Podcasts about ovviamente

  • 487PODCASTS
  • 1,176EPISODES
  • 30mAVG DURATION
  • 5WEEKLY NEW EPISODES
  • Jan 13, 2023LATEST

POPULARITY

20152016201720182019202020212022

Categories



Best podcasts about ovviamente

Show all podcasts related to ovviamente

Latest podcast episodes about ovviamente

WSI: La Notizia Del Giorno
Pensione, Quando Conviene Fare Il Riscatto Della Laurea

WSI: La Notizia Del Giorno

Play Episode Listen Later Jan 13, 2023 2:35


Per andare in pensione, conviene il riscatto della laurea? In quali occasioni effettuare questo tipo di investimento è positivo? Sono in molti a porsi queste domande: a inizio carriera o quando sono già avanti con gli anni. Ovviamente non c'è una risposta univoca, che valga per tutti. È necessario soppesare alcuni fattori. Vediamo quali.

Pendolino
È arrivato PendolinoBet (più il solito vecchio e caro calciomercato)

Pendolino

Play Episode Listen Later Jan 11, 2023 124:11


È passato un terzo del calciomercato di gennaio 2023 e quasi nulla si è mosso. Ovviamente a noi non interessa e continuiamo a fare Pendolino come al solito, aggiungendo una nuova rubrica in cui vi diciamo su cosa scommettere.

LOVE and LEADERSHIP
#16 Lo sapete il significato della parola "teoria"?

LOVE and LEADERSHIP

Play Episode Listen Later Jan 11, 2023 11:44


Teoria, questo significato che oggi è spesso collegato ad inutile.Diciamoci la verità; quando pensiamo alla teoria, soprattutto nel mondo del lavoro, ci sembra di perdere tempo. Tutto va sulla pratica, anche la scuola o meglio la cultura ha senso solo se è pratica. E' un pò come dire che un'opera d'arte non ha nessun valore se non diventa un oggetto per il mercato; è un pò come dire che un'ora passata con sé stessi o i propri cari non ha nessun valore se nel mentre non sto consumando qualcosa.Ma deve essere proprio così? La teoria è qualcosa di diverso dalla pratica? e chi si definisce pratico è proprio sicuro di non essere anche teorico o viceversa?La riflessione che vi propongo è proprio questa ovvero che la teoria è già pratica, quello che ci serve è metterla in azione, ma l'azione è movimento ed il movimento può essere anche interiore. Ovviamente è difficile pensare di arrivare da qualche parte solo con il movimento interiore, ma questo è sempre presente e spesso è l'elemento che può fare la differenza.Questa riflessione l'avevo già fatta dentro di me tanto tempo fa, ma poi sono incappato nell'etimologia della parola teoria e ho capito perché avevo avuto quell'intuizione.Se andiamo a studiare il significato delle parole ci rendiamo conto del valore del linguaggio, oppure di come parliamo a vanvera o siamo ignoranti…Teoría deriva dal greco “Theoría” che significa visione e che ha la stessa radice della parola teatro. Significa quindi che teoria è visione e nello specifico un modo diverso di vedere le cose, da qui il legame con il teatro.Adesso che sono passato da teoria a visione, per quanti di voi sono cambiate le cose? Credo per tanti. Quando diciamo visione ci viene subito in mente “fare qualcosa di grande”, ma visione deriva da “vedere”. Quindi la teoria è saper vedere le cose come stanno e questo a voi non sembra molto pratico? e c'è qualcosa di utile in questa “visione teorica”? Si, è utile alla vita. Quindi forse, oltre che fare un reframing della parola teoria, dovremmo farla anche di utile.Potremmo dire che la teoria è già pratica perché ci permette di vedere il significato profondo delle cose e quindi l'utilità per la vita.OK, ma poi ci sono tutti i vari task della quotidianità dove serve essere pratici, saper fare direte voi. E io sono ovviamente d'accordo ma non trovo che la riflessione di oggi sia astratta e quindi teorica nel senso di inutile, ma credo sia teoria nel senso di visione e quindi utile.Perchè ogni singola azione della nostra quotidianità, individuale o collettiva, dovrebbe avere un senso per la vita e la vita non siamo solo noi, ma tutto quello che vive e, senza entrare in temi di filosofia o di scienza, potremmo dirci con una “ignoranza-semplice”, quell'ignoranza genuina, che quasi tutto su questa terra vive e noi dovremmo essere utili a questa vita.Se ci fosse questa visione, quindi questa teoria già pratica, cosa cambierebbe?Ognuno di noi si può dare la sua risposta.

GardaLive Podcast
GardaLive Special Night 2.0 Intervista: Mattia Baldani – Social Media Manager Movieland Park

GardaLive Podcast

Play Episode Listen Later Jan 5, 2023 59:06


Facebook, TikTok o Instagram? Ovviamente... Parliamo di Social! Torniamo a Canevaworld Resort e lo facciamo con il Social Media Manager Mattia Baldani Un viaggio tra post e contenuti dei parchi e delle attività di tutto il Resort!

LOVE and LEADERSHIP
#15 La neuroscienza del design thinking ...con un pò di meditazione e tanta dopamina

LOVE and LEADERSHIP

Play Episode Listen Later Jan 3, 2023 24:10


Secondo me questo è il miglior tema per cominciare il nuovo anno cosa dite?In questa puntata proviamo a spiegare cosa c'è dietro il design thinking, perché funziona, perché non funziona e come farlo funzionare meglio. Ovviamente prendiamo il design thinking come esempio, ma quello che stiamo per dire si potrebbe applicare a qualunque processo creativo, lavorativo e privato. Se già così il tutto potrebbe sembrare incredibile, io ci aggiungo la meditazione, perché ricordiamoci sempre che quando parliamo di vita, che sia interiore o esteriore, cambiano le forme, ci sono differenti livelli di spiegazione e analisi, ma la sostanza sotto è sempre la stessa. Questo dovrebbe essere il vero significato di olistico e questo è il significato di “spiritualità che fa rima con quotidianità”.In noi e di conseguenza nel mondo, tutto funziona grazie a poche leggi, a pochi meccanismi che possono essere spiegati con la scienza o con la spiritualità e, guarda caso, si arriva alle stesse conclusioni. La maggior parte delle volte si tratta solo di essere curiosi e di andare a cercare le fonti scientifiche che spiegano qualcosa - alcuni di noi lo fanno - e, molto più difficile, cercare le fonti interiori che spiegano qualcosa…molti di noi lo fanno in modo automatico perché siamo programmati per sopravvivere, ma pochi di noi lo fanno con coscienza e volontà. Bene, da dove partiamo? Partiamo dal concetto di creatività, perché se parliamo di design thinking parliamo proprio di creatività. Secondo la neuroscienza quando parliamo di creatività non intendiamo affatto qualcosa di nuovo, ma qualcosa che in noi è già stato registrato, visto, provato, anche emozionalmente, qualcosa che è familiare, ma che viene riproposto in modo diverso e che, soprattutto, ha un significato importante per noi, per il mondo, per la vita in generale.Ma se la creatività non è qualcosa di “nuovo, di mai visto”, forse significa che è solo un modo diverso di “vedere” qualcosa? In un certo senso si e infatti alla creatività sono collegati due tipi di pensiero, convergente e divergente o potremmo dire di sintesi o fuori dagli schemi, o ancora abituale o fuori dalla comfort zone..insomma tutte cose già sentite…a proposito che la creatività non è nulla di completamente nuovo…Il pensiero convergente e divergente è collegato a due aree del cervello diverse con relativi neurocircuiti..non entriamo in questo dettaglio, nelle note vi lascio tutte le fonti…un dettaglio che se non siete nerd vi interessa poco, neanche io l'ho memorizzato.Due neurocircuiti e di nuovo un sola fondamentale molecola, che ritroviamo in quasi tutto; una molecola alla quale ho dedicato due puntate : la dopamina.La dopamina, collegata ricordiamolo alla motivazione ed al movimento, prima che al piacere, è collegata alla creatività perché essere creativi vuol dire essere motivati e poi agire.Vediamo i pensieri: convergente, un pensiero di sintesi e che ci porta ad una soluzione, spesso la più ovvia o comunque una tra quelle più sensate per il contesto e l'insieme di opzioni; divergente significa appunto vedere qualcosa e iniziare a pensare fuori dagli schemi, fare brainstorming, tante ipotesi. Bene nel design thinking non si fa proprio questo? Si parte da bisogno, obiettivo, ipotesi e si iniziano a fare dei reframing, delle associazioni, delle soluzioni. Pensiero divergente. Poi si raggruppano e si arriva ad una soluzione che si testa. Pensiero convergente + azione. Di fondo sempre una grande motivazione, un entusiasmo.Quando vogliamo essere creativi, in generale, dovremmo quindi essere motivati, pensare divergente e poi convergente ed essere orientati all'azione, sia interiore che esteriore aggiungo io.Abbiamo messo insieme qualcosa di professionale con qualcosa della vita privata…ma facciamo di più..Come alziamo la dopamina e quindi la motivazione? Come alleniamo il pensiero prima divergente e poi convergente?I modi sono diversi..qui vediamo questi.Dopamina: prima di tutto se siamo già motivati e carichi gli studi sembrano dirci che non dobbiamo alzare ulteriormente la dopamina perché non saremmo in grado di focalizzarci, cosa che vediamo in chi fa uso di sostanze stupefacenti o in alcuni disturbi come il disordine bipolare dove la persona è stra eccitata e motivata ma non è concreta, oggettiva e focalizzata su quello che può fare.Se abbiamo bisogno di motivarci vanno bene musica o stimoli esteriori come lo sport. In sostanza se siamo un pò giù, stanchi,  prima di iniziare un processo creativo dovremmo caricarci..ma occhio al  caffè perchè esso, anche se attiva i recettori della dopamina, lo fa per la parte che riguarda il pensiero convergente che ci serve dopo..A me succede..sono bloccato e poco motivato, vado in palestra e mi sfogo, torno a casa pieno di entusiasmo e idee,  magari mangio qualcosa e mi bevo un caffè e poi vado sul concreto.Pensiero convergente e divergente. Qui entra in gioco la nostra pratica, il più possibile quotidiana, di meditazione…lo sapete che la meditazione ha un significato e valore spirituale e divino e usarla in questi contesti potrebbe sembrare una blasfemia…bene per me si e no…per me è poco utile se meditiamo per diventare più ricchi o performanti o per rilassarci.. si medita per realizzare quello che siamo dentro, ma quello che siamo e facciamo nella vita fa parte di questa realizzazione, quindi, per me meditare per vivere meglio non è sbagliato..sta ad ognuno di noi poi sentire o non sentire dentro di sé il valore divino di quello che facciamo…Ci sono tanti modi di meditare e noi li sintetizziamo in due: focalizzandoci con volontà o osservando e ascoltando quello che accade, senza identificarci o farci coinvolgere.Uno studio, che lascio sempre nelle note, ha visto che il primo modo aumenta la nostra capacità di focus e quindi di pensiero convergente ed il secondo quello innovativo e convergente. Ammesso che vogliate fare tutto insieme in una meditazione, anche qui si parte con la meditazione che osserva senza giudizio, collegata al pensiero divergente, per poi chiudere con quella dove focalizziamo la nostra attenzione su un qualche oggetto, corpo, respiro, suoni ecc ecc..Ovviamente ci sarebbero stati tanti modi di affrontare questo argomento e noi ne abbiamo visto solo uno.Riassumendo: per essere creativi dobbiamo allenare sia il pensiero convergente che divergente e dobbiamo essere motivati al punto giusto da portare tutto all'azione. Gli eccessi non funzionano; se siamo poco motivati degli stimoli positivi sono di aiuto, ma se siamo già carichi non ha senso caricarsi troppo. Infine abbiamo detto che la meditazione può essere di aiuto.Vi lascio con questa domanda: se entrassimo nella profondità di quello che abbiamo visto oggi, come potrebbe cambiare la nostra vita? Al di là del lavoro e dei progetti, come potrebbe cambiare il progetto vita? sempre se questa divisione poi esiste.Vi ricordo che nelle note vi lascio gli studi e le fonti di riferimento.Grazie.Riferimenti:The Huberman LabStudio: Open monitoring meditation reduces the involvement of brain regions related to memory function

