Podcasts about Germania

  • 1,030PODCASTS
  • 4,788EPISODES
  • 26mAVG DURATION
  • 2DAILY NEW EPISODES
  • Nov 28, 2022LATEST
Germania

POPULARITY

20152016201720182019202020212022

Categories



Best podcasts about Germania

Show all podcasts related to germania

Latest podcast episodes about Germania

Tutti Convocati
Uno show Mondiale

Tutti Convocati

Play Episode Listen Later Nov 28, 2022


La giornata di ieri di Qatar 2022 si è chiusa con il pari tra Spagna e Germania, forse la più bella partita vista sino ad ora. La giornata di oggi si è aperta con un pirotecnico 3-3 tra Camerun e Serbia. E ancora riecheggia l'esultanza adorante di Lele Adani per il gol di Messi, nel commento tecnico di Argentina-Messico. Uno show che ha diviso gli spettatori, almeno quanto il parere dell'amico Cassano sulla "pippa" Richarlison. Ma con qualcosa dobbiamo pur divertirci in questo sciagurato Mondiale senza Italia...la pensa così anche Ivan Zazzaroni, direttore del CorSport. La Coppa Davis è finita con la vittoria del Canada, quel Canada che sabato ha eliminato il team Azzurro guidato da Filippo Volandri. Ci rimarranno negli occhi i due bei match disputati nel singolare da Lorenzo Sonego e oggi convochiamo il suo coach Gipo Arbino.

Tutti Convocati
Mbappelè e il ritorno del Re

Tutti Convocati

Play Episode Listen Later Nov 27, 2022


L'Argentina rinasce grazie alla perla di Re Messi, che sblocca una partita che si stava facendo complicatissima contro il Messico: convocato un festante Daniel Martinez. Dalla Seleccion alla Selecao, convocato Andersinho Marques per scoprire come è stata presa la vittoria dell'albiceleste in Brasile e, soprattutto, quale sia stata la reazione per i verdeoro al record di Mbappè, che ha eguagliato Pelè per numero di gol segnati (7) in un Mondiale prima del compimento dei 24 anni d'età. Con Xavier Jacobelli commentiamo ciò che ha detto fino a questo momento il mondiale in Qatar, compreso questa nuova modalità di recupero al termine del tempo regolamentare. Il Giappone fa harakiri, perdendo con la Costa Rica e regalando così una seconda vita alla Germania, che questa sera scende in campo contro la Spagna: convocato Pietro Nicolodi, telecronista di Sky Sport ed esperto di calcio tedesco. Voliamo da Filippo Maria Ricci, corrispondente della Gazzetta dello Sport, che si trova in Qatar per assistere a Spagna-Germania, primo vero big match di questo Mondiale. L'Italia perde la semifinale di Coppa Davis contro il Canada (poi vittorioso in finale sull'Australia) nella sfida decisiva del doppio, in cui capitan Volandri è stato costretto a schierare Berrettini a causa dell'infortunio di Bolelli: convocato Stefano Pescosolido, ex tennista. Binotto ad un passo dall'addio da Team Principal della Ferrari, anche se ancora non c'è l'ufficialità del divorzio: convocato Umberto Zapelloni.

SBS Italian - SBS in Italiano
Impresa del Marocco, nordafricani ad un passo dagli ottavi

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Nov 27, 2022 9:55


I Leoni dell'Atlante battono il Belgio 2-0 e ipotecano la qualificazione, mentre a Bruxelles scoppiano tafferugli tra polizia e tifosi marocchini. Pari tra Spagna e Germania, eliminato il Canada.

Tutti Convocati
Giappone "bravo bravo"

Tutti Convocati

Play Episode Listen Later Nov 24, 2022


Prima di tuffarci nelle partite del Mondiale, un salto a Malaga dal nostro amico di racchetta Alessandro Allara che sta seguendo in diretta l'Italia in Coppa Daviscontro gli Stati Uniti. Dopo, voliamo da Andrea D'Amico che ci racconta questi suoi primi giorni di Qatar. Nel frattempo, si gioca anche una Champions League: è quella femminile che Marta Carissimicommenta su DAZN. Ieri pari per la Roma col Wolfsburg, stasera tocca alla Juventus scendere in campo contro l'Arsenal. Con Mister Gianni De Biasi, commentiamo i risultati delle big che hanno giocato ieri: fa rumore il 7-0 straripante con cui la Spagna ha annientato la Costa Rica, ma ancor di più il 2-1 con cui il Giappone ha messo a sedere la Germania.

SBS Italian - SBS in Italiano
Clamorosa sconfitta d'esordio per la Germania a Qatar 2022

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Nov 24, 2022 7:18


Continuano le sorprese in questa edizione 2022 della Coppa del Mondo con la sconfitta della Germania per 2 a 1 contro il Giappone. Il nostro riassunto giornaliero di quanto accaduto a Doha nelle ultime 24 ore.

Chiamate Roma Triuno Triuno
Chef Hiro esaltato dalla vittoria del Giappone sulla Germania

Chiamate Roma Triuno Triuno

Play Episode Listen Later Nov 24, 2022 5:34


Focus economia
Stallo sul price cap sul gas

Focus economia

Play Episode Listen Later Nov 24, 2022


Non è peregrino parlare di farsa. Questa è l'impressione che emerge ascoltando le dichiarazioni dei ministri dell'energia degli stati dell'Ue più scontenti come Francia, Spagna (è uno scherzo), Grecia (stiamo perdendo tempo) e "last but not least" Italia (la montagna europea partorisce questo topolino). La surreale proposta della Commissione Europea presentata l'altro ieri sera di 275 euro a megawattora ha mandato tutto in stallo. Dall'altra parte Germania e Olanda sono meno drastici. I tedeschi dicono che sono pronti a trattare ma che "in linea generale la direzione è quella giusta". Sembra la pietra tombale a qualsiasi discussione. E, come se non bastasse, i nemmeno i mercati sembrano gradire, con il gas che ieri ha toccato il massimo di questi giorni a 133,9 euro. Ne parliamo con Adriana Cerretelli del Sole 24 Ore. Nutriscore: tolto da Agenda Ue. Rinvio a 2024 "La Commissione Ue ha tolto dall' agenda per i prossimi mesi la proposta legislativa sull'etichettatura europea nutrizionale che, tra le varie proposte, comprende tra l'altro il famigerato Nutriscore". Così l'europarlamentare Paolo De Castro, a margine del XX Forum della Coldiretti, che si è tenuta oggi a Roma. "Una notizia estremamente positiva" perché si arriva al 2024, per scadenza dell' attuale legislatura a fine 2023 e elezioni l'anno dopo. "Questa Commissione e questo Parlamento non potranno proporre nè portare a temine nulla che riguardi etichettatura nutrizionale. Di fatto avremo più tempo per convincere che il Nutriscore non va bene". Naturalmente, spiega poi De Castro, "questo non significa che la Commissione non possa rimettere la proposta" che contiene anche il Nutriscore "ma non vederla nell'Agenda significa che fino all'estate del 2023 non ci saranno proposte sul tavolo. Di fatto è un tema di cui se ne occuperanno la prossima Commissione e il prossimo Parlamento europeo, visto che il 31 dicembre 2023 finisce il periodo di azione delle attuali istituzioni europee". Approfondiamo il tema con Paolo De Castro, europarlamentare Pd e membro della Commissione Agricoltura del Parlamento UE. A2a rivede il Piano strategico, 16 miliardi sull'Italia A2a rivede il 'Piano Stratregico 2021-2030', riportando gli investimenti a 16 miliardi di euro, dopo averli alzati a 18 lo scorso gennaio, per concentrarsi esclusivamente sull'Italia. È il messaggio lanciato al mercato dall'amministratore delegato Renato Mazzoncini, che ha ribadito l'obiettivo di "tenere in Italia" tutte le risorse disponibili per sostenere "l'autonomia energetica del Paese". "Il 2022 - spiega Mazzoncini - è stato caratterizzato da un quadro gepolitico ed economico complesso e da uno scenario energetico volatile". Così, alla luce di questo contesto che non migliorerà in modo stabile prima del 2026, il cda ha deciso di "adeguare il piano per continuare a garantire la solidità del gruppo e affrontare le nuove sfide" del Paese. "Gli investimenti sono stati aggiornati - aggiunge - privilegiando la crescita organica nel mercato domestico e confermando l'economia circolare e la transizione energetica come pilastri della strategia di A2a". Ne parliamo proprio con Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di A2A.

Learn Italian with Luisa
Ep. 97 - Storia: le brigate rosse

Learn Italian with Luisa

Play Episode Listen Later Nov 13, 2022 36:59


Le brigate rosse - Spendieren Sie einen Cafè (1€)? Donate a coffee (1€)? https://ko-fi.com/italiano Livello B1In questo episodio vi racconto la storia degli anni di piombo, della strategia della tensione e soprattutto delle Brigate Rosse Buongiorno cari amici e amanti dell'italiano e benvenuti al podcast numero 97.Oggi vi voglio raccontare un periodo storico italiano che tutti ricordano come un periodo molto difficile, pieno di paura e violenza.Questo periodo è conosciuto come “gli anni di piombo”.Ma prima di iniziare vorrei citare le mie fonti e ringraziare in particolare il professor Alessandro Barbero, storico e professore di università che offre anche lui podcast di storia e che io ascolto regolarmente e il sito internet www.studenti.it che ha degli articoli di storia che a me piacciono molto.Torniamo allora al nostro argomento: gli anni di piombo. Gli anni di piombo, sono il periodo tra la fine degli anni sessanta e l'inizio degli anni ottanta e sono caratterizzati da un clima di terrore e violenza, con atti di terrorismo e di lotta armata.Il nome deriva dal titolo del film “Gli anni di piombo” di Margharete con Trotta che parlava dello stesso periodo storico vissuto nella Germania dell'Ovest con l'organizzazione terroristica RAF “Rote Armee Fraktion”....The full transcript of this Episode is available via "Luisa's learn Italian Premium" - das komplette Transcript / die Show-Notes zu allen Episoden sind über Luisa's Podcast Premium verfügbar. Den Shop mit allen Materialien zum Podcast finden Sie unter https://premium.il-tedesco.itLuisa's Podcast Premium ist kein Abo - sie erhalten das jeweilige Transscript/die Shownotes sowie zu den Grammatik Episoden Übungen die Sie "pro Stück" bezahlen (ab 25ct). https://premium.il-tedesco.itMehr info unter www.il-tedesco.it bzw. https://www.il-tedesco.it/premium

