Podcasts about ucraina

  • 593PODCASTS
  • 4,505EPISODES
  • 25mAVG DURATION
  • 6DAILY NEW EPISODES
  • Sep 30, 2022LATEST

POPULARITY

20152016201720182019202020212022

Categories



Best podcasts about ucraina

Show all podcasts related to ucraina

Latest podcast episodes about ucraina

Italian Podcast
News In Slow Italian #507- Study Italian while Listening to the News

Italian Podcast

Play Episode Listen Later Sep 30, 2022 8:40


Inizieremo il nostro programma passando in rassegna alcune notizie di questa settimana. Commenteremo innanzitutto la vittoria della coalizione di destra guidata dal partito Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni alle elezioni politiche italiane di domenica. Parleremo anche della cancellazione dei concerti programmati in Polonia dal co-fondatore dei Pink Floyd Roger Waters, per la sua posizione sulla guerra in Ucraina. Quindi, nella parte scientifica del nostro programma, commenteremo il risultato di un recente studio pubblicato sulla rivista Psychological Science, che conferma che il gusto e la preferenza per certi alimenti cominciano prima della nascita. E infine, parleremo del campione svizzero di tennis Roger Federer, che si è ufficialmente ritirato dopo 25 anni di carriera e 20 titoli del Grande Slam.    Nella seconda parte del nostro programma, Trending in Italy, parleremo di Samantha Cristoforetti, la prima donna europea ad aver ricevuto l'incarico di comandante della Stazione Spaziale Internazionale. Commenteremo infine un tema che nelle ultime settimane ha scatenato un acceso dibattito tra scienziati, cuochi e appassionati di gastronomia italiana: se sia opportuno, oppure no, cuocere la pasta a fuoco spento. - La coalizione di destra di Giorgia Meloni vince le elezioni politiche italiane - La Polonia cancella i concerti di Roger Waters - I bambini non ancora nati ridono o piangono quando vengono esposti al gusto di carote o cavoli - Roger Federer si ritira dal tennis professionistico - Samantha Cristoforetti è il nuovo comandante della Stazione Spaziale Internazionale - Il dibattito della pasta cotta a fuoco spento

Nessun luogo è lontano
Russia, domani annessione territori Ucraina dopo referendum

Nessun luogo è lontano

Play Episode Listen Later Sep 29, 2022


I referendum, la minaccia nucleare e il mistero dei gasdotti danneggiati ci mettono davanti ad una nuova fase della guerra, in cui il livello dello scontro appare decisamente più alto. Ne abbiamo parlato con Mara Morini, professoressa di Scienza politica all'Università di Genova, e Alessandro Marrone, responsabile del programma difesa di Iai. Abbiamo poi parlato dell'impiego dell'intelligenza artificiale sul campo di battaglia insieme a Mariagrazia Taddeo, professoressa all'Oxford Internet Institute.

HORECA AUDIO NEWS - Le pillole quotidiane
3113 - Dal crollo del raccolto dell'orzo al caro energia: allarme per la birra made in Italy

HORECA AUDIO NEWS - Le pillole quotidiane

Play Episode Listen Later Sep 29, 2022 4:22


Birrifici artigianali a rischio con il crollo del 34% del raccolto 2022 dell'orzo per il malto rispetto all'ultimo anno prima della pandemia a causa di siccità ed eventi meteo estremi, mandando in crisi una delle filiere più importanti per la produzione Made in Italy, mentre esplodono i costi dell'energia a causa della guerra in Ucraina. È l'allarme lanciato dal Consorzio Birra Italiana alla vigilia del prossimo maxi-rincaro delle bollette di luce e gas a partire dal primo ottobre.Il caro energia e la mancanza di materie prime, compresa l'anidride carbonica, si fanno sentire lungo tutta la filiera – spiega il Consorzio – insieme all'aumento di costi per imballaggi, bancali, contenitori di plastica, vetro, metallo, etichette e tappi.In questo scenario nel quale gli effetti dei cambiamenti climatici si uniscono a quelli provocati dalla guerra su energia e materie prime è necessario sostenere i produttori di birra artigianale italiana – afferma il Consorzio - con la stabilizzazione del taglio delle accise per non mettere a rischio un'intera filiera di alta qualità del Made in Italy con effetti sulla produzione, i posti di lavoro e sui consumi.

Radio Bullets
29 settembre 2022 - Notiziario

Radio Bullets

Play Episode Listen Later Sep 29, 2022 18:11


L'Iran attacca l'opposizione curda in Iraq. Myanmar: Amnesty International, Facebook deve risarcire i Rohingya per I contenuti di odio. Emirati Arabi Uniti: metà di quelli che hanno avuto un infarto sono sotto i 50 anni. Nicaragua: espulsa l'ambasciatrice UE. Nonostante le barriere culturali, l'Egitto prova ad espandere la donazione di organi. Questo e molto altro nel notiziario di Radio Bullets, a cura di Barbara Schiavulli Se vuoi sostenere l'informazione indipendente www.radiobullets.com/sostienici

Ultim'ora
Ucraina, Nardella "Collaborare con i Comuni per la ricostruzione"

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Sep 29, 2022 1:07


“La relazione in discussione al Comitato europeo delle Regioni è uno strumento innovativo, perché non solo incoraggia il processo di candidatura dell'Ucraina nell'Ue, ma fornisce indicazioni a tutte le regioni europee per collaborazioni bilaterali con le realtà locali ucraine, per consentire loro di rinascere dopo questa guerra”. Lo dichiara il sindaco di Firenze Dario Nardella da Bruxelles, relatore di un progetto di parere che invita alla "pianificazione integrata a livello territoriale" dell'Ucraina.xf4/sat/gsl

WSI: La Notizia Del Giorno
Nord Stream, Le Falle Sono Quattro. I Tubi Potrebbero Non Essere Più Utilizzabili

WSI: La Notizia Del Giorno

Play Episode Listen Later Sep 29, 2022 3:22


Le falle nei gasdotti Nord Stream 1 e 2 che collegano la Russia all'Europa sono quattro e non tre. Lo ha riferito guardia costiera svedese spiegando che due si trovano nella zona economica svedese e due in quella danese. Le perdite potrebbero rallentare a partire da domenica. Ma la paura, avanzata dalla Germania, è che i tubi potrebbero non essere riutilizzabili per sempre.

Ecovicentino.it - AudioNotizie
La Russia domani annetterà Donetsk, Lugansk, Kherson e Zaporizhzhia. Cerimonia al Cremlino.

Ecovicentino.it - AudioNotizie

Play Episode Listen Later Sep 29, 2022 1:23


La Russia è pronta ad annettere le regioni di Donetsk, Lugansk, Kherson e Zaporizhzhia e cioè i 4 territori che hanno votato i referendum per far parte della nazione guidata da Vladimir Putin.

