Podcasts about inoltre

  • 772PODCASTS
  • 2,973EPISODES
  • 30mAVG DURATION
  • 5WEEKLY NEW EPISODES
  • Feb 2, 2023LATEST

POPULARITY

20152016201720182019202020212022

Categories



Best podcasts about inoltre

Show all podcasts related to inoltre

Latest podcast episodes about inoltre

Bitcoin Italia Podcast
S05E04 - Il codice è legge

Bitcoin Italia Podcast

Play Episode Listen Later Feb 2, 2023 76:31


Arrivano gli NFT sulla timechain di Bitcoin grazie al protocollo Ordinal e scatta subito il putiferio tra i bitcoiner più integralisti. I blocchi si riempiono di ranocchiette, gattini, scimmie annoiate: una nuova opportunità per il protocollo oppure uno spreco di assoluta scarsita digitale? Proviamo a capirlo insieme.Inoltre: nuovi guai per il Chivo wallet, l'annello più debole della fragile catena di Bitcoin legal tender in El Salvador. La richiesta di BTC in Nigeria schizza alle stelle assieme alla quotazione sui mercati locali.Tutto questo, e molto altro, nel nuovo BIP SHOW.It's showtime!

Focus economia
Ue: a gennaio inflazione all 8,5%. E in Italia scende al +10,1% su anno

Focus economia

Play Episode Listen Later Feb 1, 2023


L'inflazione rallenta a gennaio. Sia In Italia, sia in Europa. Secondo le stime preliminari dell Istat, infatti, nel mese l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,2% su base mensile e del 10,1% su base annua (livello che non si registrava da settembre 1984), dal +11,6% nel mese precedente. La flessione si deve principalmente all inversione di tendenza su base annua dei prezzi dei Beni energetici regolamentati, le tariffe (da +70,2% a -10,9%) e al rallentamento di quelli degli Energetici non regolamentati (da +63,3% a +59,6%), degli Alimentari non lavorati (da +9,5% a +8,0%). Quanto invece all Europa, l inflazione nell eurozona dovrebbe attestarsi all 8,5% a gennaio, in calo rispetto al 9,2% di dicembre, secondo la stima flash di Eurostat. Tra le singole componenti prevale il dato dell energia (17,2%, rispetto al 25,5% di dicembre). La stima Eurostat sull Italia è di una inflazione in calo al 10,9%, rispetto al 12,3% di dicembre. Tra i Paesi con i tassi di inflazione maggiori Lettonia (21,6%) Estonia (18,8%) e Lituania (18,4%). All opposto Spagna e Lussemburgo (5,8%). Ne parliamo con Mariano Bella, direttore Ufficio studi Confcommercio. Sport. Un'industria in crescita ma gli italiani sono sedentari e le infrastrutture restano obsolete Settimana scorsa, mercoledì 25 gennaio, si è tenuto allo Stadio Olimpico di Roma l'Osservatorio Valore Sport, organizzato da The European House - Ambrosetti. L'Italia è il sedicesimo Paese in UE-27 per spesa pubblica dedicata allo sport per abitante, con un valore di 73,6 Euro pro capite, il 38% in meno rispetto alla media UE-27. Lo sport attiva filiere industriali e servizi per un contributo al PIL di 24,5 miliardi di euro (1,4% del PIL nazionale) e occupa 420.000 persone. Inoltre sotto l'aspetto socio-culturale emerge un altro dato negativo. Secondo l'Ocse siamo il primo paese al mondo per sedentarietà dei bambini e il quarto per sedentarietà degli adulti. La maggior parte sono al sud e con poca scolarizzazione. Nel frattempo nei giorni scorsi si è tenuta a Verona l assemblea annuale di Assosport - Associazione Nazionale fra i Produttori di Articoli Sportivi dove sono stati forniti gli ultimi dati sul comparto (ne parla oggi anche il Sole 24 Ore). L'industria dello sport vale 13 miliardi di euro e fa registrare un incremento di più del 15% rispetto al 2020, anno che si chiuse in forte calo per effetto della pandemia. Secondo le previsioni di Cerved, la filiera dovrebbe continuare a crescere con un tasso superiore al benchmark nazionale (4,77% contro il 3,06%). Approfondiamo il tema con Dario Ricci di Radio 24. La manifattura Italia torna a crescere e nel mentre il tessile registra ricavi al top dal 2016 Il comparto manifatturiero italiano torna ad espandersi a gennaio. Dopo sei mesi consecutivi di risultati inferiori a 50, livello sotto il quale l'attività economica si contrae, l'indice Pmi di S&P Global è salito a gennaio a quota 50,4, dal 48,5 di dicembre, segnando il dato migliore da giugno 2022. Intanto il fatturato della filiera del tessile, secondo le stime preliminari di Confindustria Moda, è salito del 32,4% a circa 8,1 miliardi di euro con il valore della produzione a più di 6 miliardi di euro (+29,5%). Entrambi i dati superano non solo quelli del 2019 ma anche i valori degli anni precedenti: è la migliore performance dal 2016 incluso. I risultati positivi del 2022 sono trainati sì dalle esportazioni che assorbono più della metà del fatturato di settore e sono salite del 31,9% oltre i 4,5 miliardi ma anche dal mercato interno. Il cosiddetto consumo apparente , infatti, è cresciuto del 32,9 per cento. Aumenta anche il saldo commerciale che arriva poco sotto i 2,2 miliardi e quindi quasi ai livelli pre Covid. I primi clienti del tessile made in Italy, invece, si confermano Francia, Germania e Cina, con crescite sostenute oltre il 30%, seguiti da Romania, Tunisia e Spagna. Proprio la Tunisia (+75,5%) registra la performance di crescita più elevata insieme alla Turchia (+74,6%). Poi ci sono gli Stati Uniti (+40,6%), spinti dal cambio favorevole. Ne parliamo con Ercole Botto Poala, Presidente di Confindustria Moda.

Bitcoin Italia Podcast
S05E03 - La fiera del DYOR

Bitcoin Italia Podcast

Play Episode Listen Later Jan 26, 2023 77:29


Sale in cattedra il professor Guybrushazzi per una disamina approfondita sullo stato attuale del Lightning Network: che livello di privacy ha raggiunto? Quali sono i colli di bottiglia più preoccupanti? Quanto è ancora difficile gestire un nodo Lightning? Potrà un giorno una transazione LN essere privata come il gesto di passarsi una banconota?Tirate fuori il taccuino alunni e preparatevi a prendere appunti!Inoltre in quest nuovo episodio: El Salvador paga interamente la cedola del debito nei confronti del Fondo Monetario Internazionale e nessuno si preoccupa di dare risalto alla notizia, dopo che la stampa internazionale aveva dato per certo l'imminente default del paese, Google è costretta a pubblicare i dati sul consumo di acqua necessario al raffreddamento di un suo data center in Oregon. La quantità di risorse è mastodontica ma per la stampa di regime solo Bitcoin non è sostenibile! It's showtime!

Made IT
#92 Come concretizzare le proprie idee con Camilla Scassellati e Inès Makula, Founders Made IT Podcast

Made IT

Play Episode Listen Later Jan 23, 2023 43:26


Volevamo lanciare questa nuova stagione di Made IT con un solo episode per parlare di inizi, ci siamo rese conto che è un tema molto interessante e importante. Parliamo spesso con i nostri ospiti di come si passa da un'idea a fatti concreti e per cercare di iniziare questo anno facendo cose ed essere propositivi volevamo portarvi quest'episodio sugli inizi. Parliamo con tantissime persone oltre agli ospiti che intervistiamo, con amici ma anche con voi ascoltatori e vediamo che tantissime persone rimangono bloccate sulla fase di idea e in poche concretizzano. All'inizio di Made IT anche noi ci eravamo bloccate sull'idea, ne abbiamo parlato per un anno e mezzo prima di realmente concretizzare. Per questo volevamo condividere con voi tutti i passi necessari per concretizzare le proprie idee. Inoltre in quest'episodio parliamo di: - Come si prende la decisione di lasciare un lavoro a tempo pieno per seguire la propria idea - Le più grandi lezioni che abbiamo imparato dai nostri ospiti - Consigli su come impostare i propri obiettivi / buoni propositi per mantenerli LIBRI CONSIGLIATI: - Talking to Strangers: What We Should Know about the People We Don't Know di Malcolm Gladwell - Four Thousand Weeks: Time Management for Mortals di Oliver Burkeman PODCAST CONSIGLIATI: - Call Her Daddy - The Daily SOCIAL MEDIA Se vi piace il podcast, il modo migliore per dircelo o per darci un feedback (e quello che ci aiuta di più a farlo diffondere) è semplicemente lasciare una recensione a 5 stelle o un commento su Spotify o l'app di Apple Podcast. Ci ha aiuta davvero tantissimo, quindi non esitate :) Se volete farci delle domande o seguirci, potete farlo qui: Sur Instagram @madeit.podcast Sur LinkedIn @madeitpodcast Per non perdere nessun episodio iscrivetevi al canale Telegram creato da Simone Cecconi (un nostro fedele ascoltatore): https://t.me/made_it_podcast_bot

Bitcoin Italia Podcast
S05E02 - Distopia bitcoin

Bitcoin Italia Podcast

Play Episode Listen Later Jan 19, 2023 78:39


La Missione Centro America 2022 volge al termine ed è arrivato il momento di trarre le conclusioni. Il fallimento del modello di adozione statale arriva clamorosamente a farci sospettare che El Salvador si possa presto trasformare in una distopia Bitcoin, col benestare della comunità dei Bitcoiner.

