Podcasts about sembra

  • 512PODCASTS
  • 1,136EPISODES
  • 23mAVG DURATION
  • 5WEEKLY NEW EPISODES
  • Mar 13, 2023LATEST

POPULARITY

20152016201720182019202020212022

Categories



Best podcasts about sembra

Latest podcast episodes about sembra

Corriere Daily
Che cosa succede in Georgia. E perché sembra un bis dell'Ucraina

Corriere Daily

Play Episode Listen Later Mar 13, 2023 12:40


Il partito di governo ha ritirato il progetto di legge che imponeva alle ong con finanziamenti dall'estero superiori al 20 per cento di registrarsi come «agenti stranieri»: una norma simile a quella approvata in Russia nel 2012 per silenziare il dissenso e che ha scatenato numerose manifestazioni nella capitale Tbilisi. Ma le preoccupazioni per il futuro rimangono: perché nel rapporto con Mosca non sono poche le analogie con quanto accaduto nel Paese ora in guerra, spiega Francesco Battistini.Per altri approfondimenti:Georgia: idranti e gas contro i manifestanti pro Europa e anti RussiaLa Georgia ritira la legge-bavaglio, ma la folla rimane in piazzaGeorgia, la donna della bandiera simbolo delle proteste: “L'Europa è il nostro scudo”

Crime & Comedy
Candy Montgomery - 41 Colpi d'Ascia - 89

Crime & Comedy

Play Episode Listen Later Mar 12, 2023 159:13


Candy Montgomery ha un marito, due figlie e una vita serena, ma ordinaria. Forse troppo ordinaria, perché Candy ha bisogno di stimoli, di sentire il brivido, vuole un amante. Sceglie a Allan Gore, marito di Betty Gore, a tavolino. E sempre a tavolino Allan e Candy stipulano un rigido regolamento per i loro incontri passionali. Sembra andare tutto bene fino al giorno in cui Betty comincia a sospettare qualcosa e scoppia la tragedia. --------- Patreon: https://www.patreon.com/crimeandcomedy Youtube:  Tutti i Podcast: https://link.chtbl.com/CrimeandComedy Instagram: https://www.instagram.com/crimeandcomedy.podcast/ Telegram: https://t.me/crimeandcomedy Sito: https://www.crimeandcomedy.it Facebook: https://www.facebook.com/crimeandcomedy/ Youtube: https://www.youtube.com/c/CrimeComedy Instagram: Clara Campi: https://www.instagram.com/claracampicomedy/ Marco Champier: https://www.instagram.com/mrchreddy/ Caricature - Giorgio Brambilla: https://www.instagram.com/giorgio_brambilla_bookscomedy/ Capitoli: (00:00:00) | Intro (00:01:07) | Sigla (00:01:21) | Ringraziamenti Patreon (00:05:54) | Crime & comedy Live! @San Fedele Intelvi (00:07:31) | Betty Gore, la storia di come conosce Candy Montgomery (00:32:21) | Candy Montgomery e Pat, un'altra coppia felice (00:59:36) | Tra Candy Montgomery e Allan Gore scoppia una passione travolgente (01:25:28) | Tra Candy Montgomery e Betty Gore scoppia la tragedia (01:51:12) | Il processo a Candy Montgomery: cosa è successo con Betty Gore? (02:32:29) | I nostri Patreon Learn more about your ad choices. Visit megaphone.fm/adchoices

Easy Italian: Learn Italian with real conversations | Imparare l'italiano con conversazioni reali

Quindi, tanti auguri!!! Buon compleanno a tutti voi e tutti noi. Grazie per essere stati con noi un intero anno, e speriamo di rivedervi anche nel prossimo ;D Trascrizione interattiva e Vocab Helper Support Easy Italian and get interactive transcripts, live vocabulary and bonus content: easyitalian.fm/membership Note dell'episodio Cosa è successo nell'ultima puntata di Easy Italian? - https://www.youtube.com/watch?v=SSWvWzs8Y2U&t=2s Ma quali sono le puntate più ascoltate dell'anno? Eccone alcune: https://www.easyitalian.fm/35 - L'italiano standard?! https://www.easyitalian.fm/48 - Iniziamo con il botto ;D E che freddo che fa in Italia in questi giorni! Anche a Napoli Raffaele ci racconta di giornate fredde ma per ora fortunatamente senza neve. Sembra strano ma Matteo e Raffaele hanno una percezione molto particolare della neve. Ma cosa sta succedendo in Italia alla rete di comunicazione? Prima le mail, poi la telefonia. Che pazienza! Libero mail irraggiungibile per giorni, immaginate di non avere la possibilità di accedere alle mail per 4-5 giorni? Bè forse sarebbe un buo periodo di vacanza forzata. https://www.cwi.it/attualita/libero-mail-motivi-down-cronologia-153818 E poi Tim invece per un giorno intero ha avuto problemi e ha lasciato senza internet una gran percentuale di italiani. https://www.repubblica.it/economia/diritti-e-consumi/telefonia/2023/02/06/news/disservizitimcosesuccessoequalipossibilitadiindennizzi_abbiamo-386744984/ Trascrizione Matteo: [0:24] Buongiorno! Raffaele: [0:25] Ciao Matteo! Oggi voglio salutare in una maniera diversa. Ho notato che salutiamo sempre dicendo "buongiorno", che è, insomma, la norma. (Eh sì.) Si dà il buongiorno quando vedi qualcuno per la prima volta nella giornata. Ma volevo un po' cambiare le carte in tavola. Ciao Matteo! Matteo: [0:44] Ciao, Raffaele. Come mai questi questi cambiamenti? ... Support Easy Italian and get interactive transcripts, live vocabulary and bonus content: easyitalian.fm/membership

SBS Italian - SBS in Italiano
Carenza lavoratori, il governo si affretta a smaltire le code per i lavoratori "skilled"

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Feb 3, 2023 11:46


Sembra che l'obiettivo prioritario del governo federale sia quello di smaltire le code per le approvazioni dei visti. Nonostante questo, lo sforzo sembra non bastare.

Focus economia
I 100 giorni del governo Meloni e le prossime tappe dell'esecutivo

Focus economia

Play Episode Listen Later Jan 31, 2023


Domenica 29 gennaio è stato il 100imo giorno di governo di Giorgia Meloni. In poco più di 3 mesi il presidente del Consiglio ha partecipato a diversi vertici internazionali, fra cui il G20 di Bali, e ha affrontato la corsa contro il tempo per approvare la Legge di Bilancio entro la fine dell anno. Non sono mancate le crisi, da quella con la Francia sul tema migranti fino allo scontro con i benzinai. Quali saranno i prossimi step? La premier ha detto che il suo governo non punta a «misure spot" e ha annunciato che presenterà le prossime proposte solo quando queste saranno "definitive e strutturali". Nel frattempo l'istat rende noto le stime preliminari sul pil: Nel 2022 il Pil italiano, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato del 3,9% rispetto al 2021; nel quarto trimestre del 2022 il Pil italiano, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è diminuito dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e cresciuto dell'1,7% in termini tendenziali. Il ritorno in negativo nell'ultima parte del 2022 era ampiamente previsto; e si è rivelato anzi meno intenso di quel che si temeva. Sembra quindi che lo spettro recessione potrebbe essere stato scongiurato. Ma è davvero così? Ne parliamo con Gianni Trovati de Il Sole 24 Ore. Unicredit conti record, il titolo corre in borsa Un quarto trimestre da record, il miglior bilancio annuale da oltre un decennio e un aumento della remunerazione degli azionisti del 40%. I risultati 2022 di Unicredit (alle 16.50 +10,5%) sono accolti con entusiasmo a Piazza Affari, dove i titoli dell'istituto trascinano al rialzo l'intero settore bancario, dopo non essere riusciti a fare prezzo in avvio e poi essere scattati fino a circa +8%. I numeri della banca guidata dall'a.d. Andrea Orcel lasciano infatti per sperare per il prosieguo della stagione delle trimestrali degli istituti di credito. UniCredit ha chiuso il 2022 con un utile netto di 5,2 miliardi, in aumento del 47,7% rispetto al 2021. Approfondiamo il tema Luca Davi, de Il Sole 24 Ore. Acea scettica su tempi e modi di Euro 7 Il nuovo standard Euro 7 per le auto entrerà in vigore il 1° luglio 2025, nonostante gli appelli dei costruttori a posticipare di almeno un anno. Critico anche il Ceo di Renault e presidente di Acea, Luca De Meo, che ha inviato una lettera all'UE, perché «la proposta Euro 7 costringerebbe i produttori di veicoli leggeri e pesanti a investire miliardi di euro nella tecnologia di post-trattamento dei motori e degli scarichi per guadagni ambientali minimi» e «ci esporrebbe a dannosi impatti industriali, economici, ma anche politici e sociali», scrive De Meo, scettico sulle tempestiche del nuovo standard Euro7. La normativa Euro 7 prevede, infatti, per i motori diesel un abbattimento delle emissioni NOx (ossidi di azoto) del 35% rispetto all'attuale Euro 6, con la soglia che scende da 80 mg/km a 60 mg/km, che è lo stesso limite per i mezzi a benzina. «Le politiche e i regolamenti» Ue «dovrebbero sostenere l'obiettivo» della decarbonizzazione considerando «i ritmi specifici dell'industria, della ricerca e degli investimenti» e «questo purtroppo non è il caso», evidenzia ancora de Meo, secondo il quale nascerebbe anche un problema di natua economico per i produttori di veicoli. Ne parliamo con Gian Primo Quagliano, Direttore generale Centro Studi Promotor. L Fmi: Italia e Germania possono evitare un 2023 di recessione. Non Gb, la peggiore del G7 Scompare il segno meno dalle previsioni su Italia e Germania per il 2023: il nuovo Outlook del Fondo monetario internazionale corregge al rialzo le stime sull economia globale e vede il segno più per i due Paesi, dopo che il report di ottobre aveva ipotizzato una flessione del Pil. La correzione per l Italia è tra le più significative, pari a 0,8 punti percentuali: a fine anno, ci sarà una crescita dello 0,6%, contro il -0,2% previsto a ottobre. E se in molti Paesi l aumento dei prezzi sembra aver davvero toccato il picco, la priorità, secondo l Fmi, resta assicurare un periodo duraturo di disinflazione.Tra i Paesi in difficoltà c'è sicuramente la Gran Bretagna, che nel giorno del terzo anniversario della Brexit, vede le sue stime in contrazione quest'anno dello 0,6%, rivelandosi fanalino di coda del G7. Il Fondo Monetario Internazionale rivede al ribasso le stime per UK nel 2023 di 0,9 punti percentuali rispetto a ottobre. Approfondiamo il tema con Paolo Guerrieri, docente di Economia alla Paris School of International Affairs, Sciences-Po (Parigi) e alla Business School dell Università di San Diego, California.