Focus economia
Dal fringe benefit al tetto al contante, le nuove misure fiscali del governo

Focus economia

Play Episode Listen Later Nov 11, 2022


"La misura principale è sull'energia. Con il decreto energia stanziamo i primi 9,1 miliardi di euro destinati prevalentemente a dare immediata risposta a famiglie e imprese per il caro bollette, attraverso la proroga dei provvedimenti esistenti e con nuove norme". Lo ha detto la premier Giorgia Meloni in conferenza stampa parlando del Cdm che ha approvato il decreto aiuti Quater. "Ci sono aiuti alle imprese per il caro bollette che riguardano la proroga del credito di imposta. Poi per i consumi di energia fino al 31 marzo 2023 consentiamo una rateizzazione degli aumenti rispetto all anno precedente per un minimo di 12 e un massimo di 36 rate e coperta da garanzia statale Sace" ha continuato la premier. Meloni ha ricordato tra le misure approvate, "l'estensione dei fringe benefit che il datore può aggiungere in busta paga che è esentasse e che è una sorta di tredicesima detassata per aiutare i lavoratori a pagare le bollette", ma anche "l'innalzamento a 5 mila euro del tetto per il contante», una "scelta" che si allinea alla "media europea" e che "era nel programma". Nonché la proroga al 10 gennaio il regime di tutela del prezzo del gas per le utenze domestiche. Sul fronte migranti la premier si è detta molto colpita dalla reazione aggressiva della Francia. Ne parliamo con Gianni Trovati, de Il Sole 24 Ore. La nuova frontiera della calzatura marchigiana: addio a Russia e Ucraina, ora si va verso Stati Uniti e Cina Nove mesi di guerra e le sanzioni a Mosca hanno spinto gli imprenditori del distretto Fermano-Maceratese a spostare i pesi del business altrove. Dopo Russia e Ucraina, la nuova frontiera della calzatura marchigiana sono Stati Uniti, grazie al cambio favorevole, e Cina, dove dopo due anni di blackout sono ripresi gli acquisti delle griffe. Sono diventati rispettivamente il secondo e terzo mercato di sbocco dopo la Germania. Così la Russia scivola all'ottavo posto tra le destinazioni: con poco meno di 31 milioni di euro fatturati nei primi 6 mesi di quest' anno e una perdita del -24% rispetto all'anno scorso -37% rispetto al 2019. L'export in Ucraina oggi è impalpabile con 2,2 milioni fatturati. L'export complessivo del comparto nel primo semestre è comunque stato positivo: 627 milioni fatturati, +28,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e appena -3,3% raffrontato con il 2019, l'anno del pre-covid. Approfondiamo il tema con Valentino Fenni, Presidente della Sezione Calzature di Confindustria Fermo e vice Presidente di Assocalzaturifici.

Focus economia
Dal Superbonus più danni che benefici?

Focus economia

Play Episode Listen Later Nov 10, 2022


"Il nuovo governo si sta giustamente ponendo il problema se mantenere, ridurre o correggere il Superbonus 110%, ma prima di prendere una decisione penso sia necessario inquadrare correttamente il problema, che non è cosa fare di questo singolo incentivo ma piuttosto come affrontare la questione enorme della transizione energetica green del patrimonio immobiliare italiano". Spiega Silvia Rovere, presidente di Confindustria Assoimmobiliare, secondo la quale il Superbonus, così come immaginato non funziona: "Per risolvere il problema energetico del patrimonio immobiliare, la Germania ha costruito migliaia di edifici in classe A+ e ha demolito quelli di classe inferiore. Noi invece mettiamo una pezza incentivando il passaggio dalla classe G alla classe D di una porzione limitata del nostro patrimonio. È come se, anziché costruire auto elettriche, avessimo dato incentivi per sostituire le marmitte. E lo facciamo spendendo una quantità enorme di denaro pubblico che potrebbe essere utilizzato in modo molto più efficiente". Approfondiamo il tema proprio con Silvia Rovere, presidente di Confindustria Assoimmobiliare. Ocse: disoccupazione eurozona mai così giù,a 6,6%.Italia 7,9 Il tasso di disoccupazione della zona euro è diminuito di 0,1 punti a settembre 2022 rispetto al mese precedente, raggiungendo 6,6%, il livello più basso mai registrato dall'inizio della serie nel 1990: è quanto afferma l'Ocse, precisando che il dato è rimasto stabile o è diminuito in 80% dei Paesi di Eurolandia. I cali più cospicui della disoccupazione, precisa l'organismo internazionale con sede a Parigi, sono stati registrati in Austria, Francia, Grecia e Lituania. In Italia, la disoccupazione è rimasta stabile al 7,9%. Dato stabile a settembre anche nell'insieme della zona Ocse, al 4,9%, leggermente al sopra del punto più basso di luglio 2022 (4,8%). L'occupazione quindi tiene, sia in Europa che in Italia, ma con alcune criticità all orizzonte. Denunciate ad esempio da Fipe-Confcommercio che, durante l'Assemblea annuale, avverte che sono 30mila le imprese a rischio chiusura, con la conseguente perdita di almeno 130mila posti di lavoro, in un contesto di instabilità, insicurezza e preoccupazioni. Ne parliamo con Francesco Seghezzi, direttore fondazione ADAPT. Arriva l'Aiuti-quater Sale a 5.000 l'uso del contante e arriva un bonus per chi installa il Pos. Ma non solo: superbonus da subito a quota 90% per condomini e villette, mentre sui crediti di imposta è previsto un allungemento dei tempi di copertura oltre la fine del 2022. Sono solo alcune delle misure contenute in una bozza del Dl Aiuti-quater in arrivo questa sera alle 19 sul tavolo del Consiglio dei ministri. Il governo intende intervenire contro il caro-energia con una cifra complessiva di poco superiore ai 9 miliardi di euro. Parliamo di cosa si deciderà nel Cdm con Gianni Trovati de Il Sole 24 Ore.

Nessun luogo è lontano
Cina e Germania, le relazioni pericolose

Nessun luogo è lontano

Play Episode Listen Later Nov 4, 2022


Il presidente cinese Xi Jinping ha ricevuto oggi a Pechino il cancelliere tedesco Olaf Scholz, in quella che è stata la prima visita in Cina di un leader del G7 negli ultimi tre anni.La visita del cancelliere tedesco non è stata priva di controversie visto che è avvenuta pochi giorni dopo la conferma di Xi Jinping alla guida del PCC per un terzo mandato e mentre le relazioni tra Cina e Occidente sono particolarmente tese a causa del dossier diritti umani e per la questione Taiwan. Ne abbiamo parlato con Alice Politi, ricercatrice al King's College e al Lau China Institute, e Daniel Mosseri, giornalista freelance a Berlin

Notizie a colazione
Ven 4 nov | Meloni in Europa vista dalla Germania; Le elezioni di metà mandato in America; Come cala la bolletta del gas

Notizie a colazione

Play Episode Listen Later Nov 4, 2022 11:45


Focus economia
Lega chiede di alzare il tetto ai contanti a 10mila euro

Focus economia

Play Episode Listen Later Oct 26, 2022


La Lega ha depositato un progetto di legge per alzare il tetto del contante dagli attuali 2mila a 10mila euro. Proposta sposata sito dal principale azionista della maggioranza, Fratelli d'Italia, che con Giovanbattista Fazzolari sottolinea come la misura «è da sempre nel programma di FdI, del centrodestra» e annuncia: «Lo faremo già nella prima legge di bilancio». Immediate le critiche da parte dell opposizione, per il responsabile economico del Pd Antonio Misiani: "È una proposta che non condividiamo in alcun modo, è in totale controtendenza con quanto deciso in questi anni in Italia e in gran parte dei Paesi europei per ridurre progressivamente l uso del contante e spingere la tracciabilità dei pagamenti e la lotta all economia sommersa". Giuseppe Conte ricorda che "uno studio di Bankitalia certifica che alzare il tetto del contante aiuta l evasione fiscale. Ci opporremo fortemente a questa misura". Interviene sull'argomento anche il vicepresidente della commissione Ue Valdis Dombrovskis: "avevamo proposto dei tetti a livello Ue ma non ci sono accordi per ora, tocca agli Stati membri decidere. I tetti variano molto, si va dai 500 euro della Grecia a Paesi che non ce l hanno. Come Commissione, preferiremmo dei massimali più bassi possibili". Difende la proposta Salvini che su Facebook scrive: "è una proposta di buonsenso della Lega, in linea col programma del centrodestra e con altri paesi europei: meno burocrazia, più libertà". Approfondiamo il tema con Jean Marie Del Bo, Vicedirettore Il Sole 24 Ore.Le nuove fabbriche di microchip per ridurre la dipendenza dalla Cina. È possibile una "sovranità tecnologica"? Durante il discorso per la fiducia alla Camera, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni, parlando di transizione digitale, ha sostenuto la necessità di una "sovranità tecnologica" per evitare dipendenze strategiche. Al momento la produzione mondiale di semiconduttori è un monopolio quasi del tutto asiatico (80%) del totale. La Cina controlla il 90% delle miniere globali di terre rare, fondamentali nei settori della tecnologia avanzata e delle energie rinnovabili. In Italia negli ultimi anni si sta cercando di correre ai ripari investendo nella produzione di chip. Il gruppo franco italiano StMicroelectronics (Stm) sta ultimando un nuovo stabilimento per wafer di silicio ad Agrate Brianza, e a Catania realizzerà un nuovo impianto da 700 addetti per ampliare le produzioni nel carburo di silicio, il semiconduttore che sta rivoluzionando l'auto elettrica. L'azienda di microchip statunitense Intel, invece, ha selezionato Vigasio come sito preferito per la costruzione di una fabbrica di semiconduttori. L investimento iniziale coperto per il 40% da fondi pubblici del governo sarà di 4,5 miliardi e si stima che il progetto, che dovrebbe essere completato tra il 2025 e il 2027, creerà 1.500 posti di lavoro diretti e 3.500 indiretti. Ne parliamo conPaolo Trucco, docente di impianti industriali e sicurezza al Politecnico di Milano.Autotrasporto:in Ue mancano 400mila autisti, in Italia 20mila Dall'analisi dell'Ufficio Studi di Confcommercio e dallo studio realizzato da Ispi, presentato oggi al settimo forum internazionale di Conftrasporto-Confcommercio, emerge che nell'autotrasporto, in Europa, mancano circa 400mila autisti, con punte massime nel Regno Unito (-100mila) e in Polonia (-80mila). In Germania ne mancano 80mila, in Francia 34mila, in Italia circa 20mila. Tuttavia emergono anche dati "incoraggianti", infatti il numero delle nuove patenti per guidare i Tir (CQC) rilasciate in Italia è in crescita costante. L'emergenza autisti però potrebbe essere attenuata dalla recente istituzione del Bonus patente (che può essere richiesto fino al 31 dicembre 2026), che mette a disposizione fino a 2.500 euro per i giovani che vogliono lavorare come autista. È previsto infatti un rimborso dell'80 per cento della spesa sostenuta per conseguire la patente per trasporto di merci e persone ai giovani di età tra i 18 e i 35 anni anni. Approfondiamo il tema con Pasquale Russo, segretario generale di Conftransporto.