Unica Radio Podcast
Intervista ad Anita Pili, l’Assessore all’Industria della Regione Sardegna

Unica Radio Podcast

Play Episode Listen Later Jan 13, 2023 9:27


Il 13 ottobre 2022 la Regione Sardegna ha stanziato 14 milioni di euro a favore di misure per l'autoconsumo di energia A seguito degli aumenti del costo dell'energia elettrica, con la Legge regionale n. 15 del 13 ottobre 2002, la Sardegna ha stanziato 14 milioni di euro a favore di misure di autoconsumo. Il Testo prevede una dotazione finanziaria di 7 milioni di euro per il 2023 e altrettanti per il 2024. Ogni anno 5 milioni saranno destinati al reddito energetico e 2 alle comunità energetiche. Autoconsumo L'autoconsumo consiste nella possibilità di consumare in loco ad esempio nella propria abitazione o in uno stabilimento produttivo, l'energia elettrica prodotta da un impianto di generazione locale per far fronte ai propri fabbisogni. Normativa L'autoconsumo di energia si può realizzare a tre livelli: individuale, collettivo e di comunità Le ultime due tipologie, autoconsumo collettivo e comunità energetica, sono state introdotte con la Legge n. 8/2020 di conversione del Decreto Milleproroghe del 30 dicembre del 2019. Il Decreto ha anticipato l‘attuazione della Direttiva 2018/2001/RED II consentendo di fatto di costituire l'autoconsumo collettivo. Successivamente, è stato emanato il Decreto legislativo n. 199 del 2021, che avrebbe recepito in modo completo la Direttiva,ma è ormai decaduto. Invece, con la legge n. 34 del 2022 (di conversione del Decreto Energia n. 17/2022) sono state introdotte nuove misure come il contrasto alla povertà energetica, il reddito energetico, e la semplificazione delle procedure di autorizzazione degli impianti fotovoltaici e altre fonti rinnovabili. Autoconsumo collettivo La Direttiva 2018/2001 definisce l' autoconsumo collettivo e la comunità energetica. Nel primo caso si tratta di un gruppo di almeno due clienti finali che si trovano nello stesso edificio e producono energia rinnovabile per il proprio consumo. Inoltre, il gruppo di autoconsumo può immagazzinare o vendere l'energia elettrica purché tali attività non costituiscano l'attività commerciale o professionale principale. In tal modo, il cliente finale diventa un prosumer, consumatore e produttore allo stesso tempo. Uno degli obiettivi principali della misura è quello di favorire l‘utilizzo di energia da fonte rinnovabile nel momento in cui viene prodotta. Invero, la condivisione dell'impianto aumenta la probabilità dello sfruttamento dell'energia nei momenti di picco della sua produzione. Un' altro scopo, non meno importante, è l'autosufficienza. Infatti, è fondamentale predisporre, prima dell'installazione dell‘impianto, un bilancio energetico, una analisi sulle quantità di energia in entrata e in uscita. Un elemento centrale per il perseguimento dell'autosufficienza è lo stoccaggio attraverso sistemi di accumulo che devono essere installati all'interno dell‘edificio in cui si trova l'impianto. Il contratto con cui i soggetti si associano per formare un gruppo di autoconsumo collettivo è di diritto privato. Per questo motivo mantengono in ogni caso i loro diritti di clienti finali, tra cui quello di poter scegliere il proprio fornitore di energia e recedere dal contratto di condivisione dell'energia in ogni momento. Comunità di energia rinnovabile La comunità di energia rinnovabile è un soggetto giuridico autonomo che ha la proprietà e sviluppa impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabile. Il soggetto giuridico è fondato su base aperta e volontaria da parte di membri o azionisti che si trovano nei pressi in cui è situato l'impianto. I membri possono essere persone fisiche, PMI o le autorità locali, comprese le amministrazioni comunali. L'obiettivo della comunità energetica è quello di fornire benefici ambientali, economici e sociali a livello di comunità ai suoi azionisti o membri o alle aree locali in cui opera, piuttosto che profitti finanziari. Incentivi e aspetti burocratici Per le configurazioni di autoconsumo sono previsti benefici fiscali ed economici come il corrispettivo unitario, la tariffa premio o, in alternativa, il meccanismo dello scambio sul posto. Nonostante gli incentivi, fino a giugno del 2022, su 100 comunità energetiche mappate solo 16 hanno completato l'iter di attivazione presso il GSE e solo 3 hanno ricevuto gli incentivi statali. ( Appunti/ Tra difficoltà: la ricezione di informazioni da parte dei distributori locali sull'ambito di sviluppo delle CER, i ritardi del GSE nell'iter di registrazione presso il proprio portale e nell‘elargizione degli incentivi, i preventivi onerosi per gli allacci in rete) Anche in Sardegna, i Comuni di Villanovaforru e Ussaramanna hanno costituito una comunità energetica trovando diversi ostacoli .Appunti/ ad esempio, tempi Tempi lunghi allaccio. )nuovo

What's Up Tuscany
Lampredotto, il panino più ignorante che ci sia - Ep. 133

What's Up Tuscany

Play Episode Listen Later Jan 13, 2023 21:33


Se dovessi descrivere cosa rende speciali noi toscani, direi che è l'abilità di trasformare anche l'ingrediente più umile in un capolavoro culinario. Non mi credete? Date un'occhiata allo street food che ha catturato il cuore di Firenze. A prima vista non sembra il massimo: interiora di mucca in un semplice panino, non il massimo della vita. Provate a chiedere ai fiorentini che ne pensano e preparatevi per essere presi a male parole. Gli abitanti della città del Giglio adorano il loro piatto da poco, tanto che molti lo considerano il vero simbolo della capitale toscana. Ecco perché questa settimana What's Up Tuscany vi porterà a Firenze per raccontarvi la storia del lampredotto, il panino più ignorante che ci sia.Se ascolterete la puntata intera vi diremo delle origini di questo incredibile panino, come i trippai fiorentini impararono a trasformare questi scarti nel perfetto cibo da strada e come ci volle un panino straniero per farlo diventare davvero unico. Inoltre vi daremo qualche consiglio pratico, indicandovi i tre posti migliori dove gustare un lampredotto perfetto. Se non avete ancora in tasca un biglietto per Firenze, potete usare la nostra ricetta garantita per farvelo a casa. Non sarà buono come quello fiorentino ma non vi deluderà di sicuro!Quando non siamo troppo impegnati, postiamo più volte al giorno su Twitter. Seguirci lì è il miglior modo per rimanere in contatto ed approfittare dei tanti piccoli consigli che postiamo per aiutarvi ad organizzare la vostra prossima visita in Toscana. Nelle prossime settimane pubblicheremo anche materiale extra e potrete dire la vostra sul futuro del podcast. Non vediamo l'ora di conoscervi!Email: podcast@larno.itFacebook: https://www.facebook.com/larno.itTwitter: @arno_it / @WhatsupTuscanyI LINK ALLE FONTIhttps://magazine.lorenzovinci.it/recipe/lampredotto-di-firenze-cose-calorie-ricetta-e-storia/http://www.festadellampredotto.it/2019/08/09/origini-del-lampredotto/https://www.toctocfirenze.it/cultura-fiorentina-storia-lampredotto/https://www.iltrippudio.it/storie-di-trippa/storia-del-lampredotto/https://aaaaccademiaaffamatiaffannati.blogspot.com/2015/02/lampredotto.htmlhttps://www.vice.com/it/article/4awyk9/lampredotto-piu-antico-firenzehttps://www.vice.com/it/article/qjddqv/migliori-lampredotti-firenzeBACKGROUND MUSICPipe Choir - Bom Bom Breakthrough (Instrumental)Romos - HeliosCatmosphere - Candy-Coloured SkyIncompetech - Leopard Print ElevatorCityfires - Blood Problems (Instrumental)Wayne John Bradley - Blues Rock Original InstrumentalAll released under Creative Commons Attribution 4.0 International Licensehttps://soundcloud.com/pipe-choir-2/pipe-choir-bom-bom-breakthrough-creative-commons-instrumentalhttps://soundcloud.com/argofox/romos-helioshttps://soundcloud.com/argofox/catmosphere-candy-coloured-skyhttps://incompetech.com/music/royalty-free/index.html?isrc=USUAN1500077https://soundcloud.com/ljayofficial/blood-problems-instrumentalby-cityfireshttps://soundcloud.com/ayneohnradley/blues-rock-original-instrumentalcreative-commonshttp://www.pipechoir.com/

HORECA AUDIO NEWS - Le pillole quotidiane
4782 - Benessere, tradizioni e spese ponderate: ecco le principali tendenze di viaggio del 2023

HORECA AUDIO NEWS - Le pillole quotidiane

Play Episode Listen Later Jan 12, 2023 8:55


Nel 2023 gli italiani adulti tuteleranno la spesa relativa alle vacanze: la maggior parte di loro (87%) prevede di viaggiare e oltre 4 su 10 (44%) ha in programma di farlo di più rispetto al 2022. Questo è in parte dovuto al fatto che si prospetta un anno con meno cambiamenti dovuti al Covid e anche perché viaggiare rimarrà una priorità per gli italiani nel 2023. Inoltre, per i vacanzieri la sostenibilità gioca un ruolo importante nella scelta dei viaggi nel 2023, così come è fondamentale il "prendersi una pausa da tutto”.Questi sono i risultati della ricerca sui trend di viaggio 2023 effettuata da Marriott Bonvoy, il programma di viaggio di Marriott International, che ha analizzato i programmi di viaggio in Europa e Medio Oriente di 14.000 viaggiatori per il 2023

Ultim'ora
Von der Leyen "Sassoli non avrebbe mai tollerato la corruzione"

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Jan 9, 2023 1:23


"Sassoli credeva nella potenza della democrazia europea, ma sapeva anche che è fragile e va protetta. Inoltre non tollerava la corruzione e oggi avrebbe lottato con tutte le sue forze per l'onestà". Così la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, nel corso dell'evento dedicato all'uscita del libro "La saggezza e l'audacia" di David Sassoli. mgg/gsl (Fonte video: Commissione Europea)

Ultim'ora
Von der Leyen "Sassoli non avrebbe mai tollerato la corruzione"

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Jan 9, 2023 1:23


"Sassoli credeva nella potenza della democrazia europea, ma sapeva anche che è fragile e va protetta. Inoltre non tollerava la corruzione e oggi avrebbe lottato con tutte le sue forze per l'onestà". Così la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, nel corso dell'evento dedicato all'uscita del libro "La saggezza e l'audacia" di David Sassoli. mgg/gsl (Fonte video: Commissione Europea)

Giuliano Di Paolo Podcast
PIANIFICA il tuo 2023 con Me: IMPARA ad Ottimizzare i tuoi Obiettivi di Carriera, Vita e Creatività!