MIster Gadget
3 gennaio: Come saltare la coda alle Poste

MIster Gadget

Play Episode Listen Later Jan 3, 2023 6:07


In realtà non parliamo di saltare la coda, ma di prenotarla con maggiore efficienza, con un sistema molto semplice, ovvero un messaggio via WhatsApp. Ovviamente, era già possibile prenotare un posto in coda usando l'applicazione, ora viene ulteriormente semplificato il processo. Si intensificano i Rumors sul prossimo Samsung Galaxy S 23. Learn more about your ad choices. Visit megaphone.fm/adchoices

Happy Daily di Giusi Valentini
Mantieni i buoni propositi

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Dec 31, 2022 23:57


Ogni inizio d'anno porta tanta energia, speranza e voglia di cambiare. E così, cominciamo a formulare i nostri “buoni propositi”. Ci riesce facile dire: “da gennaio sarà tutto diverso”. Vogliamo mangiare bene, essere costanti con lo sport o yoga, cambiare lavoro, seguire i nostri sogni di creare un'attività in proprio. All'inizio di ogni cosa, come di un nuovo anno, proviamo entusiasmo, siamo motivate. Ma la vita di tutti i giorni ci riporta alla realtà: dopo una settimana “sgarriamo”, ci sentiamo in colpa, ci lasciamo andare, scivolando più velocemente di quanto non vorremmo nelle nostre vecchie abitudini. Perciò in questo podcast ti darò dei consigli per trovare e mantenere i buoni propositi per il nuovo anno. Ascoltandolo imparerai: ✨ come fare chiarezza dentro di te e capire cosa vuoi cambiare ✨ come mantenere la motivazione ✨ come creare una routine "smart"   E se vuoi iniziare il 2023 con il giusto slancio iscriviti al mio mini corso "2023 in Equilibrio"! Manca poco, lunedì iniziamo :) Il mini corso in pillole: ✨  dal 2 all'8 gennaio 2023 – la prima mail del corso ti arriverà il 1 gennaio 2023✨ nei primi 3 giorni ti manderò via mail una video lezione e i fogli di lavoro da compilare ✨ giovedì 5 gennaio sarò in diretta alle ore 21, su zoom al link che riceverai via mail ✨ domenica 8 gennaio sarò in diretta alle ore 21 su Instagram.   Se non ti sei ancora iscritta, fallo adesso a questo link: ✨  INCOMINCIA L'ANNO IN EQUILIBRIO ✨ Non perdere quest'occasione!  

What's Next
John Cena a Capodanno, John Cena tutto l'anno - What's Next #198

What's Next

Play Episode Listen Later Dec 30, 2022 76:27


Ultima puntata del 2022 di What's Next con un titolo a tema capodanno ma soprattutto a tema John Cena, che questa notte a SmackDown farà il suo attesissimo ritorno per combattere al fianco di Kevn Owens contro Roman Reigns e Samy Zayn. Ovviamente al Club di TSOW non si parlerà solo di questo dato che gli argomenti sono molti, a partire da una super puntata di Dynamite, senza dimenticare le principali notizie uscite negli ultimi giorni

Il Bar della psicologia
#14 Psicologia e serie TV : "C'era una volta in America" - S. Leone | Spoiler alert I con... Misha!

Il Bar della psicologia

Play Episode Listen Later Dec 29, 2022 68:25


Happy Daily di Giusi Valentini
Come passare delle feste rilassanti

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Dec 24, 2022 23:50


A volte le festività natalizie più che un momento di pausa per prendersi cura di noi stesse si trasformano in un periodo ancora più complicato rispetto alla nostra routine quotidiana. Un periodo in cui ci troviamo ad affrontare tante situazioni diverse che ci rendono tutt'altro che calme: parenti, cene e pranzi in famiglia o con i colleghi, ricerca dei regali. Se le feste ti stressano, se ti senti sopraffatta da tutte le cose da fare allora fermati un attimo e ascolta i miei consigli su come vivere queste feste in modo equilibrato. Ascoltando questo podcast troverai tanti spunti per: ✨ prenderti più tempo per te stessa ✨ mettere dei confini ✨ lasciar andare il perfezionismo ✨ vivere le feste in maniera più equilibrata ✨ recuperare le energie e tanto altro ancora.   E proprio per aiutarti a creare uno spazio per il tuo benessere, ecco il mio regalo di Natale

PENDENTE: Rubrica su Cinema, letteratura, fumetto ed esperienze culturali
Ricordi Disneyani: Red e Toby nemiciamici e la natura oscura

PENDENTE: Rubrica su Cinema, letteratura, fumetto ed esperienze culturali

Play Episode Listen Later Dec 24, 2022 18:20


Quando viene dicembre...beh, anni fa significava una sola cosa: Disney. Un cartone animato che riuniva tutti quanti in sala per passare un'ora e mezza all'insegna del divertimento e dell'intrattenimento. Ne sono cambiate di cosa da allora e la Disney ha smarrito la retta via ma ho deciso di ripercorrere la mia personale storia con questa casa di produzione che ha fagocitato l'industria hollywoodiana ma che un tempo era capace anche di offrire un po' di arte e passione. Una volpe e un cane da caccia possono essere amici? Ovviamente no ma questo è Cinema (Disneyano, tra l'altro) e quindi rendiamo l'impossibile plausibile! Ecco "Red e Toby nemiciamici".

Il Bernoccolo
#173 I Megatrend del 2023

Il Bernoccolo

Play Episode Listen Later Dec 24, 2022 52:36


“Odio il Capodanno”, diceva Antonio Gramsci nel 1916. Ovviamente non si riferiva ai trenini e al cotechino - per quanto avrebbe avuto ragione - ma a quell'illusione collettiva per cui una scadenza convenzionale come il 31 Dicembre dovrebbe magicamente consegnarci un mondo diverso. Ma se è vero che il 2023 non è in alcun modo obbligato ad essere diverso dal 2022, la fine dell'anno può essere un buon momento per fare il punto sui macrotrend che stanno cambiando il mondo. Con Andrea Ciulu e Pasquale Borriello. Ricordate di iscrivervi al podcast su Apple Podcast, Spotify, Google Podcast o Alexa e di seguirci su ilbernoccolopodcast.com e su Instagram @ilbernoccolo. Potete ricevere i link commentati in questa puntata iscrivendovi alla newsletter https://ilbernoccolo.substack.com/about Vi è piaciuta l'intro? Trovate la trascrizione completa e i dettagli della colonna sonora qui https://ilbernoccolo.substack.com/ Licenza SIAE APOD 5277/I/4999

Recensioni CaRfatiche
Recensioni CaRfatiche WAITING XMAS - L'ultimo treno della notte (Aldo Lado 1975)

Recensioni CaRfatiche

Play Episode Listen Later Dec 21, 2022 16:40


Lo ammetto...il Natale qui fa semplicemente da sfondo, ma questa pellicola è talmente bella, visceralmente parlando che non mi sono sentito di escluderla da questa settimana dei consigli delle feste. Ovviamente, ci troviamo di fronte a un altro campo da gioco, rispetto ai film precedentemente recensiti e L'ultimo treno della notte è una storia sicuramente non per tutti, ma personalmente lo ritengo uno dei migliori rape & revenge italiani e sicuramente la migliore opera di Lado. Una coppia di balordi prende un treno dalla Germania all'Italia per sfuggire alla polizia e si imbatte in due giovani studentesse che stanno tornando a casa per trascorrere le feste dalla famiglia di una di esse. Aizzati da una affascinante quanto crudele dama misteriosa incontrata su una carrozza, i due criminali infieriranno sulle ragazze fino a tragiche conseguenze. La fuga dei tre finirà casualmente nell'abitazione dei genitori di una delle vittime e, quando il padre di renderà conto di ciò che i suoi ospiti hanno fatto, la vendetta sarà feroce e senza pietà. Un titolo scioccante, accompagnato dalla sempre magistrale colonna sonora di Ennio Morricone. La scena dello stupro all'arma bianca è qualcosa di inenarrabile. Un film di genere senza scuse né rimorsi. Un film che oggi nessuno produrrebbe più e ciò ne accresce indubbiamente il valore artistico e cinematografico. L'ultimo treno della notte è un viaggio all'inferno che non si dimentica mai.

Crime & Comedy
Il Massacro di Natale a Covina - C&C Live! - @Vois Party - Milano - 06-12-2022

Crime & Comedy

Play Episode Listen Later Dec 21, 2022 21:13


Mini puntata Live! registrata in occasione del Vois Party di Natale il 6 dicembre a Milano. Ovviamente su una strage Natalizia, visto il periodo. --------- Patreon: https://www.patreon.com/crimeandcomedy Tutti i Podcast: https://link.chtbl.com/CrimeandComedy Instagram: https://www.instagram.com/crimeandcomedy.podcast/ Telegram: https://t.me/crimeandcomedy Sito: https://www.crimeandcomedy.it Facebook: https://www.facebook.com/crimeandcomedy/ Youtube: https://www.youtube.com/c/CrimeComedy Instagram: Clara Campi: https://www.instagram.com/claracampicomedy/ Marco Champier: https://www.instagram.com/mrchreddy/ Caricature - Giorgio Brambilla: https://www.instagram.com/giorgio_brambilla_bookscomedy/ Learn more about your ad choices. Visit megaphone.fm/adchoices

FastLetter!
Intelligenza Artificiale & SEO: lo Tsunami è qui!

FastLetter!

