato influenzato soprattutto da una diminuzione della spesa delle famiglie. Una spinta al Pil viene invece da investimenti in macchinari e attrezzature. Ne parliamo con Alessandro Plateroti,

SBS Italian - SBS in Italiano
Cina, le purghe di Xi Jinping: rimosso il ministro della Difesa Li Shangfu

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Oct 26, 2023 15:59


Pechino sembra stringere la morsa sull'esercito del Partito Comunista, destituendo il Generale Li Shangfu da tutte le cariche.

Focus economia
Consiglio europeo tra guerre e trattative su patto di stabilità e bilancio Ue

Focus economia

Play Episode Listen Later Oct 26, 2023


Giornata intensa oggi a Bruxelles, dove si riunisce il Consiglio europeo (oggi e domani) durante il quale la presidente del Consiglio richiamerà all'unità e per Gaza all'obiettivo due Stati, il presidente ucraino Zelensky chiederà più sanzioni contro Mosca e il segretario generale della Nato Stoltenberg incentrerà il ministro degli Esteri Tajani. Sullo sfondo le discussioni su patto di stabilità, lincio Ue e il pressing sull'Italia per la ratifica del Meccanismo europeo di stabilità, che però non risulta in agenda. Giorgia Meloni, alla vigilia in Parlamento, che ha approvato la risoluzione della maggioranza, si è appellata all'Europa, perché le divisioni, sottolinea, non giovano. Ospite Adriana Cerretelli, editorialista Sole 24 Ore Bruxelles.Stellantis porta la Cina in Europa: 1,5 miliardi per il 20% di Leapmotor. Tavares, non saremo il cavallo di Troia dei cinesiStellantis mette a punto la sua strategia per la Cina. L'ultima mossa della casa guidata dal ceo Carlos Tavares - che annovera 14 brand, tra i quali Peugeot, Citroen, Fiat, Jeep, Ram e Maserati - è un accordo per acquisire una partecipazione pari a circa il 20% in Zhejiang Leapmotor Technologies, società di Hangzhou, nata nel 2015, specializzata in progettazione e produzione di veicoli elettrici sia Bev sia, e questo è un punto chiave, anche con powertrain Erev, Extended range electric vehicle, dove un motore termico funge da generatore per ricaricare le batterie in marcia. Il carmaker cinese si è quotato a Hong Kong nel 2022. Il titolo (-11% questa mattina) era salito del 25% nel 2023, conferendo alla società un valore di mercato di 5,4 miliardi di dollari al momento della sigla. Ospite Alberto Annicchiarico de Il Sole 24 ORE.Bce, prima pausa dopo dieci rialzi. Lagarde: prematuro discutere di tagli dei tassiLa Bce ha deciso di lasciare i tassi d interesse invariati. Si tratta della prima pausa dopo la serie di dieci aumenti consecutivi e 15 mesi. Il tasso sui rifinanziamenti principali resta fermo al 4,50%, quello sui depositi al 4%, e quello sui prestiti marginali al 4,75%. Lo comunica l'Istituto centrale al termine della riunione che si è tenuta ad Atene. La decisione è stata presa all'unanimità. I tassi, ha ripetuto la Banca centrale europea, «sono a livelli che, mantenuti per una durata sufficientemente lunga, daranno un importante contributo» al raggiungimento dell obiettivo del 2% nel medio termine. Durante la riunione di settembre, il capoeconomista - e componente del board - Philip Lane aveva spiegato che i modelli macroeconomici usati dall'autorità monetaria indicano il livello del 3,75%-4% per il tasso dei depositi coerente con il raggiungimento dell'obiettivo nell orizzonte temporale della politica monetaria, in sostanza il 2025. Ne parliamo con Donato Masciandaro, docente politiche monetarie università Bocconi, editorialista Sole 24 Ore.

In 4 Minuti
Giovedì, 26 ottobre

In 4 Minuti

Play Episode Listen Later Oct 26, 2023 4:17


Il cessate il fuoco chiesto da Guterres, il ministro della Difesa rimosso in Cina e l'incostituzionalità della sterilizzazione obbligatoria in Giappone

SBS Italian - SBS in Italiano
Anthony Albanese incontra Joe Biden, sul tavolo gli equilibri internazionali di oggi e di domani

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Oct 25, 2023 10:10


Se a preoccupare oggi sono soprattutto il conflitto tra Israele e Hamas e quello tra Russia ed Ucraina, i due leader discuteranno anche dell'area del Pacifico, dell'influenza della Cina e di AUKUS, un'alleanza tutta da concretizzare.

Effetto giorno le notizie in 60 minuti
Ispra: 2022 record per il consumo di suolo

Effetto giorno le notizie in 60 minuti

Play Episode Listen Later Oct 25, 2023


Bufera per le parole di Guterres, da Israele richiesta di dimissioni. Stati Uniti e Cina riprendono a parlarsi. Il commento di Marco Di Liddo, direttore del Centro Studi Internazionali.Nel 2022 record di consumo di suolo in Italia: a svelarlo è il nuovo rapporto Ispra. Con noi Michele Munafò, responsabile dello studio e docente di urbanistica all'Università La Sapienza.Manovra: per finanziare cuneo e sgravi arrivano nuove tasse. Ne parliamo con Alberto Orioli, vicedirettore vicario del Sole 24 Ore.