Giuliano Di Paolo Podcast

Play Episode Listen Later Jan 6, 2023 16:48


Se sei pronto a fare il grande salto nel nuovo anno e a ottenere il massimo dalla tua vita, questo podcast è perfetto per te. In questa puntata esploreremo il mondo dell'ottimizzazione degli obiettivi di vita e carriera creativa. Capiremo come definire i nostri obiettivi in modo specifico e raggiungibile, e come creare un piano d'azione per raggiungerli. Inoltre, esamineremo le strategie per mantenere l'entusiasmo e la motivazione durante il percorso verso il successo, secondo i tuoi termini. SEGUIMI QUI https://giulianodipaolo.com https://youtube.com/juliod https://instagram.com/giulianodipaolo https://tiktok.com/giulianodipaolo_ https://facebook.com/iamjuliod COACHING CON ME https://gdplo.me/coaching I MIEI LIBRI https://gdplo.me/book I MIEI CORSI https://giulianodipaolo.com/corsi SHOP https://gdplo.me/shop ENTRA NELLA COMMUNITY https://gdplo.me/creatorsitalia https://gdplo.me/discord Host: Giuliano Di Paolo 2023 Art Emotion Labs

Bitcoin Italia Podcast
I segreti della giungla: BIP SHOW Xmas edition 2022

Bitcoin Italia Podcast

Play Episode Listen Later Jan 5, 2023 50:38


Che Natale sarebbe senza la Xmas edition del BIP SHOW?Vi sveliamo tutti i segreti della Bitcoin Jungle del Costa Rica, un luogo dove, ora lo possiamo dire davvero, Bitcoin si sta imponendo autonomamente e dove la sua adozione ha caratteristiche mai viste da nessuna parte del mondo.Inoltre vi raccontiamo del nostro arrivo a Panama e delle prime impressioni su come se la cava Bitcoin alle prese con un paradiso fiscale.

Prescribing Prevention
Congiuntivite

Prescribing Prevention

Play Episode Listen Later Jan 2, 2023 3:45


CONTATTIE-mail: prescribing.prevention@gmail.comInstagram: https://www.instagram.com/prescribingprevention/Twitter: https://twitter.com/prevenzionepodFacebook: https://www.facebook.com/Prescribing-Prevention-103668348262609/TikTok: https://www.tiktok.com/prescribingpreventionTumblr: https://www.tumblr.com/blog/prescribingprevention Le informazioni ed i temi affrontati non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento del medico. Quindi anche se in principio le informazioni che condivideremo sono corrette, potrebbero non essere applicabili in senso stretto alla tua particolare condizione di salute. Il mio mantra preferito in questo senso è: “Sebbene io sia medico… non sono il TUO medico”. Inoltre, nonostante faremo del nostro meglio nel fornire informazioni di qualità (accurate e aggiornate) non sempre possiamo garantire precisione, completezza o tempestività delle informazioni medico-scientifiche contenute nei singoli episodi, in quanto gli aspetti scientifici specifici relative alla salute cambiano frequentemente; pertanto, potrebbero apparire come obsoleti ad alcuni o parziali ad altri.

Market Mover
I mercati nel 2023: incognite e certezze

Market Mover

Play Episode Listen Later Jan 2, 2023 9:32


Il 2023 si annuncia come un anno con ancora molti nodi da sciogliere, tra i quali le tensioni geopolitiche, l'inflazione, la recessione. Inoltre, le banche centrali hanno annunciato politiche monetarie più aspre del previsto. Bruno Rovelli, Chief Investment strategist di BlackRock Italia, spiega come impostare i portafogli per i prossimi mesi

Pillole di Scienza

Il primo satellite artificiale in orbita. Tutti lo conosco ma ci sono molti aspetti interessanti e poco noti. Inoltre, questo episodio è lo spunto per parlarvi di satelliti più in generale, anche qui con molte nozioni a corredo.

La Miniera
LA CARNE FA MALE? Con Aureliano Stingi

La Miniera

Play Episode Listen Later Dec 28, 2022 52:33


⬇⬇⬇APRIMI⬇⬇ Abbonati qui: https://www.patreon.com/join/EconomiaItalia? https://www.youtube.com/economiaitalia/join Qui per segnalare temi: https://tellonym.me/dr.elegantia Podcast (su tutte le piattaforme): https://www.spreaker.com/show/dr-elegantia-podcast COME SOSTENERCI: Il nostro nuovo libro sull'economia: Guida Terrestre per Autoeconomisti https://www.poliniani.com/product-page/guida-terrestre link acquisto Amazon: https://amzn.to/36XTXs8 Acquistando le nostre T-shirt dedicate ai dati stampate in Serigrafia Artigianale con passione e orgoglio dai detenuti del Carcere Lorusso e Cutugno di Torino https://bit.ly/3zNsdkd e urly.it/3nga1 Guida al VOTO 2022: https://amzn.to/3KflXHd LA CARNE FA MALE? Con Aureliano Stingi La carne è una fonte importante di proteine, ferro e altri nutrienti essenziali nella dieta umana. Esistono diverse varietà di carne, come carne di manzo, maiale, pollame e agnello, oltre a diverse parti del animale che possono essere utilizzate come alimento, come la carne di vitello, di agnello, di maiale e di pollo. La carne viene solitamente preparata tramite cottura, grigliatura o affumicatura, e può essere servita in molti modi diversi, come in insalate, panini, piatti principali o snack. Tuttavia, l'elevato consumo di carne, in particolare di carne rossa, è stato associato a un maggior rischio di malattie croniche come il diabete di tipo 2, l'obesità e le malattie cardiovascolari. Pertanto, molti esperti raccomandano di limitare il consumo di carne e di optare per alternative proteiche come legumi, noci e semi. Inoltre, l'industria della carne ha un impatto significativo sull'ambiente, in particolare in termini di emissioni di gas a effetto serra e degrado dei suoli. Pertanto, molti sostenitori della sostenibilità promuovono l'adozione di diete a basso contenuto di carne e l'acquisto di carne biologica e di animali allevati in modo sostenibile DonazionI Paypal: https://paypal.me/appuntiUAB Vuoi sostenermi ma non sborsare nemmeno un euro? Usa questo link per per il tuo prossimo acquisto su Amazon: https://amzn.to/2JGRyGT Qui trovi i libri che consiglio per iniziare a capirne di più sull'economia: https://www.youtube.com/watch?v=uEaIk8wQ3z8 È tornata l'offerta di Buddybank. 25€ per ogni conto aperto. Io ho un conto buddybank da oltre un anno. Devo dire super top. Zero commissioni sui bonifici. No canone. Inserisci il codice E7B9B0 in fase di richiesta di apertura conto corrente buddybank. Scarica l'app qui: https://app.adjust.com/qpkbnd2 Dove ci trovi: https://www.umbertobertonelli.it/info/ https://linktr.ee/economiaitalia La mia postazione: Logitech streamcam https://amzn.to/3HR6xq0 Luci https://amzn.to/3n6qtgP Yeti https://amzn.to/3JZxg5B Asta Yeti https://amzn.to/3HSRvzY #economiaitalia #dreleganzia #economia

Motorite - Motrosport e Motori
Motorite a te e famiglia

Motorite - Motrosport e Motori

Play Episode Listen Later Dec 28, 2022 34:06


Critiche anche nell'ultima dell'anno pero su un soffice manto innevato. Perchè gli incidenti stupidi continuano ad esistere grazie alle scellerate scelte, per la presunta sicurezza, da parte degli organizzatori. Inoltre boom di risposte nel Quizledì dedicata alla Cronoscalata Trofeo Ossimo 1997. Telegram - Pagina Facebook - Instagram --- Send in a voice message: https://anchor.fm/motorite/message

BASTA BUGIE - Famiglia e matrimonio
E' bello avere il cognome del padre... e del marito