Radio 24 Podcast
Smart City - Le sfide dell'eolico tra revamping e pale galleggianti

Radio 24 Podcast

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022


Il drammatico uno-due della pandemia seguita dal conflitto in Ucraina ha contribuito dolorosamente a un passaggio culturale importante, facendoci finalmente realizzare che la transizione ecologica è uno strumento per conseguire una maggiore indipendenza dalle importazioni di materie prime, energia e semilavorati, da cui le economie europee sono estremamente indipendenti. Le soluzioni proprie della crisi ecologica (dalle fonti rinnovabili al ciclo idrico integrato, dall'economia circolare alla fusione nucleare) si rivelano infatti essere ciò che serve per affrontare la crisi geo-politica, energetica ed economica che ci attanaglia.Lo speciale estivo di Smart City "La transizione ecologica in tempo di crisi" racconta i punti di contatto tra le crisi del nostro tempo, e la ricerca di possibili soluzioni comuni, affrontando temi quali la gestione dell'acqua, le opportunità offerte dalle energie forestali e marine, le sfide dei sistemi di stoccaggio energetico sostenibili e della fusione nucleare.

Radio Bullets
28 settembre 2022 - Notiziario

Radio Bullets

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 19:54


Iran: parlamentare etichetta le manifestanti come prostitute. Afghanistan: i talebani firmano un accordo con la Russia per il Gas. Egitto: Zaki, nuovo rinvio. Haiti: Per l'Onu è catastrofe umanitaria. Messico: scomparso un altro giornalista. Cuba: senza elettricità. Arabia Saudita: MBS nominato anche primo ministro oltre che reggente de facto. Esplosioni causano gravi danni a entrambe le condutture del Nord Stream. Questo e molto altro nel notiziario di Radio Bullets, a cura di Barbara Schiavulli Se vuoi sostenere l'informazione indipendente www.radiobullets.com/sostienici

Effetto notte le notizie in 60 minuti

Incontro Salvini-Meloni alla Camera. Calenda: "Il governo dura al massimo sei mesi". La giornata politica con Barbara Fiammeri, commentatrice politica del Sole 24 Ore.Fuga di gas dal condotto Nordstream: la Russia si dice pronta ad un indagine congiunta. Secondo l'UE, invece, si tratta di "atto deliberato". Schizza il prezzo del metano. Con noi Demostenes Floros, senior energy analyst del CER - Centro Europa Ricerche, autore di"Guerra e pace dell'energia. La strategia per il gas naturale dell'Italia tra Federazione Russa e NATO" e di "Crisi o transizione energetica? Come il conflitto in Ucraina cambia la strategia europea per la sostenibilità" (entrambi per Diarkos Editore). Samantha Cristoforetti diventa la prima europea a capo della Stazione Spaziale Internazionale. Ne parliamo con Emilio Cozzi, giornalista esperto di spazio (collabora con Il Sole 24 Ore, Corriere della Sera, Forbes Italia), conduttore di Space Walks su Rai 4.

24 Mattino
La giornata in 24 minuti del 28 settembre 2022

24 Mattino

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022


L'apertura di giornata, con le notizie e le voci dei protagonisti. Resta in primo piano la questione energetica. Le perdite sui gasdotti Nord Stream 1 e 2 provocano un ulteriore aumento del prezzo del gas. Rimpallo di accuse e sospetti tra Ucraina e Russia su un'ipotesi di sabotaggio. Ne parliamo con Simona Benedettini, economista dell'energia specializzata in politiche energetiche, regolazione e concorrenza dei mercati energetici.

Esteri
Esteri di mercoledì 28/09/2022

Esteri

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 28:31


1-Guerra in Ucraina. Lunedì plenaria della Duma sull' annessione del Donbass ma l'ultima parola spetta a Putin. La Cina prende le distanze dai referendum: l'integrità sovrana e territoriale di tutti i Paesi dovrebbe essere rispettata. 2-Sabotaggio di North Stream. La Russia respinge le accuse dei paesi della nato e chiede una riunione urgente del consiglio di sicurezza. Intanto il Cremlino tira fuori un video del 7 febbraio scorso dove Joe Biden minacciava di distruggere i 2 gasdotti. “ insinuazioni ridicole " risponde la Casa Bianca. 3-Iran. Le proteste non si fermano nonostante la repressione. Arrestata Faezeh Hashemi, figlia dell'ex presidente Rafsanjani, per il suo sostegno alle donne in rivolta. ( Farian Sabahi) 4-Cuba al buio dopo il passaggio dell'uragano Ian. Il punto di Esteri ( Chiara Vitali) 5- Diario americano. Verso l'allentamento delle rigidissime norme sull'immigrazione volute da Donald Trump. ( Roberto Festa) 6- Brasile. A quattro giorni dalle elezioni Lula da Silva al 46% delle intenzioni di voto contro il 33% di Bolsonaro. 7-Progetti sostenibili. Dal prossimo anno tetti fotovoltaici per i nuovi edifici nel Baden Wurttenberg. (Fabio Fimiani)

Corriere Daily
Il referendum in Ucraina: una farsa di cui avere paura?

Corriere Daily

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 11:55


Come ampiamente previsto il 95% dei votanti di Donetsk e Lugansk, le regioni occupate militarmente dall'esercito di Mosca il 24 febbraio, si è detto favorevole all'integrazione nella Federazione russa. Un esito scontato, visto il clima d'intimidazione in cui si è svolta la consultazione, come racconta l'inviato Francesco Battistini. Ma adesso, per Putin (e solo per lui), lo status di quelle terre cambia: con quali conseguenze sulla guerra? A rispondere è il professor Piero Graglia, che insegna Storia delle Relazioni internazionali all'Università statale di Milano.Per altri approfondimenti:- L'imbroglio del voto per diventare “russi”: soldati alle spalle, schede aperte e lavatrici in premio https://bit.ly/3xZ4deg- Ucraina, ai referendum-farsa vincono i sì: che cosa cambia ora https://bit.ly/3rhot7c- La Cina sui referendum in Ucraina: il messaggio a Putin e il “passo di lato” di Xi Jinping https://bit.ly/3rfbwL1

Rassegna di geopolitica
Rassegna di Geopolitica. Presentazione rapporto OCSE sulle conseguenze economiche della guerra in Ucraina - Puntata del 28/09/2022

Rassegna di geopolitica

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 8:33


Start - Le notizie del Sole 24 Ore
L'asteroide che (non) colpirà la terra

Start - Le notizie del Sole 24 Ore

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 8:53


La Nasa sperimenta missioni di difesa planetaria, colpendo corpi celesti per studiarne la traettoria. Con un piccolo aiuto dall'Italia. Intanto la Russia annuncia che considererà validi i referendum nelle quattro aree di Ucraina occupata. E qui da noi l'Auditorium di Roma investirà 2 milioni per la creazione del Parco della Musica.