Focus economia
Fmi avverte: metà Europa in recessione tecnica (Italia compresa)

Focus economia

Play Episode Listen Later Oct 24, 2022


L'Europa è alla prova di un inverno rigido sotto ogni punto di vista. Il «brutale impatto» dei prezzi dell energia ha infatti incupito le prospettive del Vecchio Continente, per il quale è previso un forte rallentamento della crescita economica e un inflazione particolarmente alta. Un «mix tossico» a causa del quale «questo inverno più della metà dei paesi dell area euro» sperimenterà una «recessione tecnica con almeno due trimestri consecutivi di contrazione». A scattare la fotografia europea - in un rapporto dal titolo «La nebbia della guerra offusca l outlook europeo» - è il Fondo Monetario Internazionale, che prevede una recessione tecnica anche per Germania e Italia, che secondo le stime dell istituto di Washington registreranno «tre trimestri consecutivi di crescita negativa dal terzo trimestre del 2022». Nello specifico, il pil italiano è atteso crescere dell'1,3% nel 2024 dopo la contrazione dello 0,2% nel 2023. Mario Deaglio, docente Economia Internazionale Università di Torino.Borsa: Hong Kong chiude a -6,36% dopo nuovi vertici Pcc La Borsa di Hong Kong crolla ai minimi dal oltre un decennio all'indomani dell' annuncio dei nuovi vertici del Partito comunista cinese, con il presidente Xi Jinping che ha strappato un inedito terzo mandato alla guida del Pcc: l'indice Hang Seng, sui timori accresciuti che la crescita economica possa essere sacrificata a favore dell'ideologia politica, segna un tonfo del 6,36%, a 15.180,69 punti. Pesanti perdite, oltre il 10%, anche per i colossi hi-tech come Alibaba e Tencent. Approfondiamo l'argomento con Alessandro Plateroti, direttore di Notizie.it.Gas sotto i 100 euro e domani nuovo consiglio dei ministri ue dell'EnergiaSettimana scorsa il Consiglio europeo ha definito un'intesa, basata sulle proposte della Commissione, sulle misure per gestire la crisi energetica. Tra i punti approvati figurano la creazione di una piattaforma aggregata per il gas, che preve una quota obbligatoria del 15% del volume totale degli stoccaggi, incentivi per le rinnovabili e un tetto al prezzo del gas nella formazione dell'elettricità. Domani, martedì 25 ottobre, il neo ministro dell'ambiente e della sicurezza energetica, Gilberto Pichetto, prenderà parte ai lavori del Consiglio dei Ministri dell'Energia Ue a Lussemburgo. Accompagnato dal consulente per l'energia Roberto Cingolani. Ne parliamo con Davide Tabarelli, Presidente di Nomisma Energia.

No es un día cualquiera
No es un día cualquiera- Germania- Emilio del Río- Verba Volant- 23-10-22

No es un día cualquiera

Play Episode Listen Later Oct 23, 2022 17:02


Aprovechando que la actualidad pasa por la Feria Internacional del Libro de Frankfurt, Emilio del Río dedicará sus minutos de hoy a hablar de Germania -Alemania para nosotros- que nada tiene que ver con el término germanus (hermano). Nuestro experto en latín y cultura clásica se asoma a la historia, vida y costumbres de esta nación.  Escuchar audio

In 4 Minuti
Giovedì, 20 ottobre

In 4 Minuti

Play Episode Listen Later Oct 20, 2022 6:31


Il Congresso nazionale indiano elegge il primo leader che non proviene dalla famiglia Gandhi, Putin dichiara la legge marziale nelle quattro regioni dell'Ucraina annesse illegalmente, la Germania rimuove il capo della sicurezza informatica accusato di avere legami con la Russia e le emissioni globali di CO2 cresceranno meno dell'1% quest'anno grazie alle rinnovabili

Ancient History Fangirl
RE-RELEASE: Ancient Vampires: They Only Knock Once

Ancient History Fangirl

Play Episode Listen Later Oct 18, 2022 92:49


Communities all over the ancient world had a problem: their dead wouldn't stay in the ground. They rose up as shambolic corpses, gusts of wind and evil spirits, draining human life force and devouring flesh and blood. The vampire myth is an ancient one, found on every continent. Join us as we explore the oldest vampire myths we could find from Sumeria, Greece, Rome, and Germania--and discover the clues they leave us about those cultures. Get ad-free episodes here: https://www.patreon.com/ancienthistoryfangirl Learn more about your ad choices. Visit megaphone.fm/adchoices

il posto delle parole
Ben Pastor "La sinagoga degli zingari"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Oct 14, 2022 19:55


Ben Pastor"La sinagoga degli zingari"Sellerio Editorehttps://sellerio.it/it/Traduzione dall'inglese di Luigi SanvitoTitolo originale: The Gypsy SynagogueUn nuovo capitolo della saga di Martin Bora, l'enigmatico investigatore della Germania nazista. Una drammatica indagine criminale tra il fronte del Don, Stalingrado e Praga, durante l'assedio che ha messo in ginocchio la macchina bellica di Hitler.Agosto 1942-marzo 1943. Martin von Bora, uomo tormentato e diviso, ufficiale tedesco dominato da un senso dell'onore che lo imprigiona, è sul fronte di Stalingrado. Riceve l'ordine dal comandante supremo, generale Paulus, di indagare, in quanto agente esperto del controspionaggio, sulla scomparsa nella steppa (incidente, assassinio?) dei coniugi romeni Nicolae Tincu e Bianca Costin, venuti in visita privata al quartier generale delle forze tedesche. L'ordine è strano sotto tutti i punti di vista, in un momento come quello; e i sospetti si infittiscono presto, quando scopre che i due romeni sono tutt'altro che ospiti banali, ma importanti scienziati che hanno collaborato con Enrico Fermi ed Ettore Majorana. L'indagine si trascina per mesi, nel caos infernale dell'assedio. Bora trova l'aiuto, e forse la vicinanza umana, di un maggiore italiano, Amerigo Galvani, con il quale intravede nel delitto una complicata catena che lega e confonde guerra, interessi privati, spionaggio di alleati e di nemici. Ma tutto affoga in un teatro di ferocia che a Martin appare ogni giorno che passa più catastrofico e rivelatore. E lascia in lui, molto più che una delusione, un senso di nulla.Le tante avventure del detective dell'Abwehr Martin von Bora, un aristocratico spirito d'artista chiuso dentro la divisa della Wehrmacht, un uomo giusto costretto da un perverso giuramento di fedeltà, corrono dalla Guerra di Spagna alla fine della Resistenza, e spaziano dall'Aragona all'Unione Sovietica. Romanzo dopo romanzo, vanno narrando, in chiave poliziesca, con un'esattezza che conosce gli umori dei comandanti così come le smorfie dei cecchini, la Seconda guerra mondiale, vissuta da un altro, estremamente solitario, punto di vista. Gialli con all'interno un lacerante quesito storico-morale.Ben Pastor, nata a Roma, docente di scienze sociali nelle università americane, ha scritto narrativa di generi diversi con particolare impegno nel poliziesco storico. Della serie di Martin Bora Sellerio ha già pubblicato Il Signore delle cento ossa (2011), Lumen (2012, 2022), Il cielo di stagno (2013), Luna bugiarda (2013), La strada per Itaca (2014), Kaputt Mundi (2015), I piccoli fuochi (2016), Il morto in piazza (2017), La notte delle stelle cadenti (2018), La sinagoga degli zingari (2021) e La Venere di Salò (2022).IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

MELOG Il piacere del dubbio
L'invasione degli "smombie"

MELOG Il piacere del dubbio

Play Episode Listen Later Oct 14, 2022


Il dizionario Treccani ha introdotto da ieri la parola «smombie», coniata in Germania nel 2008. Per la Treccani «smombie» è «chi cammina per strada senza alzare lo sguardo dallo smartphone rischiando di inciampare, scontrarsi con altre persone, attraversare la strada. Vogliamo oggi capire quale sia il livello di "smombing" dei nostri ascoltatori. Aquesto scopo abbiamo deciso di fare un test in diretta ricorrendo alla scala Lazzaro per valutare l'uso quotidiano che i nostri ascoltatori fanno dello smartphone:Livello1 A tavola metto lo smartphone accanto al piatto come posata aggiunta e lo tengo sott'occhio, in auto lo controllo quando sono fermo ai semafori.Livello 2 Lo controllo e lo uso anche quando sono a cinema in compagnia, silenziandolo, o mentre guardo la tv per messaggiareLivello 3 Non me ne separo mai anche alla toilette lo uso come coadiuvante, se mi lavo i denti e la faccia lo smartphone è sempre bene in vista sulla mensola.Livello 4 Uso lo smartphone con una mano sola. mentre guido in auto o sul monopattino.Livello 5 Sono uno smombie integrale sto con lo sguardo puntato sullo smartphone anche quando cammino per strada o sotto la doccia, se mi arrivano messaggi non resisto devo leggere e rispondere in qualsiasi situazione.