BASTA BUGIE - Famiglia e matrimonio

Play Episode Listen Later Dec 28, 2022 12:19


TESTO DELL'ARTICOLO ➜ www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=7247E' BELLO AVERE IL COGNOME DEL PADRE... E DEL MARITOQuest'anno la Corte Costituzionale ha abolito il cognome del padre attribuito in modo automatico, ma è un imbarbarimento... persino la moglie dovrebbe avere il cognome del marito (come Margaret Thatcher, Hilary Clinton e Ursula von der Leyen)di Pietro GuidiMercoledì 27 aprile la Corte Costituzionale ha definito illegittime le norme che attribuiscono al figlio di una coppia il cognome del padre in modo automatico. Per dare al figlio soltanto il cognome paterno d'ora in poi sarà necessario che entrambi i genitori siano d'accordo. Questa notizia non deve stupirci.Già in moltissimi paesi europei vigevano leggi simili, se non ancora più estreme. In Spagna vengono dati entrambi i cognomi. Nei Paesi Bassi si attribuisce di comune accordo uno dei due cognomi. In Germania, Svizzera, Grecia, Ungheria, Romania e Croazia viene assegnato ai figli il cognome scelto dai genitori per tutta la famiglia. In Francia e in Belgio si possono assegnare entrambi i cognomi in ordine alfabetico. Addirittura in Danimarca, Norvegia, Svezia, Finlandia e Austria viene attribuito automaticamente il cognome della madre dall'anagrafe, a meno che si dia indicazione della propria scelta. In Lussemburgo siccome sono più indecisi fanno un sorteggio.Quindi la legge attualmente vigente in Italia non è un caso isolato, ma è parte di un processo di revisione del ruolo della donna all'interno della famiglia che ha colpito tutto l'Occidente. Si dice infatti che una volta la famiglia avesse uno stampo esclusivamente patriarcale: il padre veniva chiamato capofamiglia ed era lui che decideva tutto, mentre la donna era relegata al ruolo di serva del marito, alla cura dei figli e alle faccende domestiche. In quest'ottica il fatto di dare anche il cognome della donna non è impuntarsi per una cosa da niente, ma è un segno del nuovo ruolo assunto dalla donna all'interno della famiglia.Se una femminista mi esponesse così le motivazioni del dare anche il cognome materno al figlio gli direi che ha ragione, eccetto che nella soluzione. È verissimo che dare il cognome materno al figlio non è una quisquilia burocratica, ma rivoluziona sostanzialmente il ruolo della donna. Il problema è che il vecchio ruolo che aveva la donna nella famiglia andava benissimo e quello nuovo storpia la sua natura. Permettere alla donna di dare il cognome ai propri figli è l'ennesimo passo avanti nella decostruzione del ruolo del padre e del maschio e del conseguente crollo della famiglia. E questo va a scapito anche della donna. È insomma un ulteriore passo avanti di questa ideologia cieca nei confronti della realtà. Sì, sto parlando di realtà perché dare il cognome del padre al figlio (e anche alla moglie) non è una convenzione sociale che può essere cambiata perché risolve i problemi dati dalla realtà biologica. Infatti il cognome del padre risolve l'incertezza della paternità per i figli e, se proprio vogliamo dirla tutta, la moglie dovrebbe portare il cognome del marito a sua maggior garanzia.IL COGNOME DEL PADRE PER I FIGLINel nostro DNA ci sono scritti due bisogni fondamentali: quello di sopravvivere e quello di riprodurci. Per questo esistono l'istinto alla sopravvivenza e quello dell'accoppiamento sessuale. In questo caso ci interessa il secondo. Noi ci riproduciamo perché istintivamente desideriamo trasmettere i nostri geni alla generazione futura. Non ci basta che la specie umana si riproduca, ma ogni individuo desidera che siano i suoi geni ad essere portati avanti. Traducendo in un linguaggio contemporaneo: non ci basta sapere che qualcuno faccia sesso, ma vogliamo essere noi personalmente a farlo. E siccome la natura mette un piacere dove ci realizziamo, noi ci realizziamo trasmettendo i nostri geni alla generazione futura.Pensiamo agli animali che, pur di accaparrarsi le femmine per potersi riprodurre, sono disposti a lottare fino all'ultimo sangue. Quindi è interesse di ogni maschio, animale o umano che sia, far sì che sia solo lui a generare figli dalla sua femmina e nessun altro. Altrimenti starebbe sprecando le sue risorse e le sue energie per mantenere i figli del suo rivale: oltre al danno la beffa! I latini spiegavano questo concetto dicendo: "Mater semper certa, pater numquam". Da qui capiamo l'esigenza del padre di imporre il cognome: così facendo lo riconosce come suo e si impegna a mantenerlo e proteggerlo. Da questo discende che il bambino entra a far parte della famiglia del padre, è sottomesso alla sua potestà e per questo ottiene il diritto ad essere mantenuto dal padre, il diritto all'eredità e a tutte le cose che sono dovute ad un figlio. Diversamente no. Infatti ogni vero diritto nasce da un dovere e il diritto ad essere mantenuto dai genitori nasce dal dovere di stare sottomesso a loro.Dai ragionamenti fatti sul cognome paterno si può capire che questa non è una rivendicazione fine a sé stessa, ma deriva dal fatto che è l'uomo a esercitare il ruolo di capofamiglia con tutto il carico di responsabilità che esso comporta: se la famiglia va male o patisce la fame è colpa sua.Comprendiamo quindi come imporre il nome o il cognome è un gesto dalla portata grandissima. Dare il nome infatti è sempre stato un atto di autorità. Pensiamo nei vangeli a quando Gesù cambia il nome a Simone, che da quel giorno si chiamerà Pietro. In questo modo Gesù aveva affermato di avere il potere su di lui. Era Gesù che comandava e Pietro obbediva. La stessa cosa deve succedere in famiglia. Il padre infatti deve prendersi la responsabilità di mantenere e difendere la famiglia e per questo motivo è lui che ha il diritto, ma anche il dovere di comandare. Se per non prendersi la responsabilità scaricasse sulla moglie l'onere di decidere, verrebbe meno a un suo preciso dovere.Diversamente da quello che in genere si crede, in famiglia non si può decidere in due. Non è possibile che siano entrambi i genitori a comandare, ma deve essercene uno che ha l'ultima parola. Ogni realtà ordinata ha una e una sola guida. Pensiamo ad una azienda, una squadra di calcio, uno stato ecc. Se ci fossero due persone a comandare nel momento in cui si trovassero in disaccordo ci si bloccherebbe. Inoltre credere che l'accordo sia sempre possibile a condizione di parlarne abbondantemente è un'illusione tutta femminile. Se in una famiglia vi dicono che comandano tutti e due in realtà ci sarà sempre uno che ha l'ultima parola. E se l'uomo ha abdicato dal suo ruolo di capofamiglia per "decidere insieme", state sicuri che, quando si troverà in disaccordo con la moglie, farà un ulteriore passo indietro e lascerà decidere a lei trasformandosi piano piano in un'ameba. E chi dei due debba comandare ce lo indica la natura: all'uomo viene donata maggior forza fisica e maggior logicità nel ragionamento proprio per adempiere a questo compito. Alla donna invece viene data una maggior sensibilità ed emotività che le permettono di svolgere meglio il suo compito di cura nei confronti del marito, dei figli e, di conseguenza, della loro casa. Una donna affezionata a suo marito farà dei gesti di amore che a lui non sarebbero mai venuti in mente.IL COGNOME DEL MARITO PER LA MOGLIEQuindi, come conseguenza di tutto quello che è stato detto facciamo un passo ulteriore: non solo i figli devono avere il cognome del padre, ma anche la moglie dovrebbe prendere il cognome del marito. Infatti il cognome indica la persona a cui sei soggetto. Finché vivi in casa con i tuoi genitori è a loro che sei soggetto e sono loro che ti proteggono e ti mantengono. Quando invece vai a vivere con il tuo marito è lui che prende su di sé il dovere di mantenerti e di proteggerti e ti accetta nella sua famiglia: per questo è giusto che la donna porti il cognome del marito. Questa cosa è magnificamente spiegata quando Gesù istituisce il sacramento del matrimonio, ribadendo l'insegnamento originario di Dio sulla sessualità. Ad un certo punto Gesù dice, citando quello che Dio aveva detto ad Adamo ed Eva: "Per questo l'uomo lascerà il padre e la madre e si unirà a sua moglie e i due diventeranno una sola carne". Fate bene attenzione alle parole: l'uomo abbandonerà suo padre e sua madre. Perché non dice che anche la donna li abbandonerà? Perché la donna non abbandona nessuna sicurezza. L'uomo infatti abbandonerà la sicurezza della casa paterna e diventerà responsabile della sua vita. La donna no. La donna passerà dalla protezione dei suoi genitori a quella del marito. Non sarà in nessun momento abbandonata a se stessa. E il cambio di cognome dopo il matrimonio esprime proprio questa realtà: io porto il cognome di colui che mi protegge, di chi ha la responsabilità su di me.Persino Hilary Clinton porta il cognome del marito Bill, ex presidente degli Stati Uniti, in quanto deve tutta la sua carriera politica a lui. E non si può certo dire che la Clinton sia antifemminista, anzi. Stesso discorso per Ursula von der Leyen, attuale presidente della Commissione europea. Il suo cognome è in realtà quello del marito.In conclusione dobbiamo augurarci che un giorno le donne possano tornare a capire che la loro realizzazione non passa dal competere con l'uomo su chi ha il potere, ma riconoscano il loro ruolo naturale nella cura della famiglia.

Focus economia
Lavoro, 2022 anno record: quali prospettive per il 2023?