Ultim'ora
Tg Economia - 28/9/2022

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 4:34


In questa edizione:- La guerra in Ucraina costa 2.800 mld all'economia globale- Il nuovo Governo nei primi 100 giorni deve trovare 40 mld- Ad agosto Reddito di Cittadinanza per 2,5 milioni di persone- Bonus Imu per le aziende del turismo, istruzioni per l'usosat/gsl

Ultim'ora
A Marmomac una mostra sulla “Vitalità Ucraina”

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 2:20


Un giardino di pietra con oggetti simbolo del coraggio, della forza e della creatività del popolo ucraino. Sei opere per esprimere resistenza e desiderio di rinascita in tempo di guerra. È "Vitalità Ucraina", progetto sostenuto dal Consolato Generale d'Ucraina a Milano. L'iniziativa ha scelto il 56° Marmomac di Veronafiere come palcoscenico internazionale.sat/gtr

Ultim'ora
La guerra in Ucraina costa 2.800 mld all'economia globale

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 1:18


Ammonta a 2.800 miliardi il costo della guerra in Ucraina in termini di minor Pil globale. Lo annuncia l'Ocse nell'aggiornamento del suo Economic Outlook.mgg/sat/gsl

ARTICOLI di Rino Cammilleri
Chi vuole distruggere Giorgia Meloni?

