Podcasts about molti

  • 670PODCASTS
  • 1,591EPISODES
  • 22mAVG DURATION
  • 5WEEKLY NEW EPISODES
  • Jan 25, 2023LATEST

POPULARITY

20152016201720182019202020212022

Categories



Best podcasts about molti

Show all podcasts related to molti

Latest podcast episodes about molti

L'italiano in podcast
Episodio N°620 - 24 gennaio 2023 - Otorinolaringoiatra!

L'italiano in podcast

Play Episode Listen Later Jan 25, 2023 23:27


24 gennaio 2023 - Italiano in Podcast. Giornata divisa in due parti ma molto positiva e finalmente con una buona energia. Il merito forse è del sole che è tornato a splendere, anche se solo per una piccola tregua prima di nuovo maltempo nei prossimi giorni. Mattinata trascorsa in ospedale per una visita specialistica e pomeriggio e sera passato a casa con gli studenti. Tra una lezione e un'altra anche la pubblicazione di un buon articolo e un po' di spesa per gli amici a quattro zampe. Una buona giornata con belle chiacchierate e un po' di esami medici da programmare nelle prossime settimane. La notizia più importante riguarda un problema con uno dei principali gestori di posta elettronica in Italia. Molti italiani infatti non possono accedere alle loro caselle di posta a causa di un problema tecnico che ancora non è stato risolto. In chiusura la frase celebre è del più famoso degli autori....l'Anonimo. A giovedì prossimo con iSpeakItaliano e il nuovo episodio di Italiano in Podcast. Abbonati per dare un contributo e ascoltare gli episodi speciali di Italiano in Podcast https://anchor.fm/ispeakitaliano/subscribe Supporta iSpeakItaliano su BuyMeACoffee Il negozio di iSpeakItaliano https://www.ispeakitaliano.it/merchandise/ Tutti i collegamenti del progetto iSpeakItaliano --- Send in a voice message: https://anchor.fm/ispeakitaliano/message

A TUTTO GAZ PODCAST
Episode 121: Secondo una statistica molti italiani spenderebbero la tredicesima nei club di Lugano. GaZ si è spacciato per un cliente per capire come funziona (parte 1)

A TUTTO GAZ PODCAST

Play Episode Listen Later Jan 12, 2023 6:22


Secondo una statistica molti italiani spenderebbero la tredicesima nei club di Lugano. GaZ si è spacciato per un cliente per capire come funziona (parte 1)

A TUTTO GAZ PODCAST
Episode 122: Secondo una statistica molti italiani spenderebbero la tredicesima nei club di Lugano. GaZ si è spacciato per un cliente per capire come funziona (parte 2)

A TUTTO GAZ PODCAST

Play Episode Listen Later Jan 12, 2023 6:23


Secondo una statistica molti italiani spenderebbero la tredicesima nei club di Lugano. GaZ si è spacciato per un cliente per capire come funziona (parte 2)

No Pasa Nada
Coming Clean - Frankie Hi-NRG MC

No Pasa Nada

Play Episode Listen Later Jan 12, 2023 32:22


No Pasa Nada era alla Milano Music Week! E, dato che c'eravamo, abbiamo intervistato il cantante (nonché PIETRA MILIARE della nostra adolescenza) Frankie Hi-NRG. Molti parallelismi tra salute mentale e prostata per cercare di destigmatizzare su più fronti. Perché alla fine ci sono troppe cose di cui non si parla, o non si parla BENE, ed è utile iniziare a porci la giusta attenzione. Con Frankie abbiamo cercato di farlo. Grazie Frankie

3' Grezzi di Cristina Marras
3' grezzi Ep. 374 Non mi saluta

3' Grezzi di Cristina Marras

Play Episode Listen Later Jan 9, 2023 3:01


Qual è il modo migliore per rivalersi su una persona che insiste nel non salutare quando ci si incrocia sul pianerottolo o in ascensore? Io ne ho elaborato uno.TRASCRIZIONE (translation below)Abito in un palazzo che ha otto piani. Ad ogni piano ci sono cinque appartamenti, quindi più o meno 40 nuclei familiari. Molti di questi nuclei familiari sono composti da persone che abitano da sole, quasi tutte signore di una certa età, poi ci sono delle famiglie. In generale, diciamo che la maggior parte delle persone che abita nel mio palazzo è molto gentile e molto cordiale, ci si saluta sempre per le scale quando si fa un pezzo in ascensore, ora non più insieme, perché da dopo il COVID ormai si viaggia solo da soli o con la propria famiglia in ascensore, si chiacchiera, mi fa sempre piacere scambiare due parole anche quando li incontro per strada o al supermercato.Nel palazzo però ci sono delle persone che non amano chiacchierare e non amano nemmeno rispondere al saluto. Questa cosa qua mi incuriosisce moltissimo, più che indispettirmi, che vabbè, è un po' maleducazione se ti salutano non rispondere, però mi incuriosisce: come può una persona che ti incontra faccia a faccia, tipo io sto uscendo e questa persona sta entrando, e io dico "Buongiorno!" e questa persona non risponde, il suo sguardo passa sopra la mia testa e non risponde.La cosa veramente mi incuriosisce tantissimo, lo trovo affascinante perché mi immedesimo in questa persona e mi immagino, forse questa persona è presa da pensieri? Ma è possibile che sia sempre, sempre, sempre così assorta a pensare ad altre cose? Io non ci riuscirei a ignorare qualcuno che mi saluta, anche se è una persona che boh, che mi sta antipatica.Però mi rendo conto che è un modo di porsi nei confronti degli altri, nei confronti della vita completamente diverso dal mio e così come tutte le cose diverse, appunto, lo trovo incredibilmente affascinante. Io sono esattamente l'opposto, io non perdo occasione per chiacchierare con gli estranei, con le persone che non conosco. Qualsiasi motivo anche per fare i complimenti, se vedo una signora che ha un bel vestito "Ah, ma che bel vestito, signora!" e di solito le persone sorridono e apprezzano.Non mi è mai capitato, veramente, di incontrare una persona così. L'ho vista solo nei film, e quando di solito vedo personaggi del genere nei film, li trovo poco credibili, appunto perché non sono vicini alla mia realtà.Eppure io mi ci metto veramente d'impegno e saluto questa persona con extra dose di entusiasmo, un po' per provocarla perché voglio vedere fino a che punto arriva a non salutarmi e un po' perché so che se una persona ti ignora, è il modo peggiore per farla star male e essere ancora più presente nel loro campo visivo.TRANSLATIONI live in a building that has eight floors. There are five apartments on each floor, which means more or less 40 households. Many of these are made up of people who live alone, almost all ladies of a certain age, then there are families. In general, let's say that most of the people who live in my building are very kind and very cordial, we always greet each other on the stairs when we take the lift, now no longer together, because since COVID now you travel alone or with your family in the lift, we chat, I'm always happy to exchange a few words, even when we meet them on the street or at the supermarket.In the building, however, there is someone who doesn't like to chat and doesn't even like to return greetings. This intrigues rather than angering me, oh well, it's a bit rude if you greet and they do not answer, but it intrigues me: how can a person who meets you face to face, like I'm leaving and this person is entering, and I say "Good morning!" and this person doesn't answer, their gaze passes over my head and they don't answer.This really intrigues me a lot, I find it fascinating because I identify with this person and I imagine, maybe this person is caught up in thoughts? But how is it possible that they are always, always, always so absorbed in thinking about other things? I wouldn't be able to ignore someone who greets me, even if they were someone who, IDK, I dislike.But I realize that it's a completely different way of dealing with others, with life, and just like all different things, I find this utterly fascinating. I'm the exact opposite, I never miss an opportunity to chat with strangers, with people I don't know. For any reason, sometimes to compliment, if I see a lady wearing a nice dress "Ah, what a beautiful dress, ma'am!" and usually people smile and appreciate.I've never really met someone like this. I've only seen such characters in movies, and when it happens, I usually find them hardly believable, precisely because they're not close to my reality. And yet I really put my effort into it and greet this person with an extra dose of enthusiasm, partly to provoke them because I want to see how far they go in not greeting me and partly because I know that if a person ignores you, it's the best way to spite them: been even more present in their field of vision.

Non Stop News
Non Stop News: il caro carburanti, le adozioni, le iscrizioni all'anno scolastico 2023/24 e l'attualità

Non Stop News

Play Episode Listen Later Jan 9, 2023 159:20


Le prime pagine dei principali quotidiani nazionali commentate in rassegna stampa da Davide Giacalone. L''assalto al parlamento Brasiliano, la guerriglia tra gli ultrà di Roma e Napoli. La morte di Gianluca Vialli, il 2023 che si apre e l'inizio di una nuova settimana dal punto di vista politico, fra scadenze e nuove urgenze. Commentiamo l'attualità in diretta con Tobia De Stefano, giornalista di Verità&Affari. Lo spazio del lunedì mattina dedicato al calcio, dopo la ripresa del campionato. Don Antonio Mazzi, fondatore della comunità Exodus, regala ogni giorno un pensiero, un suggerimento, una frase agli ascoltatori di RTL 102.5. Mauro antonelli, dell'Unione Nazionale Consumatori, è intervenuto per parlare del prezzo del carburante, arrivato alle stelle, per effetto dei tagli delle accise. Adozioni. Molti italiani scelgono di diventare genitori in questo modo, ma non sempre l'accesso alle pratiche è semplice. Ne ha parlato questa mattina, Cinzia Bernicchi, di Ai. Bi. Associazione Amici dei Bambini. Dal 9 al 30 gennaio 2023 sarà possibile effettuare le iscrizioni per il prossimo anno scolastico (2023/24). Anche quest'anno le procedure si svolgeranno online per tutte le classi prime delle scuole statali primarie e secondarie di primo e secondo grado. La domanda resta in formato cartaceo per la scuola dell'infanzia. Ne abbiamo parlato con Daniele Grassucci, direttore di Skuola.net. Spazio all'attualità, in particolare alla politica. L'analisi del giornalista de La Verità, Daniele Capezzone. All'interno di Non Stop News, con Barbara Sala, Enrico Galletti e Massimo Lo Nigro.

Investire Semplicemente
Ep #8 – Analizzare un'azione dal punto di vista di un creditore, un metodo "tangibile" che semplifica

Investire Semplicemente

Play Episode Listen Later Jan 8, 2023 24:46


Analizzare un bilancio di un'azione potrebbe sembrare un compito estremamente pesante e difficile. Molti sono intimoriti quando si avvicinano ad un bilancio aziendale e non sanno da dove partire, spesso fermandosi prima di iniziare. Questo è un problema comune e piuttosto rilevante, perché spinge gli investitori più novizi a cercare delle scorciatoie per sopperire alla mancanza.Oggi spieghiamo un framework che può aiutare a ragionare su come analizzare un bilancio e dovrebbe semplificare la vita. L'idea è analizzare l'azienda dagli occhi di una banca che le sta per prestare dei soldi. Mettetevi nei panni di un creditore e chiedetevi: “vorrei prestare i miei soldi a questa società?”.Vediamo come fare, sintonizzatevi!----------------MEMBERSHIP: https://mataandassociates.com/membershipSITO: https://mataandassociates.comEMAIL: staff@mataandassociates.com

Non Stop News
Non Stop News: la tregua chiesta da Putin, l'addio a Papa Ratzinger e la monarchia britannica

Non Stop News

Play Episode Listen Later Jan 6, 2023 162:59


Le prime pagine dei principali quotidiani nazionali commentate in rassegna stampa da Davide Giacalone. La tregua chiesta da Putin, l'addio a Papa Ratzinger e l'inflazione record. E' il giorno dell'Epifania. Quali dolci sono finiti nella calza? Quali sono le differenze tra regione e regione? A queste domande ha risposto questa mattina, Marta Boccanera della pasticceria Grué di Roma, a cui il Garbero Rosso a conferito le tre torte. Roberto Arditti. Il noto giornalista, direttore editoriale di Formiche.net, è stato ospite questa mattina. Al centro del suo intervento il caso del giornalista El Kadi arrestato in Algeria, uomo simbolo del giornalismo indipendente nel Paese maghrebino. Epifania. Per gli amanti del presepe i veri protagonisti sono i Re Magi. Questo argomento è stato affrontato questa mattina dal giornalista di Avvenire Mimmo Muolo. Con la crisi energetica e lo scoppio della guerra in Ucraina, il nostro Paese ha dovuto trovare nuovi fornitori di energia. Molti di questi li ha trovati in Africa, ma quanto sono sicuri e affidabili questi Paesi? Lo abbiamo chiesto al dottor Giuseppe Mistretta, direttore per l'Africa Sub-Sahariana presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. Tornano sotto i riflettori i reali inglesi: Harry, nella sua autobiografia, racconta di essere stato attaccato fisicamente dal fratello William. Ne ha parlato questa mattina Vittorio Sabadin, editorialista del Messaggero, autore di "Carlo III. La lunga attesa di un re", edito da Utet. Ieri in vaticano sono stati celebrati i funerali di Benedetto XVI. Ne ha parlato questa mattina il rettore dell'Università Lumsa di Roma, il Professor Francesco Bonini. All'interno di Non Stop News, con Barbara Sala, Luigi Santarelli e Massimo Lo Nigro.