Focus economia

Play Episode Listen Later Dec 28, 2022


Il 2022 è stato un anno record: lo scorso ottobre il tasso di occupazione è salito al 60,5%, il valore più alto dal 1977, anno di inizio delle serie storiche. Inoltre nei primi nove mesi del 2022 sono state effettuate 6,2 milioni di assunzioni e si sono registrate 640.092 variazioni contrattuali per un totale di 6.867.184 attivazioni di contratto, recuperando e superando i livelli pre-pandemia (+7,4%). Dati molto positivi, corretti leggermente dalla rilevazione del terzo trimestre, secondo la quale l'input di lavoro misurato in Ula (Unità di lavoro equivalenti a tempo pieno) è in lieve diminuzione rispetto ai tre mesi precedenti (-0,1% rispetto al secondo trimestre 2022), mentre rallenta la crescita su base annua (+2,7% rispetto al terzo trimestre 2021). Intanto il governo ha inserito una serie di misure in manovra che riguardano il Reddito di cittadinanza e voucher. Queste novità potranno aiutare le aziende a trovare lavoratori? Il mismatch tra domanda e offerta di lavoro che interessa il 46,4% delle assunzioni che equivalgono a oltre 177mila profili dei 382mila ricercati dalle aziende (Unioncamere e Anpal). Negli ultimi giorni sono anche usciti dati interessanti che riguardano le retribuzioni degli italiani. Nel 2020, rivela l'Istat, circa il 76% dei redditi lordi individuali (al netto dei contributi sociali) "non supera i 30.000 euro annui: la metà dei redditi lordi individuali si colloca tra 10.001 e 30.000 euro annui, oltre un quarto è sotto i 10.001 euro e soltanto il 3,7% supera i 70.000 euro". È credibile che i lavoratori con oltre 30mila euro lordi l'anno siano solo il 24% del totale? Approfondiamo il tema conFrancesco Seghezzi, direttore fondazione ADAPT, centro studi su lavoro e occupazione fondato da Marco Biagi. Il 13% dei contribuenti italiani paga quasi il 60% dell'Irpef versata Secondo il rapporto di Itinerari previdenziali e Cida (Confederazione italiana dirigenti e alte professionalità), presentato oggi al Cnel, sulla base dei redditi 2020 (dichiarazioni 2021), su poco più di 41 milioni di contribuenti sono appena 5 milioni a caricarsi il peso di quasi il 60% dell'Irpef versata nelle casse dello Stato. Dalla ricerca emerge come un numero sempre più esiguo di contribuenti paga sempre di più. Nello specifico il 13% dei contribuenti ha pagato gran parte degli oltre 278 miliardi necessari per il funzionamento dell'apparato Statale. Ne abbiamo parlato con Alberto Brambilla, presidente di Itinerari previdenziali. Mezzo milioni di poveri al sud a causa del caro energia. 1,2 milioni di giovani hanno lasciato il Mezzogiorno Oltre 760.000 potenziali nuovi poveri per lo shock energetico, di cui mezzo milione al Sud. È lo scenario delineato nel Rapporto Svimez 2022, giunto alla sua 49esima edizione, presentato, lunedì 28 novembre, alla Camera dei Deputati. Il mezzogiorno rischia la recessione. Nel 2023 il PIL meridionale si contrarrebbe fino a -0,4%, mentre quello del Centro-Nord, pur rimanendo positivo a +0,8%, segnerebbe un forte rallentamento rispetto al 2022. Il dato medio italiano dovrebbe attestarsi invece intorno al +0,5%. Il 2024 dovrebbe essere un anno di ripresa sulla scia del generale miglioramento della congiuntura internazionale, unitamente alla continuazione del rientro dall'inflazione. Si stima che il Pil aumenti nel 2024 dell'1,5% a livello nazionale, per effetto del +1,7% nel Centro-Nord e dello +0,9% al Sud. Un altro elemento che emerge dall indagine riguarda l ambito della formazione, e in particolare l università. Secondo Svimez, infatti, nel 2041 il Mezzogiorno perderà il 27% degli iscritti, il Centro Nord circa il 20%. Negli ultimi vent'anni circa 1,2 milioni di giovani ha lasciato il Mezzogiorno. Uno su 4 è laureato. Ne parliamo con Luca Bianchi, direttore dello Svimez.

Gianni Bianchini Podcast
In viaggio con Deborah Luce Oppicelli - Life Coaching, Meditazione e Thailandia

Gianni Bianchini Podcast

Play Episode Listen Later Dec 24, 2022 45:30


Se vuoi anche tu diventare nomade digitale iscriviti a: https://accademianomadidigitali.it/Prenota oggi una consulenza completamente GRATUITA e ottieni €50 di sconto per il primo anno di iscrizione a Fiscozen: https://www.fiscozen.it/invitoNOMADE50ACoupon: NOMADE50AIn questo episodio abbiamo con noi Deborah Luce Oppicelli, life coach specializzata in Riprogrammazione Emozionale Inconscia. Deborah vive e lavora in Thailandia, lavorando come coach sia con le persone presenzialmente sull'isola che online. Inoltre, gestisce un canale Youtube dove condivide le sue conoscenze per aiutare le persone nel loro percorso di crescita. Parallelamente porta avanti anche il progetto Cellula Sana con il quale aiuta le persone a trasferirsi in Thailandia.Guardati i video di Deborah: https://www.youtube.com/@DeborahLuce Seguila su IG: https://www.instagram.com/deborah.oppicelli/

Focus economia
Lavoro, 2022 anno record: quali prospettive per il 2023?

Focus economia

Play Episode Listen Later Dec 22, 2022


Il 2022 è stato un anno record: lo scorso ottobre il tasso di occupazione è salito al 60,5%, il valore più alto dal 1977, anno di inizio delle serie storiche. Inoltre nei primi nove mesi del 2022 sono state effettuate 6,2 milioni di assunzioni e si sono registrate 640.092 variazioni contrattuali per un totale di 6.867.184 attivazioni di contratto, recuperando e superando i livelli pre-pandemia (+7,4%). Dati molto positivi, corretti leggermente dalla rilevazione del terzo trimestre, secondo la quale l'input di lavoro misurato in Ula (Unità di lavoro equivalenti a tempo pieno) è in lieve diminuzione rispetto ai tre mesi precedenti (-0,1% rispetto al secondo trimestre 2022), mentre rallenta la crescita su base annua (+2,7% rispetto al terzo trimestre 2021). Intanto il governo ha inserito una serie di misure in manovra che riguardano il Reddito di cittadinanza e voucher. Queste novità potranno aiutare le aziende a trovare lavoratori? Il mismatch tra domanda e offerta di lavoro che interessa il 46,4% delle assunzioni che equivalgono a oltre 177mila profili dei 382mila ricercati dalle aziende (Unioncamere e Anpal). Negli ultimi giorni sono anche usciti dati interessanti che riguardano le retribuzioni degli italiani. Nel 2020, rivela l'Istat, circa il 76% dei redditi lordi individuali (al netto dei contributi sociali) "non supera i 30.000 euro annui: la metà dei redditi lordi individuali si colloca tra 10.001 e 30.000 euro annui, oltre un quarto è sotto i 10.001 euro e soltanto il 3,7% supera i 70.000 euro". È credibile che i lavoratori con oltre 30mila euro lordi l'anno siano solo il 24% del totale? Approfondiamo il tema con Francesco Seghezzi, direttore fondazione ADAPT, centro studi su lavoro e occupazione fondato da Marco Biagi. Lavazza, bonus contro il carovita e venerdì breve Venerdì breve, permessi caregiving, estensione del congedo di paternità, ampliamento dello smart working. Sono alcuni dei principali punti del contratto integrativo del gruppo Lavazza approvato a larga maggioranza dai lavoratori del Centro Direzionale. L'accordo, che avrà efficacia per il triennio 2023-2025 integra gli aspetti legati ai piani di sviluppo del Gruppo, all'evoluzione dell'organizzazione del lavoro, alla valorizzazione dei collaboratori e al welfare aziendale dei circa 1.000 dipendenti impiegati negli uffici di 'Nuvola' a Torino e del centro di Settimo Torinese. Nello specifico entro il prossimo 12 gennaio un bonus speciale una tantum per andare incontro al caro vita, del valore complessivo di 700 euro totalmente detassati e articolato in forma di buoni acquisto, bonus carburante e rimborso delle utenze domestiche. L'inflazione, però, ha anche un rovescio della medaglia, e Lavazza come tutte le grandi aziende del food deve fare i conti con un aumento delle materie prime e dell'energia. Ne parliamo con Antonio Baravalle, amministratore delegato di Lavazza. Manovra: il testo torna in Commissione per i rilievi della Ragioneria Torna in commissione Bilancio di Montecitorio il testo della manovra di fine anno. I tempi per l'approvazione dovrebbero subire uno slittamento di qualche ora a causa della norma che stanzia 450 milioni per i Comuni priva di copertura e che per questa ragione è finito sotto la scure della Ragioneria che ha chiesto di stralciarlo oltre ai rilievi su 44 emendamenti che dovranno essere corretti in gran parte sempre per problemi di coperture. Tra questi anche la norma sullo smart working. Il testo dovrà quindi tornare in commissione per correggere l'errore. Parliamo delle ultime novità in manovra con Dino Pesole, editorialista del Sole 24 Ore.

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!