ARTICOLI di Rino Cammilleri

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 11:48


TESTO DELL'ARTICOLO ➜ www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=7150CHI VUOLE DISTRUGGERE GIORGIA MELONI? di Rino CammilleriScusate se, giunto al fin della licenza, pongo una domanda alla Bertoldo: ma che votiamo a fare? Campagna elettorale al calor bianco, se in questo sito liberale pubblico una recensione culturale, ci sono lettori che sbuffano perché ho derogato dal Di Maio-Letta-Meloni-Salvini-Renzi-Calenda. A me però viene in mente il verso di Battiato, il famoso cantautore del boh: «Quante stupide galline che si azzuffano per niente».Sì, perché proprio i frequentatori di questo sito dovrebbero sapere come andrà a finire. Ok, il centrodestra vincerà (salvo saponette sotto al piede last minute). E poi? Ricordate Salvini ministro degli Interni? Due rinvii a giudizio. Due! L'ha sfangata? Buon per lui, ma la famosa immunità parlamentare serviva proprio ad evitare che un politico fosse costretto a perdere tempo prezioso in cause. L'avversario si azzoppa anche intralciandolo. Ebbene, immaginate che cosa succederà a un governo di centrodestra. Proprio chi qui mi legge dovrebbe sapere bene quale è stato il calvario di Berlusconi: li ebbe tutti addosso, interni ed esterni. Merkel, Sarkozy, spread, mercati, poteri forti, finanza internazionale, Soros, giornali, media mondiali, nani&ballerine. Perfino Veronica Ciccone, in arte (si fa per dire) Madonna, venne a cantare in Italia con un video in cui tra i grandi cattivi della storia ci aveva messo il Cavaliere, sicura di strappare l'applauso di tutti color-che-contano qui e in the world.La nostra magistratura è stata riportata all'imparzialità? No. I direttori di testata sono tornati al giornalismo puro? No. La Rai è tornata al pluralismo? No. E allora, ripeto, che votiamo a fare? Il parlamento europeo ha fatto una standing ovation in sostegno al Gay Pride vietato dalla Serbia. Ed è da mò che condanna Polonia e Ungheria per gli stessi motivi, cui si aggiunge l'aborto che in Polonia è crollato del 92% da quando il governo ha vietato quello eugenetico (il che la dice tutta).Orban viene portato a esempio di bestia nera malgrado sia stato votato da praticamente tutti gli ungheresi. I polacchi, romantici come al solito (di loro si ricorda l'eroica carica di cavalleria contro i panzer tedeschi), per odio storico contro i russi mandano armi, uomini, soldi a Zelensky, e hanno accolto mezza Ucraina quantunque non possano permetterselo economicamente. A loro, però, zero Pnrr: non sono democratici perché non consentono l'aborto a go-go e non esaltano i Gay Pride. Orban, meno romantico è più furbo, piglia il gas da Putin e non dovrà cuocere il gulash senza fuoco. Aspettiamo Madonna, nani&ballerine esibire la sua faccia coi baffetti alla Hitler.Ma guardiamoci, noi italiani: è una settimana che stiamo incollati ai funerali della regina, e chissenefrega del Britannia. I peggiori nemici del nostro benessere stanno nella City e a Wall Street, ma chi lo dice è un complottista antiamericano.Berlusconi, reo di voler difendere le ragioni del suo Paese, dovette piegarsi a far la guerra a Gheddafi, che era come tagliarsi le gambe da soli. Per dire. Ebbene, la Meloni, se vincerà lei, lo sa bene; infatti prima della campagna era andata a farsi dare la benedizione dai conservatives americani. Da qui il suo sostegno a una guerra ucraina i cui perdenti siamo noi, come sa bene. Non aveva altra scelta: chi vuol comandare in Italia deve chiedere il permesso agli americani. Ma appena si azzarderà a (cercare di) fare gli interessi nazionali, si scatenerà il solito inferno.Da qui la reiterata domanda: ma che votiamo a fare? Badate non è un invito all'astensione (che è ciò che vogliono i nostri avversari: comandare senza l'intralcio di elezioni), perché votare serve almeno a contarci e far sapere all'avversario da che parte sta il popolo. Ma prepariamoci a far scorte di valium.Nota di BastaBugie: Luca Volontè nell'articolo seguente dal titolo "Allarme europeo (in malafede) sulla Meloni" spiega perché la prospettiva di un'Italia governata dal centrodestra (a guida Fratelli d'Italia) ridesta paure strumentali agitate da media e governi europei (mentre Polonia e Ungheria si congratulano e anche la Russia è disponibile a collaborare, a certe condizioni).Ecco l'articolo completo pubblicato su La Nuova Bussola Quotidiana il 27 settembre 2022:Fascisti eredi di Mussolini, pericolosi attentatori dell'Europa... la zizzania sparsa da Letta e dalla sinistra illiberale ha attecchito. Al di là degli insulti ignoranti, si apre uno spazio da protagonista per l'Italia in Europa, nel Mediterraneo e per la pace in Ucraina. Una premessa è nota ma d'obbligo: Già Alleanza Nazionale, con la svolta di Fiuggi, aveva tagliato le proprie radici con ogni ispirazione fascista, tant'è che Pino Rauti e altri fondarono il Movimento Sociale Fiamma Tricolore. A maggior ragione, Fratelli d'Italia, nato nel 2012 e presentatosi sin dalle elezioni del 2013, non ha nulla nel suo programma e tra i suoi principi ispiratori che possa rifarsi alle esperienze fasciste, tanto meno quella di Benito Mussolini. Inoltre, Giorgia Meloni è stata eletta Presidente dei Conservatori europei (ECR) lo scorso 29 settembre 2020, non di una famiglia politica europea di "estrema destra".Non c'è alcuna buona fede nei commenti dei giornali internazionali, piuttosto livore ideologico per l'ennesima sconfitta della sinistra e della sua "supposta superiorità morale". Partiamo. AlJazeera scova commentatori allarmati del pericolo neofascista in Italia, allo stesso modo si legge della preoccupazione del fascismo di ritorno in Italia sui giornali turchi, tra i quali l'Hurriyetdaily accusa la Meloni di aver forgiato il suo partito sull'eredità del fascismo e Benito Mussolini, mentre il DailySabah si spinge sino a vedere nella Meloni un nuovo Mussolini. La Turchia teme di rivedere un'Italia che finalmente si riappropri del proprio ruolo nel Medio Oriente e nel Mediterraneo, i suoi giornali usano toni indegni.In Spagna, Francia e Germania i partiti di governo e quotidiani hanno espresso anch'essi preoccupazione per i risultati delle elezioni italiane. Il ministro degli Esteri spagnolo Jose Manuel Albares ha dichiarato che il voto italiano è stato legittimo ma ha lamentato che alcune forze politiche mirano a seguire «il modello di Putin... che è autoritario e non crede nella pluralità o nella diversità» e lanciato il malocchio sull'Italia dicendo che il «populismo finisce sempre allo stesso modo: con una catastrofe». A spalleggiare il governo Sanchez, è stato anche stavolta l'editoriale de El Pais, dove troviamo un crogiolo di accuse insulse sulla "stella fascista" che guida la Meloni e la sua idea poco femminista – perché pro-life – sulle donne. Proprio ieri, però, la ex vicepresidente del governo ed esponente socialista Carmen Calvo, ha accusato l'esecutivo di voler distruggere tutta la legislazione sull'eguaglianza femminile, dopo l'approvazione della Legge Trans. Chi è contro le donne?Peggio la Francia dove, interpellata dalla radio francese BFMTV, il primo ministro Elisabeth Borne ha detto di esser pronta, insieme alla Unione europea, a vigilare perché «ogni Stato deve essere in linea con i valori europei, sullo stato di diritto, sui diritti umani, tra i quali il rispetto del diritto all'aborto». La Borne avrebbe ben altro da fare: guida un governo di minoranza e avrà difficoltà ad approvare la "legge di bilancio", nel quale recentemente due esponenti di spicco di Verdi e dei Socialisti si sono dovuti dimettere per le accuse di violenze e tutto l'ufficio di presidenza della commissione sull'incesto, istituita dopo gli scandali della sinistra, lamenta la grave disattenzione dell'esecutivo. Più prudente il presidente Macron che, rispetta i risultati elettorali e si augura, «come vicini e amici, di continuare a lavorare insieme». Per Le Monde invece il successo della Meloni, per la prima volta dalla Marcia su Roma di Benito Mussolini, è un pericolo mortale per l'Europa, visti i risultati delle destre in Svezia e della Le Pen in Francia.In Germania, il vice-portavoce del Cancelliere Olaf Scholz, si è limitato a dire che «l'Italia è un Paese molto favorevole all'Europa, con cittadini molto favorevoli all'Europa e presumiamo che questo non cambierà». Su Der Spiegel fanno capolino le accuse all'Italia spendacciona, con i soldi europei, mentre DW dà ampio spazio a tutti coloro che legano FdI e Meloni al fascismo, Mussolini e la definiscono (come in altri quotidiani) di "estrema destra" per voler promuovere "Dio, patria e famiglia".Il brillante Eric Mamer, portavoce della Commissione EU, dice che la Commissione spera "di avere una cooperazione costruttiva con le autorità italiane", dopo la formazione del nuovo governo. Un passo avanti, dopo le volgari ingerenze della Von der Leyen descritte su La Bussola i giorni scorsi. L'"house organ" della sinistra globalista, Politico, si diletta a paragonare gli anni di Mussolini con il prossimo governo della Meloni, il The Guardian, dopo aver ospitato le farneticanti analisi di Roberto Saviano, si preoccupa per inesistenti discriminazioni verso gli Lgbtqi e la permanenza dell'Italia nella Ue.Tutti i leaders conservatori europei hanno invece espresso le congratulazioni per il successo del centrodestra e della Meloni (il polacco Mateusz Morawiecki e l'ungherese Viktor Orban in primis). Le tre superpotenze? La Cina rimane contrariata dalla dichiarazione della Meloni sul ritiro italiano dalla "Via della Seta" e il sostegno a Taiwan, gli Usa con Antony Blinken sono «pronti a lavorare con il nuovo governo», mentre dal Cremlino Dmitry Peskov dice che la Russia è pronta «ad accogliere qualsiasi forza politica che sia in grado... di dimostrare un atteggiamento più imparziale e costruttivo verso il nostro Paese». Mosca così apre ad un possibile impegno diplomatico italiano.

Tutto Esaurito
Putin e la Guerra Russa In Ucraina 23-09-2022

Tutto Esaurito

Play Episode Listen Later Sep 27, 2022


Marco Galli presenta l'esclusivo podcast di Tutto Esaurito

Timpul prezent
După „referendum”, Rusia e pregătită să anexeze cele patru regiuni ocupate din Ucraina

Timpul prezent

Play Episode Listen Later Sep 27, 2022 26:50


Regiunile Donețk, Lugansk, Herson și Zaporojie, din estul Ucrainei, au organizat, începînd de vinerea trecută, referendumuri pentru alipirea la Federația Rusă.  Moscova e pregătită să anexeze aceste teritorii. Un anunț oficial va fi făcut de președintele Vladimir Putin cel mai probabil peste cîteva zile, într-un discurs adresat Dumei de Stat. L-am întrebat pe Claudiu Degeratu, expert în securitate și apărare, de ce are nevoie Putin de acest simulacru electoral pe care comunitatea internațională oricum  nu îl va recunoaște.  O emisiune de Adela Greceanu și Matei Martin. Un produs Radio România Cultural.   