Caffe 2.0
2689 Matrix avverte: non siamo sostenibili - l'open source non e' un modello di business

Caffe 2.0

Play Episode Listen Later Jan 5, 2023 5:44


Software e diritto. Anzi no: modelli d'impresa.L'allarme che lancia Matrix e' chiaro: tutti riusano gratis e noi non abbiamo abbastanza soldi.La crisi enfatizza problemi noti.L'open source e' un modello di business ?Molti lo credono ancora. Io ho già scritto sul punto. Ve lo segnalo: in linkografia cercate open source, store, oppure modelli di business su caffe20.itps: un'altra considerazione: questi software social open source richiedono troppe risorse. Ci si riflette troppo poco.

HORECA AUDIO NEWS - Le pillole quotidiane
4729 - Tonnellate di Pomodoro di Pachino IGP invendute il monito del Consorzio

HORECA AUDIO NEWS - Le pillole quotidiane

Play Episode Listen Later Jan 4, 2023 2:16


“Molti produttori rischiano la chiusura se non si interviene in modo deciso e concreto per cambiare la situazione” afferma Sebastiano Fortunato, Presidente del Consorzio di Tutela del Pomodoro di Pachino IGP.Ci sono tonnellate e tonnellate di pomodori rimasti sulle piante e pochissimi ordini da parte della grande distribuzione. Con questo inverno così atipico, in cui si rilevano temperature di addirittura 22 gradi, il prodotto matura velocemente e deve essere raccolto, ma senza acquirenti andrà in gran parte perduto. Il Consorzio si rivolge al Governo "che tanta sensibilità e attenzione ha mostrato verso le istanze del made in Italy, affinché ci aiuti a superare questa drammatica situazione, al fine di scongiurare la chiusura di centinaia di imprese siciliane che vivono esclusivamente sulla produzione del pomodoro".

Le interviste di Radio Number One
Elisa Venco ("Focus"): «La spazzatura rivela molti nostri segreti»

Le interviste di Radio Number One

Play Episode Listen Later Jan 4, 2023 4:17


Nel pomeriggio di lunedì 2 gennaio, ai microfoni delle Donne al Volante con Liliana Russo e Katia De Rossi, torna l'appuntamento con il mensile Focus di gennaio, con la giornalista Elisa Venco per parlarci di come la nostra spazzatura riveli molto di noi e delle nostre abitudini. Elisa ci ha spiegato che esiste una vera e propria scienza fondata da un antropologo negli anni '70 che analizza il contenuto dei nostri cassonetti per scoprire se c'è differenza tra quello che diciamo di fare e quello che facciamo veramente: rovistare tra la spazzatura, infatti, permette di raccogliere molte informazioni sui consumatori. In chiusura, ci ha parlato anche della pagina Instagram Archeoplastica.

Ultim'ora
Come sarà la ripresa del campionato dal punto di vista atletico

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Jan 3, 2023 2:22


Riparte la Serie A dopo la sosta per i Mondiali del Qatar. Molti i dubbi dal punto di vista fisico e della preparazione atletica dei calciatori. Claudio Donatelli, componente dello staff della Nazionale azzurra, spiega cosa potrà accadere.gm/gtr

Non Stop News
Non Stop News: il gender gap, le tendenze dell'arredamento, le diete post feste, la tecnologia e l'attualità

Non Stop News

Play Episode Listen Later Jan 3, 2023 164:45


Le prime pagine dei principali quotidiani nazionali commentate in rassegna stampa da Davide Giacalone. Lavoro e salario minimo, cala il gas ma non la bolletta e il Qatargate. Le tendenze dei prossimi mesi che interessano il settore dell'arredamento, in particolare per ciò che riguarda colori, materiali e stili. Ospite questa mattina, la direttrice di CasaFacile, Francesca Magni. Il tema del 'gender gap' sta diventando sempre più caro alle aziende. Tra i vari tentativi messi in atto in questi anni per abbattere la disparità di trattamento tra dipendenti uomini e donne ci sono le "certificazioni di parità". Ne ha parlato questa mattina Roberto Mattio, vicepresidente AIDP, Associazione italiana per la Direzione del Personale. Don Antonio Mazzi, fondatore della comunità Exodus, regala ogni giorno un pensiero, un suggerimento, una frase agli ascoltatori di RTL 102.5. Finite le Feste, è arrivato il momento di salire sulla bilancia per vedere se il peso ha subito un'impennata, a causa dei pasti consumati in questo periodo. Nel caso in cui i chili siano davvero troppi è meglio correre subito ai ripari. Ecco, allora, i preziosi consigli di un'esperta: la nutrizionista e dietologa Vittoria Giannini. Molti gli argomenti legati alla tecnologia che destano interesse: il Metaverso, l'Intelligenza Artificiale, il 5G, la Cibersecurity e le nuove frontiere dell'e-commerce. Ne ha parlato questa mattina, Alessandro Longo, direttore di agendadigitale.eu. Roberto Regnoli, ex primario di ortopedia a Termoli, è diventato protagonista delle cronache delle ultime ore per la sua storia: da anni cerca e colleziona messaggi in bottiglia. Ne ha raccolti quasi 900. Spazio all'attualità, con Beppe Severgnini, noto giornalista del Corriere della Sera. All'interno di Non Stop News, con Giusi Legrenzi, Enrico Galletti e Massimo Lo Nigro.

MIster Gadget
30 dicembre: Twitter down per ore per molti utenti

MIster Gadget

Play Episode Listen Later Dec 30, 2022 4:24


Nonostante Elon Musk scriva che per lui tutto funziona normalmente, molti utenti lamentano blocchi e interruzioni del servizio, dopo un aggiornamento dell'architettura della piattaforma. Molte le novità di Apple in arrivo nel 2023, con un processore che terrà soprattutto conto della batteria. Si torna a parlare di Galaxy S22 FE: Samsung starebbe lavorando al nuovo modello per appassionati, la FAN EDITION. Learn more about your ad choices. Visit megaphone.fm/adchoices

Passione Inter Notizie
Inter, grande stagione per Mulattieri: molti club di Serie A su di lui

Passione Inter Notizie

Play Episode Listen Later Dec 29, 2022 1:01


INTER NEWS - Mulattieri, attaccante dell'Inter in prestito al Frosinone, sta facendo molto bene in Serie B

Due di denari
La paghetta perfetta

Due di denari

Play Episode Listen Later Dec 23, 2022


Con l'ultimo appuntamento prima del Natale diamo il via ad una serie di puntate speciali nel corso delle quali ci chiederemo che anno è stato questo 2022, affrontando i temi a noi più cari con alcuni tra i nostri migliori ospiti di valore mondiale e tanti consigli di lettura. La nostra Agenda del Risparmio 2023, ad esempio, può essere il vostro taccuino per annotare entrate e uscite, conti e spese e poi dare di tanto in tanto un'occhiata alle informazioni e consigli che abbiamo messo qua e là tra le settimane. Il denaro è presente nella vita degli individui sin da quando sono piccoli: nelle fiabe che ascoltano, nei film che vedono, nei discorsi che si fanno in famiglia e nei messaggi che circolano sui social network. Molti genitori, però, dichiarano di non sentirsi preparati (o di non riuscire) a educare i figli a sviluppare un buon rapporto con il denaro e un giusto livello di competenze finanziarie. Dare la paghetta o non darla? Vuole rispondere a questa domanda il libro La paghetta perfetta, come educare i figli all'uso del denaro. Ospitiamo nei nostri studi l'autrice: Emanuela Rinaldi, Professoressa Associata di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca.

La Zanzara
La Zanzara del 22 dicembre 2022

La Zanzara

Play Episode Listen Later Dec 22, 2022


Crucio fai piano. Lo dice il cugino di Parenzo. Giorgio da Padova, in due momenti diversi, parla di Elohim e complotti di vario genere. Al solito. Parenzo vuole che ogniqualvolta il Prof.Orsini si presenta in tv venga apostrofato come "Mitomane". Gianni da Arezzo difende il gioielliere Roggero. Grande battaglia con Parenzo. Il Sottosegretario alla Cultura, Vittorio Sgarbi commenta la sentenza Beccaglia e propone una sanzione pecuniaria per tale gesto. E allora sì che le donne metterebbero i sederi in mostra per prendere il soldo. Gabriele Arcangelo Biagioni è un prete che ha confessato di aver commesso atti di pedofilia. Annarita Briganti in studio. Per la scrittrice meglio patire la fame e difendere la cultura piuttosto che fare soldi come Felicitas. Poi attacca Sgarbi sul caso Beccaglia. E infine? Pure i cacciatori. Il proctologo Giuseppe Dodi commenta la bomba nel deretano francese. Esplosivo. Naima Guidi, è una nonna sex worker. La sua clientela? Molti schiavi.