Play Episode Listen Later Dec 19, 2022 19:48


FastLetter - Una fonte buona dalla quale aggiornarsia cura di Giorgio TavernitiN. 30 - 19 Dicembre 2022Di cosa parliamo* AI per la Creazione dei Contenuti: ecco lo Tsunami!* AI per la Ricerca: il competitor di Google* Google SpamBrain contro i Link Artificiali* L'EAT diventa EEAT* Non mi iscriverò né a Mastodon né ad altre: mi sono rotto le scatole* Strumenti* Da leggere* Interviste* SalutiPremessa: siamo quasi a 5.000 iscritti alla FastLetter. È una bella soddisfazione. Negli ultimi mesi è cresciuta molto nonostante siamo solo a 3 pubblicazioni da dopo l'estate ad oggi. Questo è un segno molto importante. Io sono da sempre contrario a stabilire una frequenza a piori. Per alcuni periodi ho anche testato varie frequenze a seconda degli ambienti. Non dico che non funziona, dico che dipende. Dipende da te, ovvero da come ti trovi meglio come Content Creator e dalla qualità di quello che pubblichi.Certo che la quantità ha la sua importanza. Ma se pubblichi cose di alta qualità ed interesse, la frequenza passa in secondo piano. Poi se gli obiettivi sono altri, il discorso cambia.Auguro a tutte le persone che stanno leggendo o ascoltando la FastLetter delle buone feste. Io rientrerò a metà Gennaio con una nuova edizione, la numero 31.Grazie per tutto.AI per la Creazione dei Contenuti: ecco lo Tsunami!Finalmente sta diventando un tema comune, lo vedo nelle mie bacheche social che apro sempre meno. Vedo facce e testi creati con l'AI. È bello vederlo, specialmente per noi che in qualsiasi evento ne parliamo da tanto tempo. È arrivata.E nello stesso tempo Google inizia a mettere delle linee guida che vanno sempre più nella direzione di premiare l'esperienza, la qualità, la fonte.Non è un caso. Il dado è tratto.Chi ha venduto la SEO con la keyword density, con lo stuffing e con quelle minchiate là ne verrà travolto. Il problema è che l'Intelligenza Artificiale scrive meglio di quei testi, non perché è più brava nella scrittura, ma perché avete inondato Internet di testi che fanno schifo.Scusate se per la prima volta non dico “abbiamo inondato Internet”. Non me la sento di mettermi in mezzo a questa affermazione, forse per la prima volta. L'ho fatto sempre. Ma questa volta no. È una battaglia che porto avanti da sempre. Le persone non leggono su Internet? Certo, non leggono quando il testo fa schifo. È dura da digerire, ma è così. Scrivere, sapere scrivere, è arte. I SEO che in questi anni hanno frantumato i cosiddetti alle persone che scrivono mettendo la SEO al primo posto sono finiti.Ma c'è un problema: chi ha commissionato un lavoro di pessima qualità perché comunque andava bene? Secondo voi quelle stesse persone quanto ci metteranno a sostituire la scrittura fatta da persone con dei semplici copia&revisiona&incolla? E questa è solo la superficie. Usare gli strumenti che abbiamo attualmente a disposizione per far scrivere dei testi è un po' da stupidi. È come comprarsi una automobile per girare il mondo per poi restare nel proprio paesino di 3.000 anime e fare avanti e indietro dalla casa al bar.Questo tipo di strumenti è utilissimo per fare tanto altro e ovviamente più si è preparati su un tema più possiamo tirarci fuori il meglio che c'è. È uno strumento che entra nel proprio processo creativo.So che ancora pochi la vedono in questo modo, ma fidatevi, sarà così. Così come abbiamo inserito la Search Console nel nostro flusso di lavoro, inseriremo l'AI.A parte farmi fare qualche riga di codice per risparmiare tempo l'ho usata per:* farmi tirar fuori tutti i temi principali e tutti i temi secondari di come dovrebbe essere strutturato un corso che farò in futuro. L'ho letto, rivisto, mi sono fatto la mappa mentale e mi sono aggiunto tutto quello che mancava. È stato come un confronto con una collega. A tutte le persone che in questo momento stanno sghignazzando consiglio di smettere di sentirsi superiori, mettersi in gioco e provare.* gli ho dato in pasto la trascrizione dei video di YouTube (che già fa YouTube, ho fatto un copia incolla del testo). Ho preso anche il Corso di HTML per SEO eh. Mi sono fatto fare il riassunto. Mi sono fatto fare i riassunti di alcune parti. * mi sono fatto aiutare nella keyword e nella topic research* gli ho dato in pasto degli articoli e gli ho chiesto cosa potevo approfondire o se mi sfuggiva qualcosa.E siamo solo all'inizio. Ed è molto limitata attualmente. Appena potrà uscire fuori dal suo contesto di conoscenza e potremo dargli in pasto cose più facilmente ci sarà da divertirsi (ci sono estensioni, ma non intendo solo questo). Attenzione però, non mi ha SOLO fatto risparmiare tempo, ma Energie Mentali che ho impiegato in altro, ovvero nella verifica di quanto mi proponeva, nel miglioramento, nel confronto con quello che pensavo prima.Nella Creazione di Contenuti è come avere qualcuno al tuo fianco che potenzia il tuo modo di ragionare, ti amplia le vedute. Ti stimola la creatività. Può aumentare di molto la quantità e la qualità dei contenuti che si creano perché può essere molto stimolante anche quando le nostre finestre creative sono spente. Certo, deve essere usato bene. Quando arriverà alla massa prenderà una piega peggiore, tanto oramai siamo grandi. Lo abbiamo capito qual è l'evoluzione delle cose no? Dai, abbiamo troppa esperienza per credere ancora alle favole.L'AI darà una grossa mano a chi la SEO la fa bene e a chi crea Contenuti. Avremo un periodo di assestamento, ma tra gli “smanettoni della domenica” e chi la farà a livello professionale ci sarà un gap mostruoso. Anche perché collegare le API e iniziare a far processare informazioni nell'attuale flusso di lavoro SEO può fare la differenza: basta che sia il nostro cervello a guidare l'AI e non il contrario.E probabilmente l'AI scatenerà un grande dibattito sull'attribuzione della fonte. Chissà che non ci dia una mano a trovare una soluzione su questo fronte.Di sicuro Alessio Pomaro, Enrico Altavilla, Paolo dello Vicario ne parleranno ancora ai nostri eventi. E di sicuro a inizio 2023 farò qualche live sul tema, mi piacerebbe proprio farvi vedere come la uso con un esempio concreto. AI PER LA RICERCA: IL COMPETITOR DI GOOGLEAd oggi c'è molta eccitazione verso l'applicazione dell'Intelligenza Artificiale nella creazione di contenuti. Ovviamente c'è eccitazione nella mia bolla, perché nel nostro settore sta esplodendo ora limitatamente agli usi che possiamo farne noi.Non chiudiamo la mente: già in altri settori l'eccitazione c'è da un po' e per cose ben più importanti, come quello della salute. Quindi, diamoci un contegno, ridimensioniamoci e riportiamo a terra ciò che stiamo mettendo in cielo.Rivoluzione ok, ma nel nostro piccolo.Comunque sia, in merito a Google che alla fine la spunta sempre, Gianluca Diegoli scrive:Anche se con ChatGPT e altre AI potrebbe essere nato un modello di ricerca che mina alla radice il suo unico modello di business davvero profittevole, molto più che “la ricerca su TikTok”. Sarà interessante lo scontro di intelligenze artificiali: contenuti creati artificialmente contro algoritmi di ricerca che si scontrano con algoritmi AI che non ti rimbalzano a siti ma ti danno le risposte. Popcorn!E poi aggiunge che io sono LA fonte. Gianluca ti ringrazio per la stima.Secondo me è proprio così: il modello di ricerca di questo tipo è proprio una modalità attualmente mancante per Google. E in alcuni ambiti di ricerca è potenzialmente rivoluzionario. Devo ammettere che io la uso più per lo studio che per la creazione di contenuti.Una modalità di ricerca di questo tipo, integrata ad una serie di aggiunte che Google può fare, porterebbe la ricerca ad un altro livello.Ma Google ad oggi non può permetterselo. Tramite Marino Lagattola ho scoperto questo articolo di HD Blog che in fondo riporta la fonte originaria della notizia che è CNBS. Sunder Pichai parla di reputazione. E in effetti almeno il 90% delle ricerche che ho fatto con ChatGPT mi ha sempre detto frasi il cui succo era: attenzione, potrei sbagliarmi, cerca informazioni più precise sui motori di ricerca. E molte volte sbagliava.Google ha fatto della sua affidabilità un valore troppo forte. L'Intelligenza Artificiale sbaglia cose clamorose e imprevedibili. Se nella nostra mente passiamo da “l'ho trovato su Google” a “me l'ho ha detto Google” il rischio reputazionale è così alto per il brand che non vale la pena correrlo. Almeno da oggi.Insomma, se ChatGPT è razzista oppure pericoloso, ad oggi non importa a nessuno. “È agli inizi”, “deve migliorare”, “è l'algoritmo”. Se lo fa Google è un casino.Sono convinto che per competere con Google non lo si farà direttamente, ma in alcune tipologie di ricerca è possibile. Questa è una di quelle. Tuttavia ritengo che Google sia molto attenta a questa tendenza che ovviamente ha già sviluppato internamente.Non mi stupirebbe in futuro, limitatamente ad alcune ricerche, avere un'altra icona nel widget della ricerca di Google, così come è per il microfono che porta ad Assistant o la macchina fotografica per Lens. Dove con un brand diverso, con miliardi di disclaimer, con centinaia di cose che non si possono chiedere, ci aiuta a scoprire di più.Sull'AI non è finita. Anche il prossimo capitolo della FastLetter ne parla, ma prima:GOOGLE: SPAMBRAIN CONTRO I LINK ARTIFICIALIÈ dal 2015 che porto avanti un mantra: guardate che la direzione di Google è individuare i link di bassa qualità e ignorarli senza dircelo, quindi mi raccomando, non investite in attività di link a caso, puntate tutto sulla qualità.Eccallà. È arrivato l'update di SpamBrain. Il sistema basato sull'Intelligenza Artificiale riesce a identificare i siti che fanno spam e che concentra questo update sui link, mettendo un peso maggiore sull'acquisto e vendita dei link.Mettiamo a fuoco i 4 punti chiave rilevanti:* SpamBrain lavora in tutte le lingue. L'update è valido anche per il mercato Italiano.* Individua lo spam tramite i link andando a individuare sia chi compra che chi vende. È bidirezionale. * Attenzione che lo spam non lo individua solo tramite i link, ma

Happy Daily di Giusi Valentini
Vivi meglio l'inverno - Diretta con Sara Bigatti

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Dec 17, 2022 67:22


Il podcast di oggi è una chiacchierata su come vivere meglio l'inverno insieme a Sara Bigatti, fondatrice di "La Scimmia Yoga".   Qualche giorno fa, in aeroporto, stavo leggendo tutti i vostri messaggi, e mi sono resa conto del vostro stress generale, dovuto all'avvicinarsi delle festività natalizie. 

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!