Esteri
Esteri di martedì 27/09/2022

Esteri

Play Episode Listen Later Sep 27, 2022 29:31


1-La Febbre dell'oro nero e i cambiamenti climatici. Pianificata la costruzione di più di 24 mila km di oleodotti in tutto il mondo. ( Chiara Vitali, Luca Iacoboni-Ecco) 2-Il crollo della sterlina fa tremare Londra. Dopo il mega taglio fiscale deciso dal nuovo governo la moneta britannica ha perso il 20% del suo valore rispetto al dollaro.( Andrea di Stefano) 3-Ucraina. Senza sorpresa i primi risultati dei referendum farsa nel Donbass. Venerdi Putin dovrebbe annunciare l'annessione dei territori occupati con la forza. ( Emanuele Valenti) 4-Brasile. A cinque giorni dalle elezioni, Lula da Silva, al 48,3% delle intenzioni di voto. 5- Spagna. Il movimento franchista Vox sull'orlo dell'implosione tra clamorosi abbandoni e risultati elettorali deludenti. ( Giulio Piantadosi) 6-Diario americano. La nuova avanzata dei sovranisti in europa vista da Washington. ( Roberto Festa)

HORECA AUDIO NEWS - Le pillole quotidiane
3091 - Vino, inflazione e austerity. Dopo la GDO anche il mondo Horeca in sofferenza

HORECA AUDIO NEWS - Le pillole quotidiane

Play Episode Listen Later Sep 27, 2022 4:41


Il primo semestre del 2022, segnato dall'esplosione del conflitto in Ucraina, dall'impennata dei prezzi delle materie prime e dell'energia e da tensioni internazionali crescenti, ha registrato un forte calo delle vendite di vino nella Grande Distribuzione Organizzata. 

Prima Pagina
L'America commenta la vittoria di Giorgia Meloni; Putin: sono pronto a trattare : 27 settembre di Italo Carmignani

Prima Pagina

Play Episode Listen Later Sep 27, 2022 16:45


Meloni, il primo giorno in silenzio @marioajello; Putin pronto a trattare la fine della guerra @cristianamangani; l'America di Biden strizza l'occhio a Meloni @annaguaita; asili nido, perché l'Italia è fanalino di coda @Lorenaloiacono

Inglorious Globastards - IL PODCAST
Il Parlamento italiano smobilita, l'esercito di Putin mobilita

Inglorious Globastards - IL PODCAST

Play Episode Listen Later Sep 27, 2022 32:19


La campagna elettorale in Italia è alle battute finali. I sondaggi non hanno registrato cambiamenti sostanziali rispetto ai trend che prevalgono da mesi. Ciò non significa che i sondaggi forniscano una fotografia accurata del voto, considerando che gli indecisi sono oltre un terzo degli elettori.Nel frattempo Putin dopo aver incassato sconfitte umilianti in Ucraina rilancia la posta con un discorso pieno di minacce (col solito corollario di escalation nucleare). La mobilitazione parziale in ogni caso è una misura largamente propagandistica, visto che laddove l'esercito professionale ha miseramente fallito, difficilmente un esercito di reclute senza addestramento potrà avere successo.

Ecovicentino.it - AudioNotizie
Ucraina, Medvedev: “Uso armi nucleari se necessario”. Nord Stream, fughe di gas: per Berlino causate da attacchi

Ecovicentino.it - AudioNotizie

Play Episode Listen Later Sep 27, 2022 1:20


Microfonul AGORA
Vremurile grele la care este supusă industria ușoară: „Prețuri mari îndură atât producătorii, cât și consumatorii”

Microfonul AGORA

Play Episode Listen Later Sep 25, 2022 11:49


Războiul din Ucraina, care a urmat după doi ani de pandemie, inflația și criza energetică au reprezentat o perioadă în care problemele existente în industria ușoară au fost dublate. La birocratizarea excesivă, insuficiența forței de muncă și alegerea produselor importate în detrimentul celor autohtone s-au mai adaugat prețurile mărite de producție și dificultatea de a exporta. Agenții economici susțin că statul ar trebui să se implice mai mult în promovarea producției autohtone, atât pentru consumul intern, cât și pentru export. Între timp, aproximativ 80% dintre producători din industria ușoară caută alternative pentru gazele naturale și se orientează spre energia regenerabilă, pentru a deveni independenți energetic, demers care este dificil în absența programelor de sprijin. AGORA a discutat cu managera generală Artima, Alexandra Can și doi antreprenori din industria ușoară, și vă prezintă în textul de mai jos obstacolele cu care se confruntă ei și viziunile avute pe termen lung.

Ascolta la Notizia
Ucraina, Lavrov: «Adesso gli Stati Uniti sono parte del conflitto»

Ascolta la Notizia

Play Episode Listen Later Sep 25, 2022 0:38


«Adesso gli Stati Uniti sono parte del conflitto» in Ucraina. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov nel corso di una conferenza stampa a margine dell'Assemblea generale dell'Onu a New York. «In Occidente c'è una russofobia grottesca». Quello che gli occidentali vogliono fare «non è sconfiggerci. Vogliono toglierci dalle cartine, cancellarci dalle mappe». «Gli Stati Uniti e i loro alleati sono dei dittatori» attacca. Quella di Washington «è una dittatura pura o un tentativo di imporla».

Europa Europa
L'Europa e l'autunno della sfida per il pane quotidiano

Europa Europa

Play Episode Listen Later Sep 25, 2022


Anticipato da tanti segnali preoccupanti l'autunno arriva con l'Europa alle prese con il settimo mese di guerra in Ucraina. Una circostanza che condiziona un quadro che prima dell'invasione russa del 24 febbraio scorso sembrava orientato alla ripresa. Ora, invece, facciamo i conti con uno scontro senza precedenti tra l'Unione europea e la Federazione russa. Con l'esodo di milioni di persone dalle zone più esposte dell'Ucraina granaio d'Europa, con la spirale energetica, le divisioni nazionali sulle risposte al Cremlino, con una serie di rincari che arrivano ai fondamentali della vita quotidiana. Questa settimana Eurostat ha presentato il rapporto sul pane. Dalla baguette francese ai bretzel tedeschi, il pane nel mercato europeo non è mai stato così caro: ad agosto è cresciuto mediamente dell'Unione del 18% rispetto allo stesso mese del 2021. Gli aumenti maggiori, nel periodo agosto 2021-agosto 2022, in Ungheria (+66%) in Lituania (+33%), in Estonia e Slovacchia (+32%). I Paesi meno colpiti sono stati invece la Francia (+8%), l'Olanda e il Lussemburgo (+10%). In questo contesto l'Italia si colloca al di sotto della media Ue, con listini del pane nostrano in rialzo del 13,5%.Ne parliamo con Massimo Montanari, docente ordinario di Storia medievale alla Scuola di Lettere e Beni Culturali dell'Università di Bologna, dove insegna anche Storia dell'alimentazione e dirige il Master europeo "Storia e cultura dell'alimentazione".