BASTA BUGIE - Omelie
Omelia della notte e del giorno di Natale - Anno A

BASTA BUGIE - Omelie

Play Episode Listen Later Dec 20, 2022 14:54


TESTO DELL'ARTICOLO ➜ www.bastabugie.it/it/articoli.php?id=7180OMELIA DELLA NOTTE E DEL GIORNO DI NATALE - ANNO A di Giacomo Biffi1) MESSA DELLA NOTTELa celebrazione natalizia - prima di tutto con questa Eucaristia notturna e poi con i vari riti di questi giorni, ma anche con le molte manifestazioni festose e luminose che l'accompagnano in ogni angolo della cristianità - è un grande inno di riconoscenza e di lode a Dio, che ha rischiarato la nostra notte con lo splendore di Cristo, vera luce del mondo.UNA LUCE RIFULGE NELLA NOTTECome aveva detto il profeta, su coloro che abitavano in terra tenebrosa, una grande luce rifulse (Is 9,1). Davvero tenebrosa è la nostra terra e noi ce ne accorgiamo sempre più, anche perché si sono spenti o stanno spegnendosi tutti i bagliori ingannevoli. La nostra epoca ha visto via via esaltati i miti più falsi e più ossessivi: il mito del nazionalismo, della inevitabile lotta di classe, del razzismo, dello scientismo senza saggezza e senza amore, del permissivismo senza buon senso, dell'edonismo sfrenato. Agli inizi le ideologie sembrano sempre luccicanti e fascinose; poi, quando si impongono e si assolutizzano, si rivelano tutte soffocanti e crudeli.Stregato e illuso da questi dogmi infondati e senza verità, il nostro secolo - il secolo dell'affermazione spavalda della ragione rattrappita in se stessa e dell'umanesimo senza Dio - ci ha regalato stragi e catastrofi sociali che non trovano paragoni nella storia: le guerre totali, gli eccidi di popolazioni innocenti reclamati dalle utopie del momento, i genocidi, la soppressione legalizzata e ufficialmente propagandata di vite incolpevoli, il dissenso ecologico, il dissesto morale. Immersa in questa notte, di cui solo adesso si può cominciare a misurare interamente l'orrore, l'umanità ha però conservato un filo di luce e un piccolo germoglio di speranza: ha sempre continuato, anche nei momenti più ottusi e più tetri, a celebrare il Natale.E proprio dal Natale la fiducia può rifiorire; proprio grazie all'annuncio di gioia e di salvezza dato ai poveri e agli umili si supera ogni avvilimento. Da Betlemme ci giunge ogni buon auspicio possibile, se però ci riconosciamo - noi, uomini tutti - poveri di bene vero e di sapienza; se ci vogliono collocare tra i semplici, che non dalle voci e dalle infatuazioni mondane attendono di essere illuminati; se prendiamo posto non tra i personaggi potenti e famosi, ma tra i pastori che con cuore limpido vegliano nella notte e aspettano senza scoraggiarsi l'alba di Dio.La gloria del Signore li avvolse di luce (Lc 2,9) - abbiamo ascoltato - perché non avevano una loro gloria da difendere e da vantare.IL NATALE CI È OFFERTO PER CONSENTIRCI DI CONTINUARE A SPERARECome disperare dell'uomo, quando Dio ha voluto farsi uno di noi?Come si può temere che non ci sia più un futuro per questa famiglia di creature fragili e spavalde, dotte e dissennate, calcolatrice e prodighe, che però quasi d'istinto ogni anno bene o male si pone in ascolto del canto degli angeli che annuncia pace e salvezza?Il Natale ci è dato proprio per consentirci di proseguire a sperare. Ed è la cosa che oggi, forse più che ogni altra, avvertiamo il bisogno.È vero, la vicenda in cui siamo immersi è troppo spesso deludente e ingrata; e lo è anche per colpa nostra, cioè di ciascuno di noi: il cristiano sa che la prima critica è sempre verso se stesso. Ma non possiamo abbandonarci al pessimismo, se - come ci ha esortato san Paolo e come l'odierna festa ci incoraggia - aspettiamo sul serio, nei pensieri e nelle opere, la manifestazione della gloria del nostro grande Dio e salvatore Gesù Cristo (Tt 2,13).Quel neonato bambino, che oggi contempliamo nell'incredibile indigenza di una mangiatoia, ha dato se stesso per noi, per riscattarci da ogni iniquità e formarsi un popolo che gli appartenga (Tt 2,14): questo bambino è dunque il principio di un'umanità nuova, cui dobbiamo sempre tentare e ritentare di dare spazio, a cominciare dalla nostra coscienza e dalla nostra vita.UN TRAGICO PARADOSSOL'odierna festa ci ripresenta ogni volta un tragico paradosso: da una parte i figli di Adamo, che sembra si compiacciono di degradarsi sempre più, di allontanare da sé e censurare ogni prospettiva che li salvi dalla disperazione e dell'assurdo, di scalzare dalla propria cultura ogni persuasione che dia qualche adeguata motivazione all'agire secondo dignità e secondo giustizia; e dall'altra parte Dio che non si arrende davanti a tanta stoltezza, e tenacemente li insegue col suo amore: li insegue magari anche solo con l'incanto innegabile del Natale e la nostalgia della innocenza perduta.Un grande scrittore antico, gloria e vanto della nostra regione, quasi sbigottito di fronte all'enigma del volontario scadimento umano, così esclamava in una sua omelia natalizia: "O uomo, perché così ti avvilisci, tu che agli occhi di Dio sei tanto prezioso? Perché tu, così onorato da Dio, a questo modo ti disonori? Perché indaghi scientificamente sulla tua origine, e non ti domandi mai quale sia il senso e lo scopo della tua venuta nel mondo?" (Pietro Crisologo, Sermone, 148,2).Le interrogazioni appassionate di San Pietro Crisologo, dopo quindici secoli, centrano ancora il nostro vero problema, e ancora ci possono aiutare a vivere nell'autenticità questi giorni privilegiati.La poesia del Natale - per chi la sa cogliere - è un grande dono e può, almeno inizialmente, consolarci dello sconforto e dell'amarezza dei tempi che stiamo vivendo. Ma un dono incomparabilmente più grande è passare dall'emozione effimera alla verità eterna, dal godimento spensierato alla percezione del mistero sostanziale dell'incarnazione del Figlio di Dio, dal gioco superficiale dei sentimenti al coinvolgimento profondo della vita.E questo dono appunto vogliamo oggi per noi e per tutti implorare dal Signore.2) MESSA DEL GIORNODi questi tempi non sono molte le buone notizie. La lettura dei giornali è quasi ogni giorno deprimente; dalla radio alla televisione ci sono offerti spesso motivi di profondo sconforto. Qualche volta si ha l'impressione di vivere in un mondo che si stia sgretolando e non trovi punti di riferimento affidabili per avviare una qualche ripresa.PROROMPETE INSIEME CON CANTI DI GIOIA, ROVINE DI GERUSALEMMESi è allora tentati di usare, per descrivere la situazione, la parola "rovina", che abbiamo ascoltato nella prima lettura, della profezia di Isaia: le "rovine di Gerusalemme" possono ben rappresentare la società in cui viviamo, soprattutto in rapporto agli ideali e ai valori.Il secolo ventesimo però non era cominciato così: aveva anzi fatto balenare la prospettiva allettante di un'umanità illuminata da una scienza rigorosamente autonoma e fiera di sé; aveva sventolato il vessillo di una libertà senza vincoli; aveva promesso una giustizia terrena senza il timore di un giudizio trascendente e un umanitarismo senza la virtù cristiana della carità. E molto di valido e di apprezzabile è stato anche attuato. Ma del grande progetto ideologico oggi ci restano soprattutto vistose e deludenti macerie. Ci limitiamo a richiamare qualche esempio.Prima di tutto "le rovine della ragione"; che sono molte, ma ne indichiamo una sola: gli uomini che, in omaggio alla razionalità (o meglio al razionalismo), hanno estromesso dalla loro attenzione tutta la realtà invisibile ed eterna, oggi sono comicamente arrivati a una fede quasi universale nell'oroscopo e nei responsi dei maghi e dei cartomanti.Poi le "rovine della libertà". Molti, specialmente giovani, ai quali è stata predicata l'emancipazione da ogni autorità e da ogni principio, si sono trovati sottoposti alle più tragiche schiavitù, come quelle della droga e delle varie aberrazioni morali.Infine le "rovine della serenità di spirito". Censurato il pensiero di Dio e del rendiconto finale da dare a lui, le paure non sono scomparse, sono anzi dilagate fino a diventare ossessive: paura dell'aria inquinata che respiriamo, dei cibi sofisticati, delle malattie e dei contagi senza rimedio, degli infarti improvvisi, delle crisi economiche ricorrenti, degli stranieri che ci invadono, della violenza e della disonestà che non si riesce più a frenare.Dove si estingue la fiducia in un Padre che ci ha creato e ci ama, nasce fatalmente un mondo atterrito.Una riflessione a parte meritano le "rovine della famiglia", che stanno all'origine di molti nostri guai.I bambini dell'inizio del secolo avevano a disposizione una padre, una madre e una mezza dozzina tra fratelli e sorelle. I bambini di oggi non hanno più né fratelli né sorelle; in compenso qualche volta hanno una mezza dozzina tra padri, madri, succedanei e facenti funzioni. Che meraviglia, se poi sono sempre più numerosi i nevrotici, i disadattati, i ribelli?PERCHÉ L'UOMO RINASCAA questo punto qualcuno potrebbe chiedere: ma che cosa centra tutto questo col Natale? C'entra, perché, in mezzo a questo squallore il Natale è l'unica "buona notizia".La parola di Dio, che ci ha parlato di "rovine", ci ha detto che anche queste "rovine" possono ricominciare a sperare: Prorompete insieme in canti di gioia, rovine di Gerusalemme, perché il Signore ha consolato il suo popolo (Is 52,9).Dal momento che il verbo di Dio - cioè la parola, il pens

Podcast Olistico
PERCHÈ CONTINUI AD ESSERE CARENTE DI VIT D?

Podcast Olistico

Play Episode Listen Later Dec 17, 2022 9:27


Impara metodi semplici e alla tua portata per alzare il livello dell'importantissima VITAMINA D3. Molti sono i motivi che potrebbero tenere basso il tuo livello di VIT D3 e questo sai che non è un bene, eppure non riesci a capire perché continua a rimanere così bassa.

On The Nature Of Light - Un podcast di e sulla fotografia
Il ritorno della fotografia istantanea

On The Nature Of Light - Un podcast di e sulla fotografia

Play Episode Listen Later Dec 16, 2022 24:47


Non so fino a che punto la mia sensazione sia aderente alla realtà dei fatti, ma mi sembra di notare da qualche tempo a questa parte che la fotografia istantanea stia vedendo una lenta ma gradualmente incoraggiante rinascita o, se vogliamo, riscoperta.Non ne faccio mistero. Molti dei video più visti sul mio canale Youtube sono quelli in cui parlo di Polaroid, Instax ed istantanee in generale. Ogni volta che vado in giro con la SX70 qualcuno mi ferma per chiedermi come funziona a vuole informarsi sui prezzi e sulle pellicole.Persino in una serie di Star Wars (Bellissima, ANDOR per chi non l'avesse vista) c'è un aggeggio del passato che svolge un ruolo fondamentale nella storia che altro non è se non una SX70 con qualche futuristico ammenicolo applicato sulla calotta.Vedendo questo trend la domanda che molti potrebbero porsi è se sia in effetti solo una moda passeggera oppure se sia un terreno fertile destinato a sedimentare e generare nuovi frutti.In questa puntata cerco di dare una risposta.Buon ascolto!Puoi anche guardare il videoPuoi anche ascoltare su SpotifyPUOI CONTRIBUIRE AL PROGETTO! https://bit.ly/otnol-tipeeeQUI TROVI TUTTI I LINK https://linktr.ee/alessiobottiroliDOVE SEGUIRE IL PROGETTOPodcast: https://bit.ly/otnol-substackYoutube: http://bit.ly/hk-subscribeTelegram: https://t.me/otnolMIEI CONTATTITelegram: @alessiobottiroliSito Web: http://bit.ly/hkbwportInstagram: http://bit.ly/hakuigEmail: alessio.bottiroli@gmail.com This is a public episode. If you would like to discuss this with other subscribers or get access to bonus episodes, visit onthenatureoflight.substack.com

MELOG Il piacere del dubbio

Molti ricorderanno la drammatica vicenda dei due fratellini, scomparsi nel 2006 e ritrovati morti due anni dopo, in fondo a una cisterna abbandonata, nel centro di Gravina, in Puglia. Ne ripercorriamo la storia con il giornalista Mauro Valentini e Luciano Garofano, già comandante dei RIS di Parma e consulente tecnico per l'Autorità Giudiziaria e gli studi legali, autori di un libro che finalmente prova a fare chiarezza sui tanti misteri del caso.