Come si vive in Italia? Vale la pena per uno straniero trasferirsi a vivere nel Bel Paese? In questo video, ho raccolto tutti i PRO e i CONTRO di vivere in Italia, così che possiate fare la vostra scelta sapendo a cosa state andando incontro! Quali sono i PRO di vivere in Italia? Cominciamo con i PRO e partiamo da quelli un po' più scontati e palesi. 1 - Bellezza L'Italia è anche chiamata “Il Bel Paese”, e non è un caso. L'Italia offre davvero molta bellezza, naturale e artistica. Innanzitutto, è un Paese che ha i più disparati paesaggi. Insomma, c'è tutto: mare, montagne, colline, laghi, spiagge, fiumi, grandi città, campagne. Ma allo stesso tempo, c'è anche tanta bellezza in senso storico e artistico: basti menzionare due città, Roma e Firenze, per averne un'idea. Ma in realtà ogni regione e quasi ogni città italiana ha qualche bellezza da offrire. 2 - Cibo Pochissimi sono gli stranieri che hanno dichiarato che a loro non piace il cibo italiano (e tra l'altro alcuni di loro si sono ricreduti dopo aver passato del tempo in Italia). La cucina italiana è gustosa ma anche molto diversificata: da Nord a Sud, ci sono decine e decine di piatti tipici con gli ingredienti più disparati (verdure, carne, pesce, pasta…). A chi non piace la pizza, la pasta, il gelato? Ma ovviamente la cucina italiana è anche molto altro ed è un piacere scoprirla tutta! Per esempio, se volete sapere come e cosa si mangia in un ristorante con tre stelle Michelin in Italia, potete dare un'occhiata al video in cui vi portiamo con noi da Osteria Francescana, il ristorante dello chef Massimo Bottura! 3 - Persone Spesso all'estero si dice che gli italiani siano solari, gentili, disponibili e amichevoli. Per la maggior parte, si può dire che questo è vero. Ovviamente ci sono eccezioni e alcune città vengono considerate particolarmente “fredde”, anche dagli stessi italiani. Però in generale l'esperienza che avrete con gli italiani dovrebbe essere piacevole! 4 - Clima In generale, il clima in Italia è gradevole: non è troppo rigido né troppo caldo. È chiaro che nelle Dolomiti in inverno fa molto freddo e che all'estremità più bassa della Sicilia in estate fa molto caldo, ma in media il clima è incantevole. Inoltre, è possibile spostarsi di poco per trovare un clima più caldo o più freddo nello stesso Paese. 5 - Costo della vita Chiaramente, dipende dal Paese da cui venite, dalla vostra moneta eccetera. Però si può affermare in senso generale che il costo della vita in Italia non è troppo alto. Certo, Milano è costosissima. Firenze e Venezia anche. Ma a parte poche eccezioni, in Italia si può vivere dignitosamente anche con poco. E qualora aveste bisogno di essere in queste città per lavoro, potreste sempre optare per una casa in una città più piccola nei dintorni delle grandi città, dove certamente affitti e vita sono più bassi. In particolare, i prezzi in Italia risultano più bassi (rispetto al Nord Europa o altri Stati) per affitti e cibo. Invece le bollette o la benzina sono abbastanza simili al Nord Europa, per esempio. 6 - Sanità pubblica Molti italiani si lamentano della sanità nel Bel Paese, e in generale hanno ragione. Le file sono interminabili e la prenotazione per una visita specialistica richiede almeno 3 mesi di attesa. Ma non bisogna dimenticare che, nonostante tutti i difetti, la sanità in Italia è pubblica e questo significa che non ci sono discriminazioni di nessun tipo: se sei malato, vieni curato, a prescindere dal tuo portafoglio. In più, bisogna ammettere che negli ultimi anni ci sono stati molti tagli alla Sanità da parte del Governo, il che non ha permesso di migliorare il sistema ma, al contrario, lo ha mandato in una situazione più difficile da gestire. 7 - Studi L'Italia ha ottime università e queste sono accessibili a tutti, senza discriminazioni di reddito. Le università pubbliche italiane sono molto buone e la retta è piuttosto bassa,...

Bitcoin Italia Podcast
S04E45 - Il Bitcoin Lake

Bitcoin Italia Podcast

Play Episode Listen Later Dec 15, 2022 76:40


Siamo in assoluto i primi divulgatori italiani a portarvi sulle sponde del lago Atitlan, o meglio, dell'ormai famoso Bitcoin Lake. Quella comunità che in Guatemala sta adottando autonomamente Bitcoin come strumento di pagamento. Un luogo incredibile!Inoltre: svelata una volta per tutte l'identità di Satoshi Nakamoto? Si prospetta l'ergastolo per SBF? La Repubblica si accorge di Bitcoin?Questo e molto altro nel nuovo BIP SHOW. Il Bitcoin come in Italia non ve lo racconta nessuno!Its' showtime!

Focus economia
Manovra: Bruxelles promuove i conti ma boccia le misure su Pos, multe e contante

Focus economia

Play Episode Listen Later Dec 14, 2022


Oggi, mercoledì 14 dicembre, è arrivato il giudizio comunitario sulla manovra italiana, attualmente in discussione alle Camere. Il bilancio è in bianco e nero: la Finanziaria del 2023 è in linea con le raccomandazioni del luglio scorso, limitando l'aumento della spesa corrente a livello primario. Ciò detto, la Commissione europea lamenta il fatto che il governo Meloni non abbia messo mano all'evasione fiscale e all'elevato costo del lavoro non salariale. Nello specifico, spiega Bruxelles, la Finanziaria del governo Meloni «include misure che non sono coerenti con la parte strutturale delle precedenti raccomandazioni di bilancio, in particolare per quanto riguarda il sistema pensionistico e l evasione fiscale, anche per quanto riguarda l uso obbligatorio dei pagamenti elettronici e le soglie legali per i pagamenti in contanti». Lo sguardo corre al dibattito italiano e all'uso non obbligatorio dei pagamenti digitali sotto a un certo limite. Ne parliamo con Adriana Cerretelli, editorialista Sole 24 Ore Bruxelles.Incontro Salvini-Autotrasportatori. Sul tavolo il caro gasolio, il Brennero e la portualitàIl Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini si è oggi confrontato con importanti realtà del mondo dell autotrasporto. Questa mattina ha incontrato i vertici di Conftrasporto-Confcommercio e dopo pranzo, al Mit, si è visto con i vertici del dicastero e le delegazioni del settore: Anita, Fita Cna, Confartigianato Trasporti, Fai, Confcooperative lavoro e servizi, Fedit, Legacoop produzione e servizi, Sna Casartigiani, Trasportounito Fiap, Unatras, Claai, Assotir, Aicai, Fiap. L'incontro di natura sostanzialmente interlocutoria si è rivelato, a quanto comunicato dalle associazioni presenti, "proficuo". Sul tavolo i principali nodi dei trasporti e della logistica, a cominciare dalla questione delle limitazioni dei Tir al Brennero imposte dall'Austria, per continuare con la necessità di misure adeguate per consentire alle imprese del trasporto di fronteggiare gli elevati costi di attività, fino ai temi legati alla portualità. Approfondiamo il tema con Paolo Uggè, Presidente di Conftrasporto.Torna la campagna di raccolta fondi di TelethonÈ tornata la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare, della Fondazione Telethon che terrà impegnata le reti Rai con la Maratona Telethon da questo lunedì 11 dicembre fino a domenica 18 dicembre. Inoltre lunedì scorso, e sabato e domenica prossimi in più di 3mila piazze in tutta Italia ci saranno i "Cuori di cioccolato". (Un prodotto firmato Caffarel, il noto marchio piemontese che produce cioccolato premium) a fronte di una donazione minima di 12 euro. Distribuiti dai volontari di Fondazione Telethon, Uildm (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, Avis (Associazione Volontari Italiani del Sangue), Anffas (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità intellettiva e/o Relazionale), Unpli (Unione Nazionale Pro Loco d'Italia), Azione Cattolica e presso le edicole di Si.Na.Gi (Sindacato Nazionale Giornalai d'Italia SLC CGIL) aderenti. Fino al 31 dicembre sarà possibile donare chiamando da rete fissa o inviando un sms al numero solidale 45510. Facciamoli diventare grandi è l invito che Fondazione Telethon rivolge ai cittadini per continuare a partecipare alla grande catena di solidarietà e sostenere la ricerca. Ne parliamo con Alessandro Betti, Direttore della raccolta fondi di Telethon.

Happy Daily di Giusi Valentini
Abbondanza - Il mio viaggio in Bolivia

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Dec 10, 2022 26:28


In questo podcast condivido il mio viaggio, le emozioni vissute, le risate, le lacrime, il passato, il presente. E anche quello che ho imparato della spiritualità Inca. In particolare voglio condividere con te alcuni concetti chiave che ho appreso durante questo viaggio: Kausay Pacha, tutto è vita Ayni: dare e ricevere Inka Muju: Il seme Inca Energia leggera e pesante Nella tradizione spirituale delle Ande la Madre Terra e la natura sono viste in modo olistico: noi umani siamo parte di lei e lei è parte di noi. Inoltre, sono certa che ti farà piacere sapere che, per rimanere in contatto durante le feste e per rispondere a tante delle vostre richieste (avrai anche più tempo per ascoltare!) ho deciso di registrare un podcast a settimana fino ad inizio gennaio. ☀️E voglio annunciarti anche la riapertura del mini corso gratuito di Equilibrio per ricominciare al meglio il nuovo anno! Se vuoi finalmente iniziare l'anno nuovo con quello slancio che desideri da sempre, questa è l'occasione perfetta per farlo. Sappi che nella prima mail riceverai un quiz divertente e informativo per scoprire quanto equilibrio c'è ora nella tua vita, quindi assicurati di aprirla!

Focus economia
Pnrr a rischio ritardi

Focus economia

Play Episode Listen Later Dec 5, 2022


È stato presentato venerdì scorso, presso l'Università Bocconi i risultati del Pnrr Lab, un laboratorio istituito da SDA Bocconi e M&M, attivo dal luglio 2022. Il Laboratorio opera non solo come soggetto attivo nel monitoraggio dell'implementazione del PNRR, ma anche nell'analisi dell'impatto economico, ambientale e sociale delle riforme e degli investimenti del Piano. Ricercatori e aziende protagoniste del Piano si ritrovano per elaborare proposte di policy che favoriscano una efficace implementazione delle riforme ed un efficiente allocazione degli investimenti previsti nel PNRR. Ricordiamo quanto ha dichiarato settimana scorsa il ministro degli Affari Europei Raffaele Fitto il quale ha fatto sapere che la previsione di spesa del Pnrr è stata ridotta a 22 miliardi. Settimana scorsa il ministro Pichetto Fratin parlando del Pnrr ha dichiarato che al suo ministero mancano 5 miliardi. A Repubblica, ieri, la premier Giorgia Meloni ha detto: «Non criticherò mai chi ha ricoperto la carica fino a poche settimane fa. Ma è un dato incontrovertibile che dei 55 obiettivi da centrare entro fine anno a noi ne sono stati lasciati trenta». E ancora: «Fitto bene ha fatto a suonare la sveglia a tutti i centri di spesa. Detto questo, se qualcosa mancasse all'appello non sarebbe colpa nostra». Ne parliamo conFabrizio Pagani, Presidente dell'Associazione M&M Idee per un futuro migliore che, in collaborazione con SDA Bocconi, ha istituito il PNRR Lab.Bankitalia: misure sul contante in contrasto con Pnrr e lotta all'evasioneOggi Fabrizio Balassone, capo del servizio struttura economica del Dipartimento economia e statistica della Banca d Italia, è intervenuto in audizione davanti alle commissioni riunite Bilancio di Camera e Senato sulla legge di bilancio. Un passaggio dell audizione di Bankitalia riguarda una delle misure in corso di revisione: sul contante, infatti, il rischio è che sia in contrasto alla lotta evasione, requisito fondamentale per ottenere i fondi del Pnrr. «Le disposizioni in materia di pagamenti in contante e l introduzione di istituti che riducono l onere tributario per i contribuenti non in regola rischiano di entrare in contrasto con la spinta alla modernizzazione del Paese che anima il Pnrr e con l esigenza di continuare a ridurre l evasione fiscale». Inoltre «soglie più alte» per l utilizzo del contante «favoriscono l economia sommersa» mentre «l uso di pagamenti elettronici permettendo il tracciamento delle operazioni ridurrebbe l evasione fiscale». E in sostanza «i limiti all uso del contante, pur non fornendo un impedimento assoluto alla realizzazione di condotte illecite, rappresentano un ostacolo per diverse forme di criminalità ed evasione». Approfondiamo il tema con Jean Marie Del Bo, Vicedirettore Il Sole 24 Ore, le posizioni del governo su contante e tetto all'utilizzo del Pos.