Esteri
Esteri di venerdì 14/10/2022

Esteri

Play Episode Listen Later Oct 14, 2022 28:15


1-Cina. Domenica ventesimo congresso del partito comunista. Secondo le previsioni della vigilia il segretario generale Xi Jinping dovrebbe rafforzare la sua leadership e chiudere gli spazi del dialogo all'interno del nuovo Politburo. Dal suo discorso inaugurale le indicazione su covid, economia, Taiwan e conflitto Russia – Nato. ( Gabriele Battaglia) 2-Svezia, nasce il governo delle destre. Per tornare a governare la coalizione dei moderati ha accettato l'appoggio del partito neonazista. ( Chiara Vitali) 3- “ O tornerai a casa tua o non lascerai mai la foresta” Amnesty denuncia il governo della Lettonia per i violenti respingimenti al confine con la Bielorussia e gravi violazioni dei diritti umani, tra cui detenzioni segrete e la tortura. ( Riccardo Noury – Amensty Italia) . 4-Germania. La crisi energetica risuscita il carbone nel Nord Reno Westfalia. Per sfruttare di nuovo le miniere di lignite il colosso RWE ha deciso di demolire Lutzerath, il villaggio simbolo delle lotte ambientaliste. ( Simone Ogno - Re Common) 5-Guerra in Etiopia. I veti incrociati tra governo centrale e tigrini paralizza la mediazione dell'Unione Africana. Non si ferma la guerra nonostante la gravissima crisi umanitaria. ( Sara Milanese) 6-Mondialità. La zavorra dei sovranismi limita il peso dell' Unione Europea sulla scena mondiale. ( Alfredo Somoza)

Start - Le notizie del Sole 24 Ore
L'Italia in recessione e la crisi dei Pc

Start - Le notizie del Sole 24 Ore

Play Episode Listen Later Oct 13, 2022 6:02


Le economie di Italia e Germania si contrarranno nel 2023, con una differenza pesante fra le due: il debito. Dopo il boom in tempo di pandemia, il mercato dei Pc soffre di uno dei peggiori tonfi della sua storia. Sul fronte del Covid la campagna per le quarte dosi inizia a ingranare, ma i numeri restano modesti. Sono le tre storia della puntata di oggi di Start, il podcast del Sole 24 Ore

Zuppa di Porro
Sanzioni, dietrofront della Stampa: “L’economia russa tiene”

Zuppa di Porro

Play Episode Listen Later Oct 12, 2022


00:00 Arriva la recessione, ma non si dice. A pagare di più Italia e Germania, e per la Stampa la Russia non va così male. 06:00 Nel frattempo la sinistra […]

Focus economia
Al via a Rimini il TTG, una delle principali vetrine del turismo in Italia

Focus economia

Play Episode Listen Later Oct 12, 2022


Ha aperto oggi alla fiera di Rimini la 59/ma edizione del TTG Travel Experience di Italian Exhibition Group. Tra le principali vetrine del turismo in Italia, assieme al 71/mo SIA Hospitality Design e al 40/mo SUN Beach&Outdoor Style, conta 2.200 espositori, mille buyer esteri, il 58% dall'Europa e il 42% provenienti dal resto del mondo, e oltre 200 eventi. Tra i Paesi che partecipano alla fiera con il maggior numero di responsabili acquisti troviamo Usa, UK, Germania, Olanda e Spagna. Nei padiglioni Italia sono presenti tutte le Regioni. Unbound invece è il tema portante dell edizione 2022, segno di un turismo che si libera da tutti i vincoli: quelli delle restrizioni pandemiche, ma anche quelli della vacanza classica, prediligendo un approccio che arricchisce il prodotto turistico di elementi inediti, fuori dei soliti schemi: uno su tutti, il fenomeno Workation spostarsi nei luoghi della vacanza per lavorare. Ne parliamo con Corrado Peraboni, amministratore delegato di IEG (Italian Exhibition Group). Mps: ottimismo sul consorzio, vicina la firma C'è ottimismo attorno a Mps sulla costituzione del consorzio di garanzia che dovrà assicurare il buon esito dell'aumento di capitale da 2,5 miliardi di euro. Secondo fonti vicine al pool di otto banche che assistono il Monte la firma dell'accordo sarebbe a portata di mano grazie alla raccolta di impegni di sottoscrizione dell'aumento che si aggirano sul mezzo miliardo. La Borsa crede all'intesa, che dovrebbe consentire all'aumento di partire lunedì prossimo, tanto che il titolo è finito in asta di volatilità per poi essere riammesso agli scambi con un guadagno che ha toccato il 10% a 25,69 euro.Gli investitori privati dovranno sottoscrivere buona parte dei 900 milioni che mancano all'appello dopo l'impegno da 1,6 miliardi del Ministero dell'Economia per la sua quota pari al 64% del capitale. Approfondiamo il tema con Luca Davi, de il Sole 24 Ore. Rinnovabili, l'Italia accelera sui via libera ma il traguardo rimane lontano Nel 2022 sbloccate finora centrali per oltre 5mila megawatt contro una media degli ultimi anni vicina agli 800-900 megawatt. Tuttavia sono numeri minuscoli rispetto all'obiettivo di 20mila megawatt all'anno d'impianti eolici e solari. Ne parliamo con Jacopo Giliberto, Il Sole 24 Ore.

Prima Pagina
Cartelle esattoriali, molti non pagheranno; una strage la vendetta di Putin; ecco presidenti e ministri: 11 ottobre di Italo Carmignani

Prima Pagina

Play Episode Listen Later Oct 11, 2022 16:06


#caro-bollette, la #Germania compatta l'#Europa; #cartelleesattoriali, ecco chi non pagherà @andreabassi; presidenti di Camera e Senato, #nuoviministri: le decisioni, #giorgiameloni @francescomalfetano; #Haiti infestata da #colera e #crimine @annaguaita; #francescototti cambia casa e va a #romanord @marioajello

Focus economia
Fmi: Italia e Germania in recessione nel 2023. Crescita frenata per Eurozona, Usa e Cina

Focus economia

Play Episode Listen Later Oct 11, 2022


Un 2023 di recessione per Italia e Germania, che chiuderanno l anno con una contrazione del Pil, rispettivamente, dello 0,2 e dello 0,3%. Crescita frenata per l Eurozona, ma anche per Stati Uniti e Cina. Le nuove previsioni del Fondo monetario internazionale, rilasciate l 11 ottobre, fotografano il concretizzarsi dei rischi da tempo indicati dagli analisti: se per il 2022 la crescita globale resta confermata al 3,2%, quella stimata per il 2023 subisce l ennesimo taglio, che la abbassa al 2,7%, rispetto al 2,9% previsto a luglio. Si tratta della crescita più debole dal 2001, fatta eccezione per le recessioni innescate dalla crisi finanziaria e dal Covid-19. Il Fmi rivede però al rialzo la crescita dell'Italia. Dopo il +6,6% del 2021, il pil è atteso salire nel 2022 del 3,2%, ovvero 0,2 punti percentuali in più rispetto alle stime di luglio (+0,9 punti su aprile). Per il 2023 invece il Fondo taglia le sue previsioni di 0,9 punti percentuali (-1,9 punti su aprile), stimando una contrazione dell'economia dello 0,2%. Nel 2022 l'Italia cresce così più della Germania (+1,5%) e della Francia (+2,5%). In Italia la ripresa dei servizi turistici e della produzione industriale nella prima metà del 2022 ha contribuito a previsioni di crescita del 3,2% che è attesa "rallentare fortemente" nel 2023. Franco Bruni, docente economia monetaria internazionale università Bocconi, vice presidente ISPI. Imprese e famiglie sotto pressione nell'inverno imminente e l'aiuto delle banche Al via il roadshow di "Imprese vincenti" il programma di Intesa Sanpaolo dedicato alle eccellenze imprenditoriali italiane. Sono 140 PMI selezionate, su 4mila candidature. Un tour che parte oggi da Milano e comprenderà altre 13 tappe in tutta Italia (in tutto sono 14), gli ultimi due eventi saranno dedicati a settori specifici come il cosiddetto agribusiness (che comprende imprese del settore agricolo e le altre aziende correlate, si intende quindi dalla lavorazione alla trasformazione e infine al commercio dei beni agricoli) e il terzo settore. L'obiettivo è valorizzare le PMI che realizzano progetti di crescitaorientati dalle linee guida del PNRR Oltre a questo il Consigliere Delegato e Ceo di Intesa Sanpaolo Carlo Messina ha annunciato il 3 ottobre scorso ulteriori 8 miliardi per le famiglie, facendo salire a 30 miliardi complessivi il pacchetto di aiuti stanziato da Intesa Sanpaolo per l'economia reale. Infine, sul fronte interno, oggi su tutti i quotidiani si racconta che Banca Intesa sta studiando con i sindacati la settimana di lavoro di 4 giorni al posto dei canonici 5 a parità di stipendio. Ne parliamo con Stefano Barrese, responsabile divisione banca dei territori di Intesa Sanpaolo. Affare Twitter: bisogna chiudere entro il il 28 ottobre La scorsa settimana l'imprenditore americano Elon Musk ha inviato una lettera a Twitter in cui si dice di nuovo intenzionato a comprare il social networknella. Nella lettera Musk ha offerto 54,20 dollari ad azione, cioè lo stesso valore complessivo di 44 miliardi di dollari (più o meno la stessa cifra in euro) che aveva proposto lo scorso aprile. Venerdì scorso è arrivata la decisione del giudice del tribunale del Delaware che ha accolto una richiesta di Musk di sospendere il procedimento a suo carico fissando però nel 28 ottobre alle ore 17 il termine ultimo per raggiungere e finalizzare un'intesa. Nel mentre, Musk è finito al centro del dibattito sulla guerra in Ucraina. Settimana scorsa ha proposto infatti un piano per la Pace che è stato rispedito al mittente da Kiev. Intanto oggi le truppe ucraine hanno denunciato l'interruzioni del sistema satellitare Starlink, fornito a Kiev proprio da Musk, lungo la linea del fronte, il che -aggiungono- ostacola gli sforzi per liberare il territorio dalle forze russe. Lo scrive il Financial Times, che ha sentito fonti dell'amministrazione civile e dell'esercito ucraino. Alessandro Plateroti, direttore di Notizie.it.

Nessun luogo è lontano
Il G7, Putin ed Erdogan e i missili russi sull'Ucraina

Nessun luogo è lontano

Play Episode Listen Later Oct 11, 2022


Oggi è stata la giornata dell' incontro fra i sette paesi più industrializzati, il G7, al quale ha partecipato anche il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, mentre domani ad Astana, in Kazakistan, il presidente russo Vladimir Putin ed il presidente turco Recep Tayyip Erdogan dovrebbero vedersi a margine del summit sull'Asia centrale. Ne abbiamo parlato con Antonio Villafranca, responsabile del programma Europa e Global Governance di ISPI. Poi siamo andati in Germania dove ancora si discute del caso dei presunti rapporti fra il capo della cybersecurity tedesca, Arne Schönbohm, e l'intelligence russa. Daniel Mosseri, giornalista freelance da Berlino che collabora con Il Foglio e Il Giornale, ci ha raccontato che aria tira nel Paese.