Come si vive in Italia? Vale la pena per uno straniero trasferirsi a vivere nel Bel Paese? In questo video, ho raccolto tutti i PRO e i CONTRO di vivere in Italia, così che possiate fare la vostra scelta sapendo a cosa state andando incontro! Quali sono i PRO di vivere in Italia? Cominciamo con i PRO e partiamo da quelli un po' più scontati e palesi. 1 - Bellezza L'Italia è anche chiamata “Il Bel Paese”, e non è un caso. L'Italia offre davvero molta bellezza, naturale e artistica. Innanzitutto, è un Paese che ha i più disparati paesaggi. Insomma, c'è tutto: mare, montagne, colline, laghi, spiagge, fiumi, grandi città, campagne. Ma allo stesso tempo, c'è anche tanta bellezza in senso storico e artistico: basti menzionare due città, Roma e Firenze, per averne un'idea. Ma in realtà ogni regione e quasi ogni città italiana ha qualche bellezza da offrire. 2 - Cibo Pochissimi sono gli stranieri che hanno dichiarato che a loro non piace il cibo italiano (e tra l'altro alcuni di loro si sono ricreduti dopo aver passato del tempo in Italia). La cucina italiana è gustosa ma anche molto diversificata: da Nord a Sud, ci sono decine e decine di piatti tipici con gli ingredienti più disparati (verdure, carne, pesce, pasta…). A chi non piace la pizza, la pasta, il gelato? Ma ovviamente la cucina italiana è anche molto altro ed è un piacere scoprirla tutta! Per esempio, se volete sapere come e cosa si mangia in un ristorante con tre stelle Michelin in Italia, potete dare un'occhiata al video in cui vi portiamo con noi da Osteria Francescana, il ristorante dello chef Massimo Bottura! 3 - Persone Spesso all'estero si dice che gli italiani siano solari, gentili, disponibili e amichevoli. Per la maggior parte, si può dire che questo è vero. Ovviamente ci sono eccezioni e alcune città vengono considerate particolarmente “fredde”, anche dagli stessi italiani. Però in generale l'esperienza che avrete con gli italiani dovrebbe essere piacevole! 4 - Clima In generale, il clima in Italia è gradevole: non è troppo rigido né troppo caldo. È chiaro che nelle Dolomiti in inverno fa molto freddo e che all'estremità più bassa della Sicilia in estate fa molto caldo, ma in media il clima è incantevole. Inoltre, è possibile spostarsi di poco per trovare un clima più caldo o più freddo nello stesso Paese. 5 - Costo della vita Chiaramente, dipende dal Paese da cui venite, dalla vostra moneta eccetera. Però si può affermare in senso generale che il costo della vita in Italia non è troppo alto. Certo, Milano è costosissima. Firenze e Venezia anche. Ma a parte poche eccezioni, in Italia si può vivere dignitosamente anche con poco. E qualora aveste bisogno di essere in queste città per lavoro, potreste sempre optare per una casa in una città più piccola nei dintorni delle grandi città, dove certamente affitti e vita sono più bassi. In particolare, i prezzi in Italia risultano più bassi (rispetto al Nord Europa o altri Stati) per affitti e cibo. Invece le bollette o la benzina sono abbastanza simili al Nord Europa, per esempio. 6 - Sanità pubblica Molti italiani si lamentano della sanità nel Bel Paese, e in generale hanno ragione. Le file sono interminabili e la prenotazione per una visita specialistica richiede almeno 3 mesi di attesa. Ma non bisogna dimenticare che, nonostante tutti i difetti, la sanità in Italia è pubblica e questo significa che non ci sono discriminazioni di nessun tipo: se sei malato, vieni curato, a prescindere dal tuo portafoglio. In più, bisogna ammettere che negli ultimi anni ci sono stati molti tagli alla Sanità da parte del Governo, il che non ha permesso di migliorare il sistema ma, al contrario, lo ha mandato in una situazione più difficile da gestire. 7 - Studi L'Italia ha ottime università e queste sono accessibili a tutti, senza discriminazioni di reddito. Le università pubbliche italiane sono molto buone e la retta è piuttosto bassa,...

What's Next
L'inverno è arrivato ed è molto rigido per l'AEW - What's Next #196

What's Next

Play Episode Listen Later Dec 16, 2022 84:19


AEW Dynamite: Winter is Coming è stata la puntata speciale, arrivata alla terza edizione, dello show settimanale della All Elite Wrestling. Un episodio come sempre molto atteso per la qualità delle sfide proposte e per qualche sorpresa sempre ben accetta. Ovviamente il piatto forte è stata la sfida per l'anello e il titolo mondiale tra Ricky Starks e MJF oltre alla quarta sfida al meglio di sette tra Elite e Death Triangle. In azione saranno anche Chris Jericho, la House of Black e tanto altro.

Roma Tre Radio Podcast
Around The Pop 7 new season

Roma Tre Radio Podcast

Play Episode Listen Later Dec 15, 2022 33:56


Mercoledì Addams, Max Pezzali e i The Neighbourhood: cosa hanno in comune queste cose? Ovviamente i consigli astrologici proposti dalla redazione di Around The Pop! In questa puntata vi portiamo con noi in un turbinio di balletti virali, amici di quartiere e hit intramontabili!

vKlabe's morning glory - Vincenzo Bordoni
QATARGATE, LE ONG SERVONO PER LUCRARE?

vKlabe's morning glory - Vincenzo Bordoni

Play Episode Listen Later Dec 14, 2022 23:29


Ovviamente, delle persone utilizzano le ONG per prendere mazzette per parlare bene di un paese dove i diritti umani non esistono, e la colpa è delle ONG, vero? mortacci vostra, che ne pensate?

Essay Podcast
ESSAY December 2022 - Sono l'unica persona che posso cambiare, ed è già abbastanza difficile - Dan K., California, USA

Essay Podcast

Play Episode Listen Later Dec 13, 2022 28:05


Cercherò di condividere la mia esperienza, forza e speranza in quanto tocca il ruolo che mio padre Roy K. ha svolto sia nella mia dipendenza che nel recupero. È stata una strada accidentata per entrambi, a causa della nostra dipendenza e dei nostri difetti di carattere. Ovviamente i nostri conflitti e problemi non erano il vero problema. Semplicemente non ce ne siamo accorti in quel momento. Siamo stati catturati nella morsa del gioco della colpa, ognuno che cercava di sanare l'altro invece di guardarsi dentro per sanare noi stessi. Abbiamo cercato di ripulire il cortile l'uno dell'altro invece di ripulire il nostro. È già abbastanza difficile cambiare me stesso, ma è impossibile cambiare gli altri. Infatti ho trovato impossibile cambiare me stesso senza praticare i principi spirituali che si trovano in SA. Principi come il perdono e l'accettazione degli altri così come sono. "Vivi e lascia vivere": la via della pace.

AL CORONAVIRUS i cristiani rispondono così
Con le autopsie vengono alla luce i danni del "vaccino" anticovid al cuore

AL CORONAVIRUS i cristiani rispondono così

Play Episode Listen Later Dec 13, 2022 9:27


VIDEO: La verità sui medici vaccinati ➜ www.youtube.com/watch?v=sSqLG9Wft88&list=PLolpIV2TSebVtj34zS7A0AabuQ9cf1UxpTESTO DELL'ARTICOLO ➜ www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=7244CON LE AUTOPSIE VENGONO ALLA LUCE I DANNI DEL ''VACCINO'' ANTICOVID AL CUOREL'Università di Heidelberg (Germania) conferma dati alla mano che le miocarditi sono state causate dalla vaccinazione e non dal virus (VIDEO: La verità sui medici vaccinati)di Paolo BellaviteÈ ormai certo che la miocardite può essere una complicanza potenzialmente letale dopo la vaccinazione anti-SARS-CoV-2 basata su mRNA ("Pfizer" e "Moderna"). Altrettanto certo è che la miocardite si può presentare anche come conseguenza dell'infezione da parte di vari virus tra cui anche SARS-CoV-2. Pertanto l'argomento è materia di dibattito tra vaccinisti e anti-vaccinisti. Pochi hanno la capacità e l'onestà di esaminare la questione dal punto di vista bioetico e scientifico ed effettuare una valutazione rischi/benefici nell'interesse della singola persona e priva di condizionamenti politici o di categoria.Cominciando dall'aspetto bioetico, è fondamentale considerare che la miocardite virale è un evento che può colpire una persona, la quale diviene vittima di un "difetto" della natura come nel caso di tutte le malattie che affliggono il genere umano (anche se sulla origine del SARS-CoV-2 come si sa pesa più di un sospetto che prodotto di una manipolazione). La miocardite post-vaccinale è conseguenza prevedibile e prevista di un prodotto artificiale e iniettato volontariamente, la cui frequenza di complicazioni gravi e mortali è bassa rispetto al totale delle somministrazioni, ma non certo trascurabile per la persona che ne è colpita. Ovviamente, il problema etico diviene ben più grave se si pone la questione del consenso informato, ma non è questo per oggi il punto.Gli aspetti scientifici della questione sono importanti sia per effettuare un bilancio tra rischi e benefici in fase di consiglio pre-vaccinale, sia per la corretta diagnosi dei casi gravi e mortali in vista di una richiesta di indennizzo come previsto dalla legge. È pur vero che la conoscenza precisa degli eventi avversi dei "vaccini", dei loro meccanismi e della possibilità di identificazione precoce dovrebbe far parte della attività sistematica di informazione della popolazione, proprio in vista del consenso ad un atto medico, cardine della medicina sin dai tempi di Ippocrate e mai negato se non nei peggiori regimi della Storia.L'AUTOPSIA SU 25 PERSONE MORTE ENTRO 20 GIORNI DALLA VACCINAZIONEFinora mancava una descrizione basata sull'autopsia delle caratteristiche istologiche dettagliate della miocardite indotta da vaccino, ma la lacuna è stata colmata da un articolo di Constantin Schwab e collaboratori, dell'Università di Heidelberg, pubblicato dalla rivista Clinical Research in Cardiology il 27 Novembre scorso. Sono state eseguite autopsie su 25 persone morte inaspettatamente ed entro 20 giorni dalla vaccinazione anti-SARS-CoV-2 con mRNA. In quattro pazienti gli autori hanno identificato segni istologici di miocardite acuta, con un'infiltrazione linfocitica T miocardica interstiziale a chiazze, prevalentemente del sottogruppo CD4 positivo, associata a lieve danno alle cellule cardiache (miociti). Secondo gli autori, i risultati dell'autopsia indicano che la morte è avvenuta per insufficienza cardiaca aritmogena acuta, vale a dire il cuore ha cominciato a battere in modo talmente irregolare che la circolazione del sangue si è rapidamente fermata. Ciò succede perché l'infiammazione va a "toccare" il delicato sistema fatto da speciali cellule cardiache capaci di conduzione elettrica dello stimolo necessario alla contrazione del muscolo.Questo non è l'unico studio che pone in questione i rischi di morte cardiaca conseguente alla somministrazione di mRNA che codifica per la proteina "Spike". La proteina Spike è stata trovata nel sangue all'interno degli esosomi (vescicolette emesse dalle cellule in cui è entrata la nanoparticella con il mRNA) il giorno 14 dopo la vaccinazione ed è aumentata anche dopo la dose di richiamo, durando fino a quattro mesi. La proteina Spike è stata rilevata mediante immunoistochimica nella parete vasale del cervello e del cuore di un paziente di 76 anni deceduto tre settimane dopo aver ricevuto la sua terza vaccinazione COVID-19. Poiché non è stata rilevata alcuna proteina N (nucleocapsidica), la patologia è stata causata dalla vaccinazione e non dal virus. Anche se resta molto lavoro da fare, l'auspicio è che questi risultati possano aiutare a diagnosticare adeguatamente i casi poco chiari dopo la vaccinazione e a stabilire una diagnosi tempestiva in vivo, fornendo così il quadro per un monitoraggio adeguato e un trattamento precoce dei casi clinici gravi.ANALISI DEI CASI DI EVENTI AVVERSI GRAVI DOPO I VACCINIInfine va citato un intervento di Peter Goetsche e Maryanne Demasi, importante e autorevole perché Goetsche è uno dei massimi esperti di revisioni sistematiche dei dati della letteratura. In un lavoro che condensa i dati di 18 revisioni sistematiche, 14 studi randomizzati e 34 altri studi con un gruppo di controllo (finora uscito in "preprint") effettua una analisi dei casi di eventi avversi gravi dopo i "vaccini" anti-COVID-19 e sostiene che "i danni gravi e molto gravi dei vaccini COVID-19 sono stati ignorati o minimizzati e talvolta sono stati deliberatamente esclusi dagli sponsor dello studio in riviste mediche ad alto impatto". Gli autori hanno trovato prove di gravi danni neurologici, tra cui la paralisi di Bell, la sindrome di Guillain-Barrè, miastenia grave e l'ictus. I vaccini a vettore di adenovirus hanno aumentato il rischio di trombosi venosa e trombocitopenia, mentre i vaccini a base di mRNA hanno aumentato il rischio di miocardite, con una mortalità di circa 1-2 casi ogni 200 casi di miocardite. Quindi la miocardite post-vaccinale non è affatto una reazione "benigna" come qualche "virostar" si era affrettata a sostenere alla scoperta dei primi casi. Goetsche e Demasi concludono: "Le autorità hanno raccomandato praticamente a tutti di vaccinarsi e di ricevere dosi di richiamo. Hanno mancato di considerare che il bilancio tra benefici e danni diventa negativo nei gruppi a basso rischio come i bambini e le persone che hanno già acquisito l'immunità naturale."Infine, va notato che la recente sentenza della Consulta non ha spento le polemiche, anzi è stata usata malamente per sostenere che i "vaccini" sono sicuri e l'obbligo vaccinale è legittimo. In realtà, anche se le motivazioni ancora non si conoscono, va precisato che la sentenza della Corte Costituzionale dichiara "non irragionevole" la legge di Draghi-Speranza-Cartabia sull'obbligo vaccinale anti-COVID-19 non valida affatto i prodotti biogenetici iniettabili, semplicemente respinge i ricorsi, dichiarando o che essa è incompetente a giudicarli o che le ragioni portate non sono riconosciute valide. Una cosa è certa: la Consulta non ha alcuna autorità giuridica né ovviamente scientifica per dichiarare che i "vaccini" siano utili o inutili o dannosi. Per quello serve la scienza, rigorosa, paziente e indipendente. Che, come si è visto, sta portando continuamente nuovi contributi utili a chiarire le varie questioni ed a contribuire ad una scelta libera e veramente informata.