Keration Podcast
Non lasciatevi ingannare

Keration Podcast

Play Episode Listen Later Dec 8, 2022 3:04


Quando era adolescente, Randy diventò membro di una setta satanica. Perché? Randy risponde: “Allora era fantastico, perché avevi un gran potere”. “Il potere era l'esca, il potere che viene dal gruppo quale protezione, dai rituali e dagli incantesimi fatti per danneggiare qualcun altro e dalla segretezza”. Questi sono i satanisti, ovvero gli adoratori di Satana. Essi credono di ricevere da Satana potere, a patto di seguire i suoi insegnamenti. Molti satanisti si sentono autorizzati a uccidere senza pensare alle conseguenze. Gli omicidi pubblicizzati dagli adoratori di Satana rivelano che questi credono davvero che con l'omicidio possano ingraziarsi il Diavolo. Quindi non è cosa da poco l'adorazione satanica. È una vera e propria minaccia. Non lasciatevi ingannare I genitori devono prestare la massima attenzione. Sono molti i casi di bambini che hanno abbracciato il satanismo perché non hanno ricevuto l'amore e le attenzioni di cui avevano bisogno. I bambini che si risentono perché pensano di essere stati abbandonati diventano facili prede dei reclutatori satanici. --- This episode is sponsored by · Anchor: The easiest way to make a podcast. https://anchor.fm/app --- Send in a voice message: https://anchor.fm/corgiov/message

Io Non Mi Rassegno
La settimana lavorativa corta funziona - #632

Io Non Mi Rassegno

Play Episode Listen Later Dec 6, 2022 19:57


Molti paesi, da ultima l'Irlanda, stanno facendo esperimenti sulla settimana lavorativa corta, con risultati sorprendenti, ma qualche resistenza. Torniamo a parlare anche di Iran, perché ieri, forse preso dall'entusiasmo, ho dato una lettura un po' superficiale dei fatti. Parliamo anche della pace in Etiopia e delle sfide che deve affrontare, di Leonardo che è l'azienda numero uno in Europa per fatturato da armi e di uno strano articolo di Repubblica sull'acqua del rubinetto. INDICE:00:46 - La settimana lavorativa corta funziona05:54 - Le concessioni del governo iraniano sollevano dubbi10:54 - Le sfide della pace in Etiopia14:42 - Leonardo è n.1 in Europa per fatturato da armi16:55 - Lo strano articolo di Repubblica sull'acqua del rubinetto_______________Abbonati: https://www.italiachecambia.org/abbonati/Seguici su:Telegram - https://t.me/itachecambiaInstagram (Italia che Cambia) - italiachecambiaInstagram (Andrea Degl'Innocenti) - deglinnocentiandreaFacebook - /itachecambia

il posto delle parole
Pietro Perone "Don Riboldi 1023-2023"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Dec 6, 2022 19:30


Pietro Perone"Don Riboldi 1923 - 2023"Il coraggio traditoSan Paolo Edizionihttps://www.edizionisanpaolo.it/Novembre e dicembre 1982: in migliaia marciano con il Vescovo di Acerra, mons. Riboldi. Manifestano con lui, con coraggio, contro la camorra e contro il suo potere. Molti, oggi, lo ricordano come il loro “25 aprile”.Tra questi, l'autore.A cento anni dalla nascita di questo grande uomo di Chiesa, il libro ripercorre le tappe essenziali del suo impegno per la legalità e per la dignità umana. La sua fu una voce che si fece sentire in Parlamento, in dialogo (e in polemica) con i politici, ma anche in mezzo ai giovani, alla gente comune e faccia a faccia con i criminali che volevano imporre la propria autorità su ogni aspetto della vita sociale.La lotta di mons. Riboldi fu efficace? Non del tutto. Essa avviò una presa di coscienza indispensabile per i successi giudiziari contro la camorra, ma restò anche, in parte, inascoltata perché egli voleva una riforma del vivere civile di Napoli, di tutta la Campania e del Mezzogiorno. E questa non è ancora venuta. Oggi i luoghi del Vescovo sono tristemente noti come “Terra dei Fuochi”, dimenticati dallo Stato e avvelenati da nuovi e feroci criminali. Simbolo di una lunga storia di coraggio e di grandi tradimenti.“Il nostro don Antonio, come amava familiarmente farsi chiamare, è stato un profeta, in senso biblico, perché ha dato speranza a un popolo, ha aiutato ad alzare la testa i poveri e i deboli, i senza tutto, come li chiamava lui. E l'ha fatto innanzitutto con l'annuncio del Vangelo e con la denuncia profetica”IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Ultim'ora
Ponte Immacolata, giro d'affari da 4 miliardi

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Dec 5, 2022 1:53


Saranno oltre 13 milioni le persone in viaggio verso destinazioni turistiche italiane durante il ponte dell'Immacolata. A rilevarlo una indagine condotta da CNA Turismo e Commercio tra gli iscritti di tutta Italia. Molti vacanzieri sono intenzionati a recarsi in seconde case. Circa due milioni di persone, tempo permettendo, pernotteranno in strutture ricettive. mgg/gsl

Ultim'ora
Ponte Immacolata, giro d'affari da 4 miliardi

Ultim'ora

Play Episode Listen Later Dec 5, 2022 1:53


Saranno oltre 13 milioni le persone in viaggio verso destinazioni turistiche italiane durante il ponte dell'Immacolata. A rilevarlo una indagine condotta da CNA Turismo e Commercio tra gli iscritti di tutta Italia. Molti vacanzieri sono intenzionati a recarsi in seconde case. Circa due milioni di persone, tempo permettendo, pernotteranno in strutture ricettive. mgg/gsl

Va Pensiero
Va pensiero di domenica 04/12/2022

Va Pensiero

Play Episode Listen Later Dec 4, 2022 26:16


Giorgia Meloni porta in tribunale scrittori e giornalisti. Lei, capo del governo, ha portato avanti le querele contro Roberto Saviano e Il quotidiano Il Domani. Qualcuno si è accorto della gravità del fatto. Molti altri, tra cui buona parte della stampa e dei proprietari dei giornali, invece, no. Eppure in gioco c'è la libertà di espressione. Ne abbiamo parlato con lo scrittore Sandro Veronesi, con il giornalista Emiliano Fittipaldi, querelato dal presidente del consiglio, e con Elisa Marincola, portavoce di Articolo 21.

AI CONFINI - di Massimo Polidoro
UFO: inspiegabili o inspiegati?

AI CONFINI - di Massimo Polidoro

Play Episode Listen Later Dec 1, 2022 31:42


Possibile che tutti gli avvistamenti siano stati spiegati? Che tutti quegli oggetti non identificati alla fine un'identificazione la raggiungono sempre? In realtà, non è così. Molti casi, è vero, una spiegazione la ricevono, ma nessun autentico indagatore di misteri che adotti un metodo scientifico, come io cerco di fare da sempre, può pensare che sia sensato avere un'identificazione a portata di mano per ogni cosa strana vista in cielo. Ecco perché a Strane Storie andremo insieme alla scoperta di alcuni casi che, almeno fino a oggi, sono rimasti senza spiegazione. Oggi iniziamo a vederne un paio, verificatisi in Brasile e nella nostra Val d'Aosta. Sono fenomeni inspiegabili... o forse solo inspiegati?Aderisci alla pagina PATREON e sostieni i miei progetti e il mio lavoro: http://patreon.com/massimopolidoroPartecipa e sostieni su TIPEEE il progetto del mio Tour 2022 in tutta Italia: https://it.tipeee.com/massimopolidoro Scopri il mio Corso online di Psicologia dell'insolito: https://www.massimopolidorostudio.com​Ricevi l'Avviso ai Naviganti, la mia newsletter settimanale: https://mailchi.mp/massimopolidoro/avvisoainaviganti e partecipa alle scelte della mia communitySeguimi:Instagram: https://www.instagram.com/massimopolidoro/ Gruppo FB: https://www.facebook.com/groups/MassimoPolidoroFanClub Pagina FB: https://www.facebook.com/Official.Massimo.Polidoro Twitter: https://twitter.com/massimopolidoro Sito e blog: http://www.massimopolidoro.com Iscriviti al mio canale youtube: https://goo.gl/Xkzh8A

Mitologia: le meravigliose storie del mondo antico

Tra i vari eventi che rendono affascinante la partenza da Aulide della flotta achea, tre versioni differenti tra loro ci dipingono situazioni inevitabilmente diverse.Un primo racconto vede Corito, figlio della ninfa Enone, che fa da guida alla testa delle nere navi greche.Costui è un personaggio particolare: suo padre, preparati allo stupore, è Paride in persona!Dunque, ritroviamo il figlio di Paride che incredibilmente guida la flotta achea alla guerra e che naviga contro il suo stesso padre!Ma come mai è possibile? Dobbiamo tornare indietro nel tempo, e volare verso le alture del monte Ida, in Frigia.Enone è una adorabile e bella ninfa dei boschi, dai bruni capelli e dal forte temperamento. Nella sua gioventù è stata amata da Apollo, che è stato il primo e l'unico a giacere con lei prima di Paride. Nel corso del tempo molti la inseguono nei boschi, affascinati e irretititi dalla sua avvenenza: non si contano gli impudenti satiri che continuano a cercare di attirarla nei loro anfratti, e anche lo stesso Fauno, dalla testa adornata di corna, cinta da una corona pungente di aghi di pino: anche lui, invaghito, trascorre notti insonni e giorni senza posa alla sua ricerca…Molti decenni dopo il suo studiare insieme ad Apollo, Enone, sempre giovanissima, è inseguita da un altrettanto giovanissimo Paride, in quei giorni sconosciuto e semplice pastore di tori e capre.Le corse a perdifiato nelle boscaglie dei monti sono un graditissimo corteggiamento per Enone, che alla fine si concede al desiderio di quell'affascinante giovane uomo e si unisce a lui.I giorni trascorrono felicemente tra corse, risate e abbracci; il tempo pare non voler trascorrere, per loro: tale è la felicità che li avvolge! Questo incanto si infrange quando Ermes scende dall'Olimpo con un incarico speciale per Paride, il suo amato Paride.Questo compito, come ben ricordi, è di scegliere quale dea tra Era, Atena ed Afrodite sia "la più bella”....-.-.-.Se ti va di dare un'occhiata al libro, ecco qui un link:https://amzn.to/3Ba1dv1

Mamma Superhero
Ep. 173: 5 Motivi per cui sono grata di essere una madre consapevole

Mamma Superhero

Play Episode Listen Later Nov 24, 2022 20:47


Con tre figli al seguito, posso dirti che non è automatico essere un genitore consapevole. Anzi, ti dirò di più: non è facile vivere in maniera consapevole! Se ci pensi, potrai confermarmelo. Molti di noi, ormai, vivono in modo automatico. Cioè, seguiamo una routine e poi ne veniamo molto spesso inghiottiti. Ci troviamo a reagire senza pensare, perché non ci prendiamo il tempo necessario per farlo. Eppure, la consapevolezza dovrebbe essere alla base della vita di ogni persona, e in particolare di un genitore che sta crescendo dei figli. Ma di che si tratta? Come facciamo ad attivarla? E soprattutto: può veramente portare dei benefici nella tua vita e in quella dei tuoi bambini? Premi play e scopri i 5 motivi per cui sono grata di essere diventata una madre consapevole. MSH Facebook: https://www.facebook.com/mammasuperhero MSH Instagram: https://www.instagram.com/mammasuperhero/ MSH Blog:

Parole di Storie - Fiabe
L’imperatore vanitoso e i suoi nuovi vestiti. Una fiaba di Hans Christian Andersen

Parole di Storie - Fiabe

Play Episode Listen Later Nov 8, 2022 13:59


Molti anni fa viveva un imperatore che amava tanto vestire con abiti sempre nuovi e stravaganti. Ogni suo avere lo impegnava ad acquistare vestiti eleganti. Possedeva un vestito per ogni ora del giorno. Nella grande città in cui regnava giungevano ogni giorno molti stranieri tessitori e sarti. Tutti proponevano un vestito nuovo all'imperatore, ed egli acquistava quel che offrivano. Un giorno arrivarono due sarti impostori: si fecero passare per tessitori e sostennero di saper tessere e cucire la stoffa più sottile, più resistente e bella che mai si potesse immaginare. Continue reading

il posto delle parole
Fabio Lombardi "Passo a due"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Nov 1, 2022 19:38