Nuntii in lingua latina
Nuntii in lingua latina E.8 T.10: Communitas Politica Europaea’ ‘nascit’.

Nuntii in lingua latina

Play Episode Listen Later Oct 10, 2022 19:56


7-X-2022. IN ORBE TERRARUM: ‘Septentrionalis Gasiductus’ ‘gasium’ ‘adhuc amittit’. ‘OPEP’ ‘petrolei productionem’ ‘minuit’ et ‘pretrolei pretium’ ‘in quinque centesimas’ ‘augmentat’. ‘Communitas Politica Europaea’ ‘per Macron adhortationem’ ‘nascit’. IN CONTINENTE TERRAE EUROPAE: ‘Inflatio’ ‘Europa’ ‘adhuc auget’. IN UCRAINA: ‘Putin’ ‘Occidente’ ‘minatur’ dum ‘excercitus suus’ ‘fugit’. ‘Ucraina’ ‘praecipua territoria’ ‘reciperat’. IN GERMANIA: ‘Germania’ ‘circa ducentos milliardum dollarium’ ‘contra energiae discrimen’ ‘approbat’. IN BRITANNIA: ‘Factio Conservativa’ ‘contra Truss’ ‘irritatur’. ‘Britanniae Argentaria’ ‘declaravit’ ‘Britanniam’ ‘in discrimen nummarium’ ‘fere cadere’. IN GALLIA: ‘Recessio in machinaria industria’ ‘monitus magnus’ ‘Galliae’ ‘est’. ‘Gallia’ ‘autucurrus armatos’ ‘ad Ucrainam’ ‘suppeditabit’. ‘Galliae Regiminis consilium’: ‘temperantia oenergiae consumptione’ ‘est’. IN HISPANIA: ‘Petrus Sánchez’ ‘in viginti sex centesimas’ ‘officia alta’ ‘augmentat’. ‘Impensa publica pro causa sociali’ ‘hoc anno’ ‘magna erit’, quia ‘comitiorum anno’ ‘est’. IN CIVITATE VATICANA: ‘Pontifex’ ‘Putin’ ‘supplicat’ ‘bellum’ ‘detinere’. ‘Praemium Ratzinger 2022’ ‘ad Fédou et Wieler’ ‘assignant’. IN BELGICA: ‘Tributum novum’ ‘ad energiae societates nummarias generatrices’ ‘est’. ‘Negotians commercialis’ ‘septem puncum duos centesimas’ ‘primo semestri’ ‘descendit’. IN DANIA: ‘Dania’ ‘ad comitia anticipata’ ‘vocat’. IN POLONIA: ‘Poloniae praesidens’ ‘de armis nuclearibus’ ‘ad Civitates Americae Unitae’ ‘quaesit’. IN CONTINENTE TERRAE AMERICAE. IN CANADA: ‘Quebecum’ ‘Leagult’ ‘denuo eligit’. IN CIVITATIBUS AMERICAE UNITAE: ‘Biden’ ‘veniam’ ‘ad cannabis possessores’ ‘offert’. ‘Migratio’ ‘res politica’ ‘in Civitatibus Americae Unitae comitiis’ ‘est’. IN BRASILIA: ‘Lula’ ‘in prima comitia’ ‘vicit’, sed ‘secunda comitia’ ‘erit’. IN ASIA CENTRALIS: ‘In Teheranio’, ‘circa centum quinquaginta mortui’ ‘in coercitione’ ‘pro Mahsa Amini’ ‘sunt’. ‘Civitatum Americae Uniate sactiones novas’ ‘contra Iraniam’ ‘coercitionibus’ ‘nuntiant’. ‘In Cabulio’, ‘circa triginte quinque personas’ ‘in suicidio per ictum’ ‘mortui sunt’. IN ASIA ORIENTALIS: ‘In Indonesia’, ‘centum viginti quinque personas’ ‘in fuga a pediludii stadio’ ‘mortui sunt’. ‘Indonesia’ ‘MRNA coronae viri vaccinum’ ‘in situationibus rerum urgentium’ ‘approbat’. ‘Corea Septentrionalis’ ‘missilem’, quod ‘super Iaponiam’ ‘viavit’, ‘iecit’. ‘In Thailandia’, ‘homicida’ ‘triginta sex pueros’ ‘in schola’ ‘trucidavit’. ‘In Bangladesha’, ‘regionis septuaginta quinque centesimas’ ‘sine electricitate’ ‘fuit’. IN CONTINENTE TERRAE AFRICAE: ‘In Burkina Faesensi’, ‘nova coniuratio militaris adversus reipublicae’ ‘fuit’. PARS MEXICI. DE VIOLENTIA ET INSECURITATE: ‘Rapti’ ‘contra Inceptum Privatorum’ ‘plurimas amissiones oeconomicas’ ‘generat’. ‘Classis’ ‘Aeriportum Internationalem Mexicopolis’ ‘gubernabit’. DE STUPEFACTIVORUM MEDICAMENTORUM COMMERCIO: ‘Burgimagistrum et septedecim personas’ ‘in sancto Michaele Totlapan’ ‘occidunt’. ‘Tabasco’ ‘paradisus’ ‘pro crimine factione’ ‘est’. ‘Los Zetas’ ‘id’ ‘gubernat’. ‘Cognitura’ ‘Cabeza de Vaca capturam’ ‘iubet’. ‘Criminum factio’ ‘Locus Calidus’ ‘gubernat’. ‘Cum Pacis Consilio’, ‘Foederale Officium Investigationis et Administratio Medicamentorum Stupefactivorum Inspectioni’ ‘rerum narcoticarum mercatores’ ‘in Zacatecas’ ‘dimicabunt’. DE POSIBILI CORRUPTIONE: ‘In Praesidium Nationale’ ‘furta, repetundam, et abusus’ ‘inveniunt’. ‘Ministerium Defensionis Nationalis’ ‘transgredire legem’ ‘vult’ ut ‘societatem aeronauticam’ ‘habeat’. ‘Prosperitatis Universitates’ ‘cum multa pecunia sed sine lectionibus’ ‘sunt’. DE REGIMINE INSCITO: ‘Iudex’ ‘Ministerii Educationis Publica consilium’ ‘ad in discipulis experiendum’ ‘frenat’. ‘Commissio Federationis Electricitatis’ ‘centum milia milium dollarium’ ‘arbitrio’ ‘perdit’. ‘Discrimen maximum’ ‘in Tramine Maiensis’ ‘est’. DE MEXICI MILITARIS INSTITUTIONE: ‘Senatus’, Morena et PRI, ‘approbat’ ‘exercitum’ ‘usque ad anno Domini bis milesimo duotricesimo’ ‘in viis publicis’ ‘esse’. DE CIVILTATE: ‘Sheinbaum, Mexicopolis dux’, ‘gubernationis nuntium quartum’, ‘legit’. DE OECONOMIA: ‘Tatiana Clouthier’ ‘dimittit’. ‘Argentaria Universi Mundi’ ‘Mexici incrementi oeconomici prognosem’ ‘ad unum punctum quinque centesimas’ ‘deducit’. ‘Occupatio laboris formalis’ ‘in septembris mense’ ‘reviviscit’. ‘Pactum novum’ ‘contra inflationem’ ‘inter Andream Emmanuelem et quindecim societates nummarias’ ‘subscripus est’.

Made IT
#83 Rialzarsi dopo la caduta: una storia di resilienza con Enrico Ferrari, Venture Builder ed Ex-Global CMO di Rocket Internet

Made IT

Play Episode Listen Later Oct 10, 2022 42:58


Enrico impara fin da giovane a rimboccarsi le maniche. Nel 2011, rimane affascinato da Rocket Internet, il più grande incubatore e venture builder europeo. Enrico prova ad entrare in questa realtà, che lancia nuove startup in tutto il mondo, facendo tre domande per diversi progetti, ma non viene assunto. Questo è un momento di svolta per Enrico. All'iniziale delusione, reagisce focalizzandosi sul migliorare sé stesso. Inizia quindi una scalata che, partendo da un corso trovato su Groupon, lo porterà ad accrescere le sue competenze digitali fino ad ottenere la sua grande rivincita. Dopo aver lavorato in un'azienda tedesca sarà infatti proprio Rocket Internet a contattarlo per una nuova proposta di lavoro. A soli 26 anni Rocket non lo sceglie come CEO di una nuova startup per la spesa a domicilio in Germania e Australia. Il grocery delivery è un mercato complesso, con margini minimi, che spinge Enrico a scelte difficili, fino a quella di chiudere il business in Germania. Per Enrico questa è una dura sconfitta che lo porta ad una crisi esistenziale.Ma da Rocket Internet sanno però che il fallimento è solo una grande palestra per migliorarsi e così chiamano Enrico a fare il Global CMO di tutta l'azienda. Al ragazzo, di soli 28 anni, vengono affidate straordinarie responsabilità e un team di 60 persone.In questo episodio scopriamo come operava l'incredibile fucina di talenti di Rocket Internet e il suo metodo per lanciare un business in soli 90 giorni.Con Enrico riflettiamo sull'origine dell'ambizione e del desiderio di migliorarsi continuamente. È questo spirito che gli ha dato la forza di ripartire sempre, dopo rifiuti e fallimenti, e che deve spingere ogni imprenditore che vuole raggiungere il successo. -- SPONSOR ShippyPro sta rivoluzionando il settore shipping con una tecnologia che permette a tutti gli e-commerce, anche quelli più piccoli, di offrire un'esperienza di spedizione pari a colossi come Amazon o Zalando. Vi invitiamo ad andare su www.shippypro.com e registrarvi per una prova gratuita. -- SOCIAL Seguici su Instagram Seguici su LinkedIn

Radio 24 Podcast
Olympia - La fabbrica dei talenti del volley donne: nel cuore del Club Italia