Merita Business Podcast
I migliori Airdrop di Crypto & NFT del momento

Merita Business Podcast

Play Episode Listen Later Dec 12, 2022 8:35


Dove trovare gli airdrop dei migliori progetti NFT, token e crypto completamente gratis? Ovviamente qui: https://www.airdrop.com/r/AFPF9U3UMentre per tutto il resto c'è:

Happy Daily di Giusi Valentini
Abbondanza - Il mio viaggio in Bolivia

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Dec 10, 2022 26:28


In questo podcast condivido il mio viaggio, le emozioni vissute, le risate, le lacrime, il passato, il presente. E anche quello che ho imparato della spiritualità Inca. In particolare voglio condividere con te alcuni concetti chiave che ho appreso durante questo viaggio: Kausay Pacha, tutto è vita Ayni: dare e ricevere Inka Muju: Il seme Inca Energia leggera e pesante Nella tradizione spirituale delle Ande la Madre Terra e la natura sono viste in modo olistico: noi umani siamo parte di lei e lei è parte di noi. Inoltre, sono certa che ti farà piacere sapere che, per rimanere in contatto durante le feste e per rispondere a tante delle vostre richieste (avrai anche più tempo per ascoltare!) ho deciso di registrare un podcast a settimana fino ad inizio gennaio. ☀️E voglio annunciarti anche la riapertura del mini corso gratuito di Equilibrio per ricominciare al meglio il nuovo anno! Se vuoi finalmente iniziare l'anno nuovo con quello slancio che desideri da sempre, questa è l'occasione perfetta per farlo. Sappi che nella prima mail riceverai un quiz divertente e informativo per scoprire quanto equilibrio c'è ora nella tua vita, quindi assicurati di aprirla!

Why Not - il Podcast
Ep.261 - "Ricercare la felicità nel quotidiano", con Debora, insegnante di yoga in Australia

Why Not - il Podcast

Play Episode Listen Later Dec 8, 2022 47:37


“Bisognerebbe ricercare la felicità in quello che è il nostro quotidiano…”Cari amici di Why Not, quella che ho scritto non è una frase buttata lì a caso, ma è il succo dalla splendida chiacchierata che ho fatto con Debora Bartalotta, che a Sydney lavora come insegnante di yoga.Lo yoga è entrato nella sua vita quando ancora Debora stava cercando una direzione.Così si è interessata alla materia e ed è partita per l'India, dove ha studiato per diventare insegnante di yoga.Ovviamente questo viaggio non le ha soltanto dato gli strumenti per diventare insegnante di yoga, ma è stato fondamentale per il periodo che Debora stava vivendo nella sua vita…Oggi Debora è insegnante di yoga, massaggiatrice Ayurvedica, praticante di Reiki di 2o livello e studia Naturopatia all'università.Puoi trovare tutte le informazioni su Debora e le sue classi di yoga qui: https://www.greenyoga.me/Ecco i momenti più importanti della nostra chiacchierata:02:00 l'odio per il Lunedí03:34 la vita di Debora prima di arrivare in Australia;10:30 il percorso per diventare insegnante di yoga;11:48 il viaggio in India;18:02 come Debora ha iniziato la professione di insegnante a Sydney;24:04 i benefici dello yoga;29:50 l'importanza del prendersi cura di se stessi;Come sostenere il mondo di Why Not: https://www.patreon.com/paologallowhynotSei interessato alla vita in Australia? Entra nel gruppo Facebook: www.facebook.com/groups/whynotcafeitalianiinaustraliaHai cambiato vita e vorresti partecipare a Why Not Café?Scrivimi qui: info@paologallowhynot.comEcco i contatti di Why Not:Youtube: Paolo Gallo - Why Not Facebook: @whynot.ilikeitInstagram: @paologallowhynotSpotify: Paolo Gallo - Why NotSpreaker: Paolo Gallo - Why Not

BASTA BUGIE - Cristianesimo
Sacerdozio al femminile? No, grazie... Lo dico da donna

BASTA BUGIE - Cristianesimo

Play Episode Listen Later Dec 7, 2022 4:41


TESTO DELL'ARTICOLO ➜ www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=7228SACERDOZIO AL FEMMINILE? NO, GRAZIE... LO DICO DA DONNA di Raffaella FrulloneCi sono cose che non passano mai di moda: il tubino nero nell'armadio, la Ferrarelle nei ristoranti di Roma, i richiami alla responsabilità di Mattarella e dire che la Chiesa è maschilista, anzi misogina. «Ma avrà anche dei difetti», mi viene spesso da commentare, ma poi devo aggiungere che è una battuta prima che scatti la pubblica gogna. Ovviamente la maxima culpa è una: la prerogativa maschile del sacerdozio, oltraggio supremo alla parità di genere che ormai è il vangelo dei tempi contemporanei. Qualunque cosa significhi poiché, dato che vorrebbero farci credere che i generi sono 57, un'ipotetica parità sarebbe difficile da calcolare. Comunque le capisco, le femministe dico, o le nonunadimenoquandiste, ma anche le donne che in buona fede sposano questa causa senza comprenderla a pieno, le capisco dicevo, se manca la dimensione verticale e si legge tutto nell'ottica del potere è chiaro che il no al sacerdozio femminile venga visto come un'inspiegabile ingiustizia. Io invece, a San Pietro per il capitolo nazionale del monastero Wi-Fi, mi sono ritrovata a pensare agli scenari apocalittici che si presenterebbero se le donne dovessero, ad esempio, confessare. Non confessarsi, ma confessare, ovvero sedersi in confessionale dalla parte del confessore, cioè colui che ascolta in silenzio. Già qui siamo all'ossimoro, ma proviamo a giocare al "what if".Intanto partiamo dalla durata media di una confessione: si passerebbe dai cinque minuti circa attuali, a una forbice che va tra i venticinque minuti e le due ore e cinquanta, qualora dall'altra parte ci fosse un'altra donna. Ogni informazione uscita dalla bocca della eventuale penitente si trasformerebbe in oggetto di analisi approfondita: «Sì, ma come mai non hai invitato tua suocera a Natale? Ah, lei non ti ha invitato a Pasqua. Come? Viene a pranzo tutte le domeniche? Beh, allora ci sono delle attenuanti al peccato, non è così grave, parliamone». Più che una confessione scatterebbe una sorta di ibrido tra un the con le amiche e una seduta di psicanalisi in cui però vengono dati dei consiglio tutt'altro che spirituali: «Secondo me devi invitarla a Santo Stefano e solo per il caffè.» E poi, mi immagino il marito e padre che ha tradito la moglie che si inginocchia e la confessora lo apostrofa con: «Sì, ma con chi l'hai tradita?», «Quanti anni ha lei?», «Ma non ti vergogni?» e via proseguendo in un crescendo che si fa sempre più somigliante a un interrogatorio di Criminal in onda su Neftlix.Ma poi, osiamo credere, come la metteremmo con il famigerato segreto confessionale? La confessora è tenuta all'obbligo di non rivelare ad alcuno quello che ha ascoltato. A nessuno. Non "solo alla migliore amica che non lo dice a nessuno" (che però lo dice alla sua migliore amica che non lo dice a nessuno), sarebbe chiamata a custodire tutto nel silenzio, anche i fardelli più pesanti, quelli che lacerano il cuore anche di chi li ascolta, che soffrirebbe per giorni con l'anima in pena. Non solo, il confessore, la confessora in questo caso, dovrebbe comportarsi come se non sapesse nulla, dovrebbe far finta di niente insomma, anche di fronte alle menzogne più terribili, ai peccati più indicibili, alle miserie più atroci.Riassumendo: ascoltare in silenzio, custodire nel silenzio, non tentare di risolvere situazioni intricate con consigli pratici non richiesti, comportarsi come se non si sapesse nulla. Non so voi, ma io passo la mano, grazie, non è per me. Tenetevi la parità, a ciascuno la sua parte.

Focus economia
TraOttimo 2022 per il vino italiano, cautela per il 2023smissione del 07 dicembre 2022

Focus economia

Play Episode Listen Later Dec 7, 2022


L'export agroalimentare italiano conferma un bilancio positivo, con più di 59 miliardi di euro a fine anno (+16% rispetto al 2021) grazie anche al fondamentale apporto di vini, spiriti e aceti che raggiungono massimi storici. Questi ultimi, nello specifico, si dovrebbe toccare il record degli 8 miliardi di euro (+12% rispetto all'anno precedente), così come per gli spirits (1,7 miliardi di euro). Ad aiutare i consumi fuori casa che, nonostante il difficile contesto macroeconomico, crescono grazie alla ripresa delle attività turistiche: +38%, che genera 1,1 miliardi di consumazioni, valore destinato a crescere fino a 1,5 miliardi con la chiusura dell'anno. Per quanto riguarda il futuro il settore dovrà continuare a fare i conti con l'impennata dei prezzi dell'energia e con la difficoltà di reperire alcuni materiali, come il vino. Difficoltà che impongono cautela sulle previsioni del 2023. Ne parliamo con Micaela Pallini, Presidente Federvini.Salta lo scudo penale e sportivo con super condono per salvare il calcioLe inefficienze del sistema calcistico italiano, aggravate dalla pandemia, hanno accumulato oltre 3 miliardi di perdite nel triennio 2019-2022. L'insieme dei debiti congelati per le società sportive professionistiche e dilettantistiche superano gli 800 milioni, tra ritenute Irpef, contributi e Iva. Ovviamente gran parte (tra i 500 e i 600 milioni) riguardano la Serie A. Nei giorni scorsi il Parlamento ha prodotto un emendamento di fatto bipartisan all'articolo 13 del Dl Aiuti quater (n. 176/2022) che prevede una dilazione in 60 rate d'imposte e contributi in scadenza il 22 dicembre, ma congelando tutte le sanzioni. La richiesta di rateizzazione parte della maggioranza (Fi e FdI), con l'appoggio di Pd, M5S, Maie e Misto, ed è accompagnato da un maxi scudo penale, sportivo e amministrativo. Ipotesi di "salvataggio" che, stando a quanto emerge, non vedrà mai luce. Giorgia Meloni, secondo quanto riferito da alcuni partecipanti, nel corso della riunione con i capigruppo di maggioranza, avrebbe dichiarato: "Lo scudo penale per le società di calcio è insostenibile". La premier ha legato la situazione di alcune società calcistiche - riferiscono sempre - più a questioni di malagestione che altro. Approfondiamo il tema con Marco Bellinazzo de Il Sole 24 Ore.Arrivano gli emendamenti alla Manovra. Meloni ai sindacati: risorse limitate, il governo deve fare delle scelteNel corso dell'incontro da parte dei sindacati sono state avanzate molte proposte sensate ma spetta al governo la responsabilità di fare delle scelte e se mettessimo in fila tutte le richieste non ci sarebbero le risorse per fare tutto . Lo ha detto, secondo quanto si apprende, la presidente del Consiglio Giorgia Meloni nel corso dell'incontro con i sindacati a Palazzo Chigi sulla manovra. La premier ha però assicurato che si tenterà di fare qualcosa di più adesso, se non sarà possibile lavoreremo in Cdm per farlo in tempi più brevi possibili . Tra i primi dossier c è quello del cuneo fiscale: Noi abbiamo fatto scelte di emergenza ma siamo assolutamente d'accordo sul tema del taglio del costo lavoro: è una nostra priorità, sarei felicissima anch'io di poter fare di più, avrebbe detto la premier. Ne parliamo con Dino Pesole, editorialista de Il Sole 24 Ore.