Start - Le notizie del Sole 24 Ore
Alle urne! Oggi l'Italia vota per le Politiche

Start - Le notizie del Sole 24 Ore

Play Episode Listen Later Sep 25, 2022 7:04


Ci siamo: oggi, dopo una campagna elettorale lampo, inusuale per i nostri standard, gli italiani potranno esercitare il loro diritto di voto, tra le 7 e le 23, per eleggere il nuovo Parlamento. Occhio all'affluenza: i dati del Viminale alle ore 12, 19 e 23. In queste ore, con modalità antidemocratiche, in corso in Ucraina le votazioni per il referendum farsa voluto dall'invasore russo: nessun parallelismo, ma molto su cui riflettere

Rassegna di geopolitica
Rassegna di Geopolitica. La guerra in Ucraina e le tensioni tra Grecia e Turchia - Puntata del 24/09/2022

Rassegna di geopolitica

Play Episode Listen Later Sep 24, 2022


VOV - Chương trình thời sự
Thời sự 18h (24/9/2022)

VOV - Chương trình thời sự

Play Episode Listen Later Sep 24, 2022 57:26


- Tổng Bí thư Nguyễn Phú Trọng và Chủ tịch nước Nguyễn Xuân Phúc dự kỷ niệm 30 năm tái lập Văn phòng Chủ tịch nước. - ĐBSCL hướng đến việc chuyển sang trồng lúa carbon thấp nhằm đạt mục tiêu cắt giảm 30% lượng khí mê tan vào năm 2030. - Lễ đón nhận bằng của UNESCO ghi danh "Nghệ thuật Xòe Thái" vào danh sách Di sản văn hóa phi vật thể đại diện của nhân loại và khai mạc “Lễ hội Văn hóa Du lịch Mường Lò". - Hàn Quốc cảnh báo khả năng Triều Tiên sớm phóng tên lửa đạn đạo từ tàu ngầm khi Phó tổng thống Mỹ Kamala Harris tới thăm Hàn Quốc và Nhật Bản vào thứ hai tới. - Các nước phương Tây đe dọa gia tăng trừng phạt Nga sau khi nước này tiến hành trưng cầu ý dân tại 4 khu vực ở Ucraina về việc sáp nhập vào Liên bang Nga Chủ đề : lúa carbon, Xòe Thái --- Support this podcast: https://anchor.fm/vov1thoisu0/support

Esteri
Esteri di venerdì 23/09/2022

Esteri

Play Episode Listen Later Sep 23, 2022 28:13


1-Libano. La grave crisi economica spinge le famiglie a prendere le navi della morte. Nell'ultimo naufragio al largo delle coste siriane almeno 81 le vittime. 2-Ucraina. I referendum per l'annessione dei terrori occupati una farsa per l'occidente ma strategici per la Russia. Macron ribadisce la linea della Francia: " Tutto ciò può finire soltanto attorno a un tavolo. Non possiamo arrenderci di fronte a questa instabilità” ( Francesco Giorgini) 3- Quando la commissione europea decretò un embargo illegale sui fertilizzanti russi. Da un'inchiesta del giornale liberation che parla di crisi di fiducia nei confronti di Ursula Von der Leyen. ( Luisa Nannipieri) 4-Iran. Non si ferma la protesta delle donne dopo la morte di Mahsa Amini. Nonostante il blocco di internet i loro messaggi superano la censura grazie alle giovane attiviste iraniane che vivono all'estero. ( Chiara Vitali) 5-I troll russi alleati di donald trump. Il new york times racconta le ragioni del fallimento del movimento delle femministe americano che avevano marciato contro l'ex presidente il giorno del suo insediamento. ( Eleonora Panseri) 6- Mondialità. Le terre rare una polizza sulla vita per la giunta golpista in Birmania. ( Alfredo Somoza)

Radio Bullets
23 settembre 2022 - Notiziario

Radio Bullets

Play Episode Listen Later Sep 23, 2022 17:37


Cina: soccorso incredibile, un uomo ritrovato vivo dopo 17 giorni dal terremoto Iran: non si placa il respingimento dei rifugiati afgani, la scorsa settima l'Iran ha deportato 7 mila migranti. Cuba: domenica referendum sul nuovo Codice di Famiglia, in ballo matrimoni e adozioni gay. E da oggi si vota nelle quattro regioni contese dell'Ucraina Questo e molto altro nel notiziario di Radio Bullets, a cura di Barbara Schiavulli Se vuoi sostenere l'informazione indipendente www.radiobullets.com/sostienici

Prima Pagina
L'ultimo ricatto russo alla politica italiana; la strana piazza del centrodestra: 23 settembre di Italo Carmignani

Prima Pagina

Play Episode Listen Later Sep 23, 2022 21:51


Le foto dei politici con #Putin, ecco chi c'è @cristianamangani; l'#Europa accoglie i dissidenti #russi, ma non tutti @gabrielerosana; la #guerra in #Ucraina, come è cambiata @mauroevangelisti; la piazza calma del centrodestra @marioajello; le sorprese della #FestadiRoma @gloriasatta

Affari Miei Podcast
Ultima Chiamata Italia - Come Salvare Se Stessi e la Propria Famiglia dalla Tempesta Finanziaria

Affari Miei Podcast

Play Episode Listen Later Sep 23, 2022 130:25


Sei un investitore preoccupato dall'instabilità politica italiana e dalle vicende geopolitiche che stanno paralizzando l'Europa? Scopri come proteggere il tuo patrimonio da tutto questo per evitare di essere risucchiato nel disastro italiano!- - - - Scopri "Salvezza Individuale": https://bit.ly/3BYWLlQPromo valida fino alla mezzanotte del 27 settembre 2022, per te 797€ di ricchi BONUS.

Nessun luogo è lontano
Guerra in Ucraina: i referendum dei russi, le inchieste degli ucraini

Nessun luogo è lontano

Play Episode Listen Later Sep 23, 2022


Primo giorno di referendum per le Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk. I cittadini ucraini dovranno scegliere se unirsi o meno alla Russia. Ma quale fondamento giuridico hanno queste votazioni? Lo abbiamo chiesto a Luigi Crema, professore di Diritto internazionale all'Università degli studi di Milano. Nei territori liberati, le forze ucraine stanno scoprendo le prove delle torture inflitte dai militari russi ai civili. Ne abbiamo parlato con Maksym Klymovets, procuratore dell'ufficio distrettuale di Kharkiv.