Radio 24 Podcast

Play Episode Listen Later Oct 9, 2022


"Non è possibile che vi siano due numero uno. Alla fine, uno solo vince. E per essere quello che vince, sei disposto a dare tutto te stesso". Parole di Ayrton Senna, il leggendario asso della Formula Uno, che racchiudono l'essenza delle sfide sportive: duelli in cui primeggia chi ha più voglia, fame, di vincere. E saranno proprio questi duelli al centro della nuova stagione di "Olympia", il programma di storytelling sportivo ideato e condotto da Dario Ricci. Attraverso testimonianze inedite, audio dei protagonisti, voci d'epoca, rivivremo pagine leggendarie della storia dello sport, scandite dalle rivalità più grandi e profonde, che hanno segnato e cambiato il modo di intendere lo sport, il costume, la storia e la società. Dai duelli sui pedali tra Coppi e Bartali a quelli all'ultima frenata (o anche oltre …) tra senna e Prost; dalle sfide a colpi di servizio e voleé tra Roger Federe e Rafa Nadal, alle sfide tra le squadre che hanno segnato la storia come l'Italia e la Germania del calcio, l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti nel basket, l'Australia e gli All Blacks neozelandesi nel rugby. Duelli, confronti, sfide. Perché - come ci ricorda Julio Velasco, il grande allenatore della pallavolo, "chi vince festeggia, chi perde spiega". E da gennaio 2020, "Olympia guarderà verso i Giochi Olimpici di Tokyo2020 (che si svolgeranno dal 24 luglio al 9 agosto 2020), raccontando agli appassionati ascoltatori di Radio24 le grandi rivalità che hanno caratterizzato la storia delle Olimpiadi. Anche quest'anno, ad accompagnare Dario Ricci in questo viaggio tra sport e memoria, ci sarà il prof. Stefano Tirelli, docente di Tecniche Complementari sportive presso l'Università Cattolica di Milano e mental coach di molti campioni dello sport italiano.

The Loe Bros History Podcast
The Battle of Teutoburg Forest

The Loe Bros History Podcast

Play Episode Listen Later Oct 7, 2022 41:59


The Roman army was unmatched and no one dared to go against them. However, when they ventured into Germania to impose their will on the local barbarians, they ticked off the wrong tribe. Learn the story of Arminius and how he led a group of barbarians to thwart the greatest military power of the time. Support the show

il posto delle parole
Alfredo Accatino "La linea e l'ombra"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Oct 6, 2022 17:25


Alfredo Accatino"La linea e l'ombra"Senza talento nel luogo simbolo del talento: il BauhausGiunti Editorehttps://www.giunti.it/Nella pura architettura dei Laboratori Bauhaus di Dessau, la scuola di design che provò a cambiare il mondo, Erich Kroll, un ragazzo dal passato doloroso, vive la maledizione di non avere talento nel luogo simbolo del talento. Anzi, si illude che la creatività lo possa condurre al successo e al riscatto personale, e perseguirà questo obiettivo ad ogni costo, con cinismo e ottusità, sino a rovinarsi la vita. Lo seguiremo così nella sua continua lotta per emergere, dall'apertura della scuola (1926), sino a quando Walter Gropius ne lascia la direzione (maggio 1928). Una sorta di “giro di vite” tra Maestri quasi mitologici (Kandinskij, Klee, Schlemmer) e studenti geniali, mentre sullo sfondo scorgiamo l'onda nera del nazismo e gli ultimi fuochi della Repubblica di Weimar e, infine, nell'epilogo, la guerra e le ferite di una Germania divisa. Tranne Erich tutti i personaggi sono realmente esistiti, come i ragazzi sognatori – i Bauhäusler – veri protagonisti della narrazione. Un percorso che ci permette di ricostruire fedelmente il clima nel campus, tra lezioni, scontri, amori, eccessi, in un periodo storico fondamentale per la cultura e l'arte contemporanea, che crediamo di conoscere, ma di cui in effetti sappiamo veramente poco. Un romanzo di formazione che punta a decostruire le regole base: più che migliorare, infatti, Erich peggiora, a livello umano ed emotivo in un percorso dove è difficile distinguere tra vittime e colpevoli.Alfredo Accatino È uno dei più noti e premiati creativi italiani, autore di grandi eventi in tutto il mondo, dalle Cerimonie Olimpiche e Paralimpiche di Torino 2006 a quelle di Expo Milano 2015, ma anche di show, progetti culturali, live experience. Scrittore, autore televisivo e polemista, ha al suo attivo una vasta e variegata produzione editoriale. Figlio del pittore e teorico dell'educazione artistica Enrico Accatino, con cui collaborò alla realizzazione di numerose pubblicazioni, è autore di un blog di successo, Il Museo Immaginario – Outsiders, e dell'omonima rubrica su “Art e Dossier”. Con il precedente volume, Outsiders, ha fatto conoscere per la prima volta in Italia autori e storie dimenticate, proponendo un approccio nuovo e originale alla storia dell'arte del Novecento.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

24 Mattino - Le interviste
L'energia divide l'Europa

24 Mattino - Le interviste

Play Episode Listen Later Oct 6, 2022


L'Unione europea stenta a trovare una strategia comune di fronte alla crisi energetica. Germania ed Olanda frenano su un piano di debito comune per fronte agli aiuti a imprese e famiglie gravate dai costi dell'energia. Per l'Italia e per Giorgia Meloni margini stretti di manovra a causa dei limiti di bilancio statale. Ne parliamo conIsabella Rauti, vice capogruppo di Fratelli d'Italia in Senato ed a seguire con Silvia Merler, Head of ESG and Policy Research di Algebris Investments.

Presa internaţională
"Germania înainte de toate" – europenii critică planul anti-criză al Berlinului

Presa internaţională

Play Episode Listen Later Oct 6, 2022


Guvernul condus de Olaf Scholz a lansat un amplu plan de susținere a companiilor și gospodăriilor, în valoare de 200 de miliarde de euro, pentru a face față crizei energetice. La Bruxelles, planul este văzut ca o amenințare la adresa pieței... citiţi mai departe

Italiano sì
65 - Di top ten italiane (parte due)

Italiano sì

Play Episode Listen Later Oct 4, 2022 21:45


TRASCRIZIONE DEL PODCASTPuoi sostenere il mio lavoro con una donazione su Patreonhttps://www.patreon.com/italianosiPer €2 al mese riceverai le trascrizioni di tutti i PodcastPer €3 al mese riceverai, oltre alle trascrizioni, anche una lista dei vocaboli più difficili, con la loro traduzione in inglese.CONTENUTINelle prossime puntate vi parlerò delle cose che mi sono piaciute di più e di meno dei paesi in cui ho vissuto.L'ARGOMENTO DELLA PUNTATALe mie dieci cose preferite di quando vivevo in ItaliaLINK:InstagramTRASCRIZIONECiao a tutte e ciao a tutti, bentornati nel podcast di italiano sì. Oggi è il 1° ottobre e qui nel nord della Germania è ufficialmente iniziato l'autunno: le giornate sono grigie, inizia a fare un po' di freddo e io non potrei essere più felice. Lo sapete, io amo l'autunno e l'inverno. Come prima cosa oggi ci tengo a ringraziare l'ultimo membro del mio canale Patreon che ha fatto la sottoscrizione proprio ieri. [...]

Esteri
Esteri di martedì 04/10/2022

Esteri

Play Episode Listen Later Oct 4, 2022 29:13


1-Qatar 2022. Le città francesi 2022 boicotteranno i mondiali di calcio . In segno di protesta contro le violazioni dei diritti umani e delle regole ambientali Parigi e altre sette grandi centri non installeranno maxi schermi nelle piazze. 2-No alle trattative con la Russia. Zelensky ratifica la decisione del Consiglio di sicurezza ucraino e dichiara nulli decreti di annessione. Il punto di Esteri. 3-Stati Uniti. Sugli aiuti a Kiev cresce il dissenso tra i repubblicani. Il Midterm diventa il banco di prova per il piano antirusso di Joe Biden 4- Spagna, più aiuti a famiglie nella nuova legge di bilancio. Previsto un aumento dei salari dei dipendenti pubblici del 9,5% in tre anni. Ma i tagli fiscali decisi dalle regioni governate dalle destre rischiano di mettere in difficoltà il governo Psoe – Podemos. 5- Oltre 1700 attivisti ambientali assassinati negli ultimi dieci anni. Dall'ultimo rapporto di Global Witness. I difensori della terra nel mirino da gruppi criminali e governi. 6--Premio Nansen 2022. Angela Merkel ha vinto il premio Onu per i rifugiati. Sotto la sua guida, nel 2015 la Germania aveva accolto più di 1,2 milioni di civili siriani. 7-Caricabatteria universale. Il Parlamento Europeo ha approvato in via definitiva la legge he prevede che entro la fine del 2024, tutti gli smartphone e i tablet jell'Ue dovranno essere dotati di una porta di ricarica USB-C.

Nuntii in lingua latina
Nuntii in lingua latina E.7 T.10: Suspiciunt efussionem canalis gasis in regio Baltica fuisse machinationem.