Happy Daily di Giusi Valentini
Superare ansia e stress

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Dec 3, 2022 22:57


In questo podcast voglio darti degli spunti pratici per superare ansia e stress.  A volte ci sentiamo sopraffatte dagli impegni quotidiani, dalle mille cose da fare e questo può accadere in particolare nel periodo delle festività natalizie. Accumuliamo tensione nel nostro corpo, pensieri nella nostra mente, non riusciamo a rilassarci anche se abbiamo più tempo a disposizione. È per questo che voglio darti degli strumenti per imparare a gestire ansia e stress. Gestire, non combattere. Perché si tratta di reazioni naturali, di parti di te che vogliono essere ascoltate, che non si possono eliminare. E non dirmi che non hai uno spazio adatto, che non hai tempo, che vivi con altre persone. Queste sono scuse. Bastano 10 minuti, un angolo della casa, magari una candela. Nient'altro. Approfitta delle feste per ricominciare a prenderti cura di te e del tuo benessere. Come? ✨ Cerca di dormire 7-8 ore a notte ✨ Mangia in modo sano e regolare ✨ Fai attività fisica quotidianamente ✨ Mantieni il corpo idratato ✨ Passa del tempo all'aria aperta ✨ Prenditi delle pause quotidiane ✨ Condividi come ti senti ✨ Allontanati da chi non ti fa stare bene ✨ Osserva le tue emozioni Ascolta il podcast per scoprire di più.    Se vuoi iniziare a prenderti 10 minuti al giorno per te stessa, “Avvento in Equilibrio” può aiutarti. E' il mio primo calendario dell'avvento, riceverai un vocale al giorno in un canale Telegram esclusivo! Sarà il tuo appuntamento giornaliero con il tuo benessere fino al 25 dicembre per prenderti cura di te stessa con spunti di riflessione, esercizi, pratiche, meditazioni, scrittura. Sarò il tuo reminder personale, per ricordarti di fermarti e ascoltarti, nei giorni frenetici che precedono il Natale. Abbiamo iniziato questo percorso  il 1 dicembre alle ore 21 con un bellissimo rituale, ma non temere, puoi vedere il replay e anche recuperare gli audio che ho già inviato su Telegram! Scopri di più su questo percorso cliccando qui. Oppure regalalo a qualcuno che ami. 

Polo Nerd
134. Wakanda Forever. Memorie e nuovi inizi.

Polo Nerd

Play Episode Listen Later Nov 21, 2022 73:00


Avete avuto la consueta settimana per prepararvi ma ora non avete più scuse: il nuovo film Marvel, Black Panther: Wakanda Forever, è qui e ne parliamo come al solito evidenziando ciò che mi è piaciuto e ciò che non ci quadra. Ovviamente con spoiler, per cui assicuratevi di averlo visto prima di ascoltarci.---Merchandising:http://store.polonerd.netPer sostenerci offrendoci uno o più caffèhttps://www.buymeacoffee.com/polonerdSito, Mail e Contatti:redazione@polonerd.nethttps://www.polonerd.nethttps://www.polonerd.net/contattiPagina dell'episodio: https://www.polonerd.net/?p=1252

Happy Daily di Giusi Valentini
Un rapporto sano con telefono e social

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Nov 19, 2022 22:02


Che rapporto hai con il telefono e con i social media?  È di questo che voglio parlarti nel podcast di oggi. Riflettendoci, credo che la maggior parte di noi abbia una relazione di amore e odio con questi strumenti. Perché il telefono ci semplifica la vita e ci permette di restare in connessione con gli altri ma allo stesso tempo rischia di assorbirci e di farci passare delle ore scrollando i social senza concludere niente. Per questo è importante cambiare il nostro rapporto con il telefono e con i social. Possiamo imparare ad usarli per il nostro benessere, in modo consapevole. Come possiamo fare? ✨ Osserva le tue emozioni ✨ Decidi consapevolmente chi seguire sui social ✨ Osserva le tue reazioni E se adesso vuoi iniziare ad utilizzare i social a tuo vantaggio, per il tuo benessere, ho una sorpresa per te.  Sono felicissima di condividere un progetto che sognavo di realizzare da molto e che finalmente è realtà: il mio primo calendario dell'avvento vocale, “Avvento in Equilibrio”. Riceverai un vocale al giorno in un canale Telegram esclusivo! Sarà il tuo appuntamento giornaliero con il tuo benessere, dal 1 al 25 dicembre per prenderti cura di te stessa con spunti di riflessione, esercizi, pratiche, meditazioni, scrittura. Sarò il tuo reminder personale, per ricordarti di fermarti e ascoltarti, nei giorni frenetici che precedono il Natale. Daremo il via a questo percorso con un bellissimo rituale in diretta il 1 dicembre alle ore 21, per iniziare tutte insieme il periodo dell'avvento. Scopri di più su questo percorso a questo link Oppure regalalo a qualcuno che ami!

Happy Daily di Giusi Valentini
Come ho trovato la mia autostima

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Nov 5, 2022 27:38


In questo podcast voglio parlarti di come trovare la tua autostima. Al contrario di quello che pensiamo, l'autostima non è qualcosa di innato o che viene dall'esterno. Bensì è un tratto del nostro carattere e uno stadio della nostra crescita personale, sul quale ognuna di noi può lavorare e che può rafforzare! Ascolta questo podcast per scoprire qual è stato il mio percorso e il mio rapporto con l'autostima, troverai anche degli spunti pratici per iniziare subito a lavorare sulla fiducia in te stessa. ☀️Vuoi prenderti cura di te e migliorare la tua autostima? Scopri il corso online "Trova la tua autostima", finalmente disponibile! Uno dei corsi più amati, completi ed efficaci di sempre. 

Power Pizza
212: Live @ Lucca (feat. Fabbio Antonelli)

Power Pizza

Play Episode Listen Later Nov 4, 2022 58:46


INCREDIBILI MEZZI TECNOLOGICI™ hanno permesso la realizzazione di questa puntata live!!Stupite di Sio, Nick & Lorro-romano mentre vi deliziano con fatti e nozioni!!+++Supporta il podcast+++

il posto delle parole
Wilma Zanelli "Cucine & Cantine Alte"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Nov 3, 2022 17:40


Wilma Zanelli"Cucine & Cantine Alte"Filosofia della tavolaVenerdì 4 novembre 2022, Wilma Zanelli sarà ospite della trasmissione di RaiDue "Eat Parade"Il volume, edito da Gusto Italiano sfiora le 250 pagine, scritto da Wilma Zanelli e distribuito da Amazon, si presenta in 3 formati: ebook, paper book, con copertina flessibile e luxury, con copertina rigida, per le grandi occasioni. Contiene una quarantina di capitoli della filosofia A.T.T ( a tutto tondo) delle Cucine e Cantine Alte, oltre 130 ricette (ma non è un ricettario), molti aneddoti narrati da Chef di cucina, racconti, ricordi, sapori, esperienze.Contiene una quarantina di capitoli della filosofia A.T.T ( a tutto tondo) delle Cucine e Cantine Alte, oltre 130 ricette (ma non è un ricettario), molti aneddoti narrati da Chef di cucina, racconti, ricordi, sapori, esperienze, suoni, odori, equilibri e memorie, ingredienti che costruiscono il grande piatto di portata che la vita sa proporci.L'autrice, fu fondatrice di una scuola di gusto e cucina e impegnata da decine e decine di anni nella promozione della cultura gastronomica nelle sue mille sfacettature, nel riassumere questo progetto editoriale afferma: "E' un libro che ha una sua autonomia ed ha saputo scriversi da solo. Io in 25 anni ho semplicemente fatto tesoro d'esperienze raccogliendo nei meandri della memoria, un' enormità di materiale di risulta, che oggi diventa una piacevola narrazione, in cui l'enogastronomia è l'elemento fondamentale. Ringrazio chi durante questo lungo percorso, indirettamente o direttamente insenso lato, ha fornito materiale da riflessione per questa Filosofia. Le esperienze a tavola sono state propedeutiche, fondamentali come quelle lavorative. Ringrazio i personaggi sconosciuti, gl'ignoranti dei sapori, che ho incontrato ed attraverso i loro strani ragionamenti mi hanno permesso di stabilire delle regole. Ringrazio infine, gli chef che mi hanno fornito ricette e sapere.... "Così si chiude il divertente e saporoso volume, con un elenco di nomi ... sono tanti chef e personaggi del food & wine, a cui Wilma poi, divertita e riconoscente, regala una propria ricetta. Ovviamente è destinata pure ai due prefatori: la giornalista e sommelier campana Maria Consiglia Izzo ed il piemontese Andrea Busso sommelier, editore e scrittore.Il libro, coinvolgente e gustoso, come la copertina che presenta due grandi occhi neri indagatori, si presta ad accompagnare come un buon vino, serate di degustazione, giornate di show cooking, frizzanti cooking class e raffinati servizi di chef a domicilio.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Happy Daily di Giusi Valentini
Come staccare la sera

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Oct 22, 2022 22:18


Hai già una routine serale? In questo podcast condivido degli impulsi pratici per creare la tua routine serale. A cosa serve? Mi sono resa conto, nelle quattro settimane in cui sono stata parecchio in giro, che nel momento in cui andavo a dormire, avevo delle difficoltà a lasciar andare. La mia mente era estremamente attiva, facevo fatica ad addormentarmi. Mi svegliavo più volte e non riuscivo ad avere una bella notte di sonno pesante, dopo la quale solitamente mi sento molto riposata.  Ascolta questo podcast per scoprire: cos'è la routine serale i benefici di avere una routine serale impulsi pratici per concludere la tua giornata al meglio Se ancora non hai una routine serale, e non sai da dove iniziare, ho creato una mini-guida gratuita, che trovi sul mio sito www.giusivalentini.com. 

Zuppa di Porro
Governo, la sinistra già rosica

Zuppa di Porro

Play Episode Listen Later Oct 21, 2022


00:00 Centrodestra, La Stampa come sempre equilibrata: “Meloni zittisce Berlusconi”. Ovviamente intende per le consultazioni di oggi. 02:42 Stefano Cappellini, unico che si ricorda dell’opposizione e dei suoi casini come […]

Consigli non richiesti
Everything Everywhere All At Once | il multiverso spiegato facile!