Mamma Superhero
Ep. 182: Impariamo ad avere più pazienza con i bambini

Mamma Superhero

Play Episode Listen Later Jan 26, 2023 18:22


*** ANNUNCIO IMPORTANTE: Finalmente è arrivata la membership delle Mamme Superhero! Clicca qui per scoprire i dettagli e non perderti l'offerta di lancio: https://mammasuperhero.mykajabi.com/msh-membership *** Sembra un'assurdità, eppure sempre più genitori non riescono ad avere pazienza coi bambini. La nuova generazione di mamme e papà, infatti, vive in un mondo in cui "aspettare" è diventato un problema. Pensaci! Aspettiamo al semaforo, in fila al supermercato, la fine della pubblicità su YouTube. E in famiglia? Aspettiamo che i nostri figli si mettano le scarpe, sistemino la camera, finiscano di mangiare, e tanto altro. In molte situazioni simili, ci ritroviamo a dire “ho perso la pazienza”. Ma davvero la pazienza è una cosa che si perde? E se la perdi, dove la cerchi? Nell'episodio di questa settimana, non solo ti dico cos'è veramente la pazienza. Ma ti aiuto a svilupparla nella tua vita quotidiana, con 5 piccoli elementi. Basta con le attese snervanti! Premi play e ascolta tu stessa! *** Iscriviti alla community delle Mamme Superhero per imparare a praticare il respectful parenting, allenare la pazienza e trovare la compagnia giusta per diventare la madre che desideri: https://mammasuperhero.mykajabi.com/msh-membership ***

Mamma Superhero
Ep. 181: Le mamme influencer ti fanno sentire inadeguata?

Mamma Superhero

Play Episode Listen Later Jan 19, 2023 21:23


*** ANNUNCIO IMPORTANTE: Finalmente è arrivata la membership delle Mamme Superhero! Clicca qui per scoprire i dettagli e non perderti l'offerta di lancio: https://mammasuperhero.mykajabi.com/msh-membership *** Almeno una volta nella vita, nel tuo percorso genitoriale, ti sarai detta: "mi sento una mamma inadeguata". Ma non preoccuparti, perché non sei l'unica! Soprattutto all'inizio di questo percorso, può capitare che non ci sentiamo all'altezza della situazione. Non sappiamo come gestire certi comportamenti dei nostri figli, oppure alcune delle emozioni che si scatenano in noi. Ma allora, com'è possibile che ci guardiamo intorno e sembra come se tutte le altre mamme siano molto più brave di noi? Sembra che riescano a fare tutto, e a farlo meglio! Nell'episodio di questa settimana ti voglio dare 3 consigli per superare quel terribile senso di inadeguatezza. Non saremo delle madri perfette, ma siamo le madri giuste per i nostri figli! Premi play e ascolta la mia esortazione per quando non ti senti una mamma adeguata. *** Iscriviti alla community delle Mamme Superhero per imparare a praticare il respectful parenting, allenare la pazienza e trovare la compagnia giusta per diventare la madre che desideri: https://mammasuperhero.mykajabi.com/msh-membership ***

Keration Podcast
Proteggi il tuo udito!

Keration Podcast

Play Episode Listen Later Jan 9, 2023 2:13


“Più di 120 milioni di persone al mondo hanno una disabilità uditiva invalidante”. — World Health Organization. LA NOSTRA capacità di ascoltare è un dono di cui fare tesoro. Con l'avanzare dell'età, però, il nostro udito diminuisce progressivamente. Sembra che la società moderna, con i tanti e vari suoni e rumori che genera, abbia accelerato questo processo. Uno scienziato senior presso il Central Institute for the Deaf, a St. Louis, Missouri, USA, ha osservato: “Circa il 75% della perdita dell'udito della persona tipo americana è causato non solo dal processo di invecchiamento, ma anche dal modo in cui le orecchie sono state trattate nell'arco della propria vita”. L'esposizione intensa e breve a suoni forti può essere dannosa per le sensibili strutture interne dell'orecchio. La dottoressa Margaret Cheesman, specialista dell'udito, tuttavia, ha affermato che, di solito, la perdita dell'udito è il risultato dell'“effetto cumulativo di lavori rumorosi, hobby rumorosi, attività ricreative rumorose”. --- Send in a voice message: https://anchor.fm/corgiov/message

BRANDY | Storie di Brand Daily Show
La provvidenziale storia dei CEROTTI

BRANDY | Storie di Brand Daily Show

Play Episode Listen Later Jan 9, 2023 6:04


Sembra un'invenzione da nulla, ma ha salvato milioni di vite. Iscriviti al canale Telegram per rimanere sempre aggiornato/a - https://t.me/storiedibrand SPONSOR che sostengono lo show --> https://znap.link/brandy

Musica che Storia
Summer Breeze

Musica che Storia

Play Episode Listen Later Jan 2, 2023 41:37


Conoscere ogni genere e stile musicale è un compito impossibile. Sembra che ogni anno ci sia un nuovo tipo di musica per una nuova generazione di ascoltatori. Ma a volte è il contrario: un «nuovo» genere appare molti anni dopo che i suoi rappresentanti più importanti non sono più considerati tali.

BASTA BUGIE - Omosessualità
Anche gli scout si adeguano a genitore 1 e genitore 2

BASTA BUGIE - Omosessualità

Play Episode Listen Later Dec 28, 2022 7:49


TESTO DELL'ARTICOLO ➜ www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=7250ANCHE GLI SCOUT SI ADEGUANO A GENITORE 1 E GENITORE 2 di Giuliano Guzzo«L'Associazione, come iniziativa educativa liberamente promossa da credenti, vive nella comunione ecclesiale la scelta cristiana» e i suoi soci adulti «sono donne e uomini che attuano il loro servizio nei modi propri dello scautismo, realizzando così, come membri della Chiesa, la loro vocazione cristiana». Questo recitano dei passaggi - precisamente presi dall'articolo 1 e dall'articolo 9 - dello Statuto Agesci, acronimo di Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani. Si è qui voluto citare tali passaggi proprio per rimarcare una cosa che dovrebbe essere già nota, e cioè che il legame tra gli scout Agesci e la Chiesa cattolica non è marginale o episodico, ma fondante: carta canta, come si suol dire.Per questo si faticano a comprendere novità come quelle che, a seguito dell'ingresso dell'associazione nell'ambito del Terzo Settore, vedono nella modulistica inviata ad Agesci e che la stessa rende disponibile sul suo portale - precisamente all'interno della scheda socio del censimento, dove compare una nuova voce indicata come "Potestà genitoriale" - la comparsa di tre voci, tra le quali, citiamo testualmente, «genitore 1 e genitore 2». Sembra uno scherzo, ma purtroppo non lo è: basta un veloce click al portale internet dell'associazione per verificarlo di persona. C'è da dire che in altri documenti, per esempio, quello del fac-simile della richiesta di partecipazione al percorso scout, l'associazione scoutistica evita di parlare esplicitamente di «genitore 1 e genitore 2», ripiegando su più neutre - e forse pavide - espressioni come «genitore», «uno dei due genitori», «potestà genitoriali» e così via.GENITORE 1 E GENITORE 2Resta però il fatto che sembrano essere provate delle indicazioni relative all'impiego, da parte dell'associazione in questione, di espressioni alternative a padre e madre. Non più tardi di alcuni giorni fa, in tal senso, Pro Vita & Famiglia aveva potuto visionare, relativamente al Gruppo Agesci di Castelfranco Veneto 3, una comunicazione agli associati - «Oggetto: rettifica sede assemblea di gruppo e richiesta dati anagrafici» - che proponeva una informativa che poteva essere sottoscritta online - tramite modulo doodle - si cita testualmente, dal genitore 1 o dal genitore 2. Dunque non ci sembrano essere dubbi su questa svolta, decisamente triste e preoccupante.Se infatti è risaputo che tale dicitura, genitore 1 e genitore 2 in luogo di padre e madre, costituisce una tendenza preoccupante e dilagante - non nata certo in Agesci, questo va detto - con la quale si vuole eclissare anche nominalmente la famiglia, appare però spiazzante che ad essa si accodino anche realtà che si dichiarano cattoliche. Tanto più che alcuni passaggi del magistero di Papa Francesco sono stati chiari, in questi anni di pontificato, come quelli della condanna dell'ideologia gender e delle sottolineature delle insidie contro la famiglia. Valgano, tra le tante che si potrebbero citare, le parole del Pontefice durante il discorso al Corpo Diplomatico, pronunciato nella Sala Clementina nel gennaio 2016. In quella occasione il Papa disse che oggi la famiglia è «minacciata dai crescenti tentativi da parte di alcuni per ridefinire la stessa istituzione del matrimonio mediante il relativismo, la cultura dell'effimero, una mancanza di apertura alla vita».Ora, che cosa è la scelta di impiegare l'espressione genitore 1 e genitore 2 al posto di padre e di madre se non un tentativo - certamente non il solo, per carità, ma uno di questi senz'altro - di «ridefinire la stessa istituzione del matrimonio»? Varrebbe la pena pensarci, a maggior ragione in seno a quelle associazioni, lo si ripete, che sono esplicitamente e ufficialmente di appartenenza cattolica, arrivando a richiamarla apertis verbis nei passaggi più significativi dei loro statuti. C'è tuttavia da aggiungere come in realtà come Agesci già da tempo si agitino correnti di pensiero non esattamente in linea con la citata «comunione ecclesiale».LA CARTA DEL CORAGGIO (CORAGGIO DI DIRE QUELLO CHE DICONO TUTTI?)Basti qui ricordare quanto accaduto nel 2014, quando - a seguito della route nazionale - l'associazione produsse la cosiddetta "Carta del coraggio", un documento che - tra le varie richieste alla Chiesa - proponeva anche, alla voce "Amore", una definizione palesemente relativista della famiglia («qualunque nucleo di rapporti basati sull'amore e sul rispetto») e facendo una sorta di lista della spesa, con la richiesta alla Chiesa di «rivalutare i temi dell'omosessualità, convivenza e divorzio, aiutandoci a prendere una posizione chiara».Da questo punto di vista si può ben capire come l'espressione «genitore 1 e genitore 2» sia addirittura quasi acqua fresca. Tuttavia, anche in questa novità terminologica si celano delle serie minacce. Spesso infatti non si considera come il linguaggio non sia solo uno strumento del comunicare, essendo anche - per molti versi soprattutto - un mezzo per pensare. Conseguentemente, nella misura in cui già oggi paternità e maternità sono già minacciati dalle nuove terminologie e opzioni in vitro conseguenti (con il padre non di rado ridotto a "donatore di sperma" e con la madre che vede il suo grembo sempre più spesso reso oggetto di commercio con l'utero in affitto), eclissare pure sotto il profilo lessicale, rimpiazzandoli, i termini «padre» e «madre» vuol dire piegare - in modo consapevole o meno, cambia poco - il proprio pensiero al pensiero dominante. Ce lo possiamo permettere? Essendoci di mezzo la principale cellula della società, la famiglia, e il suo destino, la risposta non può che essere negativa.