Effetto giorno le notizie in 60 minuti
Russia, manifestazioni e fughe dopo l'annuncio della mobilitazione. Nelle Marche beffati i cittadini colpiti dall'esondazione del Misa

Effetto giorno le notizie in 60 minuti

Play Episode Listen Later Sep 23, 2022


La crisi Ucraina ha avuto nelle ultime ora una accelerazione. Da un lato con il discorso di Putin che ha annunciato sia la mobilitazione dei riservisti sia una escalation di possibili reazioni di Mosca ai tentativi dell'Ucraina di riconquistare i territori che saranno oggetto di un referendum di annessione alla Russia. Il discorso di Putin ha portato a reazioni internazionali ma anche a proteste in Russia: manifestazioni, principalmente attivisti, a cui sono seguiti arresti, e adesso anche tentativi di fuga dal paese. Nelle stesse ora inizia il referendum di annessione, giudicato in violazione del diritto internazionale da parte del segretario generale Onu Gutierres. Ne parliamo con Antonella Scott, che segue la Russia per IL Sole 24 Ore e con Nello Scavo, inviato di Avvenire. Torniamo nelle Marche sui luoghi della terribile alluvione che ha provocato l'esondazione del Misa, che ha travolto tutto ciò che era sul percorso, coprendo di fango e detriti e case e strade: 11 le vittime. Dopo i danni gravissimi e i lutti arriva anche una beffa dai moduli per gli aiuti. Ci spiega di più il sindaco di Senigallia Massimo Olivetti.

Radio Bullets
22 settembre 2022 - Notiziario

Radio Bullets

Play Episode Listen Later Sep 22, 2022 19:06


Russia: Putin ordina una mobilitazione parziale e minaccia l'Occidente. Afghanistan: senza istruzione di base il neoministro dell'Istruzione. Libano: le banche rimarranno chiuse a tempo indeterminato. La Junta del Myanmar minaccia di morte chi appoggia l'opposizione birmana. Belgio in piazza contro l'aumento del costo dell'energia. Egitto: liberati 28 detenuti in attesa di giudizio, intanto AI accusa Il Cairo di tentare di coprire un decennio di violazioni dei diritti umani. Questo e molto altro nel notiziario di Radio Bullets, a cura di Barbara Schiavulli Se vuoi sostenere l'informazione indipendente www.radiobullets.com/sostienici

VOV - Chương trình thời sự
Thời sự 6h (22/9/2022)

VOV - Chương trình thời sự

Play Episode Listen Later Sep 22, 2022 35:56


- Sáng 22/9, UB TVQH cho ý kiến vào Dự án Luật đất đai (sửa đổi). Đây là dự án Luật lớn, có tác động sâu sắc tới nhiều mặt của đời sống KT-XH của đất nước. - Hơn 300 trẻ nhập viện do virus Adeno, Bộ Y tế yêu cầu tăng cường giám sát, không để bùng dịch. - Khai mạc Lễ hội truyền thống tưởng niệm 154 năm Anh hùng dân tộc Nguyễn Trung Trực hy sinh. - Tổng thống Mỹ Joe Biden chỉ trích Nga trong cuộc khủng hoảng Ucraina. - Dư luận Nga ủng hộ việc Tổng thống Vladimir Putin ký sắc lệnh về động viên một phần quân đội - Cục Dự trữ Liên bang Mỹ (FED) công bố thêm một đợt tăng lãi suất mạnh nhằm hạ nhiệt lạm phát. -Bình luận:“Cán bộ giữ gìn liêm sỉ để cuộc đấu tranh phòng chống tham nhũng thành công”. Chủ đề : 300 trẻ nhập viện, virus Adeno, bùng dịch --- Support this podcast: https://anchor.fm/vov1thoisu0/support

Nessun luogo è lontano
Russia e Ucraina: scambio di prigionieri e di minacce

Nessun luogo è lontano

Play Episode Listen Later Sep 22, 2022


Mercoledì c'è stato il più grosso scambio di prigionieri dall'inizio della guerra tra Russia e Ucraina. Cosa si può evincere dal tempismo di questa operazione? Mentre la Russia non commenta, sul fronte opposto, Volodymyr Zelensky ha parlato di «vittoria» per il suo paese e ha ringraziato il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan, che ha mediato per arrivare all'accordo. Ne abbiamo parlato con Anna Zafesova, giornalista esperta di Russia. Yair Lapidparlerà all'Assemblea delle Nazioni Unite, dove ribadirà il suo sostegno alla soluzione dei due stati. Ne abbiamo parlato con Sergio Della Pergola, docente di Demografia e Studi sulla popolazione all'Università Ebraica di Gerusalemme.

Esteri
Esteri di mercoledì 21/09/2022

Esteri

Play Episode Listen Later Sep 21, 2022 28:23


1-Ucraina. La fuga in avanti di Putin. Mentre il suo esercito continua a perdere terreno, il presidente russo richiama 300 mila riservisti e minaccia di usare il suo arsenale nucleare. ( Emanuele Valenti) 2- Da New York Joe Biden chiede all'Onu di ritenere Mosca responsabile dell' attuale crisi. "Non vogliamo conflitti, non vogliamo una nuova guerra fredda" ( Roberto Festa) 3-Iran. Il regime spara sulle donne che manifestano per il loro diritti. La morte di Mahsa Amini rilancia il dibattito sul ruolo della polizia morale. Il punto di Esteri. 4-Brasile, Fermare la distruzione della foresta amazzonica, una delle grandi poste in gioco della sfida Lula – Bolsonaro. Ai nostri microfoni il leader della comunità indigena Karipuna “ gli europei devono imparare che per prendere qualsiasi cosa dalla foresta, bisogna chiedere il permesso” ( Chiara Vitali) 5-Progetti sostenibili: il piano di gestione integrata delle risorse idriche a Vancouver. Tra gli obiettivi il recupero del 90% dell'acqua piovana. ( Fabio Fimiani)

La Zanzara
La Zanzara del 21 settembre 2022

La Zanzara

Play Episode Listen Later Sep 21, 2022


Parenzo attacca Biden per le parole di quest'oggi. Doveva attaccare. Diego Volpe Pasini prima attacca Romano La Russa per il saluto romano, poi definisce Putin un "maiale" e profetizza che verrà ucciso dai rossi. L'ex grillino palermitano si asterrà il 25 di Settembre. Eustachio da Benevento definisce Cruciani una "escort a gettone" dei programmi tv. Gianfranco da Torino, ubriaco fascista, canta faccetta nera in diretta e invita i conduttori a fare i riservisti nella guerra in Ucraina. Lo psicologo Stefano da Roma analizza Maurizio Scandurra e le sue dichiarazioni sull'omosessualità. L'assessore lombardo Romano La Russa va al VAR e commenta in diretta quanto accaduto al funerale. "Io sono con la mano abbassata". Non è un saluto fascista, è un saluto "militare"

40 de minute
Actualitatea de miercuri, 21 septembrie 2022

40 de minute

Play Episode Listen Later Sep 21, 2022


Comunitatea intenațională a reacţionat după ce preşedintele rus Vladimir Putin a anunţat într-un discurs, sustinut in aceasta dimineata, o mobilizare parţială în războiul din Ucraina şi a acuzat Occidentul de „şantaj nuclear“. Liderul de la... citiţi mai departe

SBS Italian - SBS in Italiano
Le regioni filorusse dell'Ucraina al voto per l'annessione a Mosca

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Sep 21, 2022 8:42


Il conflitto tra Russia ed Ucraina potrebbe essere ad un punto di svolta, con un voto che l'Unione Europea ha già definito illegale.