Consigli non richiesti

Play Episode Listen Later Oct 17, 2022 22:54


"Il multiverso è un concetto di cui sappiamo spaventosamente poco" dice il dottor strange in un film brutto di Spiderman. In realtà sappiamo benissimo cos'è solo che non l'abbiamo mai chiamato così.Per fortuna c'è un film che ci spiega bene questo concetto e per fortuna non è un cinecomics. Ovviamente sto parlando di "Everything Everywhere All At Once"!Volete saperne di più? Ascoltate l'episodio!EVVIVA!-Ritorno al futuro - è disponibile su Amazon Prime Video e NetflixThe One - è disponibile su Amazon Prime video-Acquista le opere di cui ho parlato in questo episodio:Coherence ‣‣‣ https://amzn.to/3TrMVP7Flashpoint ‣‣‣ https://amzn.to/3S4OQb9La scienza dello storytelling ‣‣‣ https://amzn.to/3S7NBrYRitorno al futuro (la trilogia) ‣‣‣ https://amzn.to/3gbQUku-Acquista Underdogs, la mia nuova serie a fumetti ‣‣‣ https://rebrand.ly/Underdogs-L'amazon shop di FREKT dove ti consiglio fumetti e libri belli ‣‣‣ https://www.amazon.it/shop/iosonofrekt-Acquista i biglietti di VEGETA E' morto (e l'ho ucciso io) ‣‣‣ https://linktr.ee/vegetaemorto-Unisciti al gruppo telegram dei Frektiani ‣‣‣ https://rebrand.ly/TelegramFrekt-Acquista RAMIRO il mio fumetto ‣‣‣ https://rebrand.ly/Ramiro -Contatti di Frekt-‣ Instagram: https://www.instagram.com/iosonofrekt‣ Twitch: https://rebrand.ly/twitchFrekt ‣ Pagina Facebook: https://www.facebook.com/thefrekt-Altre cose di Frekt ‣‣‣ https://linktr.ee/iosonofrekt--Prova Amazon Prime Video ‣‣‣ https://www.primevideo.com/?&tag=frekt-21--La voce della sigla è di Gianluca Iacono https://www.instagram.com/gianlucaiacono_official/ la sigla è stata prodotta da Silvio Benvenuto https://www.instagram.com/earthquake51d/

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!
STUDIARE in Modo EFFICIENTE? 3 CONSIGLI per risparmiare TEMPO e imparare MEGLIO!

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!

Play Episode Listen Later Oct 16, 2022 15:33


Se siete alla disperata ricerca di una guida su come studiare in modo più efficace e produttivo, questo articolo fa al caso vostro! In questo articolo parleremo di come risparmiare tempo, quindi… non perdiamo altro tempo e andiamo subito al sodo! Vi aspettano 3 validi consigli e suggerimenti per studiare in modo più efficiente in un tempo ridotto! Il segreto sta nel rivedere e correggere delle abitudini che già sono nostre! 3 utili trucchetti per studiare meglio 1 - Impara la pronuncia fin da subito Quando si comincia a studiare una lingua straniera, si tende ad imparare il maggior numero di informazioni possibili: tantissime parole nuove, espressioni, regole grammaticali! Finiamo sempre per riempire quaderni o pagine Word di tutte queste informazioni. Che va benissimo, ovviamente: è fondamentale! Ma molto spesso, annotiamo queste informazioni nel silenzio della nostra camera o della nostra classe a scuola. E poi basta! Finisce lì! Le rivediamo di tanto in tanto quando abbiamo del tempo libero o quando dobbiamo fare i compiti, ci sembra di ricordarle e passiamo oltre. Per quanto questa modalità possa essere utile, così facendo ci dimentichiamo di una cosa importante: la pronuncia! È fondamentale imparare da subito come pronunciare correttamente ogni parola in una lingua straniera. È un errore che feci anche io quando cominciai a imparare la prima lingua straniera, l'inglese, a scuola. Prendevo buoni voti nella parte scritta o nella comprensione, ma avevo difficoltà con la pronuncia. E ancora oggi, a volte, ho dei dubbi sulla pronuncia di alcune parole, di cui conosco perfino perfettamente lo spelling. Quindi, non pensate “Ok adesso imparo a scrivere e a formare le frasi e poi con calma imparo la pronuncia: c'è tempo”. No! Dovete farlo da subito, altrimenti vi sarà più difficile sistemarla una volta che l'avrete appresa in maniera errata. Ebbene, adesso vi svelerò la strategia che uso per rimediare al mio precedente errore...qualcosa che potreste fare anche voi. Prendo alcune scene di film o serie tv, in particolare quelle in cui c'è una conversazione tranquilla (senza emozioni troppo forti) tra due personaggi. Ne scelgo uno e ne imito il più possibile pronuncia, intonazione e velocità. Ripeto la stessa scena fino a quando non riesco a parlare alla stessa velocità del personaggio che ho scelto. In questo modo creo una sorta di conversazione (con l'altro personaggio) e miglioro la pronuncia. Provateci, ne vale la pena! Probabilmente le persone che vivono in casa con voi potrebbero pensare che siate impazziti, ma funziona. Se poi volete evitare tutto questo… allora…imparate la pronuncia da subito! 2 - Ridurre al minimo tutti i passaggi che ci fanno perdere tempo durante lo studio Per introdurre questo secondo utilissimo suggerimento, vi presento un esempio tratto dalla mia esperienza di insegnante di italiano. Durante le mie lezioni di italiano, invio sempre dei file PDF ai miei studenti con degli esercizi di grammatica o di vocabolario o letture come compiti. La maggior parte di loro li stampa e li completa con una penna. Ma poi c'è il problema: come inviarmeli per la correzione? C'è chi li scannerizza, chi mi scatta delle foto, chi me li legge durante la lezione. Però qualche volta non funziona lo scanner oppure qualche volta qualcuno non riesce a capire quello che ha scritto. Ovviamente per me non ci sono problemi, ma capisco che tutto questo, con il passare del tempo, potrebbe portare a un po' di frustrazione e quindi perdita di motivazione e di voglia di imparare. Ho trovato uno strumento che penso potrebbe aiutarvi a semplificare questo tipo di lavoro e a rendere lo studio, in particolare tramite file PDF, più efficiente e rapido! Sto parlando di Wondershare PDF Element, che ha gentilmente scelto di collaborare con noi, sponsorizzando il video YouTube correlato a questo articolo. Quando io studio, infatti, adoro sottolineare e evidenziare, cancellare,

Happy Daily di Giusi Valentini
Come affronto il cambiamento

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Oct 7, 2022 27:44


In questo podcast molto personale e di riflessione voglio renderti partecipe di come affronto il cambiamento. Ti parlerò dei cambiamenti personali che sto attraversando, cambiamenti che riguardano anche la mia attività professionale e che vedrai anche tu.   ☀️

La Zanzara
La Zanzara del 4 Ottobre 2022

La Zanzara

Play Episode Listen Later Oct 4, 2022


Ottavo giorno dal ritorno del fascismo, ancora "Faccetta Nera" non ha sostituito l'inno di Mameli.Cruciani spinge ancora per Berlusconi come Presidente del Senato, anche perchè quel ruolo "non serve a nulla". Parenzo ribatte: "È uno scranno che non si merita. Loris da Ravenna è un camionista e non ha mai avuto avances da omosessuali nelle piazzole di sosta. Ovviamente... è di destra. Il rappresentante dei percettori del reddito di cittadinanza, Pasquale Lino Romano è stato bocciato all'esame per "munnezzaio". Non sapeva l'anno di nascita di Mohamed Salah. Poi racconta la storia familiare: il nonno dopo la guerra è tornato con una medaglia al valore. Ha fatto quattordici figli e la nonna ha spostato la medaglia dal petto al pene. Da Parenzo vuole farsi chiamare Commendatore. Antonietta da Fermo è impegnatissima e non vuole rispondere. Lascia però un lungo editoriale contro Alessia Piperno incarcerata in Iran. Invita Giorgia Meloni a non pagare il riscatto. Emilio da Roma afferma che Cruciani sia omofobo e lo attacca sulle sue dichiarazioni dei giorni scorsi. La templare Rachele da Bari è sicura: Giorgia Meloni è una ibrida rettiliana. E sono proprio i rettiliani a comandare il mondo. Il presidente degli animalisti italiani Walter Caporale torna sul suo assunto: "Se un cacciatore muore sono felice". Matteo Cuore Nero è fascista e si lancia in una interpretazione di "Allarmi siam fascisti" È tutto orchestrato dal Deep State. Giorgio da Napoli ne è certo. Il broker della frutta, Matteo da Roma, è putiniano ed è felice per le annessioni russe. Poi però è anche meloniano. Azzurra Eyes è "la mignotta virtuale del 2022" e, giustamente, se ne vanta.

Happy Daily di Giusi Valentini
Superare la solitudine

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Sep 30, 2022 24:20


In questo podcast voglio condividere con te come superare la solitudine. La solitudine è un'emozione che può essere profondamente dolorosa.  A volte ci sentiamo da sole anche se siamo in un gruppo di esseri umani, quando siamo in mezzo alle nostre amicizie, con la nostra famiglia. Come riuscire a superare questa sensazione di solitudine?  Cercando delle persone che siano simili a noi, con interessi in comune, con le quali ti puoi mostrare per quella che sei, senza paura del giudizio degli altri, senza paura di essere derisa. Un posto esattamente come questo l'ho creato ormai diversi anni fa, è un luogo protetto e sicuro in cui ognuna delle donne che ne fa parte può esprimersi e mostrarsi per quella che è, senza paura, ed è Happy Daily Home. Ti aspetto :)

L'italiano in podcast
28 Settembre 2022 – Italiano in Podcast – Pioggia, compleanni e buone notizie!

L'italiano in podcast

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 36:54


28 Settembre 2022 - Italiano in Podcast. Il tempo continua a essere terribile ma almeno ci sono state buone notizie dall'ospedale e un po' di auguri di compleanno da fare. Giornate passate tra il lavoro con le lezioni, le visite in ospedale e pochissimo altro. Il ritorno di alcuni amici alla lezioni ha allietato il lunedì con belle chiacchierate. Ovviamente un breve commento sul risultato delle elezioni in Italia. Un risultato chiaro che non lascia dubbi sui vincitori e sui vinti e che speriamo non crei tensioni nel paese. Un bel aforisma per chiudere in bellezza. Appuntamento alla prossima puntata di Italiano in Podcast su iSpeakItaliano.it. --- Send in a voice message: https://anchor.fm/ispeakitaliano/message

L'italiano in podcast
28 Settembre 2022 – Italiano in Podcast – Pioggia, compleanni e buone notizie!

L'italiano in podcast

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 36:54


28 Settembre 2022 - Italiano in Podcast. Il tempo continua a essere terribile ma almeno ci sono state buone notizie dall'ospedale e un po' di auguri di compleanno da fare. Giornate passate tra il lavoro con le lezioni, le visite in ospedale e pochissimo altro. Il ritorno di alcuni amici alla lezioni ha allietato il lunedì con belle chiacchierate. Ovviamente un breve commento sul risultato delle elezioni in Italia. Un risultato chiaro che non lascia dubbi sui vincitori e sui vinti e che speriamo non crei tensioni nel paese. Un bel aforisma per chiudere in bellezza. Appuntamento alla prossima puntata di Italiano in Podcast su iSpeakItaliano.it.