Lo Psiconauta
Ep. #435 - La MORTE, FIlosofia e Psichiatria | con Rick DuFer

Lo Psiconauta

Play Episode Listen Later Dec 26, 2022 82:42


La morte è la permanente cessazione di tutte le funzioni biologiche che sostengono un organismo vivente e, di conseguenza, lo spegnimento della Coscienza dell'Io, quella funzione del nostro cervello che ci rende consapevoli della proprietà dei nostri atti di conoscenza.In generale di fronte alla morte dobbiamo confrontarci con qualcosa di troppo grande e sul quale non abbiamo nessun potere e alcuna possibilità di agire.Nei nostri pensieri si affacciano dubbi, incertezze, ansie; le condizioni iniziali subiscono cambiamenti e dobbiamo riorganizzare la nostra vita pieni di timore. Viviano in un a strana era in cui nessuno parla più di Morte.Sembra quasi che la Morte non esista più.... o meglio se ne parla solo in relazione a cause precoci di morte come alcune malattie oncologiche, neurodegenerative, cardiovascolari ed altro. Anche il concetto di "fine vita" (e tutte le problematiche di gestione di questo periodo critico dell'esistenza) non viene mai applicato alla morte "naturale", al destino comune che riguarda prima o poi ogni essere umano.Insieme a Rick DuFer parliamo del concetto generale di Morte, come fine dell'esistenza, ma anche di tutte le dimensioni filosofiche ed esistenziali di questo aspetto imprescindibile, doloroso e misterioso della nostra vita.#morte #rickduferIl Dr. Valerio Rosso, su questo canale YouTube, si dedica a produrre delle brevi lezioni di psichiatria rivolte ai pazienti, agli operatori della salute mentale, ai famigliari dei pazienti, agli studenti di medicina, agli specializzandi in psichiatria e a chiunque sia interessato alla salute mentale, alla psichiatria ed alle neuroscienze.ISCRIVETEVI AL MIO CANALE ► https://bit.ly/2zGIJor Vi interessano la Psichiatria e le Neuroscienze? Bene, allora iscrivetevi a questo canale YouTube e seguitemi sul web tramite il mio blog https://www.valeriorosso.comScoprite tutti i miei libri: https://bit.ly/2JdjocYScoprite la mia Musica: https://bit.ly/2JMqNjZVisitate anche il mio blog: https://www.valeriorosso.com Avete mai sentito parlare del progetto psiq? Andate subito ad informarvi su https://psiq.it ed iscrivetevi alla newsletter.

Keration Podcast
Musica: scegliere con cura

Keration Podcast

Play Episode Listen Later Dec 24, 2022 4:29


All'inizio di una nuova giornata, è normale accendere i dispositivi elettronici presenti in casa. Fra di essi probabilmente ce n'è anche uno che permette di ascoltare la musica. Quando ci si siede in macchina, è normale accendere l'autoradio. Anzi, spesso è impostato per accendersi in automatico quando si gira la chiave. E, subito dopo, parte la musica. È normale ascoltare la musica per rilassarsi. Ascoltare musica è normale. Sei d'accordo? Allora, questo episodio ti aiuterà a trarre beneficio dalla musica, a evitare le sue insidie e a scegliere saggiamente cosa ascoltare. I benefici Ascoltare musica si può paragonare al mangiare cibo. In entrambi i casi, il tipo giusto nella giusta quantità può fare bene. Per esempio: · La musica può migliorare il tuo umore. Se stai avendo una brutta giornata, puoi ascoltare la tua musica preferita e provare un sollievo quasi immediato. · La musica può portarti indietro nel tempo. Spesso, l'ascolto di determinate canzoni fa tornare alla mente qualche bel ricordo; quindi, ti rende felice. · La musica può creare un potente legame di unità. La musica ha un linguaggio universale. Anche quando stai in compagnia di qualcuno che parla una lingua diversa, la musica non cambia. Parlerà la sua stessa lingua. · La musica può aiutarti a coltivare qualità preziose. Imparare a suonare uno strumento musicale ti aiuta a sviluppare disciplina e pazienza. Non è qualcosa che puoi padroneggiare rapidamente. L'unico modo per migliorare è facendo pratica. Le insidie Alcune musiche, come il cibo contaminato, possono essere velenose. Perché? Molte canzoni contengono testi sessualmente espliciti. Sembra che tutte le canzoni più belle parlino solo di sesso. Non cercano nemmeno più di nasconderlo. Un po' di musica può immergerti nella tristezza. Alcuni brani musicali possono deprimerti e travolgerti. La musica triste può causare pensieri oscuri. Chiediti: ‘La musica che ascolto mi fa concentrare sui pensieri negativi?'. Un po' di musica può incitarti all'ira. La musica arrabbiata, disgustosa e odiosa è un sottile pericolo. Si è notato che, dopo l'ascolto di quel tipo di musica, alcuni si ritrovano con una marcata differenza d'umore. Chiediti: ‘La musica che ascolto mi rende aggressivo, forse anche insensibile ai sentimenti degli altri?'. Cos'altro dire? Sii selettivo. Non sarà sempre facile, ma ti sarà d'aiuto. Mentre ascolti la radio, passa una canzone con un ritmo coinvolgente, ma poi senti il testo e ti rendi conto che va contro i tuoi principi. Cosa potresti fare? Cambia stazione. Non sottovalutare l'effetto che la musica può avere su di te. CONCLUSIONI La musica può cambiare enormemente il nostro umore e, se non stiamo in guardia, la musica che scegliamo può avere effetti negativi di cui potremmo non accorgercene finché non siamo già agganciati. Anche una canzone che ascolti solo un paio di volte può restare nella tua testa per sempre. Quindi faresti bene rifiutare immediatamente una canzone se sembra essere cattiva. Altrimenti si imprimerà nella tua mente. --- Send in a voice message: https://anchor.fm/corgiov/message

Cose Molto Umane
978 - "Perché mi sembra di conoscerti?"

Cose Molto Umane

Play Episode Listen Later Dec 24, 2022 8:31


A volte stringiamo relazioni con persone che non conosciamo, a volte che nemmeno esistono. Magari non sembra, ma è perfettamente normale. Anzi: fa bene. Io sono Gianpiero Kesten, per gli amici Jam. Mi trovi ogni giorno in onda su Radio Popolare e in podcast su Cose Molto Umane. —

Se potevi cambiarmi il carattere, nascevo WORD
Ep. 273 - L'antivigilia, gente!

Se potevi cambiarmi il carattere, nascevo WORD

Play Episode Listen Later Dec 23, 2022 4:38


Non per mettervi ansia, anzi SÌ! Domani è la vigilia di Natale 2022! È arrivata pure quest'anno e che cavolo di fretta aveva? Sembra ieri che ci siamo alzati da tavola gooonfi dallo scorso cenone. Il tempo è una variabile impazzita ⏰⏰⏰

Storie di Tenebra
SOTTO LE MACERIE - Trailer

Storie di Tenebra

Play Episode Listen Later Dec 13, 2022 2:44


Una serie fiction in pieno stile thriller che ti terrà col fiato sospeso dall'inizio alla fine: Ginevra è una studentessa universitaria fuori sede a Milano, Diego Maccagni è un ispettore di polizia sulla quarantina tormentato da un ricordo indelebile. Sono persone completamente diverse per origine, età e frequentazioni, ma un evento appartenente al loro passato li unisce. Sembra un giorno come tanti altri a Milano: Ginevra è in facoltà, l'ispettore invece si trova nel suo ufficio dove regna la tranquillità della routine quotidiana. Nessuno dei due, tuttavia, è consapevole che un evento inaspettato, il primo di una lunga serie, sta per cambiare per sempre il corso delle loro vite... Questa serie è stata prodotta in collaborazione con Podcast Italia Network ed è sponsorizzata da Sophos Security, Nfon e Cyber Guru che supportano il podcast di Storie di Tenebra ed il mio lavoro. Entra a far parte della nostra community seguendo Storie di Tenebra su Instagram e Twitter e iscriviti al canale Telegram per rimanere sempre aggiornato sulle prossime puntate cliccando su questi link: • Twitter: http://twitter.com/TenebraPodcast • Instagram: https://instagram.com/storie.di.tenebra • Telegram: https://t.me/TenebraPodcast Direzione creativa di Michele D'Innella. Testi di Igor Principe. Sound design e montaggio di Federico Slaviero. Studio di registrazione Stripe Studio. Grafiche e animazioni di Mirko della Monica. Montaggio video di Francesco Pelicioli. Supervisione di Matteo Ranzi. Voci di: Michele D'Innella, Jessica Gentile, Marco Berna, Loredana Agosta, Matteo Ranzi, Francesco Pelicioli, Elena Fantetti, Igor Principe, Flaminio Spinetti, Alberto Picci, Azzurra Ranzi, Giacomo Giaquinto, Federico Slaviero. Podcast originale e coperto da copyright ©

Monologato Podcast
Dal Vuoto di Battiato Ep.3 - Niente è come sembra, Io Chi Sono?