Fabio Lombardi"Passo a due"Vallecchi Editorehttps://www.vallecchi-firenze.it/Rod è un penalista squattrinato, Giulia una fotografa disinibita alla ricerca di una consacrazione artistica. Nonostante la mancanza di liquidità, non riescono a ridurre le loro spese e si trovano sull'orlo di un collasso economico. A una festa, Rod si imbatte in Higgins, rappresentante della Proteo, società specializzata in compravendita di esistenze. Higgins gli propone di cedere alla società tutti i loro beni in cambio di una grossa somma di denaro. Dapprima incredulo, Rod ne parla con Giulia, che lo convince ad accettare. Ma si renderanno conto di aver preso la decisione sbagliata. "Non tutto è oro ciò che luccica" si legge nel Mercante di Venezia di Shakespeare, scritto su un foglio in uno scrigno d'oro: "Molti hanno venduto la vita solo per guardarsi dall'esterno".Fabio Lombardi vive a Rimini, dove svolge la professione di avvocato penalista. Insieme alla moglie è titolare della galleria Primo Piano, specializzata in arte contemporanea. Ha pubblicato racconti su Urania, Febbre Gialla, Plot, Il Giallo Mondadori, nelle antologie Nero Italiano 27 – Racconti Metropolitani (Oscar Mondadori), Noir (Avvenimenti), Millemondi (Urania), Anime Nere Reloaded (Oscar Mondadori), Sul Filo dei Rasoio (Giallo Mondadori) e in altre riviste e antologie. Con Delos Books ha pubblicato il romanzo Zac. Nel 2015 è stato tra i cinque finalisti del premio Grado Giallo, e nel 2021 tra i cinque finalisti del premio Alberto Tedeschi del Giallo Mondadori.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

iPhoneItalia Podcast
La lineup infinita dei nuovi iPad

iPhoneItalia Podcast

Play Episode Listen Later Oct 22, 2022 58:45


Nuova puntata del podcast che vi ricordiamo viene ormai anche steammata live su TWITCH.Grande protagonista dea puntata di oggi è iPad, le ultime novità, i rumors, iPadOS 16 e tutto ciò che questo prodotto rappresenta per Apple.Molti non hanno compreso la lineup molto estesa di questo nuovo iPad, cerchiamo di capirci insieme qualcosa.

Sardegna DigitalLibrary - Audio del giorno
Miserere - Coro dell'oratorio di S. Croce Castelsardo

Sardegna DigitalLibrary - Audio del giorno

Play Episode Listen Later Oct 19, 2022


La tradizione liturgica e paraliturgica sarda riporta a manifestazioni canore e musicali fortemente connotate popolarmente. Comprende, oltre le parti della Messa e della liturgia canonica, preghiere, rosari e inni religiosi. Molti di questi repertori hanno il testo della liturgia ufficiale in lingua latina.

Buongiorno San Paolo
#178 Como advogar na Itália - com a Find Out Lawyers

Buongiorno San Paolo

Play Episode Listen Later Oct 17, 2022 41:44


Antes de sair para ser advogado na Itália, ouça este podcast!Muitos advogados brasileiros sonham em atuar na Europa e mudar suas carreiras. Como isso é possível?Tomemos o caso da Itália. Juntamente com a plataforma Find Out Lawyers que ajuda as pessoas a encontrar advogados de referência em vários países do mundo e o advogado Eduardo Lorenzetti Marques, respondemos a essas perguntas sobre como advogar na Itália.

MELOG Il piacere del dubbio
Ministri scelti dal popolo?

MELOG Il piacere del dubbio

Play Episode Listen Later Oct 17, 2022


A tre settimane dalle elezioni, l'attenzione del paese è presa non dal calcio, non dal carovita non dall'immigrazione e nemmeno dalla separazione di Totti e Ilary Blasi, ma dagli accordi e disaccordi sulla scelta dei ministri del nuovo governo.Come un grande reality che si rispetti e che ci appassiona, in questa disputa politica entrano persino dinamiche familiari, ad accentuare le tensioni, i non detti, i gesti di insofferenza.Molti però già cominciano a lamentarsi dell solito teatrino della politica e delle le sue inutili lungaggini. Oggi vogliamo chiedere ai nostri ascoltatori:se per assurdo vi fosse dato potere assoluto e temporaneo di adottare il metodo alternativo a quello attuale, più efficace e risolutivo per stabilire i nomi dei ministri della squadra di governo, voi cosa proporreste? Tre le ipotesi 1- Dovrebbero essere direttamente gli italiani a decidere quali, tra i vari ministri proposti dai partiti, devono essere incaricati votando con un sistema simile al televoto. 2 - I ministri dovrebbero essere estratti a sorte all'interno di un bacino di 50 candidati "abilitati", rigorosamente selezionati base alle strette competenze e alla loro storia professionale (Nota: la commissione selezionatrice potrebbe essere nominata dal presidente della repubblica). 3 - Il partito che ha preso più voti decide in modo insindacabile quale è la lista dei ministri migliori per governare il paese, senza dover scendere a compromessi, rispettare equilibri o dividere torte.

Prima Pagina
Cartelle esattoriali, molti non pagheranno; una strage la vendetta di Putin; ecco presidenti e ministri: 11 ottobre di Italo Carmignani

Prima Pagina

Play Episode Listen Later Oct 11, 2022 16:06


#caro-bollette, la #Germania compatta l'#Europa; #cartelleesattoriali, ecco chi non pagherà @andreabassi; presidenti di Camera e Senato, #nuoviministri: le decisioni, #giorgiameloni @francescomalfetano; #Haiti infestata da #colera e #crimine @annaguaita; #francescototti cambia casa e va a #romanord @marioajello

Chiesa Cristiana Evangelica  della Vera Vite
La chiesa: unico scopo anche quando cambia la forma | 9 Ottobre 2022 |