Happy Daily di Giusi Valentini
Scopri la tua personalità emotiva

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Sep 23, 2022 54:47


In questo podcast condivido con te una diretta che ho fatto su Instagram qualche giorno fa su come scoprire qual è la tua personalità emotiva. A proposito! Se non hai ancora fatto il test per scoprire qual è la tua personalità emotiva, ti invito a farlo subito qui: www.giusivalentini.com/vivi-emozioni Tramite l'iscrizione al test ti riserverò un posto per la Masterclass gratuita online e in diretta del 27/9/2022 alle 21:00, durante la quale parlerò degli aspetti luce ma anche degli aspetti ombra della tua personalità emotiva e ti spiegherò come superare questi ultimi. Cerca di essere presente dal vivo, perché durante la live farò un annuncio speciale ed estrarrò solo per le partecipanti un regalo del valore di 900 euro! 

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!
ITALIANO: Quando è nato, Come Impararlo, Dialetti, Congiuntivo (Risposte alle Domande di GOOGLE)

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!

Play Episode Listen Later Sep 20, 2022 18:33


Quando si studia una lingua straniera, si hanno molte domande. Ovviamente, anche gli studenti stranieri di italiano le hanno. Lo so bene io perché ricevo moltissime domande da voi, a cui provo a rispondere nei miei vari video. Ma lo sa bene anche Google… Quante volte chiedete a Google qualcosa sull'italiano? Praticamente ogni giorno, no? Ebbene, in questo video ho deciso di prendere il posto di Google, umilmente, e rispondere alle domande più cercate su Google riguardo all'italiano! Vediamo se anche voi vi siete mai chiesti queste cose… E vediamo se conoscete le risposte! Le 10 domande più cercate su Google riguardo all'italiano 1. Perché l'italiano è una lingua difficile? Sento già le voci “Per il congiuntivo”. Ma la verità è che l'italiano è difficile non solo per il famigerato congiuntivo! La lingua italiana possiede molti punti complessi, che spesso hanno fin troppe regole grammaticali o al contrario non ne hanno nessuna e vanno imparati così come sono! Qualche esempio? I verbi irregolari, i plurali irregolari, le preposizioni dopo i verbi, addirittura uno stesso verbo può reggere diverse preposizioni in base al nome che lo segue. Per non parlare poi delle parole polisemiche, ossia quelle che hanno differenti significati. Solo per menzionarne alcuni! Ma non bisogna scoraggiarsi, attraverso tanta pratica è possibile riuscire ad ottenere un ottimo livello di italiano. Per esempio, potreste cominciare con i nostri video! Ci sono video in cui vi spiego tutti gli argomenti complessi che ho menzionato prima! Vi lascio i link in descrizione! Ma ora proseguiamo! 2. Perché l'italiano è importante? Bella domanda! Certamente l'italiano non è proprio la lingua più importante da conoscere per sopravvivere nel mondo, lo riconosco. Ma penso che sia importante per l'arricchimento culturale. Non ci dimentichiamo che è la lingua dell'arte e della cultura, la lingua di Dante e di una vasta e bella letteratura, la lingua dell'opera, della lirica, la lingua di grandi pensatori e filosofi. E non è tutto! È anche la lingua dell'architettura e della cucina. Conoscere l'italiano probabilmente non aiuta se si deve viaggiare nel mondo, ma certamente aiuta la mente, aiuta a pensare, a sognare, ad arricchire il proprio bagaglio culturale. Siete d'accordo? 3. Perché l'italiano assomiglia allo spagnolo? Innanzitutto le due lingue hanno una radice comune: il latino. Poi si sono sviluppate in modo molto simile: per esempio, possiedono lo stesso numero di lettere dell'alfabeto e le strutture grammaticali sono estremamente simili. Lo spagnolo e l'italiano condividono anche le stesse coniugazioni e gli stessi tempi verbali. Certo, ci sono delle differenze, ci sono dei falsi amici, ma per gli italiani non è troppo complicato comprendere a grandi linee lo spagnolo e viceversa. Eppure… udite udite… non è lo spagnolo la lingua più simile all'italiano! *SHOCK* Infatti, secondo uno studio di “Ethnologue”, il francese ha l'89% di parole simili all'italiano ed è la lingua più simile alla nostra. La storia ce lo conferma: tra Francia e Italia ci sono sempre stati importanti scambi economici, culturali, intellettuali. Quindi i due Paesi si sono un po' influenzati a vicenda. Certo, la pronuncia francese può rendere questa lingua difficile da comprendere per gli italiani che non la conoscono, ma se invece gli italiani leggono un testo in francese possono capire molto, anche se non lo hanno mai studiato. 4. Come è nato l'italiano? L'italiano è una evoluzione del volgare fiorentino, uno dei tanti “dialetti” che sono nati dal latino durante e dopo il crollo dell'Impero Romano. Il vecchio latino si è evoluto in diverse versioni, in base alla zona d'Italia in cui era parlato. In particolare, il volgare fiorentino nel corso dei secoli è diventato la lingua dotta per eccellenza, quella parlata dai letterati e dalle persone di cultura.

Happy Daily di Giusi Valentini
Conosci le tue emozioni - Pratica di meditazione

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Sep 16, 2022 34:41


In questo podcast condivido con te una pratica di meditazione che mi è stata richiesta da moltissime di voi e che ti vuole guidare attraverso la conoscenza delle tue emozioni. Pensiamo di essere in contatto con le nostre emozioni, ma non è così: spesso cerchiamo invece di reprimerle, di non sentirle e tantomeno siamo in grado di comunicarle. Per raggiungere la consapevolezza di noi stesse e delle nostre emozioni, anche per essere in grado di comunicarle nella maniera adatta, c'è bisogno di un percorso di crescita personale.  Dobbiamo essere consapevoli di quello che sentiamo e del perché lo sentiamo. La pratica di meditazione che condivido con te oggi vuole essere proprio la base di questo.

Italiano Automatico Podcast
Episode 532: Documentario: Leonardo Da Vinci | Imparare l’Italiano

Italiano Automatico Podcast

Play Episode Listen Later Sep 12, 2022 27:02


Diventa membro di Italiano Per La Vita (iscrizioni aperte dall'11 al 20 settembre 2022): https://enroll.italianoautomatico.com/italiano-per-la-vita Lista d'attesa Italiano Per La Vita: https://italianoautomatico.lpages.co/lista-dattesa-italiano-per-la-vita/Il personaggio che andremo a scoprire insieme oggi è forse uno dei più famosi nella storia italiana e non solo. Un vanto, una fonte d'ispirazione, un precursore, un visionario e un genio. Ovviamente stiamo parlando di Leonardo da Vinci. Leonardo è stato riconosciuto come talento universale dell'epoca del Rinascimento.  Leonardo nasce ad Anchiano, che è una frazione del comune di Vinci, nella città metropolitana di Firenze in Toscana, il 15 aprile del 1452. Considerato uno dei più grandi geni dell'umanità, incarnò perfettamente lo spirito dell'epoca, distinguendosi nei più disparati campi della conoscenza e dell'arte. Egli fu infatti scienziato, architetto, pittore, scultore, ingegnere, progettista, musicista, matematico, botanico e molto altro, lasciandoci in eredità delle opere magnifiche. Ci sono tantissimi fatti, tantissime opere e intuizioni che si possono condividere parlando di Leonardo. È molto difficile riassumerle tutte, per questo ho pensato di illustrarti alcuni dei suoi progetti principali dei quali sicuramente avrai sentito parlare. Buon ascolto!In questo podcast avrai l'opportunità di guardare gratuitamente l'intero documentario su Leonardo da Vinci, un episodio contenuto nella piattaforma a pagamento di Italiano Per La Vita. In questa piattaforma troverai tantissimi documentari come questo su località italiane, cucina italiana, città italiane, personaggi famosi italiani, monumenti italiani, e molto altro. Per avere completo accesso a tutti i materiali e risorse di Italiano Per La Vita, clicca qui: https://enroll.italianoautomatico.com/italiano-per-la-vitaCapitoli del podcast:0:00 - Moduli principali di Italiano Per La Vita1:05 - Documentario su Leonardo da Vinci4:23 - La scrittura speculare5:24 - La Gioconda8:28 - Le macchine di Leonardo10:06 - La vite aerea elicoidale12:07 - Il ponte girevole14:48 - L'Uomo Vitruviano17:06 - L'Ultima Cena 21:00 - Gli studenti di Italiano Per La Vita25:27 - Iscrizioni aperte!

Happy Daily di Giusi Valentini
Vivi meglio le tue emozioni

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Sep 9, 2022 19:50


Con questo podcast voglio invitarti a capire qualcosa di nuovo su te stessa: nello specifico capire qual è la tua personalità emotiva. Ti invito a fare un quiz molto carino, divertente e informativo, che ti farà riflettere su atteggiamenti che hai e sui quali non hai mai riflettuto e che ti servirà per capire qual è la tua personalità emotiva.

Happy Daily di Giusi Valentini
Trova la motivazione

Happy Daily di Giusi Valentini

Play Episode Listen Later Sep 2, 2022 41:26


Quando vogliamo cambiare qualcosa nella nostra vita, che si tratti di abitudini, lavoro, relazioni o il rapporto con noi stesse, spesso abbiamo un calo di motivazione e perdiamo di vista i nostri obiettivi. Rimaniamo come paralizzate dalla paura di fare quel primo passo in avanti. In questo podcast condivido con te alcuni strumenti pratici e semplici per sbloccarti e fare, che potrai cominciare ad applicare subito nel tuo quotidiano.

L'italiano in podcast
31 Agosto 2022 – Italiano in Podcast – Vacanze, corse e betoniere!

L'italiano in podcast

Play Episode Listen Later Aug 31, 2022 32:12


31 Agosto 2022 - Italiano in Podcast. Ancora una pausa di due giorni. Due giornate molto diverse, una piena di lezioni e cose da fare, l'altra meno intensa con il tempo di fare tutto con calma. Le lezioni, una bella corsa e soprattutto il tempo di prenotare la sistemazione per la prossima fuga, qualche giorno di meritato riposo in un posto molto bello. Ovviamente la parte più bella è stata scegliere un posto per andare in vacanza, non c'è bisogno di dirlo. Una sola notizia e un aforisma per chiudere anche questa puntata del 31 Agosto 2022 di Italiano in Podcast . Presto ricominceremo con la frequenza normale dei podcast. A presto con Italiano in Podcast e con iSpeakItaliano.

L'italiano in podcast
31 Agosto 2022 – Italiano in Podcast – Vacanze, corse e betoniere!

L'italiano in podcast

Play Episode Listen Later Aug 31, 2022 32:11


31 Agosto 2022 - Italiano in Podcast. Ancora una pausa di due giorni. Due giornate molto diverse, una piena di lezioni e cose da fare, l'altra meno intensa con il tempo di fare tutto con calma. Le lezioni, una bella corsa e soprattutto il tempo di prenotare la sistemazione per la prossima fuga, qualche giorno di meritato riposo in un posto molto bello. Ovviamente la parte più bella è stata scegliere un posto per andare in vacanza, non c'è bisogno di dirlo. Una sola notizia e un aforisma per chiudere anche questa puntata del 31 Agosto 2022 di Italiano in Podcast . Presto ricominceremo con la frequenza normale dei podcast. A presto con Italiano in Podcast e con iSpeakItaliano. --- Send in a voice message: https://anchor.fm/ispeakitaliano/message