Monologato Podcast

Play Episode Listen Later Dec 12, 2022 7:28


Terzo capitolo di approfondimento del "Manuale" per sopravvivere al vuoto e ai tempi di oggi che ci ha lasciato il maestro Battiato qualche anno prima di andarsene. Learn more about your ad choices. Visit megaphone.fm/adchoices

Dpen Crimini
Il Massacro di Moscow: puntata 1

Dpen Crimini

Play Episode Listen Later Dec 11, 2022 46:22


Nuovo caso su Dpen Crimini e tante novità! Per la prima volta ci occupiamo di un caso di cronaca molto recente, avvenuto meno di un mese fa. 4 ragazzi universitari barbaramente accoltellati nel sonno. Due coinquiline sopravvissute e zero indizi. L'ombra di un pericoloso serial killer su una piccola città dell'Idaho. Sembra un film ma è quando sta succedendo in queste ore a Moscow, Idaho.#ADV Ringraziamo il canale Telegram "Podcast Consigli d'Ascolto" per aver sponsorizzato la puntata! https://t.me/podcastconsiglidiascolto

Italian Podcast
News in Slow Italian #516 - Easy Italian Radio

Italian Podcast

Play Episode Listen Later Dec 2, 2022 9:21


Inizieremo con le proteste in Cina: un oggetto - un pezzo di carta bianco – è diventato il simbolo dell'intero movimento di protesta. La storia successiva ci porterà negli Stati Uniti d'America, dove un certo ex-presidente ha ospitato per una deliziosa cenetta due eminenti antisemiti. Sembra che questo abbia portato a un punto di rottura con gli alleati ebrei dell'ex presidente. Nella sezione Scienza e Tecnologia del programma parleremo di un nuovo studio che contesta la necessità di bere 8 bicchieri d'acqua al giorno. Infine, concluderemo la prima parte della puntata di oggi con una conversazione sulla pubblicazione del 18° elenco annuale di destinazioni Best of Travel di Lonely Planet.    Nella prima notizia parleremo di Venezia, dove la scorsa settimana, a causa del maltempo, sono entrate in funzione le dighe mobili del MOSÈ, un sofisticato e costosissimo progetto di ingegneria italiana, che ha difeso la città dal fenomeno dell'acqua alta. Parleremo infine di un nuovo progetto imprenditoriale intrapreso da Emanuele Filiberto di Savoia, nipote dell'ultimo re d'Italia. - I manifestanti in Cina sventolano fogli di carta bianchi in segno di protesta contro la repressione del dissenso - Alcuni ebrei repubblicani criticano la cena di Trump con ospiti antisemiti - Un nuovo studio rivela che due litri di acqua al giorno sono troppi per la maggior parte delle persone - Lonely Planet pubblica il suo 18° elenco annuale per le migliori destinazioni di viaggio - Il MOSÈ salva Venezia dall'acqua alta - Emanuele Filiberto acquista la squadra di calcio del Savoia

Obiettivo Salute - Risveglio
Il sistema equilibrio

Obiettivo Salute - Risveglio

Play Episode Listen Later Nov 30, 2022


Il mondo gira intorno a noi o siamo noi che giriamo intorno al mondo? Sembra uno scioglilingua, ma la domanda è pertinente perché ci aiuta a capire di più di un disturbo diffuso che si chiama vertigine. Ne parliamo a Obiettivo Salute con il dottor Riccardo Guidetti, medico e vestibologo.

Storie di Tenebra
SOTTO LE MACERIE - Episodio 5 [FINALE]

Storie di Tenebra

Play Episode Listen Later Nov 29, 2022 39:10


Una serie fiction in pieno stile thriller che ti terrà col fiato sospeso dall'inizio alla fine: Ginevra è una studentessa universitaria fuori sede a Milano, Diego Maccagni è un ispettore di polizia sulla quarantina tormentato da un ricordo indelebile. Sono persone completamente diverse per origine, età e frequentazioni, ma un evento appartenente al loro passato li unisce. Sembra un giorno come tanti altri a Milano: Ginevra è in facoltà, l'ispettore invece si trova nel suo ufficio dove regna la tranquillità della routine quotidiana. Nessuno dei due, tuttavia, è consapevole che un evento inaspettato, il primo di una lunga serie, sta per cambiare per sempre il corso delle loro vite... Questa serie è stata prodotta in collaborazione con Podcast Italia Network ed è sponsorizzata da Sophos Security, Nfon e Cyber Guru che supportano il podcast di Storie di Tenebra ed il mio lavoro. Entra a far parte della nostra community seguendo Storie di Tenebra su Instagram e Twitter e iscriviti al canale Telegram per rimanere sempre aggiornato sulle prossime puntate cliccando su questi link: • Twitter: http://twitter.com/TenebraPodcast • Instagram: https://instagram.com/storie.di.tenebra • Telegram: https://t.me/TenebraPodcast Direzione creativa di Michele D'Innella. Testi di Igor Principe. Sound design e montaggio di Federico Slaviero. Studio di registrazione Stripe Studio. Grafiche e animazioni di Mirko della Monica. Montaggio video di Francesco Pelicioli. Supervisione di Matteo Ranzi. Voci di: Michele D'Innella, Jessica Gentile, Marco Berna, Loredana Agosta, Matteo Ranzi, Francesco Pelicioli, Elena Fantetti, Igor Principe, Flaminio Spinetti, Alberto Picci, Azzurra Ranzi, Giacomo Giaquinto, Federico Slaviero. Podcast originale e coperto da copyright ©

Focus economia
Stallo sul price cap sul gas

Focus economia

Play Episode Listen Later Nov 24, 2022


Non è peregrino parlare di farsa. Questa è l'impressione che emerge ascoltando le dichiarazioni dei ministri dell'energia degli stati dell'Ue più scontenti come Francia, Spagna (è uno scherzo), Grecia (stiamo perdendo tempo) e "last but not least" Italia (la montagna europea partorisce questo topolino). La surreale proposta della Commissione Europea presentata l'altro ieri sera di 275 euro a megawattora ha mandato tutto in stallo. Dall'altra parte Germania e Olanda sono meno drastici. I tedeschi dicono che sono pronti a trattare ma che "in linea generale la direzione è quella giusta". Sembra la pietra tombale a qualsiasi discussione. E, come se non bastasse, i nemmeno i mercati sembrano gradire, con il gas che ieri ha toccato il massimo di questi giorni a 133,9 euro. Ne parliamo con Adriana Cerretelli del Sole 24 Ore. Nutriscore: tolto da Agenda Ue. Rinvio a 2024 "La Commissione Ue ha tolto dall' agenda per i prossimi mesi la proposta legislativa sull'etichettatura europea nutrizionale che, tra le varie proposte, comprende tra l'altro il famigerato Nutriscore". Così l'europarlamentare Paolo De Castro, a margine del XX Forum della Coldiretti, che si è tenuta oggi a Roma. "Una notizia estremamente positiva" perché si arriva al 2024, per scadenza dell' attuale legislatura a fine 2023 e elezioni l'anno dopo. "Questa Commissione e questo Parlamento non potranno proporre nè portare a temine nulla che riguardi etichettatura nutrizionale. Di fatto avremo più tempo per convincere che il Nutriscore non va bene". Naturalmente, spiega poi De Castro, "questo non significa che la Commissione non possa rimettere la proposta" che contiene anche il Nutriscore "ma non vederla nell'Agenda significa che fino all'estate del 2023 non ci saranno proposte sul tavolo. Di fatto è un tema di cui se ne occuperanno la prossima Commissione e il prossimo Parlamento europeo, visto che il 31 dicembre 2023 finisce il periodo di azione delle attuali istituzioni europee". Approfondiamo il tema con Paolo De Castro, europarlamentare Pd e membro della Commissione Agricoltura del Parlamento UE. A2a rivede il Piano strategico, 16 miliardi sull'Italia A2a rivede il 'Piano Stratregico 2021-2030', riportando gli investimenti a 16 miliardi di euro, dopo averli alzati a 18 lo scorso gennaio, per concentrarsi esclusivamente sull'Italia. È il messaggio lanciato al mercato dall'amministratore delegato Renato Mazzoncini, che ha ribadito l'obiettivo di "tenere in Italia" tutte le risorse disponibili per sostenere "l'autonomia energetica del Paese". "Il 2022 - spiega Mazzoncini - è stato caratterizzato da un quadro gepolitico ed economico complesso e da uno scenario energetico volatile". Così, alla luce di questo contesto che non migliorerà in modo stabile prima del 2026, il cda ha deciso di "adeguare il piano per continuare a garantire la solidità del gruppo e affrontare le nuove sfide" del Paese. "Gli investimenti sono stati aggiornati - aggiunge - privilegiando la crescita organica nel mercato domestico e confermando l'economia circolare e la transizione energetica come pilastri della strategia di A2a". Ne parliamo proprio con Renato Mazzoncini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di A2A.

SBS Italian - SBS in Italiano
Buy Now Pay Later, il governo avverte che sono necessarie nuove regole

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Nov 23, 2022 10:07


Sembra che il governo abbia deciso di porre delle regole stringenti al settore "Pay Now, Buy Later", un settore che in pratica è una vera e propria linea di credito, ma che non è regolamentato come tale.

Corriere Daily
Perché la Cop27 non è andata così male come sembra

Corriere Daily

Play Episode Listen Later Nov 22, 2022 11:16


L'opinione più diffusa sulla Conferenza dell'Onu sul clima che si è conclusa a Sharm el-Sheikh nella notte fra sabato e domenica è che i risultati effettivi siano stati pochi. In parte è così, ma Sara Gandolfi (che ha seguito i lavori in Egitto) spiega che si è parlato poco di tanti piccoli risultati nascosti che lasciano spazio a un po' di ottimismo in più.Per altri approfondimenti:- Accordo finale alla Cop27: sì al fondo per i Paesi vulnerabili, ma sulle fonti fossili il mondo è fermo http://bit.ly/3AB98mY- Clima, accordo sul fondo per i danni da eventi estremi http://bit.ly/3TWCJhh- Le pagelle di Cop27: risultati (pochi), errori e tante promesse dai leader al summit http://bit.ly/3Os5rpc

Storie di Tenebra
SOTTO LE MACERIE - Episodio 4

Storie di Tenebra

Play Episode Listen Later Nov 15, 2022 27:23


Una serie fiction in pieno stile thriller che ti terrà col fiato sospeso dall'inizio alla fine: Ginevra è una studentessa universitaria fuori sede a Milano, Diego Maccagni è un ispettore di polizia sulla quarantina tormentato da un ricordo indelebile. Sono persone completamente diverse per origine, età e frequentazioni, ma un evento appartenente al loro passato li unisce. Sembra un giorno come tanti altri a Milano: Ginevra è in facoltà, l'ispettore invece si trova nel suo ufficio dove regna la tranquillità della routine quotidiana. Nessuno dei due, tuttavia, è consapevole che un evento inaspettato, il primo di una lunga serie, sta per cambiare per sempre il corso delle loro vite... Questa serie è stata prodotta in collaborazione con Podcast Italia Network ed è sponsorizzata da Sophos Security, Nfon e Cyber Guru che supportano il podcast di Storie di Tenebra ed il mio lavoro. Entra a far parte della nostra community seguendo Storie di Tenebra su Instagram e Twitter e iscriviti al canale Telegram per rimanere sempre aggiornato sulle prossime puntate cliccando su questi link: • Twitter: http://twitter.com/TenebraPodcast • Instagram: https://instagram.com/storie.di.tenebra • Telegram: https://t.me/TenebraPodcast Direzione creativa di Michele D'Innella. Testi di Igor Principe. Sound design e montaggio di Federico Slaviero. Studio di registrazione Stripe Studio. Grafiche e animazioni di Mirko della Monica. Montaggio video di Francesco Pelicioli. Supervisione di Matteo Ranzi. Voci di: Michele D'Innella, Jessica Gentile, Marco Berna, Loredana Agosta, Matteo Ranzi, Francesco Pelicioli, Elena Fantetti, Igor Principe, Flaminio Spinetti, Alberto Picci, Azzurra Ranzi, Giacomo Giaquinto, Federico Slaviero. Podcast originale e coperto da copyright ©