Chiesa Cristiana Evangelica della Vera Vite

Play Episode Listen Later Oct 10, 2022


La chiesa, che sia grande o piccola, è il luogo dove si impara a correre assieme, a supportarsi, ad ammonirsi ed incoraggiarsi. Gesù non ha mai mandato i suoi discepoli da soli in una missione; se vuoi essere efficace nella tua vita di credente, devi avere una chiesa reale, fatta di uomini e donne come te.---CLICCA SUL TITOLO PER ASCOLTARE IL MESSAGGIOTempo di lettura: 9 minuti Tempo di ascolto audio/visione video: 30 minutiVi ricordate cosa è successo  dal 15 marzo 2020 al 31 maggio 2020? Era il periodo più difficile della pandemia, e in tutto il paese sono state sospese qualsiasi tipo di riunione... anche quelle di chiesa... vi ricordare? Nonostante tutto abbiamo in qualche modo trovato maniere alternative di riunione, attraverso Zoom, attraverso le dirette su Facebook e su Youtube, attraverso i messaggi su Whatsapp.Non era ideale, ma ciascuno di noi proprio in quella situazione di estremo disagio sentiva la necessità di essere più stretto all'altro; cercava il sostegno e sentiva  la necessità di una comunità.Forse sbaglio, ma penso che la chiesa è stata più unita in quel periodo che in quelli dove questa sala era piena di persone che dovevamo mettere giù tutte le sedie disponibili.E' stato quello uno dei momenti in cui come pastore, sono stati più fiero dell'opera che il Signore aveva piantato e che mi aveva chiamato, non so neppure io perché, a condurre.Ho visto in quel periodo gran parte degli insegnamenti domenicali cadere nel posto giusto:  l'incoraggiamento, la compassione, la preghiera per gli altri.Ma, soprattutto, ho visto nella mia chiesa la consapevolezza che non si può nutrire la propria fede, non si può crescere  al di fuori del “corpo di Cristo”, la chiesa.  UNA chiesa specifica, con persone reali, mani, piedi, occhi, sorrisi e braccia.Paolo dice:“Così, sotto ogni aspetto ci avvicineremo sempre più a Cristo, che è il capo [del suo corpo, la chiesa].  Sotto la sua guida, tutto il corpo, ben collegato e tenuto unito dalle giunture, grazie al contributo di ogni singola parte, riceverà da lui quella forza che lo fa crescere nell'amore.” (Efesini 4:11-16)La chiesa è un “corpo”, il corpo di Cristo, e la sua forza è proporzionale  a quanto  ciascuna delle sue parti è collegata all'altra.La chiesa è anche una “famiglia”. Da gennaio saremo chiamati ad essere forse un po' meno ordinati, un po' meno “strutturati” e a prendere le cose così come vengono, con qualche problema di audio delle basi dei canti magari meno “serie di messaggi” magari più brevi, o forse solo lettura e commento assieme di brani la Bibbia.Ma la chiesa è una famiglia,  e in una famiglia non c''è sempre uno che parla; dovremo riscoprire cosa significhi essere “famiglia in Cristo” anche la domenica  a guardarci negli occhi, a parlare assieme incrociando le opinioni... proprio come si fa in una famiglia sana.Nei miei trenta anno di servizio al Signore, ho incontrato spessissimo persone che magari venivano in chiesa per una o due mesi, poi sparivano... inspiegabilmente, senza un motivo apparente.E quando magari le incontravi per caso, ti raccontavano o che avevano scelto un'altra chiesa perché quella era una chiesa “giusta”, ovvero una chiesa online...Per molti anni il podcast legato alla nostra chiesa  è stato stabilmente tra i primi dieci podcast cristiani in in Italia; perché eravamo una delle pochissime chiese evangeliche in Italia ad utilizzare i podcast come mezzo per diffondere l'evangelo. Poi la pandemia ha spinto quasi tutti sul web... e ci sono chiese molto più efficaci della nostra e con molti più mezzi.Tramite essi noi come atri riusciamo a nutrire persone  al di là della nostra collocazione geografica. Ma mai nessun podcast, mai nessuno streaming on-line,  mai nessun programma satellitare potrà mai sostituire  la chiesa “fisica”, reale, fatta di uomini e donne  che si incontrano assieme.Non ci sono chiese “perfette”; le chiese sono fatte da peccatori, come me  che ne guido una per la Grazia di Dio soltanto, non per merito,  ma è quello il posto dove cercare le risposte,  dove attingere l'aiuto che serve a ciascun credente per mezzo di pastori, insegnanti ma anche da  semplici membri di chiesa.Ormai viviamo nell'epoca dove i media  hanno sostituito gran parte delle relazioni umane; dove crediamo di vedere la “vita vera” attraverso i “reality” anche se sappiamo bene che le situazioni sono finte  e che le persone stanno interpretando una parte.E, purtroppo, molto credenti sono portati a  pensare che non gli serve una chiesa, ma che basta quella via  web.  Intendetemi, si può ricevere suggerimenti, dei consigli,  Dio può servirsi di Marco (o di quant'altri)  per edificare, ammonire, illuminare, toccare il cuore...  ma non è un sostituto alla chiesa!Continuo a ripeterlo: nel Nuovo Testamento ci sono 58 comandamenti  che non possono essere adempiuti  se non si fa parte di una chiesa,  e che sono connessi alla frase “gli uni gli altri”:  amatevi, esortatevi, ammonitevi, accoglietevi...  e tutto questo non lo si può fare senza una chiesa.   Né io né altri possono farlo per tramite di un mezzo elettronico!Perché ho bisogno di una famiglia spirituale?I) Ho bisogno di altri con cui camminarePaolo dice:“Come dunque avete ricevuto Cristo Gesù, il Signore, così camminate in lui” (Colossesi 2:6)La Bibbia paragona spesso la vita spirituale ad un cammino:  ci sono almeno due benefici a non essere da soli quando stai facendo il cammino.1) E' più sicuroCamminare a soli di notte non è stata mai una buona idea: la vita che fa il mondo rassomiglia molto alla notte; una notte spirituale, ovviamente, ma come in quella fisica è meglio non essere da soli: Salomone afferma:“Se uno tenta di sopraffare chi è solo, due gli terranno testa; una corda a tre capi non si rompe così presto” (Ecclesiaste 4:12)2) C'è più supportoJean ne ha parlato la settimana scorsa: ha detto:“La fedeltà è dura, è una fatica, richiede lavoro e intenzionalità. Si sa che i maratoneti di solito si allenano in gruppo perché è più facile continuare a percorrere la lunga distanza quando ci sono altri che ti incoraggiano. Gesù ha detto "rimanete in me", in altre parole, "rimanete fedeli" e questo è più facile da fare nella comunità dei credenti.”C'è un proverbio dello Zambia che dice: “Quando corri da solo corri più veloce, quando corri assieme ad altri corri più a lungo” ; la salvezza, la chiesa, proclamare Cristo, non è una gara di velocità, ma di durata. E se sei in compagnia duri di più.In Ebrei è scritto:“Non trascuriamo le nostre riunioni di chiesa, come fanno certuni regolarmente; incoraggiamole invece, esortandoci a vicenda” (Ebrei 10:25 PV)In una chiesa, anche se piccola,  si impara la fedeltà;  perché ognuno è una parte indispensabile.  Pensate a una chiesa di due (perché Gesù ha detto che dove sono due tre riuniti nel suo nome, lui è là) dove uno manca!  In una chiesa, forse anche meglio se piccola,  ci si incoraggia a vicenda;  è la conseguenza naturale del rapporto che si crea.E' per questo che quando la chiesa si fa “piccola” come in questo momento, ogni persona è importante per incoraggiare  l'altro e per essere incoraggiato personalmente.Se non hai una chiesa, con chi cammini insieme?  Sei da solo, da sola, oppure hai una famiglia che cammina con te? II) Ho bisogno di altri con cui lavorareE' il motto della nostra chiesa: “Amare non è un sentimento, amare è un'azione.” e per agire ho bisogno di altri  per adempiere ai comandamenti di Gesù. Paolo dice:“È Dio stesso che ci ha fatto così e ci ha dato nuova vita in Gesù Cristo, per farci compiere quelle buone opere che egli aveva preparato per noi fin da principio.” (Efesini 2:10 PV)Dio ha dato a ciascuno di noi doni e talenti particolari,  ma molti di questi posso utilizzarli solo se ho relazioni con gli altri;  doni di incoraggiamento, doni di discernimento, ecc.1) Lavorare (anche se per il Signore) è stancanteSe lavoro  da solo sarò esausto: sempre Salomone ha detto:“Due valgono più di uno solo, perché sono ben ricompensati della loro fatica. Infatti, se l'uno cade, l'altro rialza il suo compagno; ma guai a chi è solo e cade senza avere un altro che lo rialzi!” (Ecclesiaste 4:9-10)“Gesù non mandava mai i suoi discepoli da soli:“Quindi riunì i dodici discepoli e li mandò fuori a due a due” (Marco 6:7a PV)Molti, sia tra i credenti che tra i non credenti,  vengono colti dalla sindrome “faso todo mi”,  faccio tutto io.  Così facendo in breve tempo sarai bruciato (o bruciata),  andrai in depressione,  e non riuscirai a fare neppure la metà  di quello che avresti fatto assieme ad altri.  Neppure Madre Teresa faceva tutto da sola,  ma aveva centinaia se non migliaia di persone che la aiutavano.In una chiesa di grandi dimensioni questo è impossibile; in una chiesa delle nostre dimensioni attuali è parzialmente possibile; ma è comunque meglio avere anche incontri  al di fuori. Di chiesa: probabilmente da gennaio saranno più importanti quelli che le domeniche.In che fase ti trovi Sei nella fase “faso todo mi”,  oppure hai una famiglia che ti aiuta?  La chiesa è la famiglia che Dio ha creato per i suoi figli:Il fatto che io sarò defilato dal dirigere in prima persona la chiesa secondo me porterà col tempo più frutti che problemi: i pastori (specialmente quelli come me... faso todo mi...) talvolta sono “ingombranti”: e questo libererà voi nel fare di più in famiglia.III) Ho bisogno di altri che veglino su meQuando parti per le vacanze,  chiedi ai vicini se danno una controllata alla tua casa?  Dovresti chiederlo anche per la tua anima  Ma visto che non lo puoi chiedere a uno qualsiasi,  ti serve un piccolo gruppo dove sei amato, sei amata. Paolo afferma:“Non pensate soltanto al vostro interesse, ma preoccupatevi piuttosto di quello degli altri.” (Filippesi 2:4)1) Altri che mi amanoSpesso esco da casa senza essermi pettinato;  mi serve mia moglie che mi dica “Caro, ti sei pettinato?”.  Perché lo fa? Perché mi vuole bene,  perché non vuole che appaia come uno sciocco agli altri.  Non ne trae nessun vantaggio,  non c'è un beneficio imminente o futuro.  E' un semplice atto d'amore  (“hai la zip lasciata giù...”  mi toglie dall'imbarazzo).Spesso nella mia vita di credente  ci sono cose che non ho “pettinato”,  e non ci faccio nemmeno più caso,  ma che mi farebbero apparire sciocco (o peggio)  davanti alle persone e a Dio;  un peccato ricorrente ed evidente,  una decisione sbagliata,  un comportamento da correggere.Ma uno che mi vuole bene  e non lo fa per vantaggio personale  può salvarmi dall'imbarazzo verso Dio e gli uomini.Sei sicuro da solo di uscire la mattina pettinato e con la zip alzata?  Dio ha previsto un posto sicuro  dove altri possano dirtelo prima che sarai di fronte ad un grande imbarazzo,  e quel posto è la chiesa.ConclusioneLa chiesa è un imparare a camminare assieme,  a lavorare assieme,  a vegliare sull'altro assieme.“E ogni giorno andavano assidui e concordi al tempio, rompevano il pane nelle case e prendevano il loro cibo insieme, con gioia e semplicità di cuore,  lodando Dio e godendo il favore di tutto il popolo. Il Signore aggiungeva al loro numero ogni giorno quelli che venivano salvati.” (Atti 2:46-47)La chiesa è fatta per accogliere altre persone che vivono attorno, che camminano da sole, lche lavorano da soli,  e non hanno nessuno che vegli su di loro:  è queste persone che Gesù sta cercando attraverso la nostra chiesa.Cosa farai? Accetterai di nuovo la sfida di continuare a crescere, anche se la forma della tua chiesa sarà cambiata, anche se il luogo potrebbe non rimanere lo stesso?Gesù ha in serbo per te, se accetti ancora un mare di avventure da vivere assieme nella tua chiesa.Preghiamo.GUARDA LE DIAPOSITIVE DEL MESSAGGIOGUARDA IL MESSAGGIO IN BASSA RISOLUZIONE SU FACEBOOKGUARDA IL MESSAGGIO IN BASSA RISOLUZIONE SU INSTAGRAM---GUARDA IL VIDEO DEL MESSAGGIO IN HD

Public Speaking Professionale™
303 Cari politici sbarcati su TikTok, dove siete finiti?

Public Speaking Professionale™

Play Episode Listen Later Oct 5, 2022 2:29


Cari politici sbarcati su TikTok, ma dove siete finiti? Come mai dopo le elezioni non fate (quasi) più video?Molti politici nelle scorse settimane hanno annunciato il loro sbarco su TikTok come una grandissima novità di comunicazione.Eppure, dal giorno delle elezioni, di alcuni di questi su TikTok non si hanno più tracce.Ne parlo in questo episodio.

il posto delle parole
Pino Cacucci "L'elbano errante"

il posto delle parole

Play Episode Listen Later Oct 3, 2022 25:53


Pino Cacucci"L'elbano errante"Mondadori Editorehttps://www.mondadori.it/Isola d'Elba, 1544. I corsari turchi, al comando di Khayr al-Din detto Barbarossa, sbarcano nottetempo su una spiaggia accanto a Longone – l'odierna Porto Azzurro – dove Lucero e sua sorella Angiolina si preparano alla pesca dei calamari. Lucero viene ferito, Angiolina rapita. Il mondo si apre, la storia comincia. Lucero, guidato da un indomabile sentimento di vendetta, si trasforma – anche grazie all'incontro con il capitano Rodrigo, compagno e mentore – in un “duellante imbattibile” e in un soldato di ventura. Angiolina entra nel talamo del Signore di Algeri: cambia nome in Aisha, dà un figlio al sovrano della città-stato corsara, e ne diventa la Favorita.Ignari l'uno dell'altra, l'Elbano errante e Aisha, la “puttana cristiana”, fanno mulinare spade, macchinazioni, sogni e avventure dentro il teatro del mondo. Per mari e per terre, Lucero si muove come se la sua vita fosse una continua frontiera, come se fosse travolto dalla fantasia di un Ariosto, fra la sua isola e Bologna, Firenze, Siviglia, Napoli, Malta, l'Ungheria, Venezia e, al di là dell'Oceano, la Nueva España, il Messico flagellato dai Conquistadores.Quando si arruola nei Tercios, la fanteria ispanica, incrocia il poco più che ventenne Miguel de Cervantes Saavedra, futuro autore del Don Chisciotte: forti del comune amore per i romanzi cavallereschi, avviano un'amicizia suggellata dalla partecipazione alla “battaglia delle battaglie”, a Lepanto. Giunge intanto notizia di Angiolina, viva, ad Algeri. È passata una vita, anzi sono passate molte vite, ma il finale è ancora tutto da scrivere.Pino Cacucci mette in moto una grande macchina narrativa che macina peripezie, storia, poesia, navi, armi, amori, condottieri, concubine, veleni, fedi religiose, battaglie, massacri e sentimenti, dipingendo un complesso affresco del secolo che chiamiamo “Rinascimento”. Come non mai si avverte la gioia sensuale del racconto, l'avvicendarsi maestoso di fantasia e realtà, di voci e personaggi. Tutto diventa sfida al tempo e – sintesi dello spirito del romanzo – avventura.Pino Cacucci ha tracciato con la sua opera un percorso che ha toccato il libro di viaggio, il giallo, il romanzo storico e civile, il teatro, il fumetto.Fra i suoi titoli: Outland rock (1988), Puerto Escondido (1990), da cui Gabriele Salvatores ha tratto il film omonimo, Tina, San Isidro Futból (1991), da cui Alessandro Cappelletti ha tratto il film ¡Viva San Isidro!, La polvere del Messico (1992), Punti di fuga (1992), Forfora (1993) poi ampliato in Forfora e altre sventure (1997), In ogni caso nessun rimorso (1994), Demasiado corazón (1999, premio Giorgio Scerbanenco del Noir in Festival di Courmayeur), Ribelli! e Gracias México (2001), Mastruzzi indaga (2002), Oltretorrente (2003), Nahui (2005), Un po' per amore, un po' per rabbia (2008), Le balene lo sanno. Viaggio nella California messicana (2009, premio Emilio Salgari), ¡Viva la vida! (2010), Nessuno può portarti un fiore (2012, premio Chiara), Mahahual (2014), Quelli del San Patricio (2015), Mujeres (2018, con Stefano Delli Veneri per Feltrinelli Comics).Ha tradotto in Italia numerosi autori spagnoli e latinoamericani: tra questi Claudia Piñeiro, Enrique Vila-Matas, Ricardo Piglia, David Trueba, Gabriel Trujillo Muñoz, Manuel Rivas, Carmen Boullosa, Maruja Torres, Carlos Franz, Francisco Coloane.Molti suoi romanzi sono stati e continuano a essere tradotti all'estero.IL POSTO DELLE PAROLEAscoltare fa Pensarehttps://ilpostodelleparole.it/

Deejay 6 Tu
Irene dalla Lituania separata vive lì da molti anni

Deejay 6 Tu

Play Episode Listen Later Sep 28, 2022 2:52


Brain Stuff Italia
111 | Perché non posso sentire il sapore della mia lingua?