Nuntii in lingua latina

Play Episode Listen Later Oct 3, 2022 20:34


30-IX-2022. PARS INTERNATIONALIS. IN CONTINENTE TERRAE EUROPAE: ‘Varia regia Europaea’ ‘SUSPICIUNT’ ‘efussionem canalis gasis’ ‘in regio Baltica’ ‘FUISSE’ ‘machinationem’. ‘Norvegiae custodes publici militares’ ‘gasiductum fractum’ ‘VIGILANT’. ‘Pollutio magna’ ‘Russiae gasiductu fracto’ ‘EST’. IN SUECIA: ‘Extrema dextra’ ‘in parlamento’ ‘AFFIRMATUR’. IN UCRAINA: ‘Kioviae socii’ ‘Kremlin’ ‘de nuclearis impetus denuntiatione’ ‘MONENT’. ‘In Ucraina’, ‘suffragium populi’ ‘de ad Russiam adiunctione’ ‘cavillatio’ ‘EST’. ‘Ucraina et Russia’ ‘ad duas civitates capiendum’ ‘in Donbas’ ‘PUGNANT’. ‘Russia’ ‘quadraginta quinque milia milites’ ‘in Ucrainae bello’ ‘PERDIT’. ‘Moscovia’ ‘victoriam’ ‘in plesbiscito pro Russiae adiectio’ ‘DECLARAT’. IN BRITANNIA: ‘Starmer’ ‘DICIT’ ‘quadraginta quinque centesimas’ ‘tributum’ ‘pro publica utilitate’ ‘RESTAURATURA ESSE’. ‘Tributorum secta’ ‘CONVERTE’, ‘Institutum Nummarium Orbis Terrarum’ ‘ad Truss’ ‘DIXIT’. ‘Libra sterlingorum’ ‘ad cifram minimam’ ‘dollariorum respectu’ ‘Truss strategemate’ ‘ADVENIT’. ‘Britanniae Argentaria’ ‘sexaginta quinque milliardum librarum sterlingorum’ ‘ad discrimen numarium vitandum’ ‘LIBERAT’. IN GERMANIA: ‘Germania’ ‘cum ducentis milliardum eurorum’ ‘oenergiae discrimen’ ‘COMPENSABIT’. IN HISPANIA: ‘Moncloa’ ‘Perez Tornero dimissionem’ ‘ad RTVE gubernandum’ ‘COGIT’. ‘Puig’ ‘Sánchez tributorum strategema’ ‘CONFRINGIT’. ‘In hispania’, ‘plus tributa’ ‘divitibus’ et ‘minora tributa’ ‘pauperibus’ ‘ERUNT’. IN ITALIA: ‘Giorgia Meloni’ ‘potestatem’ ‘CAPIT’. ‘Comitia generalia anno bis millesimo vicesimo secundo’. ‘Italia’ ‘IT’ ‘ad dextram’. ‘Giorgia Meloni’ ‘VICIT’. ‘Indagatio suffragatoribus’: "fratelli d'Italia" ‘prima factio politica’ ‘FIT’. ‘Camera representatorum et senatus’: ‘plurima personae populi’ ‘SUNT’ ‘centri dextraeque’. "PD" ‘minus vigenti centesimae partis’ ‘EST’; "Lega" ‘DESCENDIT’ ‘in altum’. "FI" ‘CECIDIT’; "M5S" ‘ASCENDIT’. "Calenda-Renzi" ‘sub decem centesiame partis’ ‘EST’. ‘Letta’, ‘dux PD’ ‘DIMITTIT’. IN RUSSIA: ‘Milia masculi’ ‘a Russia’ ‘FUGIUNT’ ut ‘in Ucraina’ ‘non BELLET’. ‘Fines’ ‘Finnia, Georgia et Kazachstania’ ‘ASSULTANT’. ‘Saltem ducenti milia russi’ ‘a Russia’ ‘FUGIUNTUR’. ‘Trucidatio’ ‘in schola russa’ ‘tredecim mortuos’ ‘RELINQUIT’. ‘In Moscovia’, ‘Snowden’ ‘factus est’ ‘russus’. IN CONTINENTE TERRAE AMERICAE. IN CANADA: ‘In Canada atlantica’ ‘restitutionem’ ‘post turbinem procellarum nominatum Fiona’ ‘INCIPIT’. IN CIVITATIBUS AMERICAE UNITAE: ‘Administratio Nationalis Artis Aerospatialis et Spatii (NASA)’ ‘asteroides’ ‘PULSAT’. ‘Magnum turbo procellarum’, ‘nominatus Ian’, ‘Floridam’ ‘BATTUIT’. ‘Civitates Americae Unitae’ ‘cives suos’ ‘ad Russiam relinquendum’ ‘vehementer VOCAT’. ‘Trucidatio’ ‘in schola’ ‘in Philadelphia’ ‘FUIT’. ‘Hypotecae ratio’ ‘ad sex punctum septem centesimas’ ‘AUGMENTAT’. ‘Domorum novarum pretium’ ‘in Civitatibus Americae Unitae’ ‘in anno’ ‘quindecim punctum octo centesimas’ ‘AUGMENTAT’. ‘In Angelopoli California’, ‘Scholarum regio’ ‘naloxone’ ‘ad milia quadragentas scholas suas’ ‘CAVEBIT’; ‘hoc medicamentum’ ‘contra opii abusum’ ‘AUDIUVAT’. IN MEXICO: ‘In Chiapas, Mexico’, ‘auctoritas’ ‘pueros’ ‘ex cultus iudaico’ ‘REMOVET’. IN CUBA: ‘Typhon, immo Huracanum "Ian"’, ‘TUTUDI’ ‘occidentem Cubae’, ‘nunc APPROPINQUAT’ ‘ad litorem sini Floridae’. ‘In Havana, Cuba’, ‘in suffragio populi’ ‘populus’ ‘pro Familiae Codice’ SUFFRAGAVIT. IN COLUMBIA: ‘Fines apertos’ ‘inter Columbiam et Venetiolam’ ‘post septem annos’ ‘SUNT’. IN GUIANA: ‘Institutum Nummarium Orbis Terrarum’ ‘PRAENUNTIAT’ ‘Guianiam’ ‘circa sexaginta centesimas’ ‘in oeconomia sua’ ‘CRETURA ESSE’. IN ORIENTE MEDIO: ‘In Syria’, ‘saltem viginti quattuor pueri’ ‘naufragio’ ‘MORTUI SUNT’. ‘Etiam in Syria’, ‘cholera’ ‘duodecim et duodecim’ ‘OCCIDIT’ et ‘milia et milia’ ‘AEGRENTUR’. ‘In Libya’, ‘popularium coetus vel parlamentum’ ‘ad principem ministrum eligendum’ ‘CONVOCAVIT’. ‘Princeps Mohammed bin Salman’ ‘principem ministrum’ ‘pro Arabia Saudania’ ‘NOMINATUS EST’. IN ASIA CENTRALIS: ‘In Irania’, ‘clamores adversus regimen’ ‘AUGMENTANT’. ‘In Bangladesia’, ‘sexaginta mortui’ ‘naufragio’ ‘FUERUNT’. IN ASIA ORIENTALIS: ‘Iaponia’ ‘postremum vale’ ‘ad Shizo Abe’ ‘donat’. ‘Typhon nominatus Noru’ ‘Vietnamiam’ ‘BATTUIT’. IN CONTINENTE TERRAE AFRICAE: ‘In Guinea’ ‘olim dictator Camara’ ‘in iudicium’ ‘SISTIT’. ‘Causam’ ‘de trucidatione eventa’ ‘anno duo milla novem’ ‘in stadio Conakry’ ‘INCIPIT’ quo ‘recusationes factionis politicae adversae’ ‘ACCIDERUNT’ ‘ubi centum quiquaginta septem cives’ ‘OCCIDERUNT’. ‘In Guinea Aequinoctiali’, ‘praesidens’ ‘ad comitia’ ‘denuo ADERIT’. ‘Ei’ ‘per cuadraginta tres annos’ ‘hanc nationem’ ‘GUBERNAVIT’. PARS MEXICI. DE CALAMITATIBUS: ‘In Mexici regione’, ‘vitae expectatio’ ‘pandemia’ ‘a septuaginta quinque annis’ ‘ad septuaginta unus annos’ ‘REGREDITUR’. DE VIOLENTIA ET INSECURITATE: ‘Exactiones’ ‘in Mexicopolis’ ‘AUGMENTANT’. ‘Ayotzinapa genitores’ ‘punitionem’ ‘contra militias’ ‘EXIGUNT’. ‘Regimen’ ‘nobis’ ‘DERIDETUR’. ‘Andreas Emmanuel’ ‘ad genitores’ ‘EXCUSAT’. ‘Accusator’ ‘CADIT’ et ‘Encinas’ ‘MINANTUR’. ‘Mexicum’ ‘caput’ ‘ex agitatoribus pro oecologia mortuis’ ‘EST’. ‘Quinquaginta quattuor mortui’ ‘in praterito anno’ ‘SUNT’. ‘Poenas abortu abdere’ ‘reclamationis tumultu’ ‘EXIGUNT’. DE STUPEFACTIVORUM MEDICAMENTORUM COMMERCIO: ‘Mejía Berdeja’ ‘DICIT’ ‘securitatis consilium’ ‘omnes chartellos’ ‘BATTUERE’. ‘Civitates Americae Unitae’ ‘coniurationem’ ‘inter excercitum et rerum narcoticarum mercatores’ ‘DEMONSTRAT’. DE POSIBILI CORRUPTIONE: ‘Ministerium Securitatis Publicae’ ‘Institutum Securitatis et Servitia Sociala Operariorum Reipublicae’ ‘INVIGILAT’. ‘Sanguinis detractio’ ‘viginti milliardum nummorum mexicanorum’ ‘in Instituto Securitatis et Servitia Sociala Operariorum Reipublicae’ ‘contractis privatis’ ‘EST’. ‘Provinciae’ ‘octogina milliardum nummorum mexicanorum’ ‘ad Institutum Securitatis et Servitia Sociala Operariorum Reipublicae’ ‘DEBENT’. ‘Ferriviae pretium’ ‘pro Tramine Maiensis’ ‘quadraginta tres centesimas’ ‘AUGMENTANT’. ‘Ad Ministerium Officii Publicum’ ‘ex beneficiorum commercio ‘ACCUSANT’. DE REGIMINE INSCITO: ‘Quartae Transformationis regimen’ ‘compendiorum fiscorum’ ‘octoginta quinque centesimas’ ‘CONSUMIT’. ‘Prosperitatis Argentaria’ ‘post quinque annos’ ‘pecuniam’ iam CONFICIT’. ‘Criminum factio’ ‘maiensis silvam’ ‘DEVORAT’. Exercitus ‘Protectionem datorum (vel securitatem informaticam)’ VIOLANT. DE MEXICI MILITARIS INSTITUTIONE: ‘Ministerium Gubernationis’ ‘reformationem militarem’ ‘CORROBORAT’. DE CIVILITATE: ‘Tribunal Comitialis’ ‘Americo Villarreal victoriam’ ‘CONFIRMAT’. DE OECONOMIA: ‘Provinciarum regimines’ ‘debitum suum’ ‘QUADRUPLICANT’. ‘Milia milium autocinetorum illegitimorum (in lingua hispanica: autos chocolate)’ ‘Mexici regioni’ ‘hoc anno’ ‘INUNDABIT’. ‘Debitum publicum’ ‘circa quinquaginta centesimas ‘Producti Domestici Grossi’ ‘proximo anno’ ERIT. ‘Mexici Argentaria’ ‘rationem crediti’ ‘ad novem punctum viginti quinque centesimas’ ‘AUGMENTAVIT’. ‘Prima consilia’ ‘contra inflationem’ ‘DESINT’.