The Italian Mind
Bumping into a Friend in Rome (English & Italian)

The Italian Mind

Play Episode Listen Later Nov 10, 2022 2:48


Bumping into a Friend in Rome: English Version Francesca: Ciao Anthony Anthony: Ciao Francesca Francesca: Come stai? Anthony: Bene, grazie, e tu? Where are you off to? Francesca: Work, I am teaching Italian at the University, now. Anthony: very nice. I am still studying Italian. Maybe you can help me? Francesca: Of course. I am very happy to help. I have an online course, podcast, and app to help students learn Italian now in addition to my university course and 1-1 lessons. I even offer a free weekly online lesson on Friday for all online course students. It's a great way to ask questions, practice speaking, getting help on any exercises. Anthony: that's great! Please tell me more. How do I sign-up for your online course? That sounds perfect for me with my busy work schedule. Francesca: I have a few minutes now. Do you have time for a coffee at cafè d'oro near the Pantheon? It's only a two blocks from here and it's on the way to the University. Anthony: That sounds great. Let's go. Bumping into a Friend in Rome: Italian Version Francesca: Ciao Anthony Anthony: Ciao Francesca Francesca: Come stai? Anthony: Bene, grazie e tu? Dove stai andando? Francesca: A lavoro! Insegno all'università adesso. Anthony: Molto bene. Io sto ancora studiando italiano. Forse puoi aiutarmi? Francesca: Certo! Sarei felice di aiutarti. Ho un corso online, un podcast e un app per aiutare gli studenti a imparare italiano, oltre al mio lavoro come insegnante. Offro anche una lezione settimanale gratuita di venerdì per tutti gli studenti del corso online. È un ottimo modo per fare domande, praticare il parlato e chiedere aiuto sugli esercizi. Anthony: Ottimo! Dimmi di più. Come posso iscrivermi al corso online? Sembra ideale con i miei orari di lavoro. Francesca: Ho qualche minuto adesso. Hai tempo per un caffè al bar D'oro vicino al Pantheon? È a soli due isolati da qui ed è vicino all'università. Anthony: Perfetto! Andiamo. --- Send in a voice message: https://anchor.fm/theitalianmind/message

The Italian Mind
At the Train Station with Francesca (English & Italian)

The Italian Mind

Play Episode Listen Later Nov 10, 2022 2:47


At the Train Station with Francesca: Italian Version A – Ciao Francesca F – Ciao Anthony A – Sono davvero emozionato di andare a Firenze F – Anch'io. Cosa vuoi fare lì? A – Vorrei visitare tutto. So che ci sono un sacco di musei pieni di opere. E tu? F – Preferisco mangiare in tutti gli eccellenti locali come un vero fiorentino. A – Conosco un posto vicino Santo Spirito per mangiare. Dopo mangiato possiamo andare a Palazzo Pitti lì vicino. C'è anche il fantastico parco Giardino di Boboli. F – Ho due grandi amici che vivono a Firenze. Sono guide turistiche e ci possono mostrare un po' i dintorni. A – Compriamo il nostro biglietto del treno dal chiosco. Faremo Roma Firenze. Scendiamo a Firenze alla stazione di Santa Maria Novella. È di fronte la bellissima chiesa Santa Maria Novella. F – Ecco qui i nostri biglietti. Cerchiamo il binario 2. Il treno parte tra 30 minuti. A – Ho dimenticato di darti i soldi per il biglietto, Mi dispiace. Ecco. Voglio darti la mia parte. F – Nessun problema! Il treno sta arrivando. A – Ottimo! Sembra che ci siano molti posti liberi. F – E anche l'aria condizionata. Assicurati di avere un po' d'acqua e degli spuntini per il tragitto. A – Andiamo a Firenze! At the Train Station with Francesca: English Version A - Ciao Francesca. F - Ciao Anthony. A - I am excited to go to Florence. F - Me too. What do you want to do there? A - I would like to take in all the sights. I know there are a lot of museums filled with treasures. What about you? F - I prefer to eat at all the excellent local spots just like a Florentine. A - I know of a great spot near Santo Spirito to eat. When we finish eating we can walk over to Palazzo Pitti nearby. There is also the wonderful park the Boboli Gardens. F - I have two great friends that live in Florence. They are tour guides and can show us around a bit too. A - Let's buy our train tickets from the kiosk. We are going from Rome to Florence. We get off in Florence at the Santa Maria Novella Station. It's across from the beautiful church Santa Maria Novella. F - Here are our tickets. Let's find track 2. The train leaves in 30-minutes. A - I forgot to give you money for my ticket. I'm sorry. Here is it. I want to pay my share. F - No problem. Here comes the train. A - Great. It looks like there are a lot of seats available. F - And air conditioning. Make sure you have some water and a little snack for the ride. A - Let's go to Florence. --- Send in a voice message: https://anchor.fm/theitalianmind/message

Fratelli di Crozza
Crozza: "La Meloni con Berlusconi e Salvini sembra Giovanna D'Arco con Gianni e Pinotto"

Fratelli di Crozza

Play Episode Listen Later Nov 7, 2022 3:03


See omnystudio.com/listener for privacy information.

Brain Stuff Italia
140 | Perché le tartarughe hanno il guscio?

Brain Stuff Italia

Play Episode Listen Later Nov 4, 2022 2:49


Sembra ovvio che il guscio delle tartarughe si sia evoluto per proteggerle dai predatori, ma i ricercatori hanno scoperto che probabilmente si è evoluto per aiutare le tartarughe a scavare. Scopri di più in questo episodio.See omnystudio.com/listener for privacy information.

Storie di Tenebra
SOTTO LE MACERIE - Episodio 3

Storie di Tenebra

Play Episode Listen Later Nov 1, 2022 29:49


Una serie fiction in pieno stile thriller che ti terrà col fiato sospeso dall'inizio alla fine: Ginevra è una studentessa universitaria fuori sede a Milano, Diego Maccagni è un ispettore di polizia sulla quarantina tormentato da un ricordo indelebile. Sono persone completamente diverse per origine, età e frequentazioni, ma un evento appartenente al loro passato li unisce. Sembra un giorno come tanti altri a Milano: Ginevra è in facoltà, l'ispettore invece si trova nel suo ufficio dove regna la tranquillità della routine quotidiana. Nessuno dei due, tuttavia, è consapevole che un evento inaspettato, il primo di una lunga serie, sta per cambiare per sempre il corso delle loro vite... Questa serie è stata prodotta in collaborazione con Podcast Italia Network ed è sponsorizzata da Sophos Security, Nfon e Cyber Guru che supportano il podcast di Storie di Tenebra ed il mio lavoro. Entra a far parte della nostra community seguendo Storie di Tenebra su Instagram e Twitter e iscriviti al canale Telegram per rimanere sempre aggiornato sulle prossime puntate cliccando su questi link: • Twitter: http://twitter.com/TenebraPodcast • Instagram: https://instagram.com/storie.di.tenebra • Telegram: https://t.me/TenebraPodcast Direzione creativa di Michele D'Innella. Testi di Igor Principe. Sound design e montaggio di Federico Slaviero. Studio di registrazione Stripe Studio. Grafiche e animazioni di Mirko della Monica. Montaggio video di Francesco Pelicioli. Supervisione di Matteo Ranzi. Voci di: Michele D'Innella, Jessica Gentile, Marco Berna, Loredana Agosta, Matteo Ranzi, Francesco Pelicioli, Elena Fantetti, Igor Principe, Flaminio Spinetti, Alberto Picci, Azzurra Ranzi, Giacomo Giaquinto, Federico Slaviero. Podcast originale e coperto da copyright ©

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!
5 Errori che gli Stranieri commettono con il SI IMPERSONALE

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!

Play Episode Listen Later Nov 1, 2022 15:38


Innanzitutto: grazie mille! Perché dai commenti e dalle visualizzazioni mi sembra di capire che vi piaccia la serie dei video sui 5 errori più comuni commessi dagli stranieri riguardo a un argomento in particolare: il congiuntivo, la parola QUALCOSA, il verbo TRATTARSI DI… Questo video segue la stessa serie, quindi preparatevi per i 5 errori più comuni commessi dagli stranieri riguardo un argomento piuttosto temuto: il SI IMPERSONALE! Il "SI" impersonale in italiano: i 5 Errori più comuni “Ma il SI impersonale è facilissimo! Bisogna solo usare SI + il verbo alla terza persona singolare! Che sarà mai?” Non fatevi ingannare! Saper parlare bene richiede una conoscenza più approfondita! Ecco a voi i 5 errori più comuni che gli stranieri commettono con il "SI" impersonale in italiano. 1. SI COMPRA LE COSE Molti stranieri seguono la “regola generale” del si impersonale (si + verbo alla 3 persona singolare) ciecamente. Purtroppo non è così facile, come vi anticipavo. Per esempio, la frase “Si compra le cose” è sbagliata! La forma corretta sarebbe “Si comprano le cose”. Perché? Facciamo chiarezza. In questo caso il SI ha funzione PASSIVANTE; inoltre, il verbo ha un oggetto diretto (le cose). In questo caso, l'oggetto diretto del verbo è il soggetto di una frase passiva, perciò il verbo concorda con questo. Ve lo mostro con un esempio. Se io dico Si comprano le bevande In questa frase, “le bevande” è l'oggetto diretto, ma sarebbe anche il soggetto della frase se la trasformassi in forma passiva (Le bevande sono comprate). Dunque, in parole povere, quando si usa il SI PASSIVANTE con un verbo transitivo che regge un oggetto diretto plurale, il verbo dovrà essere coniugato alla 3 persona plurale (si mangiano i panini, si vedranno le stelle, si troveranno i soldi…). Ricordate: se l'oggetto diretto è singolare, il verbo sarà coniugato alla 3 persona singolare. Esempio: Le scelte si fanno in pochi secondi e si scontano per il tempo restante. Paolo Giordano 2. SI LO FA Molti stranieri si confondono quando, con il SI impersonale, hanno bisogno di usare anche un altro pronome. Dove mettere l'uno e l'altro? Quale va prima? Quale va dopo? “Si lo fa?” “Se lo fa?” “Lo si fa?” “Lo se fa?” Sembra un elenco di note musicali… Ebbene, la forma corretta è “Lo si fa”. Infatti, di una cosa potete stare certi: il SI impersonale va sempre immediatamente prima del verbo. Ogni altro pronome, di conseguenza, va aggiunto prima del SI. E la forma “se lo fa”? Vi suona corretta, no? È vero! Esiste, ma significa un'altra cosa! In questa frase, infatti, abbiamo ancora due pronomi insieme, ma il SI non è impersonale, bensì è un SI riflessivo, riferito a una terza persona singolare (lui o lei). Per esempio: Mario si fa il bagno. —> Mario se lo fa. Notate la differenza? Questa frase ha come soggetto Mario, quindi non può essere impersonale. Esempio: Si dice che l'amore rende ciechi. Fa ben di più, rende sordi, paralizza. Quando viene il mal d'amore, si diventa come la mimosa che subito si chiude, nessun grimaldello riesce ad aprirla e più le si fa violenza, più si chiude. Søren Kierkegaard 3. SI HA MANGIATO BENE I tempi composti, come sempre, creano più confusione rispetto al presente, e questo succede anche con il SI impersonale. Per esempio, un errore diffusissimo è quello di usare, al passato prossimo, l'ausiliare “avere” con i verbi che normalmente usano l'ausiliare “avere”. E quindi? Qual è l'errore qui? Ebbene, l'ausiliare per formare i tempi composti dopo il SI impersonale è sempre il verbo "essere". Il participio passato, poi, varia in base alla tipologia del verbo in questione. “Mangiare” è un verbo transitivo, quindi il participio passato rimane nella forma base (in -o): la forma corretta sarebbe “si è mangiato bene”. Esempio: Quando si è parlato molto, si è detto sempre qualcosa che sarebbe stato meglio tacere.