Brain Stuff Italia

Play Episode Listen Later Sep 26, 2022 2:38


La lingua è uno strumento sensoriale straordinario: ma allora perché non riesci a sentire il suo sapore? Molti filosofi si sono chiesti la stessa cosa. Scoprilo la risposta a questa domanda nell'episodio di oggi.See omnystudio.com/listener for privacy information.

MELOG Il piacere del dubbio

Putin mobilita 300mila riservisti e minaccia un' escalation nucleare. Ma stavolta la propaganda sembra non funzionare, tante le proteste dei cittadini russi, di cui molti in fuga da Mosca. Oltre 1.000 arresti. Che cosa sta succedendo? Molti si chiedono quanto il leader russo è disposto ad alzare il tiro per uscire vincitore da questa guerra da lui voluta. Interviene la giornalista Anna Zafesova.

Chiesa Cristiana Evangelica  della Vera Vite
Che cosa è l'Amore | 11 Settembre 2022 |

Chiesa Cristiana Evangelica della Vera Vite

Play Episode Listen Later Sep 11, 2022


Quale è la tua definizione ideale di amore? Quella dove dai amore per riceverne, o quella dove ami con tutto ciò che ha, senza attendere nulla in cambio, perché soffri, speri, credi e sopporti ogni cosa per amore del tuo prossimo?---CLICCA SUL TITOLO PER ASCOLTARE IL MESSAGGIOTempo di lettura: 10 minuti Tempo di ascolto audio/visione video: 34 minutiCome definiresti l'amore? Cosa è l'amore per te? Vediamo se sei d'accordo o meno con questa definizione:”Sentimento di viva affezione verso una persona che si manifesta come desiderio di procurare il suo bene e di ricercarne la compagnia. Dedizione appassionata ed esclusiva, istintiva ed intuitiva fra persone, volta ad assicurare reciproca felicità, o la soddisfazione sul piano sessuale”La definizione che vi ho letto, è quella che compare sul dizionario Treccani... ed è soltanto una minima parte... perché la definizione completa è ben più ampia e copre due pagine di dizionario.Perché,  quando parliamo di amore, bisogna a distinguere tra le svariate categorie di amore possibili. In italiano tendiamo a semplificare, e abbiamo una sola parola: amore.Forse proviene dal sanscrito “kama” = passione, attrazione. Altri dicono dal greco mao (poi in latino in amao, e poi amor) = desiderio,  Una teoria affascinante dice  che venga dal latino a-mors:  mors=morte + alfa privativo = senza morte, che non muore mai.Per gli ebrei, invece, le parole per ogni singolo tipo di more erano diverse, almeno sei: quelle che sono più usate nel Nuovo Testamento sono “phileo” e “agape”.L'amore phileo indica una profonda stima,  intima e autentica. E poi c'è l'amore “agape”... ne parleremo tra poco.Un gruppo di psicologi ha posto la domanda "Cosa vuol dire amore?" a bambini dai 4 agli 8 anni. Queste le risposte:1. L'amore è quando esci a mangiare e dai un sacco di patatine fritte a qualcuno senza volere che l'altro le dia a te. (Gianluca, 6 anni).2. Quando nonna aveva l'artrite e non poteva mettersi più lo smalto, nonno lo faceva per lei anche se aveva l'artrite pure lui. Questo è l'amore. (Rebecca, 8 anni).3. L'amore è quando la ragazza si mette il profumo, il ragazzo il dopobarba, poi escono insieme per annusarsi. (Martina, 5 anni).4. L'amore è la prima cosa che si sente, prima che arrivi la cattiveria. (Carlo, 5 anni).5. L'amore è quando qualcuno ti fa del male e tu sei molto arrabbiato, ma non strilli per non farlo piangere. (Susanna, 5 anni).6. L'amore è quella cosa che ci fa sorridere quando siamo stanchi. (Tommaso, 4 anni).7. L'amore è quando mamma fa il caffè per papà e lo assaggia prima per assicurarsi che sia buono. (Daniele, 7 anni).8. L'amore è quando mamma dà a papà il pezzo più buono del pollo. (Elena, 5 anni).9. L'amore è quando il mio cane mi lecca la faccia, anche se l'ho lasciato solo tutta la giornata. (Anna Maria, 4 anni).10. Non bisogna mai dire “Ti amo” se non è vero. Ma se è vero bisogna dirlo tante volte. Le persone dimenticano. (Jessica, 8 anni).Vedete come il dizionario puntava verso un amore  dove l'importante è la reciproca soddisfazione; infatti dice:  “Dedizione appassionata ed esclusiva, istintiva ed intuitiva fra persone, volta ad assicurare reciproca felicità”. Si ama per essere amati a nostra volta.I bambini dicono l'opposto :”L'amore è assaggiare un caffè per sentire se è abbastanza buono per la persona con cui vivi, è chinarsi nonostante il dolore dell'artrite per non far sentire quel dolore all'altra, è non urlare anche quando avresti la voglia, o il diritto, di urlare per non far piangere qualcun altro."Quale versione dell'amore preferisci? Quale versione dell'amore pratichi? E, soprattutto,  quale è l'amore che vuole Dio da te e per te? Leggiamo 1 Corinzi:“L'amore è paziente, è benevolo; l'amore non invidia; {l'amore} non si vanta, non si gonfia,  non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s'inasprisce, non addebita il male, non gode dell'ingiustizia, ma gioisce con la verità;  soffre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa.” (1 Corinzi 13:4-7)Non vi citerò le parole originali greche,  ma vi dirò cosa significano,  cosa significava per Paolo scegliere quelle parole. E forse avremo una prospettiva un po' differente Per prima cosa, Paolo parla dell'amore “agape”, l'amore totale, quello che coinvolge tutto, anima, cuore, sentimento... tutto; che caratteristiche ha?E' pazienteL'amore paziente, anche quando ha in mano il potere,  decide di non esercitare quel potere.  Quando hai diritto ti applicare la legge di “urlare”” come diceva la bimba, urli... o eviti di farlo per non far piangere chi ti sta a fianco?E' benevoloL'amore è bene-volo, è “volere il bene” dell'altro (o degli altri); è dare il pezzo più buono del pollo all'altro, come diceva Elena. Qualche volta è più facile volere il bene di quelli che non conosci, come le famiglie in Ucraina  ma siamo chiamati a volere il bene di tutti.Non invidiaL'amore non invidia, l'amore non è bollente, se lo tocchi non scotta, non ustiona l'altro. Non augura al vicino di casa che ha fatto la macchina nuova di incontrare un tir. L'amore, quando sei in basso, non tira sassi a chi è più in alto. L'amore è dare all'altro anche le tue patatine , come diceva Gianluca.L'invidia è un sentimento che fai da solo, da sola e che l'altro non solo non sfiora, ma non si immagina nemmeno. Sono sassi che tiri, ma ti cadono in testa. e non sfioreranno neppure il destinatario.Non si vantaL'amore non si vanta,  non attribuisce alle cose o alle storie maggiore significato di quello che hanno. Quello che hai, quello che sei, quello che la tua famiglia era non servono a renderti migliore o peggiore:  sono quello che sono, e tu vali per chi sei, non per ciò che hai  (danaro, posizione sociale, antenati).Chi si vanta è l'obiettivo prediletto di chi invidia... Paolo non li ha messi uno di seguito all'altro per caso! E un incitamento al reato di tirare sassi!Se per l'invidia basti te da solo, da sola, per il vantarsi serve almeno un'altro, o un'altra...  da spingere verso il peccato e  rendere invidiosi! Quante volte hai incitato gli altri a tirarti i sassi,  per gustare la scena dei sassi che finivano sulle loro teste?Non si gonfiaL'amore non si gonfia. Una delle tecniche usate in natura per difendersi è sembrare più grandi: gonfiarsi. Lo fa il rospo, lo fa il pesce palla, lo suggeriscono le guide se incontri un orso sui monti (apri un cappotto... fai vedere all'orso che sei più grande).Ma ricordati; è solo aria che gonfia... basta un ago... e BUM!Non si comporta in modo sconvenienteL'amore non si comporta in modo sconveniente, l'amore ha una forma precisa, è come la tessera di un puzzle  che deve entrare in uno spazio preciso.Quante volte tentiamo di riempire il puzzle della nostra vita, con una tessera di forma differente.Non ci và, ma noi ce la mettiamo a forza. E succedono due cose, la nostra tessera soffre, si piega, si rompe, e allo stesso modo le tessere a fianco soffrono, si piegano, si rompono.Non cerca il proprio interesseL'amore non cerca il proprio interesse,  non cerca di adorare se stesso. L'amore è come dice Gianluca. sei anni, dare tante patatine a qualcuno senza volerle indietro. Quante patatine vuoi, per la patatina che dai? Quale è il tuo tasso di interesse?Non si inasprisceL'amore non si inasprisce, l'amore non tende a diventare acido. Le cose aspre, come il limone, sono sempre dei prodotto  che in chimica si definiscono “acidi” E un acido sulla pelle crea dei danni talvolta irreparabili.Se tendi a diventare “acido”, o “acida”,  a seconda del tasso di acidità che raggiungi, puoi creare danni permanenti sia a te sia a quelli che ti passano vicino.Non addebita il maleL'amore non addebita il male, l'amore non fa una lista delle cose che secondo te, l'altro sta facendo male. Il vero amore è come il cane di Anna Maria, quattro anni, che non pensa che la padrona abbia fatto a posta a lasciarlo da solo ma la lecca perché la rivede.Se da qualche parte hai un taccuino dove tieni conto del male subito, è ora di dare alle fiamme quel taccuino. Anche. anzi, soprattutto, se è all'interno del tuo cuore.Non gode dell'ingiustiziaL'amore non gode dell'ingiustizia, l'amore non espone bandiere per festeggiare gli sbagli contro gli altri. L'amore, piuttosto, è solidale con gli altri. Hai festeggiato l'accertamento fiscale  che hanno fatto al tuo vicino antipatico, anche se sai che è a posto con le tasse? Riarrotola la tua bandiera,  e bruciala.Paolo per spiegarci cosa sia l'amore fa un processo aritmetico: prima di spiegarci cosa è l'amore, sottrae dal nostro cuore cosa non lo è.Ce ne vorrà per “riempire” di roba, perché siamo a -8! Cosa è l'amore, per Paolo, dunque?Gioisce con la veritàL'amore gioisce con la verità, l'amore fa salti  per salutare l'arrivo del vero. E' così che festeggi quando vedi che la verità trionfa vero? se no, dovresti!Ma forse non basta a riempire il -8! Paolo lo sa, ed è pronto a riempire fino a far traboccare il vaso del nostro cuore. E chiude con quatto affermazioni “totali” che in se racchiudono tutte le precedenti. Soffre ogni cosaL'amore soffre ogni cosa, letteralmente, l'amore mette un tetto a TUTTO. Quello che è stato tradotto con “ogni cosa” in greco è “pas” o “pan”. Avete presente la parola “panorama”? pan=tutto orama = vedere Tutto: niente rimane escluso, visione a 360 gradi.Il tuo amore, mette un tetto, copre ogni cosa? Ma se la misura non fosse colma...Crede ogni cosaL'amore crede ogni cosa (sempre “pas”) l'amore ha fiducia di tutto. Cosa c'è in questo “tutto” di cui parla Paolo? Ci sono anche i politici, o le riviste di “gossip”? Paolo ce lo spiega in Filippesi cosa c'è dentro questo “tutto”“Quindi, fratelli, tutte le cose vere, tutte le cose onorevoli, tutte le cose giuste, tutte le cose pure, tutte le cose amabili, tutte le cose di buona fama, quelle in cui è qualche virtù e qualche lode, siano oggetto dei vostri pensieri.” (Filippesi 4:8)Se politici, o riviste di gossip dicono tali cose si... altrimenti..Spera ogni cosaL'amore spera ogni cosa, l'amore vive nell'aspettativa che giunga il meglio. Molti di noi si alzano, invece, dicendo “Chissà che cosa mi succederà di brutto oggi!” Se è questo il tuo pensiero la mattina, quando ti alzi dal letto, sappi che non viene da Dio, ma da quell'altro.Sopporta ogni cosaL'amore sopporta ogni cosa, l'amore sa reggere il peso di tutto questo, è la fondazione su cui poggia la vita di colui che ama davvero.Quello che la nostra chiesa ha fatto negli anni è stato rincorrere questo tipo di amore: vi ricordate le raccolte di cibo per le persone che non ne avevano? Le raccolte per i terremotati? Ultimamente, i saponi ed i rasoi mandati in Ucraina? E anche, i vari concerti per avere fondi per costruire case per i terremotati,  o mandare bambini profughi per la guerra in vacanza?E' l'applicazione (non perfetta ma valida)  di molti dei principi che Paolo ci ha trasmesso.Abbiamo agito in amore, perché vogliamo il bene per chi ha perso tutto, e nessuno ha avuto invidia per quello che stava facendo l'altro per aiutare; ognuno ha avuto un compito, chi di andare tra i terremotati,  chi di allestire la sala per i concerti, chi di stampare le locandine, chi di scrivere articoli, chi di cucinare, chi di suonare, chi di recitare, chi di cantare.Nessuno è stato la primadonna, nessuno si è vantato e nessuno si è gonfiato per quello che ha fatto, e abbiamo cercato di riempire con la tessera della giusta forma la casella del puzzle che si chiama Montefiascone.Nel fare questo molti  sono andati contro il proprio interesse, mettendoci soldi, benzina, tempo. Sia noi di chiesa, sia  gli amici fuori della chiesa che ci hanno dato una mano i musicisti, le attrici... pur di portare un sorriso a chi lo ha perso.Alcuni potrebbero stupirsi, o rimanere amareggiati del perché non siamo “cresciuti numericamente” dopo aver applicato quello che Paolo dice.Paolo dice che l'amore E' così... ma non dice che verremo premiati dal mondo... Il mondo è abituato a distruggere chi ama: vi ricordate Gesù?“Nessuno ha amore più grande di quello di dare la sua vita per i suoi amici. Voi siete miei amici, se fate le cose che io vi comando.” (Giovanni 15:13-14)Il mondo non ha premiato Gesù... lo ha ucciso... ma egli è risuscitato! E ci chiede di continuare a FARE! Fare l'amore, costruirlo, indipendentemente se siamo cento, o dieci, o uno.Fare,  continuare a costruire il regno di Dio, perché noi siamo il suo corpo, che siamo in mille, in cento, in dieci, o in due.Se FATE le cose che io vi comando: L'amore non è un sentimento, l'amore è una azione!  E va fatto comunque, non importa in quanti siamo a farlo!Preghiamo.GUARDA LE DIAPOSITIVE DEL MESSAGGIOGUARDA IL MESSAGGIO IN BASSA RISOLUZIONE SU FACEBOOKGUARDA IL  MESSAGGIO IN BASSA RISOLUZIONE SU INSTAGRAM ---GUARDA IL VIDEO DEL MESSAGGIO IN HD