Ascolta la Notizia
Dott. Franco Berrino: «Così curcuma, uva, cavoli e altri cibi modificano il nostro DNA»

Ascolta la Notizia

Play Episode Listen Later Dec 2, 2022 2:06


Il dottor Franco Berrino in un nuovo articolo per il Corriere della Sera spiega come il DNA sia influenzato dall'ambiente in cui viviamo, dal cibo che mangiamo e dalle nostre abitudini di vita. Secondo il medico, il nostro stile di vita interagisce con i nostri geni e influenza lo stato di salute. In particolare, fa sapere Berrino: «La curcuma, il resveratrolo dell’uva, i composti solforati dei cavoli, ad esempio, attivano l’enzima DNA metiltransferasi, che metila il DNA, mentre i polifenoli del tè verde e quelli della soia, il licopene dei pomodori e i composti solforati dell’aglio ne bloccano l’azione. Analogamente i composti dei cavoli, dell’uva e dell’aglio attivano l’acetilazione degli istoni e altri composti la disattivano». Inoltre, «la nostra attività fisica influenza la metilazione del DNA e persino la nostra vita spirituale, la meditazione, agisce sull’acetilazione degli istoni», mentre «una dieta troppo ricca di glucosio inibisce la produzione di microRNA16, che riduce la proliferazione cellulare (mir16 è disattivato in molti tumori)», scrive ancora Berrino.

Focus economia
Cuneo fiscale, pensioni e stretta sul Reddito: cosa c'è nella manovra oggi in Cdm

Focus economia

Play Episode Listen Later Nov 21, 2022


Oggi alle 20.30 è convocato il Consiglio dei ministri che delibererà sulla prima Manovra finanziaria del governo Meloni con un pacchetto di circa 30 miliardi. Lo slittamento nell'orario del Cdm, che inizialmente era previsto nel pomeriggio, conferma le tensioni più o meno latenti nella maggioranza, alle prese con una Finanziaria che ancor di più rispetto al passato lascia decisamente pochi margini di manovra, visto che due terzi delle risorse della trentina di miliardi messi a disposizione sono destinati a contenere il caro bollette. Stando alle indiscrezioni si va verso il taglio del cuneo rafforzato fino a 3 punti per i redditi bassi, il superamento della legge Fornero con una soluzione "ponte" che vincola quota 41 al paletto dei 62 anni di età, una stretta sul reddito di cittadinanza e, in tema di flat tax, un aumento della soglia fino a 85mila euro per i liberi professionisti. Si discute anche di una misura che prevedrebbe il taglio dell'Iva per latte e pane ma sembra che potrebbe non essere compresa. Ne parliamo con Gianni Trovati de Il Sole 24 Ore. A che punto è l'approvvigionamento di gas per fare a meno della Russia Il nuovo governo, nel solco del precedente, sta cercando vie alternative al gas russo. Una delle strade per ridurre la dipendenza dall'estero è far crescere la produzione nazionale che lo scorso anno è stata intorno ai 3,3 miliardi di metri cubi di gas naturale a fronte dei 17 che si estraevano nel 2000. A tal proposito il Governo ha tolto due vincoli: ha cancellato il bando totale a due dei molti giacimenti del golfo di Venezia e dell'Alto Adriatico, bloccati per legge da più 30 anni per paura che estrarre il metano dalle profondità dell'Adriatico possa avere effetti anche sull'equilibro di Venezia. Potrebbero essere estratti con la consueta gradualità mineraria, ovviamente; circa 700 milioni di metri cubi l'anno. Inoltre il decreto Aiuti quater potrebbe liberare i giacimenti in tutta Italia alla distanza superiore di 9 miglia dalla costa (16,6 chilometri), invece delle 12 miglia (22,2 chilometri) che costituiscono il limite delle acque territoriali e del divieto alle perforazioni. Intanto oggi il ministro dell'Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto Fratin, sul reperimento energetico ha dichiarato che "le preoccupazioni sono forti, non tanto per questo inverno che dovremmo riuscire a superare ma sicuramente per il 2023". E, in attesa di novità che latitano da Bruxelles, ha annunciato che nel Cdm di stasera proporrà "una forma di proposta di price cap nazionale che riguarda il sistema delle rinnovabili". Approfondiamo il tema con Jacopo Giliberto, de Il Sole 24 Ore.

il posto delle parole
Fabio Scardigli "Determinismo e libero arbitrio"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Nov 13, 2022 27:26


Fabio Scardigli"Determinismo e libero arbitrio"Fabio Scardigli, Gerard 't Hooft, Emanuele Severino, Piero CodaCarbonio Editorehttps://carbonioeditore.it/L'uomo è davvero libero? Noi umani possiamo arrogarci la facoltà del libero arbitrio senza attribuirlo anche alle particelle elementari, cioè al micromondo che ci circonda?Inoltre, nella vita quotidiana sperimentiamo davvero l'esercizio della volontà, oppure l'incapacità di prevedere le nostre decisioni future implica che quella che chiamiamo libertà di scelta è solo un'illusione? E il concetto di libero arbitrio può coesistere con quello di grazia divina? Queste e altre domande sono al centro di un interessante convegno tenutosi a Milano il 13 maggio 2017 presso il Centro Congressi della Fondazione Cariplo, che ha visto protagonisti il fisico teorico Gerard 't Hooft, il filosofo Emanuele Severino e il teologo Piero Coda.Ragionando all'interno dei propri ambiti, i tre eminenti studiosi si sono confrontati su un tema cruciale che sta alle origini del pensiero occidentale: il rapporto tra determinismo e libero arbitrio. In un excursus multidisciplinare che parte dai pensatori greci per arrivare fino a Hegel e oltre, spaziando dalle religioni alla meccanica quantistica, un fisico, un filosofo e un teologo hanno instaurato un dialogo costruttivo intorno a un dubbio che assilla l'uomo fin dall'antichità.Introduzione e traduzione di Fabio Scardigli«L'essenziale, penso, è non assolutizzare nessuno dei punti di vista in gioco, sia esso quello teologico o quello filosofico e quello scientifico, ma farli tra loro interagire […].Anche questa relazione, in definitiva, è questione di grazia e di libertà.»Ascolta qui, la conversazione con Piero Codahttps://bit.ly/3SRuAKzFabio Scardigli (1963), fisico teorico, è affiliato al Dipartimento di Matematica del Politecnico di Milano e all'Istituto Lorentz per la Fisica Teorica dell'Università di Leida. La sua ricerca si concentra sulla fisica quantistica dei buchi neri e sul principio di indeterminazione generalizzato.Gerard 't Hooft (1946), fisico olandese Premio Nobel 1999, ha contribuito ai principali sviluppi negli ultimi quarant'anni della fisica teorica fondamentale. È noto anche per la sua controversa interpretazione deterministica della meccanica quantistica.Emanuele Severino (1929-2020), Accademico dei Lincei, è stato uno dei più importanti filosofi teorici contemporanei. Tra i suoi saggi ricordiamo Essenza del nichilismo (Adelphi, 1982), La tendenza fondamentale del nostro tempo (Adelphi, 1988) e Storia, Gioia (Adelphi, 2016).Piero Coda (1955), filosofo e teologo, è stato Prelato Segretario della Pontificia Accademia di Teologia e professore della Pontificia Università Lateranense. Nel 2014 è stato nominato da Papa Francesco membro della Commissione Teologica Internazionale, di cui dal 2021 è Segretario Generale.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Actually
Il crash delle cripto, i licenziamenti delle Big Tech e le storie delle “Mele Marce”

Actually

Play Episode Listen Later Nov 12, 2022 24:58


In questo nuovo episodio Ale e Richi parlano del crash improvviso di FTX, uno dei più grandi exchange centralizzati di criptovalute. Inoltre, nella Big Story, insieme a Riccardo Bassetto, head of podcast di Will, raccontano la nascita di “Mele Marce”, il nuovo podcast prodotto da Will che racconta le storie di founder e manager visionari che, dopo aver toccato il cielo con un dito, sono crollati e poi processati da quello stesso sistema che gli aveva permesso di emergere.Ascolta Mele Marce, il nuovo podcast prodotto da Will: https://spoti.fi/3tH41xP