Focus economia
Mobilitazione e referendum: così Putin all angolo cerca l'escalation in Ucraina

Focus economia

Play Episode Listen Later Sep 21, 2022


In un intervento alla nazione, Vladimir Putin ha dichiarato un'immediata mobilitazione parziale che richiamerà in servizio militare veterani e riservisti. Putin ha avvertito che non sta bleffando, e che «chi cerca di ricattarci con armi nucleari dovrebbe sapere che i venti possono volgersi nella loro direzione». Nel frattempo si moltiplicano i contraccolpi economici: la borsa di Mosca in segno negativo per il secondo giorno consecutivo e quasi tutti i voli in partenza dalla Russia sono stati esauriti in poche ore. Facciamo il punto con Antonella Scott, collaboratrice de Il Sole 24 Ore. Gas, rischio default a catena dal 1° ottobre: conto alla rovescia per 100 operatori retail C'è un rischio che incombe sulle aziende energetiche italiane. Il 1° ottobre inizierà l'anno termico e a quel punto decine di società energetiche non avranno più gas a sufficienza da erogare ai clienti e cominceranno una dopo l'altra a fallire: potrebbero esserci 70 default prevede Utilitalia, associazione che riunisce 450 utilities, ma si tratta di una stima prudente secondo molti operatori sentiti dal Sole 24 Ore, convinti che sull'orlo del fallimento ci siano come minimo un centinaio di operatori retail. Ce lo racconta Sissi Bellomo de Il Sole 24 Ore. Caro energia: l'industria dei surgelati in forte difficoltà Se c'è un segmento particolarmente energivoro nell'industria alimentare, è quello dei surgelati: negli stabilimenti l'elettricità e il gas non servono solo per lavorare e impacchettare, ma anche per conservare sottozero i prodotti finiti. Per far fronte al caro energia alla Orogel hanno scommesso sulle fonti green. Ospite: Bruno Piraccini, presidente di Orogel. Scenari "apocalittici" per la ceramica In occasione della presentazione della 39 esima edizione del Cersaie - Il Salone Internazionale della Ceramica per l'Architettura e dell'Arredobagno, il presidente di Confindustria Ceramica Giovanni Savorani ha parlato di una dimensione "apocalittica" per quanto riguarda il problema energetico che affligge il settore uno dei più energivori d'Italia. Ospite: Giovanni Savorani, Presidente di Confindustria Ceramica.

La Zanzara
La Zanzara del 21 settembre 2022

La Zanzara

Play Episode Listen Later Sep 21, 2022


Parenzo attacca Biden per le parole di quest'oggi. Doveva attaccare. Diego Volpe Pasini prima attacca Romano La Russa per il saluto romano, poi definisce Putin un "maiale" e profetizza che verrà ucciso dai rossi. L'ex grillino palermitano si asterrà il 25 di Settembre. Eustachio da Benevento definisce Cruciani una "escort a gettone" dei programmi tv. Gianfranco da Torino, ubriaco fascista, canta faccetta nera in diretta e invita i conduttori a fare i riservisti nella guerra in Ucraina. Lo psicologo Stefano da Roma analizza Maurizio Scandurra e le sue dichiarazioni sull'omosessualità. L'assessore lombardo Romano La Russa va al VAR e commenta in diretta quanto accaduto al funerale. "Io sono con la mano abbassata". Non è un saluto fascista, è un saluto "militare"

Esteri
Esteri di martedì 20/09/2022

Esteri

Play Episode Listen Later Sep 20, 2022 29:23


1- ”Le grandi crisi, come la guerra in Ucraina, minacciano il futuro dell'umanità". Aprendo la 77esima Assemblea Generale dell'Onu, Antonio Guterres lancia un drammatico appello alla comunità internazionale. Intanto dopo la Crimea Putin vuole annettere il Donbass. Ma la controffensiva di Kiev potrebbe fare saltare di nuovo i piani del Cremlino. Convocati per il 23 settembre i referendum nelle autoproclamate repubbliche di Lugansk e Donestk. 2-Violenza di genere. La sinistra francese è nei guai. Tra amarezza e rivolta, numerosi collettivi femministi chiedono le dimissioni dell'astro nascente della “ France Insoumise” 4-Stati Uniti, verso il Midterm. Donald Trump non è più una risorsa per i repubblicani. Il punto di esteri 5-Diritti umani. Amnesty chiede alle Nazioni Unite un'inchiesta indipendente sui crimini del regime cinese nello Xinjiang. “ Chiediamo agli Stati membri di assumere iniziative concrete affinché i responsabili vengano chiamate a risponderne" 6- Spagna. La foto della discordia. Al funerale della regina Elisabetta, l'incontro tra il Re Felipe sesto e il padre Juan Carlos rilancia la polemica tra i fautori del rinnovamento della monarchia e gli ultraconservatori.

Corriere Daily
Tra guerra, Ue e sovranisti: così il voto deciderà sulla posizione dell'Italia

Corriere Daily

Play Episode Listen Later Sep 20, 2022 15:04


La politica estera è stata un tema forte della campagna elettorale, più che nel recente passato: il conflitto in Ucraina, la crisi energetica, le tensioni nell'Unione europea (con le sanzioni all'Ungheria, per citare il caso più recente) hanno costretto i partiti a confrontarsi sul ruolo internazionale del nostro Paese. Massimo Rebotti spiega le posizioni principali sui temi più caldi, analizzati dal professor Vittorio Emanuele Parsi.Per altri approfondimenti:- L'Ue propone di tagliare 7,5 miliardi di fondi all'Ungheria https://bit.ly/3DHgvf2- Meloni difende Orbán: “In Ungheria ha vinto democraticamente” https://bit.ly/3DFdQ5j- Salvini: “Durante la guerra in Ucraina ho cambiato idea su Putin” https://bit.ly/3R76HOw