Due di denari
Il metodo Reef

Due di denari

Play Episode Listen Later Oct 31, 2022


Incassano la caparra, rinviano il rogito sine die e i clienti rimangono senza casa. In più il denaro anticipato non viene restituito. Sembra essere questo il metodo di una società di intermediazione immobiliare che opera dal 2021 e che si propone come facilitatore per chi vuole acquistare un immobile. La società si chiama Reef e le segnalazioni di casi come questo sono ormai molte. Ne abbiamo raccolte due, quelle di Chiara e di Marino, che si sono affidati a Reef senza successo. A difenderli Stefano Azzolina, avvocato legale di alcuni dei clienti della "Reef spa", e Davide Zanon, segretario regionale dell'Associazione Codici in Lombardia. Ad aprire la puntata, come ogni lunedì, la rubrica Meteoborsa, questa volta conStefano Gianti , analista di Swissquote.

Merita Business Podcast
COME VENDERE Hardware e Software: da 15k€ a 90k€ MRR

Merita Business Podcast

Play Episode Listen Later Oct 24, 2022 39:00


Le vendite “una tantum” sono il modello di business più semplice che ci sia.Tu proponi un prodotto o un servizio, il cliente accetta di pagare il prezzo concordato, tu consegni e fine. Tutto qui. Sembra semplice, vero?Ma in verità non è semplice come potrebbe sembrare a prima vista, perché a lungo termine creare un business sostenibile sulle vendite una tantum è davvero molto difficile.Ma qual è l'alternativa? Ne parliamo in questo episodio con Gianluca Verlezza di @Wildix e Pietro Pisoni di FP Telematica.

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!
Le Espressioni con la Preposizione SU in italiano

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!

Play Episode Listen Later Oct 22, 2022 11:32


In italiano la preposizione semplice SU è utilizzata in parecchie espressioni verbali e in molti modi di dire utilizzati nella quotidianità dai madrelingua. In questa lezione potrai conoscerli tutti e imparare a parlare in modo più naturale e spontaneo in italiano. 10 Espressioni italiane con la preposizione SU da ricordare Ti presento ora 10 espressioni con la preposizione semplice SU, molto gettonate dai madrelingua italiani nell'uso scritto e soprattutto orale. Gli esempi riportati vi faranno scoprire quanti utilizzi diversi può avere una piccola preposizione semplice. Pronti a scoprirli? Su misura È un'espressione che può essere utilizzata in contesti differenti:  -per riferirsi ad un capo di abbigliamento cucito e tagliato in base alle misure di una determinata persona, che dovrà indossarlo  Non posso prestarti questo vestito perché è fatto su misura e le nostre taglie sono diverse!); -per riferirsi a qualcosa che si adatta perfettamente alle caratteristiche di qualcuno  Sono sicura che non avrai problemi! Si tratta di un lavoro fatto su misura per te). Sul serio Possiamo utilizzare questa espressione al posto di “veramente/per davvero/senza scherzi” Sto pensando sul serio di comprare una villa in campagna e lasciare lo stress della città. o in domande retoriche per esprimere dubbio o meraviglia. Sul serio?! Hai organizzato tutto questo solo per lei? Spesso la troviamo accompagnata dal verbo “fare”, per dire “impegnarsi veramente/non scherzare” Smettila di mettermi dubbi, io faccio sul serio con questo nuovo lavoro! e dal verbo “prendere”, per intendere “affrontare con grande impegno e serietà qualcosa o qualcuno”. Prendevamo sul serio le nostre promesse, perciò non abbiamo mai deluso nessuno. Su due piedi Per riferirsi ad un'azione fatta o una decisione presa senza esitazione, all'improvviso, senza pensarci su. Quello che ci chiedi è complesso: non possiamo risponderti così su due piedi. Abbiamo bisogno di consultare i nostri avvocati. Su per giù (suppergiù) È un'espressione utilizzata al posto di “all'incirca/pressappoco/più o meno”. Viviamo in questa casa su per giù da 5 anni. Sul colpo Possiamo utilizzare “sul colpo” per riferirci ad un'azione che si svolge “immediatamente/subito”. Molto spesso la ritroviamo nella famosa espressione “morire sul colpo”.  Sembra che la vittima sia morta sul colpo: non ha sofferto molto. Nero su bianco È un'espressione utilizzata per stabilire in modo definitivo una situazione o mettere per iscritto qualcosa. Quindi, il “nero” rappresenta l'inchiostro della penna che scrive sulla carta, che è di colore “bianco”. Spesso ritroviamo questa espressione accompagnata dal verbo “mettere”. Potremo collaborare insieme solo quando deciderai di mettere le cose nero su bianco. Altrimenti, non mi fido. Sulla ventina/trentina/quarantina… È un'espressione che possiamo usare quando facciamo una supposizione sull'età di una persona. Significa “circa vent'anni/trent'anni/quarant'anni…”. Mentre venivo qui, un uomo sulla quarantina mi ha chiesto che ora fosse. Su richiesta È un'espressione utilizzata per esprimere un'azione non obbligatoria/facoltativa. Il pullman per Milano fa 5 fermate più altre 3 solo su richiesta. Possiamo anche trovare l'espressione “su richiesta di”, che significa “in seguito alla domanda di…”  Vi lascio i suoi documenti a richiesta dell'ispettore. Sulle spine È un'espressione utilizzata quando si è in uno stato di ansia, di preoccupazione. Spesso è preceduta dai verbi “stare” o “tenere”. Mi ha tenuto sulle spine per tutta la sera e poi finalmente mi ha rivelato il suo segreto. Sul filo del rasoio È un'espressione utilizzata in situazioni di pericolo o di rischio. La possiamo trovare con i verbi “stare” o “essere”. Dopo tutto quello che hai fatto, per quanto mi riguarda,

Crime & Comedy
Joyce McKinney - Il Mormone Incatenato - C&C Casual - 12

Crime & Comedy

Play Episode Listen Later Oct 19, 2022 98:27


Joyce McKinney è una bella ragazza, piena di speranze e progetti per il futuro. Viene eletta Miss Wyoming grazie alla sua avvenenza ed è in gara per Miss America. Sembra avere una vita completa, ma l'unica cosa che le manca è l'amore. Quell'amore che fa battere il cuore e accompagnarti per tutta la vita. Ma chi può essere la persona giusta, fedele e rispecchiare tutto ciò che Joyce vuole? Kirk, naturalmente, un ragazzo incontrato per caso, un giorno. I due si innamorano follemente, ma Kirk è Mormone, quindi deve seguire le leggi della sua religione, lasciare Joyce e andarsene. Joyce McKinney però non vuole rinunciare a quella storia e farà di tutto per riavere il suo Kirk, qualsiasi cosa, senza guardare in faccia a nessuno, costi quel che costi, sia a livello economico, sia a livello legale, ogni ostacolo Joyce lo abbatterà per raggiungere Kirk e incatenarlo al suo cuore... o quasi. --------- Patreon: https://www.patreon.com/crimeandcomedy Tutti i Podcast: https://link.chtbl.com/CrimeandComedy Instagram: https://www.instagram.com/crimeandcomedy.podcast/ Telegram: https://t.me/crimeandcomedy Sito: https://www.crimeandcomedy.it Facebook: https://www.facebook.com/crimeandcomedy/ Youtube: https://www.youtube.com/c/CrimeComedy Instagram: Clara Campi: https://www.instagram.com/claracampicomedy/ Marco Champier: https://www.instagram.com/mrchreddy/ Caricature - Giorgio Brambilla: https://www.instagram.com/giorgio_brambilla_bookscomedy/ Learn more about your ad choices. Visit megaphone.fm/adchoices

Storie di Tenebra
SOTTO LE MACERIE - Episodio 2

Storie di Tenebra

Play Episode Listen Later Oct 18, 2022 27:01


Una serie fiction in pieno stile thriller che ti terrà col fiato sospeso dall'inizio alla fine: Ginevra è una studentessa universitaria fuori sede a Milano, Diego Maccagni è un ispettore di polizia sulla quarantina tormentato da un ricordo indelebile. Sono persone completamente diverse per origine, età e frequentazioni, ma un evento appartenente al loro passato li unisce. Sembra un giorno come tanti altri a Milano: Ginevra è in facoltà, l'ispettore invece si trova nel suo ufficio dove regna la tranquillità della routine quotidiana. Nessuno dei due, tuttavia, è consapevole che un evento inaspettato, il primo di una lunga serie, sta per cambiare per sempre il corso delle loro vite... Questa serie è stata prodotta in collaborazione con Podcast Italia Network ed è sponsorizzata da Sophos Security, Nfon e Cyber Guru che supportano il podcast di Storie di Tenebra ed il mio lavoro. Entra a far parte della nostra community seguendo Storie di Tenebra su Instagram e Twitter e iscriviti al canale Telegram per rimanere sempre aggiornato sulle prossime puntate cliccando su questi link: • Twitter: http://twitter.com/TenebraPodcast • Instagram: https://instagram.com/storie.di.tenebra • Telegram: https://t.me/TenebraPodcast Direzione creativa di Michele D'Innella. Testi di Igor Principe. Sound design e montaggio di Federico Slaviero. Studio di registrazione Stripe Studio. Grafiche e animazioni di Mirko della Monica. Montaggio video di Francesco Pelicioli. Supervisione di Matteo Ranzi. Voci di: Michele D'Innella, Jessica Gentile, Marco Berna, Loredana Agosta, Matteo Ranzi, Francesco Pelicioli, Elena Fantetti, Igor Principe, Flaminio Spinetti, Alberto Picci, Azzurra Ranzi, Giacomo Giaquinto, Federico Slaviero. Podcast originale e coperto da copyright ©