LiberaMente
267- L'Effetto del Cibo sulla Mente con Daniela Zeziola

LiberaMente

Play Episode Listen Later Aug 22, 2022 39:57


La relazione tra cibo e mente è fondamentale ma troppo spesso ce lo dimentichiamo. Molti di noi sottovalutano il potere di un'alimentazione sana sul proprio benessere mentale e fisico. Ne parliamo con Daniela Zeziola esperta pasticciera e autrice del podcast "A Tavola con Giulio Cesare" direttamente live dalla Casa del Podcast a Roma.***

SBS Italian - SBS in Italiano
Trump non risponde ai giudici di New York, appellandosi al Quinto emendamento

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Aug 11, 2022 10:25


Molti i procedimenti giudiziari che coinvolgono l'ex presidente, in aggiunta all'inchiesta politica del Congresso sul suo ruolo nelle rivolte del 6 gennaio 2021.

SBS Italian - SBS in Italiano
Su SBS TV questa settimana: Cultura indigena, sport e molti film biografici

SBS Italian - SBS in Italiano

Play Episode Listen Later Aug 4, 2022 10:01


Cosa vedere sui canali televisivi SBS? Ecco i nostri consigli per la settimana dal 5 al 12 agosto.

Focus economia
Gas, accordo Ue per riduzione consumi. L Italia dovrà tagliare solo il 7%

Focus economia

Play Episode Listen Later Jul 26, 2022


I ministri dell Energia dell Unione Europea riuniti a Bruxelles hanno trovato un accordo per ridurre in modo coordinato i propri consumi di gas e aiutare così la Germania, dopo una nuova drastica riduzione delle consegne russe. Inizialmente l obiettivo Ue di risparmio del gas, come ha spiegato il ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani, a margine del Consiglio Energia a Bruxelles, «era un 15% uguale per tutti, che era un po complicato, adesso è stato specializzato Paese per Paese. Nel caso dell Italia, con le regole sviluppate, dovremmo risparmiare il 7% rispetto alla media dei gas annuali per gli ultimi cinque anni». Unico paese a opporsi l Ungheria. Lo riferiscono fonti diplomatiche. Per l approvazione del pacchetto era richiesta la maggioranza qualificata. Il voto contrario di Budapest è stato quindi ininfluente. Ne parliamo conAdriana Cerretelli, editorialista Sole 24 Ore. Il turismo riparte, è pronto a tornare ai livelli pre crisi? Con la guerra ancora in corso e le tensioni per l'energia c'è ancora grande incertezza ma alcuni settori sono ripartiti a cominciare dal turismo. Molti protagonisti del settore sostengono che sarà una stagione molto positiva ma non sono poche le incognite: dal caos voli all'aumento dei prezzi, passando per la difficoltà di reperire lavoratori. Ne parliamo conLorenzo Giannuzzi, direttore generale Forte Village di Santa Margherita di Pula, e con Marcello Mangia, Presidente di Aeroviaggi S.p.A, proprietaria del brand commerciale Mangia's, Resorts and Clubs. Aerei nel caos con la ripresa che resta fragile. Ma non in Italia Dopo gli aeroporti inglesi e quelli olandesi, ora a lasciare a terra i passeggeri sono i dipendenti di Lufthansa dei servizi di terra degli aeroporti tedeschi che hanno indetto uno sciopero per domani rivendicando migliori condizioni di lavoro in vista del nuovo round di negoziati sui salari per chiederne un aumento del 9,5 per cento. Un nuovo tassello nel puzzle delle interruzioni dei voli che i passeggeri di tutta Europa stanno subendo da settimane a causa della carenza di personale nelle strutture del trasporto aereo. Per quanto riguarda l'Italia, gli aeroporti nostrani sembrano avere meno problemi e, secondo Enav, dopo la crisi della pandemia, vi è una sensibile ripartenza. A inizio estate 2022 il numero dei passeggeri trasportati si avvicina a quanto registrato nel corso del 2019 e in alcuni casi è addirittura superiore. Preoccupa però la situazione di ITA, la cui vendita potrebbe arenarsi a causa della caduta del governo. Approfondiamo il tema con Andrea Giuricin, Docente di Economia dei Trasporti all'Università Bicocca di Milano.

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!
PAROLE italiane SIMILI ma con Significati DIVERSI!

Learn Italian with LearnAmo - Impariamo l'italiano insieme!

Play Episode Listen Later Jul 11, 2022 17:45


Spesso ricevo domande del tipo: “Ma queste due parole sono completamente sinonimiche? Oppure hanno delle differenze? Perché a me sembra che siano uguali…”! In effetti in italiano ci sono molte parole che sono simili, per il significato o per l'aspetto, e per questo possono trarre in inganno gli studenti e far pensare che si possano usare in maniera intercambiabile... quando in realtà molto spesso hanno delle differenze! Dunque, è necessario conoscerle, così da poterle utilizzare nei giusti contesti ed evitare di dire una cosa per un'altra. Per questo motivo, ho deciso di creare una lista con coppie (e un trio) di parole che confondono spesso i miei studenti! PAROLE italiane SIMILI... MA DIVERSE! Nella lista qui sotto troverete otto coppie di parole che sembrano simili, ma che in realtà hanno significati diversi. Per ogni coppia troverete una definizione di ciascuna parola -o verbo- e almeno un esempio, in modo da poterli paragonare e capirne le differenze! 1 - SPETTARE vs MERITARSI Cominciamo subito con qualcosa di molto interessante! Siete familiari con questi due verbi? Molti stranieri li confondono, ma vediamo di fare chiarezza sui loro significati...! SPETTARE indica che un lavoro, un compito o una mansione è competenza di qualcuno in particolare, che quella persona e solo quella persona deve compierlo, perché è un suo dovere per nascita, per lavoro, per contesto sociale e così via. “Spettare” si coniuga proprio come “piacere”, quindi il soggetto è il compito, mentre la persona che deve svolgere quel compito è il complemento indiretto (introdotto dalla preposizione A). Mi spiego meglio con degli esempi: La decisione sulla nuova autostrada spetta al sindaco e a nessun altro. oppure... Spettava a lei capire cosa fare della sua vita. ...o ancora... L'educazione dei figli è sempre spettata alla famiglia. Spettare, però, è anche utilizzato per riferirsi a qualcosa che è dovuto a qualcuno perché ne ha diritto. Ad esempio: Ora che abbiamo venduto la nostra compagnia, mi devi dare la parte di denaro che mi spetta*!(*mi spetta = spetta A me!) MERITARSI significa, invece, possedere o ottenere i requisiti e le caratteristiche necessarie per ricevere un determinato trattamento (sia positivo che negativo). Ad esempio: Dopo un anno di duro lavoro, mi merito una bella vacanza. oppure... Ti sei comportato male con Luca e lui ora non ti parla più: te lo sei meritato! ...o ancora... Si meriterebbe una bella punizione per il modo sgarbato con cui ha risposto ai suoi genitori! 2 - TERRENO vs TERRESTRE La parola TERRENO si riferisce a ciò che riguarda la terra come luogo di passaggio, opposto al cielo, luogo dell'eternità. L'aggettivo “terreno”, quindi, sottolinea i caratteri di provvisorietà  e mondanità del nome a cui si riferisce, che appartiene alla vita concreta e non a quella dopo la morte. Per esempio: Luca è un materialista: è troppo legato ai beni terreni. oppure... Il cibo è uno dei più gradevoli piaceri terreni. TERRESTRE, invece, si riferisce alla Terra dal punto di vista geofisico, cioè indica che una determinata cosa riguarda o è in qualche modo legata al nostro pianeta. Per esempio: Oggi a scuola abbiamo studiato i movimenti di rotazione terrestre. oppure... La superficie terrestre corrisponde a poco più di 510 milioni di chilometri quadrati. 3 - SPACCARE vs SPACCARSI SPACCARE significa rompere qualcosa, spesso con un colpo violento e deciso - come nell'esempio: Francesco sta usando l'ascia per spaccare la legna. ... ma può essere usato anche in senso figurato, ad esempio: Se non la smette di provocarmi, gli spacco la faccia. Ovviamente in quest'ultimo caso si tratta principalmente una minaccia, che implica sì qualche schiaffo o pugno, ma non una “rottura totale”! SPACCARSI viene spesso usato sempre con il significato di “rompere”,