The Italian Mind
Quaresima - Italian

The Italian Mind

Play Episode Listen Later Nov 11, 2022 1:05


Il mercoledì delle ceneri chiude il Carnevale e apre la Quaresima. Ma perché si chiama così? La quaresima è Il periodo dei 40 giorni prima della Pasqua, è caratterizzato da piccole astinenze, ad esempio: il divieto di mangiare carne il venerdì, serve ad arrivare al giorno della Pasqua - con l'anima totalmente purificata. Questo periodo inizia con il Mercoledì delle Ceneri, il giorno dopo il martedì grasso, ultimo giorno di carnevale. Durante questa giornata i cristiani vanno in chiesa per ricevere, sulla testa, un pizzico di cenere. Questa tradizione è diffusa quasi in tutta Italia, tranne a Milano. Per i milanesi dunque la Quaresima comincia direttamente la domenica successiva. Inoltre, sempre secondo la tradizione, le ceneri utilizzate per segnare le fronti dei fedeli sono ricavate bruciando i rami d'ulivo benedetti della Domenica delle Palme dell'anno precedente. Enroll in our online course for FREE and take the quiz --- Send in a voice message: https://anchor.fm/theitalianmind/message

The Italian Mind
Carnevale - Italian

The Italian Mind

Play Episode Listen Later Nov 11, 2022 1:56


Il Carnevale è una festa legata al mondo cattolico e cristiano, ma le sue origini sono pagane. Durante queste festività era lecito lasciarsi andare, liberarsi da obblighi e impegni, per dedicarsi allo scherzo e al gioco. Inoltre mascherarsi rendeva irriconoscibili il ricco e il povero, e scomparivano cosi le differenze sociali. Una volta terminate le feste, tutto tornava all normalità. La parola carnevale deriva dal latino carnem levare ovvero “eliminare la carne” poichè anticamente indicava il banchetto che si teneva l'ultimo giorno di carnevale (il martedì grasso) prima del periodo di digiuno della Quaresima durante la quale poi a nessuno era concesso di mangiare carne! Il Carnevale non ha una data fissa: ogni anno dipende da quando cade Pasqua. Il tempo di Carnevale infatti inizia la prima domenica delle nove che precedono quella di Pasqua e termina il martedi successivo, ovvero il martedì grasso, che precede il Mercoledi delle Ceneri, inizio della Quaresima. In Italia ogni regione festeggia il Carnevale a Venezia, si festeggia uno dei “Carnevali” più famosi del mondo; a Viareggio invece sono i carri allegorici a rendere tutto magico, cose come ad Acireale, in Sicilia; a Ivrea poi c'è la celebre Battaglia della Arance, mentre a Sciacca vengono realizzate splendide opere in cartapesta. Enroll for FREE in our online course and take the quiz --- Send in a voice message: https://anchor.fm/theitalianmind/message

Bitcoin Italia Podcast
S04E40 - Male ma non malissimo

Bitcoin Italia Podcast

Play Episode Listen Later Nov 10, 2022 79:36


È iniziata ufficialmente la Mission Central America 2022 e questo è il primo episodio del BIP SHOW registrato con Rikki in El Salvador.Il primo impatto con il paese di Bitcoin legal tender, dopo un anno e mezzo dall'entrata in vigore della legge, non è stato dei migliori. Tanti problemi e adozione nettamente in calo. Vi raccontiamo perché grazia al nostro inviato speciale.Inoltre dipaniamo la questione relativa a mempoolfullrbf, spiegandovela nel dettaglio e analizzando le possibili conseguenze. Non possiamo ovviamente non commentare l'ennesima rektata dura per gli amanti del mondo criiiipto e bloccein. FTX non c'è più. Avanti il prossimo.It's showtime!

Bitcoin Italia Podcast
S04E39 - Afoni

Bitcoin Italia Podcast

Play Episode Listen Later Nov 3, 2022 78:42


Siamo reduci dalla super conferenza PlanB Forum di Lugano dove siamo stati gli anfitrioni del Palco 21, uno spazio divulgativo aperto alla cittadinanza e completamente gratuito.In questa puntata, registrata il giorno seguente alla conclusione della kermesse luganese, ripercorriamo insieme a voi i due giorni di divulgazione e i tanti spunti emersi durante l'evento.Inoltre approfondiamo la proposta di sviluppo Erlay, prossima ad essere introdotta e vi raccontiamo una chicca di archeologia informatica tornata alla luce recentemente.It's showtime!

il posto delle parole
Piero Coda "Determinismo e libero arbitrio"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Oct 31, 2022 26:22


Piero Coda"Determinismo e libero arbitrio"Fabio Scardigli, Gerard 't Hooft, Emanuele Severino, Piero CodaCarbonio Editorehttps://carbonioeditore.it/L'uomo è davvero libero? Noi umani possiamo arrogarci la facoltà del libero arbitrio senza attribuirlo anche alle particelle elementari, cioè al micromondo che ci circonda?Inoltre, nella vita quotidiana sperimentiamo davvero l'esercizio della volontà, oppure l'incapacità di prevedere le nostre decisioni future implica che quella che chiamiamo libertà di scelta è solo un'illusione? E il concetto di libero arbitrio può coesistere con quello di grazia divina? Queste e altre domande sono al centro di un interessante convegno tenutosi a Milano il 13 maggio 2017 presso il Centro Congressi della Fondazione Cariplo, che ha visto protagonisti il fisico teorico Gerard 't Hooft, il filosofo Emanuele Severino e il teologo Piero Coda.Ragionando all'interno dei propri ambiti, i tre eminenti studiosi si sono confrontati su un tema cruciale che sta alle origini del pensiero occidentale: il rapporto tra determinismo e libero arbitrio. In un excursus multidisciplinare che parte dai pensatori greci per arrivare fino a Hegel e oltre, spaziando dalle religioni alla meccanica quantistica, un fisico, un filosofo e un teologo hanno instaurato un dialogo costruttivo intorno a un dubbio che assilla l'uomo fin dall'antichità.Introduzione e traduzione di Fabio Scardigli«L'essenziale, penso, è non assolutizzare nessuno dei punti di vista in gioco, sia esso quello teologico o quello filosofico e quello scientifico, ma farli tra loro interagire […].Anche questa relazione, in definitiva, è questione di grazia e di libertà.»Fabio Scardigli (1963), fisico teorico, è affiliato al Dipartimento di Matematica del Politecnico di Milano e all'Istituto Lorentz per la Fisica Teorica dell'Università di Leida. La sua ricerca si concentra sulla fisica quantistica dei buchi neri e sul principio di indeterminazione generalizzato.Gerard 't Hooft (1946), fisico olandese Premio Nobel 1999, ha contribuito ai principali sviluppi negli ultimi quarant'anni della fisica teorica fondamentale. È noto anche per la sua controversa interpretazione deterministica della meccanica quantistica.Emanuele Severino (1929-2020), Accademico dei Lincei, è stato uno dei più importanti filosofi teorici contemporanei. Tra i suoi saggi ricordiamo Essenza del nichilismo (Adelphi, 1982), La tendenza fondamentale del nostro tempo (Adelphi, 1988) e Storia, Gioia (Adelphi, 2016).Piero Coda (1955), filosofo e teologo, è stato Prelato Segretario della Pontificia Accademia di Teologia e professore della Pontificia Università Lateranense. Nel 2014 è stato nominato da Papa Francesco membro della Commissione Teologica Internazionale, di cui dal 2021 è Segretario Generale.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Bitcoin Italia Podcast
S04E38 - "Guadagnare tanto soldi"

Bitcoin Italia Podcast

Play Episode Listen Later Oct 27, 2022 73:06


Festeggiamo la vittoria di Hodlonaut e la sentenza del tribunale norvegese che sancisce definitivamente e senza più dubbi: Craig Wright è una frode.Il mondo delle crypto tocca il nuovo fondo storico con un messaggio di Wanda Nara che ci spiega come "guadagnare tanto soldi", questo ci consente di riflettere con voi sul ruolo del massimalismo e sugli atteggiamenti che dovrebbero tenere tutti coloro che un'etica ce l'hanno.Inoltre: mentre il nuovo premier britannico fa uno spot alle CBDC analizziamo insieme i primi dati che arrivano dalla Nigeria dopo un anno dall'introduzione della eNaira, vi parliamo di come Nodal Power stia minando bitcoin usando il gas delle discariche e vi presentiamo il nostro nuovo progetto, Bitcoin Explorers.Its' showtime!

La bottega di Babbel
S2E10 - Quante papere!

La bottega di Babbel

Play Episode Listen Later Oct 27, 2022 18:14


In questo episodio abbiamo raccolto le papere di Tara, Sara, Emanuele e Gianluca durante la registrazione delle prime due stagioni. C'è da sbellicarsi dalle risate!Inoltre qui trovate la foto di cui Sara, Tara e Gianluca hanno parlato durante la registrazione dell'ultimo episodio: https://bit.ly/3sa9OuH***La tua opinione è importante per noi! Partecipa al sondaggio: https://bit.ly/3xdR0Ox Bastano 5 minuti per aiutarci a migliorare i nostri podcast!*** Hai domande? Scrivi a podcasting@babbel.com.

Bitcoin Italia Podcast
S04E37 - Guadagnare col Lightning Network

Bitcoin Italia Podcast

Play Episode Listen Later Oct 20, 2022 75:39


Si è appena conclusa la Bitcoin Amsterdam e in questo episodio vi portiamo all'interno della conferenza più spettacolare mai vista in Europa. Ma è tutto oro digitale quello che luccica?Inoltre un nuovo report di Lightning River dimostra come già oggi sia possibile fare business, e guadagnare, instradando transazioni sul Lightning Network, smontiamo l'ennesima FUD scatenata dopo che il network di Bitcoin ci ha messo un'ora e mezza a minare un blocco e parliamo di come creare transazioni time locked per la maggiore età dei nostri figli.It's showtime!