Storie di Tenebra
SOTTO LE MACERIE - Episodio 1

Storie di Tenebra

Play Episode Listen Later Oct 4, 2022 25:52


Una serie fiction in pieno stile thriller che ti terrà col fiato sospeso dall'inizio alla fine: Ginevra è una studentessa universitaria fuori sede a Milano, Diego Maccagni è un ispettore di polizia sulla quarantina tormentato da un ricordo indelebile. Sono persone completamente diverse per origine, età e frequentazioni, ma un evento appartenente al loro passato li unisce. Sembra un giorno come tanti altri a Milano: Ginevra è in facoltà, l'ispettore invece si trova nel suo ufficio dove regna la tranquillità della routine quotidiana. Nessuno dei due, tuttavia, è consapevole che un evento inaspettato, il primo di una lunga serie, sta per cambiare per sempre il corso delle loro vite... Questa serie è stata prodotta in collaborazione con Podcast Italia Network, ed è sponsorizzata da Sophos Security, Nfon e CyberGuru che supportano il podcast di Storie di Tenebra ed il mio lavoro. Entra a far parte della nostra community seguendo Storie di Tenebra su Instagram e Twitter e iscriviti al canale Telegram per rimanere sempre aggiornato sulle prossime puntate cliccando su questi link: • Twitter: http://twitter.com/TenebraPodcast • Instagram: https://instagram.com/storie.di.tenebra • Telegram: https://t.me/TenebraPodcast Direzione creativa di Michele D'Innella. Testi di Igor principe. Sound design e montaggio di Federico Slaviero. Studio di registrazione Stripe Studio. Grafiche e animazioni di Mirko della Monica. Montaggio video di Francesco Pelicioli. Supervisione di Matteo Ranzi. Voci di: Michele D'Innella, Jessica Gentile, Marco Berna, Evita Paleari, Matteo Ranzi, Francesco Pelicioli, Elena Fantetti, Igor Principe, Flaminio Spinetti, Alberto Picci, Azzurra Ranzi, Giacomo Giaquinto, Federico Slaviero. Podcast originale e coperto da copyright ©

3Fattori
Ep. 426 - Germania über alles? Sembra di sì.

3Fattori

Play Episode Listen Later Sep 30, 2022 9:45


Una riflessione su Germania e Europa

Podcast - TMW Radio
Ospiti: Flachi:" La Samp deve diventare cinica. Italiano deve cambiare qualcosa. L'Inter sembra non seguire Inzaghi." Cucciari:" Le vicende societarie incidono sulla squadra. Commisso deve essere cauto." Uccello:" La trattativa con Khalid

Podcast - TMW Radio

Play Episode Listen Later Sep 29, 2022 26:11


Ospiti: Flachi:" La Samp deve diventare cinica. Italiano deve cambiare qualcosa. L'Inter sembra non seguire Inzaghi." Cucciari:" Le vicende societarie incidono sulla squadra. Commisso deve essere cauto." Uccello:" La trattativa con Khalid Faleh Al Thani è molto avanzata. Per Giampaolo decisiva con il Monza." Maracanà con Marco Piccari

Podcast - TMW Radio
Ospiti: De Paola:" La Juve non riesce a voltare pagina e l'allenatore non cambia idea di gioco. Sarri non può fare a meno di Luis Alberto." Brambati:" Allegri sembra aver perso il comando della squadra." Maracanà con Marco Piccari

Podcast - TMW Radio

Play Episode Listen Later Sep 29, 2022 18:59


Ospiti: De Paola:" La Juve non riesce a voltare pagina e l'allenatore non cambia idea di gioco. Sarri non può fare a meno di Luis Alberto." Brambati:" Allegri sembra aver perso il comando della squadra." Maracanà con Marco Piccari

Ascolta la Notizia
Nord Stream 2, Orsini: «Mi sembra difficile possa essere stata la Russia»

Ascolta la Notizia

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 0:57


«Non me la sento di pronunciare nessun giudizio. Mi sembra difficile possa essere stata la Russia. Il Nord Stream 2 è costato 12 miliardi di dollari e la metà ce li ha messi la Russia. Non vedo quale interesse abbia la Russia a danneggiare le proprie strutture, quando può tranquillamente limitarsi a non inviare il gas». Così il professor Alessandro Orsini, ospite di Cartabianca, parlando dei danni subiti dai gasdotti Nord Stream e Nord Stream 2 con la fuoriuscita di gas nel mar Baltico. «Non me la sento di espormi, è difficile aver accesso a informazioni certe. Sono in grande difficoltà come studioso, sono stati oscurati i siti russi, i giornalisti russi in Italia non hanno più diritto di parola: chi fa ricerca vive di informazioni, anche io ho più difficoltà a formarmi un’opinione indipendente e autonoma», ha aggiunto.

iPhoneItalia Podcast
It's iPhone 14 day

iPhoneItalia Podcast

Play Episode Listen Later Sep 16, 2022 30:57


E' arrivato iPhone 14 e con esso le prime recensioni. Grandissimo spazio a fotocamere, con uno step in avanti su tutto il comparto foto e video. Grande focus sembra aver fatto Apple sulla nuova modalità di ultra stabilizzazione, le macro ed in generale sulle modifiche alla lente ultragrandangolare. Il display, anch'esso, mostra un passo in avanti. Dubbi su always on display.Dynamic Island? Sembra un grosso sì sia pur con margini di miglioramento.I tema di questa puntata del podcast:- La Logistica italiana dei corrieri secondo Claudio- iPhone 14: display promosso- Always on display: serve davvero?- Dynamic Island è un grande SI- Reparto fotocamere: l'hype è al massimoConduttori:Giovanni Longo: www.twitter.com/giolongooClaudio Sardaro: www.twitter.com/ClauoITALuca Ansevini: www.twitter.com/Anse1987Feedback?Potete segnalarci temi da approfondire, dire la vostra o darci qualunque tipo di feedback su Twitter col consueto hashtag #iPhoneItaliaPodcast.Potete, inoltre, darci una valutazione su Apple Podcast e seguirci su Spreaker per aiutare più persone a scoprire il nostro podcast.I vostri consigli ed i vostri commenti sono preziosi per noi, sul serio.

Podcast - TMW Radio
Ospiti: Giordano:" Il Napoli mi sembra una squadra più unità. Leao il meno sostituibile." Brambati:" L'uomo chiave Kvara. Milan - Napoli può dare tanto autostima." Orlando:" Il Napoli la più forte del campionato. la mediana del Napoli

Podcast - TMW Radio

Play Episode Listen Later Sep 16, 2022 28:12


Ospiti: Giordano:" Il Napoli mi sembra una squadra più unità. Leao il meno sostituibile." Brambati:" L'uomo chiave Kvara. Milan - Napoli può dare tanto autostima." Orlando:" Il Napoli la più forte del campionato. la mediana del Napoli la più forte." - Maracanà con Marco Piccari

Podcast - TMW Radio
Ospiti: Pacchioni:" In Italia le grandi stanno faticando. Juve rimpicciolita nelle ambizioni." Impallomeni:" Inzaghi non è un allenatore a rischio e può far bene. La presenza di Ibra determinante." Ravezzani:"L'Inter non sembra coesa att

Podcast - TMW Radio

Play Episode Listen Later Sep 14, 2022 26:01


Ospiti: Pacchioni:" In Italia le grandi stanno faticando. Juve rimpicciolita nelle ambizioni." Impallomeni:" Inzaghi non è un allenatore a rischio e può far bene. La presenza di Ibra determinante." Ravezzani:"L'Inter non sembra coesa attorno al tecnico. Allegri manca di coerenza, tecnico senza ossigeno" - Maracanà con Marco Piccari

il posto delle parole
Emiliano Poddi, Eleonora Sottili "I Dialoghi di Trani"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Sep 11, 2022 20:14


Emiliano Poddi, Eleonora Sottili"I Dialoghi di Trani"https://www.idialoghiditrani.com/Dialoghi di TraniSabato 23 Settembre 2022Laboratorio di scrittura creativacon Emiliano Poddi e Eleonora Sottili"Scrivere di sé (e non sbagliare persona)Prenota qui:https://www.idialoghiditrani.com/programma/23-settembre-2022/?wpf3569_12=23-09-22%20|%20Scrivere%20di%20se%27%20%28e%20non%20sbagliare%20persona%29A volte basta una domanda, a volte una fotografia o un profumo, o persino quella marca di dentifricio che usavamo da bambini: c'è sempre un punto da cui possiamo iniziare a raccontare la nostra storia e prima di tutto bisogna trovarlo. Joseph Conrad si affacciava alla finestra, Frank Gerhy guardava nuotare delle carpe nella vasca da bagno, Bob Dylan invece mangiava pancakes e succo d'acero.Ciascuno di noi può mettersi davanti alla finestra – o alla vasca da bagno – per esplorare quel territorio ricco e illimitato che è la nostra vita di tutti i giorni.A cura della Scuola HoldenEmiliano Poddi"Quest'ora sommersa"Feltrinelli Editorehttps://www.feltrinellieditore.it/A centouno anni Leni Riefenstahl nuota tranquilla a quindici metri di profondità, alle Maldive: è la sua ultima immersione, l'ultima volta in cui potrà catturare con i suoi scatti le creature della barriera corallina. Appena dietro di lei c'è Martha Krems, biologa marina trentanovenne, che ha il compito di scortarla sott'acqua. In effetti, Martha non è lì per caso: è da moltissimo tempo che segue Leni, sia pure a distanza. Per anni ha raccolto notizie sulla "regista di Hitler" e le ha riordinate in schede divise per argomenti – citazioni, abitudini sessuali, incidenti... –, tutti disperati tentativi di classificazione cui quella donna enigmatica sembra regolarmente sfuggire. In particolare Martha è ossessionata da Tiefland, un film che Leni ha girato nel 1941 utilizzando come comparse alcuni internati – soprattutto bambini – di un campo per rom e sinti, destinati, finite le riprese, alla deportazione ad Auschwitz. E ora, finalmente, Martha ha l'occasione di studiare Leni da vicino, di tornare indietro, di starle addosso. Di scoprire, forse, perché nel '41 ha fatto quello che ha fatto alla sua famiglia. Quest'ora sommersa mette in scena il confronto fra due donne diverse per età, origini, indole e scelte etiche. Autoritaria, manipolatrice, pronta a sacrificare qualunque cosa all'estetica la prima; figura dolorosa la seconda, che sceglie la vita contro la morte, la biologia contro la storia: entrambe immerse in un mondo liquido dove il respiro e i movimenti seguono altre leggi, dove un'ora può dilatarsi fino ad abbracciare cento anni.Emiliano Poddi è nato a Brindisi nel 1975. Autore teatrale e radiofonico, ha scritto i romanzi Tre volte invano (selezione Premio Strega), Alborán e, per Feltrinelli, Le vittorie imperfette (2016). Insegna alla scuola Holden di Torino. Eleonora Sottili"Senti che vento"Einaudi Editorehttps://www.einaudi.it/«La nonna tagliava il salame e distribuiva le fette. A un tratto mi disse: "Sembra di essere in guerra. Tu saresti morta subito, in guerra". Aveva ragione, lo sapevo. Poi aggiunse: "Certo all'aceto potevate pensarci". Quindi, come se le cose fossero collegate: "Mi sa che domenica prossima non ti riesci mica a sposare". Fu allora che la mamma fece scattare la lama del suo coltello a serramanico, e per un momento mi sembrò che le scappasse un sorriso». Nonna Fulvia ha i capelli di ferro e ruggine, non sopporta le zucchine liguri e definisce Agata "un nientino". La mamma invece sta china sui suoi atlanti a incrociare paralleli e meridiani, cercando instancabile un posto dove sua figlia potrebbe avere una vita sorprendente. «Io con loro non c'entro niente», pensa Agata. Tanto domenica si sposa e finalmente sarà al sicuro, lontana dalle intermittenze dell'una e dalle forze contrarie dell'altra. Ma il fiume arriva a confondere i confini tra le cose, e Agata scopre di essere molto piú vicina alle donne della sua famiglia di quanto credeva. Un segreto, del resto, ce l'ha anche lei: la collezione di appartamenti vuoti dove ha fatto l'amore con un ragazzo che non è lo stesso che sta per sposare. Con una scrittura nitida e leggera, piena di magia, Eleonora Sottili ci racconta di come l'inaspettato s'intrufola nella nostra vita regalandoci le chiavi per aprire nuove porte. Perché esistono tante versioni di noi, e quando si rompono gli argini è il momento di chiedersi se cambiare rotta. Fuori piove, non smette di piovere, il fiume straripa e corre dappertutto. Mentre i vicini si imbarcano direttamente dal balcone, Agata s'incanta a guardare l'acqua che allaga il pianterreno, lambisce il divano, sommerge la libreria. La casa ora è una nave incagliata dove lei, sua madre e sua nonna mangiano salame al buio, pescano i pomodori dell'orto con il retino, spostano gli oggetti, scoperchiano sorprese. Intanto i regali di nozze navigano indisturbati, e il vestito da sposa volteggia candido al centro della stanza. In questo tempo liquido e sospeso, Agata scopre di non essere l'unica a custodire un segreto.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Il cacciatore di libri
"Le ossa parlano" di Antonio Manzini e "Le perfezioni" di Vincenzo Latronico