24 Mattino - Le interviste
Le sfide del prossimo Governo

24 Mattino - Le interviste

Play Episode Listen Later Oct 3, 2022


In attesa dei passi formali per la formazione del nuovo Governo, si appesantisce la situazione geopolitica dopo la dichiarazione della Russia dell'annessione dei territori occupati militarmente in Ucraina. Intanto l'annunciata manovra economica della Germania di 200 miliardi allontana ulteriormente la possibilità di arrivare ad un price cap.Ne parliamo con Antonio Tajani, coordinatore nazionale di Forza Italia e Carlo Stagnaro, direttore ricerche e studi dell'istituto Bruno Leoni.

Radio 24 Podcast
Olympia - Il "miracolo" di Berlino 2002: l'Italvolley donne sul tetto del mondo

Radio 24 Podcast

Play Episode Listen Later Oct 2, 2022


"Non è possibile che vi siano due numero uno. Alla fine, uno solo vince. E per essere quello che vince, sei disposto a dare tutto te stesso". Parole di Ayrton Senna, il leggendario asso della Formula Uno, che racchiudono l'essenza delle sfide sportive: duelli in cui primeggia chi ha più voglia, fame, di vincere. E saranno proprio questi duelli al centro della nuova stagione di "Olympia", il programma di storytelling sportivo ideato e condotto da Dario Ricci. Attraverso testimonianze inedite, audio dei protagonisti, voci d'epoca, rivivremo pagine leggendarie della storia dello sport, scandite dalle rivalità più grandi e profonde, che hanno segnato e cambiato il modo di intendere lo sport, il costume, la storia e la società. Dai duelli sui pedali tra Coppi e Bartali a quelli all'ultima frenata (o anche oltre …) tra senna e Prost; dalle sfide a colpi di servizio e voleé tra Roger Federe e Rafa Nadal, alle sfide tra le squadre che hanno segnato la storia come l'Italia e la Germania del calcio, l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti nel basket, l'Australia e gli All Blacks neozelandesi nel rugby. Duelli, confronti, sfide. Perché - come ci ricorda Julio Velasco, il grande allenatore della pallavolo, "chi vince festeggia, chi perde spiega". E da gennaio 2020, "Olympia guarderà verso i Giochi Olimpici di Tokyo2020 (che si svolgeranno dal 24 luglio al 9 agosto 2020), raccontando agli appassionati ascoltatori di Radio24 le grandi rivalità che hanno caratterizzato la storia delle Olimpiadi. Anche quest'anno, ad accompagnare Dario Ricci in questo viaggio tra sport e memoria, ci sarà il prof. Stefano Tirelli, docente di Tecniche Complementari sportive presso l'Università Cattolica di Milano e mental coach di molti campioni dello sport italiano.

Storie di Geopolitica
La guerra silenziosa tra Tajikistan e Kirghizistan. I motivi e gli effetti delle tensioni

Storie di Geopolitica

Play Episode Listen Later Oct 1, 2022 17:48


Questa puntata è stata sponsorizzata da NordVPN. Per approfittare dell'offerta con sconto esclusivo e 4 mesi gratis, vi basterà applicare il coupon NOVAGEO al seguente link: https://www.nordvpn.com/novageo Il mio NUOVO libro "La dura vita del dittatore": https://amzn.to/3BLc2FlUn ringraziamento enorme al mio collaboratore Paolo Arigotti per la fase di fact checking e scriptaggio dell'episodio. Per informazioni su Paolo:Youtube https://bit.ly/3adusljFacebook.com/paoloarigottiInstagram paolo_arigotti_writerfonti per questo podcast sul conflitto tra Tajikistan e Kirghizistan:www.china-files.com/cinastan-la-presenza-militare-cinese-in-asia-centrale/www.china-files.com/cina-una-base-in-tagikistan-con-sguardo-sullafghanistan/www.geopolitica.info/la-competizione-strategica-tra-russia-e-cina-per-linfluenza-in-asia-centrale-i-casi-del-kirghizistan-e-del-tagikistan/www.lantidiplomatico.it/dettnews-cosa_succede_al_confine_tra_kirghizistan_e_tagikistan/8_41022/www.lindipendente.online/2022/09/18/scontri-tagikistan-e-kirghizistan-sale-a-81-bilancio-vittime/www.lindipendente.online/2022/09/16/scontri-sul-confine-tra-kirghizistan-e-tagikistan-presidenti-ordinano-ritiro-truppe/www.geopolitica.info/asia-centrale-dissoluzione-urss/www.limesonline.com/rubrica/russia-urss-ucraina-asia-centrale-kazakistanwww.geopolitica.info/il-nuovo-grande-gioco-le-sfide-della-russia-in-asia-centrale/www.limesonline.com/cartaceo/il-caso-tagikistan-guerra-e-pace-nel-centro-delleurasiawww.geopolitica.info/la-passivita-dellasia-centrale-tra-speranze-e-minacce-della-bri/www.agi.it/estero/news/2022-09-17/guerra-confine-kirghizistan-tagikistan-russia-18115137/www.rainews.it/articoli/2022/09/scontri-tra-kirghizistan-e-tagikistan-governo-di-bishkek-24-morti-e-136mila-sfollati-b8d6cb7f-c692-49cc-8824-204f11309f70.htmlilmanifesto.it/tagiki-contro-kirghizi-guerra-nella-valle-di-ferganait.insideover.com/guerra/perche-si-parla-di-crisi-tra-kirghizistan-e-tajikistan.htmlwww.ilpost.it/2022/09/20/kirghizistan-e-tagikistan-cosa-succede/www.ilfoglio.it/esteri/2022/09/17/news/il-confine-tormentato-tra-tagikistan-e-kirghizistan-dove-mosca-non-si-fa-piu-sentire-4443024/www.difesaonline.it/geopolitica/brevi-estero/quasi-guerra-aperta-fra-due-stati-membri-della-nato-russa-asia-centralewww.repubblica.it/esteri/2021/04/30/news/la_guerra_dell_acqua_tra_kirghizistan_e_tagikistan_dalla_sassaiola_alla_battaglia_20_morti_150_feriti-298789779/www.rainews.it/articoli/2022/09/saltata-la-tregua-il-kirghizistan-denuncia-24-nuove-vittime-negli-scontri-con-il-tagikistan-375bd8e7-6793-46b2-b35b-4c75f2b9804e.htmlilcaffegeopolitico.net/522704/lo-scontro-kirghizistan-e-tagikistan-tra-acqua-e-nuovi-equilibriwww.notiziegeopolitiche.net/kirghizistan-scontri-tra-soldati-tagiki-e-kirghisi/www.notiziegeopolitiche.net/kazakistan-nulla-di-fatto-al-vertice-leader-dellasia-centrale-sulla-sicurezza/www.asianews.it/notizie-it/Confini-incerti-dietro-alla-guerra-infinita-t ra-kirghisi-e-tagiki-56702.htmlwww.ispionline.it/it/pubblicazione/il-conflitto-sul-confine-kirghiso-tagiko-una-potenziale-svolta-lasia-centrale-30421www.osservatoreromano.va/it/news/2022-09/quo-211/tensioni-alla-frontiera-tra-tagikistan-e-kirghizistan.htmlwww.ispionline.it/it/pubblicazione/putin-vola-asia-centrale-mai-cosi-importante-la-russia-35677

Effetto giorno le notizie in 60 minuti
La Germania blocca il tetto al prezzo del gas chiesto dall'Italia

Effetto giorno le notizie in 60 minuti

Play Episode Listen Later Sep 30, 2022


Rincari energia e gas in primo piano, riunione dei ministri europei dell'energia a Bruxelles e via libera da oggi alle nuove tariffe dell'elettricità, con aumenti del 59% nel mercato tutelato, con le nuove regole Arera che a quanto pare avrebbero limitato i danni. Intanto oggi a Bruxelles si tiene il consiglio Ue sull'energia. Ha fatto molto rumore la decisione proprio della Germania di un piano di spesa da 200 miliardi per calmierare il costo dell'energia, lo stato paga la differenza tra il prezzo di mercato alto e quello calmierato ribassato. Analizziamo il tutto insieme aRoberto Bianchini, economista del REF. "Si torni al ministero dei Trasporti". A chiederlo è il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè, che ieri - dal palco della Conferenza di sistema di Confcommercio, a Villasimius, ha sottolineato la necessità di un ritorno alla centralità della politica dei trasporti nelle future scelte del nuovo Governo. Ci colleghiamo con lui per capire il suo punto di vista su questa questione. Covid: stop alle mascherine dal 2 ottobre sui mezzi pubblici. Sarà la scelta giusta? Ne parliamo con epidemiologa Stefania Salmaso.

3Fattori
Ep. 426 - Germania über alles? Sembra di sì.

3Fattori

Play Episode Listen Later Sep 30, 2022 9:45


Una riflessione su Germania e Europa

Don Chisciotte
Gas: Germania per sè e Dio per tutti?

Don Chisciotte

Play Episode Listen Later Sep 30, 2022 50:47


Confronto aperto sulle decisioni di Berlino con Carlo Stagnaro Oscar Giannino, Don Chisciotte, ne parla con Carlo Alberto Carnevale Maffé, Ronzinante, e Renato Cifarelli, Sancho Panza. www.donchisciottepodcast.itSee omnystudio.com/listener for privacy information.

Culture Wars Podcast
Germania Delemdea Est or "Why Germany must be Destroyed"

Culture Wars Podcast

Play Episode Listen Later Sep 29, 2022


Dr. E. Michael Jones sits down with Luis Alvarez Primo to discuss as well as the current state of affairs in Europe as well as Logos Rising and The Dangers of Beauty. Mr. Alvarez Primo, from Argentina, is the translator of Dr. Jones' books into Spanish (The Jewish Revolutionary Spirit and Logos Rising). To purchase the Spanish versions, email luis.alverezprimo@gmail.com. Dangers of Beauty NOW AVALILABLE!!: https://www.fidelitypress.org/book-products/the-dangers-of-beauty Buy Dr. Jones books: https://www.fidelitypress.org/ Subscribe to Culture Wars Magazine: https://www.culturewars.com Donate: https://culturewars.com/donate ——— Follow Dr. E. Michael Jones: Bitchute: www.bitchute.com/emichaeljones Gab: gab.com/emichaeljones Telegram: https://t.me/RealEMichaelJones Odysee: https://odysee.com/@E.MichelJones:f Rumble: https://rumble.com/c/c-920885 Twitter: twitter.com/culturewarsmag Podcast RSS: https://culturewars.com/videos?format=rss