Il cacciatore di libri

Play Episode Listen Later Aug 26, 2022


"Le ossa parlano" diAntonio Manzini (Sellerio) è l'undicesimo romanzo con protagonista il vicequestore Rocco Schiavone. Personaggio rude, solitario, ironico e sarcastico, ma anche malinconico e dolente. Questa volta Manzini decide di puntare l'attenzione sul caso di omicidio da risolvere, dando meno spazio alla cosiddetta trama orizzontale quindi al passato di Schiavo e e rinunciando a fare un focus specifico su uno degli uomini della squadra come capitato negli altri romanzi. Sembra che sia quasi una forma di rispetto nei confronti del caso che stavolta Schiavone fa fatica a definire "una rottura di coglioni del decimo livello". Questo perché stavolta la vittima è un bambino di dieci anni. Le sue ossa vengono trovate sepolte in un bosco: era scomparso qualche anno prima all'uscita di scuola a Ivrea. Nella seconda parte parliamo di "Le perfezioni" di Vincenzo Latronico (Bompiani). Anche in questo caso i protagonisti sono alle prese con un senso di impermanenza e inadeguatezza. Anna e Tom sono dei giovani creativi digitali, lavorano con il web e i social, hanno trasformato una passione in una professione. Hanno lasciato l'Italia e si sono trasferiti a Berlino dove, apparentemente, sono riusciti a realizzare il proprio sogno di libertà. Ma fin dall'inizio della narrazione si intuisce che dietro l'apparenza perfetta si nasconde qualcosa di stantio, una crepa destinata ad allargarsi sempre più.

Brain Stuff Italia
Best of | Perché il cielo è azzurro?

Brain Stuff Italia

Play Episode Listen Later Aug 12, 2022 3:23


Sembra una domanda semplice, ma la risposta coinvolge una combinazione di fisica, geometria, radiazioni elettromagnetiche e biologia. Scopri perché percepiamo il cielo come blu in questo episodio di Brain Stuff Italia.See omnystudio.com/listener for privacy information.

Scientificast
Zombie power

Scientificast

Play Episode Listen Later Aug 1, 2022 58:35


Rispondendo ad una domanda di un nostro ascoltatore, Giorgio ci parlerà del progetto Terra Power. Un'azienda, a cui partecipa anche Bill Gates, che sta cercando di sviluppare un tipo di reattore nucleare in grado di sfruttare al 100% l'uranio a nostra disposizione. Ma mettere in pratica l'idea è tutt'altro che banale.Romina intervista nell'intervento esterno la farmacista Alice Loreti, che ci spiega la differenza tra farmaci originali ed equivalenti. Inoltre ci dà anche qualche notizia sugli integratori.Questa settimana il momento della barza brutta lascia spazio a un argomento d'attualità più serio. Con l'inizio della campagna elettorale per le elezioni politiche, Andrea e Giorgio riflettono sull'importanza di sensibilizzare le istituzioni sui problemi ambientali.Tornando alla scienza, Andrea ci parla di alcuni fenomeni appena osservati nei buchi neri. Sembra che dopo alcuni fenomeni si notano dei lampi ritardati anche di mesi. Potrebbe essere dovuto al modo in cui la materia interagisce con questo mostro celeste.

Start - Le notizie del Sole 24 Ore
La corsa del Pil Italiano che sembra ignorare gli allarmi recessione

Start - Le notizie del Sole 24 Ore

Play Episode Listen Later Jul 30, 2022 8:52


Il Pil dell'Italia cresce e il dato annuale acquisito per il 2022 è di +3,4%. Uno scenario in controtendenza rispetto agli Stati Uniti e anche alla Germania. Intanto, le guerra del gas con l'Europa costringe la Russia a cercare nuovi sbocchi verso la Cina, ma non tutto è così semplice come vorrebbe la propaganda di Mosca. Infine, negli Usa è allarme vaiolo delle scimmie, con San Francisco che dichiara lo stato di emergenza.

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!
ESPRESSIONI Alternative per dire “HO FAME” in ITALIANO

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!

Play Episode Listen Later Jun 24, 2022 11:34


Fra tutte le espressioni utili, “HO FAME” è tra quelle più semplici e dirette per esprimere la voglia o l'esigenza di mangiare qualcosa: se dico "ho fame", il messaggio non può essere certo frainteso! La lingua italiana, però, ha la caratteristica di avere tantissime espressioni analoghe, ovvero che esprimono lo stesso concetto ma con sfumature diverse e se si vuole diventare fluenti in una lingua, è bene conoscerle e impararle... per non essere ripetitivi! In questo articolo ho deciso quindi di proporvi 10 espressioni alternative per dire "ho fame"! 10 MODI PER DIRE "HO FAME" Così come altri bisogni ed emozioni, anche la fame ha diverse sfumature e gradi di intensità, e la lingua italiana ha validissime alternative al semplice "ho fame" - siete pronti a scoprirle insieme? 1 - SONO AFFAMATO/A Questa è l'espressione più basilare, l'alternativa più comune ed ha lo stesso significato di “ho fame”. Esempio: Non mangio da ieri sera, sono davvero affamata. 2 - HO BISOGNO DI MANGIARE Anche questa espressione è molto chiara e facilmente comprensibile: con ho bisogno di mangiare si esprime in modo diretto, senza troppi giri di parole o metafore, che si ha fame. Esempio: Ho bisogno di mangiare, altrimenti non riesco a concentrarmi come dovrei. 3 - HO UN CERTO LANGUORINO, oppure CHE LANGUORINO! In questo caso, la sfumatura di significato fa sì che il senso si discosti leggermente dal basico “ho fame”: infatti, avere un languorino non significa essere affamati, ma avere voglia di qualcosa che stuzzichi l'appetito e non che soddisfi un vero e proprio senso di fame. Si può utilizzare questa espressione anche quando si è davanti ad una portata invitante e si è subito invogliati ad assaggiarla. Esempio primo caso - voler mangiare qualcosa di sfizioso, senza soddisfare del tutto la fame: Ho un certo languorino: ti va un aperitivo in centro? Esempio secondo caso - voler assaggiare una pietanza che si ha davanti agli occhi: Cos'è questo piatto che hai preparato? Sembra delizioso, che languorino! 4 - HO LA PANCIA VUOTA Avere la pancia vuota significa essere digiuni, non aver mangiato e, di conseguenza, si utilizza quando si vuole comunicare che si ha fame. Si utilizza perlopiù in un contesto informale. Esempio: Ho la pancia vuota, cosa c'è in frigo? Voglio prepararmi qualcosa! 5 - HO UN BUCO ALLO STOMACO Questa espressione è molto simile alla precedente e fa riferimento al fatto che lo stomaco non sia stato riempito e che, dunque, metaforicamente, abbia un “buco”. Esempio: Dopo questo lungo viaggio avrai sicuramente un buco allo stomaco! Posso offrirti qualcosa da mangiare? 6 - HO LO STOMACO CHE BRONTOLA, oppure MI BRONTOLA LO STOMACO Si sa, quando si ha fame, lo stomaco tende a fare degli strani rumori, prodotti dall'attività gastrica e intestinale i quali, a volte, sono forti e ben udibili! Si tratta di un vero e proprio segnale che il nostro corpo ci manda quando la fame comincia a farsi sentire. Esempio: Che imbarazzo, durante il convegno avevo lo stomaco che brontolava! Sicuramente chi era seduto vicino a me lo ha sentito! 7- STO MORENDO DI FAME Questa espressione si utilizza perlopiù tra parenti, amici, quindi con persone con le quali abbiamo una certa confidenza - appartiene, dunque, al registro informale e viene utilizzata per comunicare un fortissimo senso di fame. Si tratta, chiaramente, di un'esagerazione, che vuole mettere l'accento sull'impellente bisogno di mangiare qualcosa. Esempio: Quanto ancora dobbiamo aspettare? È ora di pranzo e voglio andare a casa, sto morendo di fame! 8 - SVENGO DALLA FAME Molto simile alla precedente, questa espressione si riferisce al fatto che, quando si ha molta fame, si può rischiare di avere un calo di zuccheri che può indurre allo svenimento. Esempio: Guarda, lì c'è un ristorante! Andiamoci subito, sto svenendo dalla fame.